Nanoreef

Se hai tutto da imparare... benvenuto!

Moderatori: gem1978, roby70

Rispondi
Avatar utente
aleph0
PRO Tecnica
Messaggi: 2568
Iscritto il: 02/01/17, 2:06

Nanoreef

Messaggio di aleph0 » 19/06/2017, 23:01

Diciamo che finché sei sotto i 10 µS/cm, quindi circa 6 ppm (TDS) potresti ancora andar bene.
In ogni caso prima di acquistare un impianto di osmosi, fossi in te, controllerei la conducibilità dell'acqua di rubinetto, perchè se fosse troppo alta allora acquistare un qualsiasi impianto non converrebbe, perché otterresti acqua dopo la membrana ancora troppo dura, tanto vale comprare l'acqua dell'eurospin e filtrare quest'ultima ulteriormente con delle resine.
In ogni caso, controlla l'acqua del negoziante, se ha una conducibilità inferiore ai 20-30 µS/cm puoi benissimo filtrare anche quest'acqua con delle resine.
Questi utenti hanno ringraziato aleph0 per il messaggio:
Vaarda (20/06/2017, 1:50)

Avatar utente
Vaarda
star3
Messaggi: 75
Iscritto il: 07/04/17, 10:21

Nanoreef

Messaggio di Vaarda » 20/06/2017, 1:51

Ok grazie ragazzi domani mi porto il coduttimetro dietro e vediamo che succede

Avatar utente
Freef
star3
Messaggi: 403
Iscritto il: 28/04/17, 19:57

Nanoreef

Messaggio di Freef » 20/06/2017, 7:05

Secondo me 6ppm son tanti, comunque sono d'accordo sulla questione dell'acqua in ingresso, perché se hao un 700ppm in ingresso ti ci vuole un signor impianto, che per un nano sarebbe sprecato

Avatar utente
Vaarda
star3
Messaggi: 75
Iscritto il: 07/04/17, 10:21

Nanoreef

Messaggio di Vaarda » 20/06/2017, 13:34

Freef ha scritto: Secondo me 6ppm son tanti, comunque sono d'accordo sulla questione dell'acqua in ingresso, perché se hao un 700ppm in ingresso ti ci vuole un signor impianto, che per un nano sarebbe sprecato
Ho controllato e la mia acqua a casa ha 254 ppm secondo te posso mettere un impianto ad osmosi casalingo ( quello da 70€ per intederci :) ) ?

Avatar utente
Freef
star3
Messaggi: 403
Iscritto il: 28/04/17, 19:57

Nanoreef

Messaggio di Freef » 20/06/2017, 13:48

Vaarda ha scritto:
Freef ha scritto: Secondo me 6ppm son tanti, comunque sono d'accordo sulla questione dell'acqua in ingresso, perché se hao un 700ppm in ingresso ti ci vuole un signor impianto, che per un nano sarebbe sprecato
Ho controllato e la mia acqua a casa ha 254 ppm secondo te posso mettere un impianto ad osmosi casalingo ( quello da 70€ per intederci :) ) ?
Anche la mia è sul quel range li, con un impianto standard puoi gestire in media fino ad un 3/400ppm (almeno così ho notato nelle varie schede dei prodotti).

In ogni caso un impianto osmosi per marino deve essere costituito da almeno questi stadi, sedimenti, carbone, membrana e resine, senza resine non potrai mai avere acqua d'osmosi senza fosfati, nitrati e silicati.

Ora non so che impianto stai valutando, ma ti consiglio di prenderlo nuovo, perché se lo prendi usato, dovrai cambiare comunque tutte le cartucce perché nel trasporto si seccheranno.
I migliori sono quelli a bicchiere, perché tralasciando che tengono più materiale filtrante, fanno lavorare meglio il tutto e quindi hanno una maggior durata.
In ogni caso, per un nanoreef va bene anche uno in linea, basta che abbia i vari filtri in verticale, perché in orizzontale si esauriscono prima lavorando male.
La differenza di prezzo da uno a bicchieri ad uno in linea è di un paio di decine di euro, ma valutando che le ricariche costano uguali e hanno più prodotto, secondo me conviene.

Controlla anche la pressione in ingresso, perché se non è sufficiente la membrana lavora male, con conseguente scarsa qualità dell'acqua.

Avatar utente
Vaarda
star3
Messaggi: 75
Iscritto il: 07/04/17, 10:21

Nanoreef

Messaggio di Vaarda » 20/06/2017, 14:01

Grazie per le info ora vedo e mi documento. Ho tempo sufficiente a disposizione per valutare bene sull'osmosi. Giovedì vado a prendere la lampada da 18 LED da 3 w l'uno 12 bianchi e 6 blue attinici dimmerabili a 69 € le rocce vive a 10€ ( garantite cosi mi assicura il mio amico e il negoziante che le vende ) la pompa di movimento hydor 900 l/h a 22€ e acqua per riempire l'acquario più 20 lt per i rabocchi e i batteri.

