Il mio primo paludario

I tuoi risultati, ma soprattutto come li hai ottenuti

Moderatori: cicerchia80, trotasalmonata

Rispondi
Avatar utente
robby2305
star3
Messaggi: 671
Iscritto il: 30/01/15, 9:56

Il mio primo paludario

Messaggio di robby2305 » 03/12/2017, 10:38

Descrizione:
La vasca misura 70*40*45 è aperta ed è la stessa vasca che vedete qua mostraci-il-tuo-acquario-e-non-solo-con ... 2971.html
Nel precedente allestimento avevo via via spostato la mia attenzione verso la parte emersa della vasca, per questo motivo ho deciso di allestire nuovamente da zero e provare a cimentarmi in quello che di fatto è il mio primo paludario.
Purtroppo l’idea che avevo inizialmente si è infranta ai primi tentativi di allestimento. Infatti, come già accadde per il layout precedente, la disposizione della vasca con vista sui due lati lunghi più un terzo corto non mi permette di andare ad “appoggiarmi” sul vetro posteriore lungo con terrazze o rocciate che andrebbero a precludere la vista della vasca da uno dei due lati.
E’ nata cosí l’idea di creare una rocciata longitudinale alla vasca con le radici incastrate tra le rocce che si vanno ad ancorare sul fondo come se fossero mangrovie. La parte emersa della vasca è costituita da una pietra piatta che funge da cascatella raccogliendo l’acqua dell’uscita filtro.
Al centro delle rocciata ho ricavato varie caverne che i Macmasteri utilizzano per riparasi e deporre le uova.
L’inclinazione del fondo dovrebbe dare l’idea di trovarsi in prossimità di una riva del fiume che accoglie l’acqua “piovana” che arriva da sopra.


Data di Avvio:
12 Nov 2017, ma il filtro è in funzione da anni.


Sistema di filtraggio:
Filtro esterno Eheim Classic 350 caricato con spugna larga, bio balls, cannolicchi e lana di perlon.


Sistema di illuminazione:
L'illuminazione è affidata ad una plafoniera 4x 24W T5 tutti a 6.500K. Ma per questo allestimento utilizzerò solo 2 dei 4 neon.
Fotoperiodo attuale 4 ore e mezza, da portare gradualmente a 8/10 ore.


Allestimento:
Il fondo è composto da lastre di polistirene estruso al centro della vasca per dissipare il peso delle pietre sovrastanti, lapillo vulcanico e da un fondo scuro con granulometria da 1 o 2 mm. Tra il lapillo e il fondo c’e’ una rete a maglie abbastanza fini per non permettere ai due fondi di mischiarsi lasciando un buon ricircolo al livello del lapillo che in questo modo può aiutare nella filtrazione.
In più ho riutilizzato alcune manciate del vecchio fondo per aiutare la maturazione della nuova vasca.
Le rocce utilizzate sono di arenaria e sono il materiale di scarto per la costruzione di alcuni muri che i miei zii hanno fatto in campagna.

Manutenzione:
La manutenzione è nulla se non per le potature di Egeria e relativi ripianti delle sue talee appena tagliate.
Cambi d'acqua per ora non ne ho fatti ma rabbocco solo quella che evapora.
Nessuna sifonatura del fondo.
Rabbocco con acqua di rubinetto e acqua demi qualora servisse per diminuire conduttività o abbassare durezze.


Fauna:
18 Cardinali , 1 Oto (unico superstite di un gruppetto decimato nel corso degli anni), 1 coppia di Macmasteri.


Alimentazione:
Non alimento i pesci con vivo o surgelato, ma fornisco loro una dieta abbastanza varia composta a rotazione da micro granuli della Hikari, Chironomus liofilizzati, tablets da fondo alla spirulina, Ficcomix SHG e Tubifex SHG. Un paio di giorni a settimana dieta.


Flora:
Le piante sono sempre le stesse del precedente allestimento;
- Fondo: Egeria ed Helanthium Tenellum.
- Galleggianti: Limnobium e Phyllanthus Fluitans.
- Semiemerse/Emerse: Ophiopogon japonicus ‘Nana, Hemigraphis colorata, Hydrocotyle Leucocephala ed Anubias Nana; tutte ancorate a rocce e legni con
le sole radici libere in acqua.

