Allelopatia

Galleggianti, palustri... acquatiche

Moderatori: Nijk, Marta

Rispondi
Avatar utente
salvoml81
star3
Messaggi: 508
Iscritto il: 06/05/14, 17:24

Allelopatia

Messaggio di salvoml81 » 01/03/2015, 18:35

Ciao ragazzi come da titolo, vorrei capire, in generale , in base alle vostre esperienze , i tempi che le piante immettono sostanze allelopatiche, iniziando magari da quelle più comuni come egeria densa e najas ecc... ho questa curiosità da molto tempo :D

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17263
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Allelopatia

Messaggio di cuttlebone » 01/03/2015, 19:08

Se hai letto l'articolo sull'Allelopatia tra le piante d'acquario, saprai già che non e possibile semplificare come vorresti tu, e come piacerebbe anche a noi [emoji12]
Non ci sono tempi fissi. Solitamente, in una gestione cd ortodossa, quella con i soliti cambi calendarizzati uno a settimana cascasse il mondo, potresti probabilmente tenere insieme di tutto perché le sostanze allelopatiche prodotte finirebbero diluite con i cambi.
Discorso diverso se i cambi li fai una volta all'anno (o anche meno...) come qualcuno qui da Noi. In tal caso, nell'acqua si realizza una tale concentrazione di sostanze che le incompatibilità si manifestano sicuramente.
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
salvoml81
star3
Messaggi: 508
Iscritto il: 06/05/14, 17:24

Re: Allelopatia

Messaggio di salvoml81 » 01/03/2015, 21:25

Capito , grazie lo stesso ;) certo allungare i tempi dei cambi , come dici tu, è l'unica soluzione :D :D

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17263
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Re: Allelopatia

Messaggio di cuttlebone » 01/03/2015, 22:50

salvoml81 ha scritto:Capito , grazie lo stesso ;) certo allungare i tempi dei cambi , come dici tu, è l'unica soluzione :D :D
Salvo, io non ho detto di allungare i tempi dei cambi...[emoji15]
Tu mi hai chiesto i tempi nei quali le piante manifestano le allelopatie ed io ti ho risposto con un esempio sulla frequenza dei cambi, circostanza che può occultare alcune allelopatie.
O era un'altra, la domanda? [emoji6]
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
salvoml81
star3
Messaggi: 508
Iscritto il: 06/05/14, 17:24

Re: Allelopatia

Messaggio di salvoml81 » 02/03/2015, 1:29

cuttlebone ha scritto:
salvoml81 ha scritto:Capito , grazie lo stesso ;) certo allungare i tempi dei cambi , come dici tu, è l'unica soluzione :D :D
Salvo, io non ho detto di allungare i tempi dei cambi...[emoji15]
Tu mi hai chiesto i tempi nei quali le piante manifestano le allelopatie ed io ti ho risposto con un esempio sulla frequenza dei cambi, circostanza che può occultare alcune allelopatie.
O era un'altra, la domanda? [emoji6]
era quella mi sono espresso male io ;)

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20404
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Allelopatia

Messaggio di Rox » 02/03/2015, 1:55

Non dipende solo dai cambi.
Basta qualche decimale di pH, una carenza qualsiasi, perfino le lampade... è l'allelopatia si manifesta in modo differente.

Scienziati diversi, in luoghi diversi, hanno fatto esperimenti con il caso più famoso: Miryiophyllum spicatum.

- Nel primo caso, (in India) la produzione di allelochimici era irrisoria, richiedeva tempi lunghissimi.

- Nel secondo caso (in Florida) gli hanno dato bombe di fosfati fino a 5-6 mg/litro, un valore che nessuno di noi si sognerebbe di tenere in acquario.
Risultato: dopo tre giorni c'era una quantità di allelochimici da paura; hanno provato a metterci una decina di specie tra diatomee, alghe verdi e cianobatteri... e morivano prima di attecchire.

E' anche per questo che l'allelopatia è oggetto di discussione.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
salvoml81
star3
Messaggi: 508
Iscritto il: 06/05/14, 17:24

Re: Allelopatia

Messaggio di salvoml81 » 02/03/2015, 15:10

Grazie Rox, come sempre esaustivo ;) ti chiedo sempre per curiosità : è lecito affermare che aumentando la potenza di illuminazione si potrebbe avere più produzione di sostanze allelopatiche ? lo so che è difficilissimo dirlo in generale però si potrebbe avere una idea sul biotopo ?

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20404
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Allelopatia

Messaggio di Rox » 02/03/2015, 15:45

salvoml81 ha scritto:è lecito affermare che aumentando la potenza di illuminazione si potrebbe avere più produzione di sostanze allelopatiche?
No... è un'affermazione troppo generica.
Sarebbe come dire che le donne francesi sono più belle delle tedesche, perché magari ne abbiamo conosciute 4 o 5 e ci è sembrato così.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
salvoml81
star3
Messaggi: 508
Iscritto il: 06/05/14, 17:24

Re: Allelopatia

Messaggio di salvoml81 » 02/03/2015, 15:52

Immaginavo ma almeno mi sono tolto il dubbio ;)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 2 ospiti