Avatar utente
Freef
star3
Messaggi: 403
Iscritto il: 28/04/17, 19:57

Nanoreef

Messaggio di Freef » 20/06/2017, 14:56

Vaarda ha scritto: la lampada da 18 LED
Che lampada è?
Vaarda ha scritto: acqua per riempire l'acquario più 20 lt per i rabocchi
Vorresti dire che prendi l'osmosi per preparare con il sale l'acqua per riempire la vasca e 20l in più da usare per i rabbocchi, oppure che prendi acqua già salata per riempire la vasca e l'acqua per i rabbocchi?

Se è la prima, assicurati che sia ottima (se lo fosse non ha senso prendere un impianto, in caso contrario, non ha senso fare la maturazione con dell'acqua pessima), se è la seconda, ti sconsiglio l'acqua già salata perché va tenuta in movimento e non ferma in una tanica, precipitano gli elementi

Avatar utente
Robi.c
Moderatore Globale
Messaggi: 2985
Iscritto il: 05/11/15, 23:44

Nanoreef

Messaggio di Robi.c » 20/06/2017, 15:15

Esatto, se è acqua buona puoi risparmiarti l'impianto, se non è buona non devi riempire la vasca...
Io ho preso un impianto a bicchieri e ho aggiunto io le resine nel Post membrana, uscita a 0 us e speso circa 90 euro
Un saluto

Avatar utente
Freef
star3
Messaggi: 403
Iscritto il: 28/04/17, 19:57

Nanoreef

Messaggio di Freef » 20/06/2017, 15:29

Non avere fretta, fidati, io ho avviato un nano con l'acqua del negozio fidandomi che fosse buona (dato che aveva una vasca di molli decente in esposizione ed essendo alle prime armi ci sono cascato), risultato?, buttato le rocce e ripartito da zero, perché la maturazione non dura giorni, ma settimane (se si parte da zero, ovvio che se si traslocano le rocce è un altro discorso), in queste settimane non si fanno cambi d'acqua e quindi tutti i fosfati, nitrati e silicati, vengono si consumati dalle alghe (se fosse un avvio classico) ma avevendo già quantità in acqua di questi elementi, le rocce assorbiscono il tutto e poi lo rilasciano gradualmente, in conclusione, se inizi ad usare acqua buona, usare resine anti fosfati, dopo mesi e parecchi soldi spesi dovresti risolvere il problema.

Il marino non è difficile, ma se si parte con il piede sbagliato, si spenderanno molti soldi e tempo.
Questi utenti hanno ringraziato Freef per il messaggio:
Vaarda (20/06/2017, 18:08)

Avatar utente
aleph0
PRO Tecnica
Messaggi: 2568
Iscritto il: 02/01/17, 2:06

Nanoreef

Messaggio di aleph0 » 20/06/2017, 16:51

Vaarda ha scritto: la mia acqua a casa ha 254 ppm
Ok, sei molto fortunato.
Ti serve solo un impianto necessariamente con membrana da 50. Non 75, non 100, le membrane da 50 sono migliori delle altre in termini di qualità, e siccome ate ne serviranno pochissimi litri per volta, non ti interessa per per 5 litri dovrai aspettare un'ora ;).
In ogni caso, supponendo che la membrana lavori al 97% e supponendo un TDS pari a 300 ppm (tutto ciò per eccesso) avrei una riduzione dall'acqua di partenza pari a circa 9 TDS (se hai misurato in µS/cm i calcoli sono uguali). In realtà se la pressione è sufficiente, la membrana potrebbe ridurre anche del 98,99% e otterresti acqua ancora più pura. In ogni caso staresti sotto i 10 ppm (sempre parlando di TDS), il che è ottimo. Con 1 kg di resine probabilmente ci duri un anno, considera che queste costano intorno ai 15€, ma avrai acqua di osmosi doc. Prendi un impianto qualsiasi, che sia in linea o a bicchieri. Con un impianto a bicchiere si riescono a prendere i filtri di ricambio anche per 2-3€ contro i 7-8€ dei filtri in linea. Considera che questi filtri verranno cambiati ogni 5-6 mesi. Quindi alla fine con quelli a bicchiere risparmieresti, ma stiamo parlando comunque di un risparmio totalmente nella norma, nulla di esorbitante.
Quindi se preferisci, prendi pure un impianto in linea purchè abbia, oltre cartuccia sedimenti, carbone e membrana, ovviamente, anche un ultimo contenitore per delle resine che acquisterai separatamente.
In questo modo avrai acqua perfetta con un costo tra l'altro molto molto basso, come tu stesso puoi vedere.

Il mio consiglio, nonché già datoti dagli altri, è quel di partire con acqua prodotta da te con certezza che sia realmente acqua di osmosi.
Partire con acqua dove ci sono fosfati e nitrati significa dar da mangiare alle alghe ancora prima che il sistema stesso possa produrre NO3- e PO43-, capisci anche tu che non è assolutamente conveniente. Inoltre ad ogni rabbocco andresti a dare cibo per le alghe.

Fai finta che non abbia detto nulla, nel caso in cui l'acqua che vorresti prendere avesse conducibilità a 0.
In caso contrario, meglio aspettare un po'.
Questi utenti hanno ringraziato aleph0 per il messaggio:
Vaarda (20/06/2017, 17:38)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Alix, BollaPaciuli, gem1978, Nducciuredda, sgaset e 9 ospiti