Sto ancora valutando quali altre piante inserire per completare la parte emersa, soprattutto nella parte dietro alla cascatella.

In piú mi piacerebbe ricoprire di muschi le pietre emerse.


Fertilizzazione:
Ancora non ho iniziato a fertilizzare per dare tempo alle piante di adattarsi ai nuovi parametri chimici della vasca ed anche perchè al momento sono solo a 4 ore e mezzo di fotoperiodo.
Quando il fotoperiodo tornerà a pieno regime (circa 8/10 ore) fertilizzeró tramite PMDD.


Somministrazione della CO2:
Assente perchè la maggior parte delle piante è semiemersa e quindi la prendono da fuori.


Valori dell'acqua:
pH 6,5 / KH 3 / GH 5 / NO2- assenti / NO3- intorno ai 30
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Roberto

Avatar utente
Elisabeth
star3
Messaggi: 5551
Iscritto il: 16/07/17, 8:46

Il mio primo paludario

Messaggio di Elisabeth » 03/12/2017, 10:48

Bellissimo :ymapplause: ...Anche prima era stupendo...ma oddio quanto mi piace la cascata :x
Perchè hai cambiato l'allestimento? Potevi lasciarlo com'era e fare il paludario a parte :D
Che invidia...Io vorrei tutte le vasche aperte...ma con il fattore G sempre in agguato mi è impossibile :ymsigh:
EDIT: ops...non avevo notato gli gnomi da giardino in miniatura :)) Ma sono stati una tua idea? :-?
Ultima modifica di Elisabeth il 03/12/2017, 10:51, modificato 1 volta in totale.
"Gli uomini discutono, la Natura agisce" (Voltaire)

"Il contatto con la bellezza della natura mi fa sopportare meglio le bruttezze e cattiverie del mondo " ( io :D )

Avatar utente
Ketto
PRO Bricolage
Messaggi: 1070
Iscritto il: 22/08/17, 18:17

Il mio primo paludario

Messaggio di Ketto » 03/12/2017, 10:49

Che dire.... è una meraviglia! :ymapplause:

Avatar utente
robby2305
star3
Messaggi: 671
Iscritto il: 30/01/15, 9:56

Il mio primo paludario

Messaggio di robby2305 » 03/12/2017, 10:54

Elisabeth ha scritto: Perchè hai cambiato l'allestimento? Potevi lasciarlo com'era e fare il paludario a parte
Magari!!! Purtroppo con un bimbo in arrivo tra poche settimane se mettevo un altro acquario in casa nasceva senza papà =)) =))
Roberto

Avatar utente
Elisabeth
star3
Messaggi: 5551
Iscritto il: 16/07/17, 8:46

Il mio primo paludario

Messaggio di Elisabeth » 03/12/2017, 11:05

robby2305 ha scritto:
Elisabeth ha scritto: Perchè hai cambiato l'allestimento? Potevi lasciarlo com'era e fare il paludario a parte
Magari!!! Purtroppo con un bimbo in arrivo tra poche settimane se mettevo un altro acquario in casa nasceva senza papà =)) =))
:)) Tu di al fattore M che è per il bambino ;) in quanto istruttivo bla bla bla....Poi le compri un bel mazzo di fiori e il gioco è fatto :ymdevil: Coinvolgila...falle credere che è stata una sua idea :ymdevil: Voi maschi proprio non siete buoni in astuzia 8-| :))
"Gli uomini discutono, la Natura agisce" (Voltaire)

"Il contatto con la bellezza della natura mi fa sopportare meglio le bruttezze e cattiverie del mondo " ( io :D )

Avatar utente
marcello
star3
Messaggi: 3276
Iscritto il: 26/09/17, 20:27

Il mio primo paludario

Messaggio di marcello » 03/12/2017, 11:12

Molto bello :ymapplause:



Parere personale , metterei qualche piccolo muschio ai lati della cascatella
e poi un paio di Orchidee...pensa che fiori ti faranno .

:-h

Ps. Elisabeth , si sa che l' astuzia è femmina, poi dipende dalla percentuale del cheto vivere...

Avatar utente
robby2305
star3
Messaggi: 671
Iscritto il: 30/01/15, 9:56

Il mio primo paludario

Messaggio di robby2305 » 03/12/2017, 18:05

Elisabeth ha scritto:
03/12/2017, 11:05
robby2305 ha scritto:
Elisabeth ha scritto: Perchè hai cambiato l'allestimento? Potevi lasciarlo com'era e fare il paludario a parte
Magari!!! Purtroppo con un bimbo in arrivo tra poche settimane se mettevo un altro acquario in casa nasceva senza papà =)) =))
:)) Tu di al fattore M che è per il bambino ;) in quanto istruttivo bla bla bla....Poi le compri un bel mazzo di fiori e il gioco è fatto :ymdevil: Coinvolgila...falle credere che è stata una sua idea :ymdevil: Voi maschi proprio non siete buoni in astuzia 8-| :))
Purtroppo ora come ora sono e ci saranno a breve troppi fattori... M / B / G...è tutto un gioco di equilibri.
In più dove avrei messo la seconda vasca ora c'e' un bel lettino per il pupo :D

Certo che se poi quando il bimbo inizierà a parlare dirà (sotto suggerimento del papà) : "mamma, papà...mi comprate un acquario?" :ymparty: :ymparty: :ymparty:
Roberto

Avatar utente
robby2305
star3
Messaggi: 671
Iscritto il: 30/01/15, 9:56

Il mio primo paludario

Messaggio di robby2305 » 03/12/2017, 18:06

marcello ha scritto: Parere personale , metterei qualche piccolo muschio ai lati della cascatella
e poi un paio di Orchidee...pensa che fiori ti faranno .
Anche io pensavo ai muschi sulle rocce emerse, ma l'idea delle orchidee è una chicca!! Non sono esperto in orchidee, come e dove potrei piantarle?
Roberto

Avatar utente
marcello
star3
Messaggi: 3276
Iscritto il: 26/09/17, 20:27

Il mio primo paludario

Messaggio di marcello » 03/12/2017, 18:27

Di orchidee no so poco, l' unica che vive sott' acqua è la Spirantes Cernua , fa comunque i fiori emersi ma sono piccoli e bianchi ( ammesso che ricordo bene ).
Sicuramente ti sapranno rispondere .

Come muschio ci vedrei il fontanilis , un po' di acqua che scorre sotto le radici dovrebbe vivere ( patisce un po' il caldo ).

Mi sono permesso di modificare una tua foto, le orchidee puoi metterle con un vasetto , il tutto mascherato da muschio o qualche altra piantina.

Poi " come piace a te " .

:-h
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Elisabeth
star3
Messaggi: 5551
Iscritto il: 16/07/17, 8:46

Il mio primo paludario

Messaggio di Elisabeth » 03/12/2017, 19:27

@robby2305 : la maggior parte delle orchidee sono epifite....Basta che le appoggi sulle pietre o legate sui legni emersi e poi pian piano si ancoreranno da sole....Puoi prendere delle mini phalaenopsis che si trovano in qualsiasi garden center
12274396_10205232188872919_3442280752797375017_n.jpg
Oppure è molto bella e profumatissima la miltonia
18622536_10209291935564049_1798550753734308260_n (2).jpg
Una che vuole molta umidità è il paphiopediluim
paphiopedilum_spicerianum.jpg
Anche qualche piccola felce ci starebbe bene....Tipo il capelvenere
capelvenere1.jpg
Se le prendi in vaso le orchidee, per districargli le radici dal bark senza danneggiarle, leva prima il grosso e poi tieni in ammollo le radici in acqua tiepida (non bollente :) ) ....Una volta al mese gli nebulizzi un po' di concime sulle radici....L'importante è che le radici non asciughino troppo se no si mummificano....
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
"Gli uomini discutono, la Natura agisce" (Voltaire)

"Il contatto con la bellezza della natura mi fa sopportare meglio le bruttezze e cattiverie del mondo " ( io :D )

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti