Cabomba senza CO2.

Galleggianti, palustri... acquatiche

Moderatori: scheccia, For, Nijk

Rispondi
Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20394
Iscritto il: 07/10/13, 0:03
Profilo Completo

Re: Cabomba senza CO2.

  • Cita

Messaggio di Rox » 16/01/2016, 21:49

Sugli internodi della Cabomba ne ho sentite di tutti i colori, ma dopo 7-8 anni che la coltivo, ormai mi fido soltanto...
  • 1) ...della mia esperienza personale.
    2) ...di come cresce in natura.
Quindi, non do retta più a nessuno... vi dico quello che ho capito io.

Per la sua forma segmentata, la Cabomba riesce ad assorbire un'enorme quantità di nutrienti, direttamente dall'acqua.
Per contro, deve rinunciare alla superficie fogliare che hanno le specie a foglia larga.

La conseguenza è piuttosto ovvia: non è efficiente nell'assorbire luce e CO2.
Richiede quantità enormi di entrambe, pertanto si è evoluta con un solo obiettivo: il raggiungimento della superficie.

In tutti gli habitat naturali, fa internodi lunghissimi nella forma sommersa, per poi diventare folta e rigogliosa quando sente l'atmosfera.

In acquario il fenomeno si riduce, sia per la CO2 artificiale, sia per le nostre bombe di potassio (del tutto innaturali).
Ma i nostri "trucchetti" chimici non possono reprimere un istinto naturale, maturato in quella palude della Florida, da 20-30 milioni di anni.
Possiamo solo ridurlo un po'.

L'unico modo per averla "da concorso"... è fare come nei concorsi.
La si lascia crescere orizzontale, in superficie, per 15-20 cm, poi si pota e si ripianta solo la parte alta, cresciuta lassù.
Ma fotografatela alla svelta, nei primi giorni perché poi si rimette subito a cercare la superficie; è inevitabile. :-??
Questi utenti hanno ringraziato Rox per il messaggio:
lucazio00 (17/01/2016, 11:08)
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6857
Iscritto il: 30/08/14, 23:13
Profilo Completo

Re: Cabomba senza CO2.

  • Cita

Messaggio di darioc » 17/01/2016, 10:38

Comunque ieri potando mi sono reso conto che gli internodi sono un po più lunghi di quando avevo la CO2, ma comunque non più di quando avevo molto sodio e la pianta era in superficie. :))

Rox, ma ora la tua cabomba come cresce? :-?
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 28935
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Profilo Completo
Contatta:

Re: Cabomba senza CO2.

  • Cita

Messaggio di cicerchia80 » 17/01/2016, 10:51

darioc ha scritto:Comunque ieri potando mi sono reso conto che gli internodi sono un po più lunghi di quando avevo la CO2, ma comunque non più di quando avevo molto sodio e la pianta era in superficie. :))

Rox, ma ora la tua cabomba come cresce? :-?
comunque dico la mia anche io........ho provato a staccare la CO2,ma dopo una settimana l'ho riattaccata perchè continuava a d allungarsi e a propendere le foglie verso l'alto
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
lucazio00
Moderatore Globale
Messaggi: 10094
Iscritto il: 19/11/13, 11:48
Profilo Completo

Re: Cabomba senza CO2.

  • Cita

Messaggio di lucazio00 » 17/01/2016, 11:07

Rox ha scritto:Sugli internodi della Cabomba ne ho sentite di tutti i colori, ma dopo 7-8 anni che la coltivo, ormai mi fido soltanto...
  • 1) ...della mia esperienza personale.
    2) ...di come cresce in natura.
Quindi, non do retta più a nessuno... vi dico quello che ho capito io.

Per la sua forma segmentata, la Cabomba riesce ad assorbire un'enorme quantità di nutrienti, direttamente dall'acqua.
Per contro, deve rinunciare alla superficie fogliare che hanno le specie a foglia larga.

La conseguenza è piuttosto ovvia: non è efficiente nell'assorbire luce e CO2.
Richiede quantità enormi di entrambe, pertanto si è evoluta con un solo obiettivo: il raggiungimento della superficie.

In tutti gli habitat naturali, fa internodi lunghissimi nella forma sommersa, per poi diventare folta e rigogliosa quando sente l'atmosfera.

In acquario il fenomeno si riduce, sia per la CO2 artificiale, sia per le nostre bombe di potassio (del tutto innaturali).
Ma i nostri "trucchetti" chimici non possono reprimere un istinto naturale, maturato in quella palude della Florida, da 20-30 milioni di anni.
Possiamo solo ridurlo un po'.

L'unico modo per averla "da concorso"... è fare come nei concorsi.
La si lascia crescere orizzontale, in superficie, per 15-20 cm, poi si pota e si ripianta solo la parte alta, cresciuta lassù.
Ma fotografatela alla svelta, nei primi giorni perché poi si rimette subito a cercare la superficie; è inevitabile. :-??
Ecco perchè non mi piace...meglio la Limnophila ed il Myriophyllum!
Fosfati 1-10mg/l, nitrati 10-50mg/l Mg 5-10mg/l, K 5-10mg/l. (Secondo la JBL)
Il miglior test in assoluto è il contenuto dell'acquario!
La Vallisneria è la gramigna dell'acquario...o la ami o la odi!
Non infastidite i pesci nell'acquario!

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20394
Iscritto il: 07/10/13, 0:03
Profilo Completo

Re: Cabomba senza CO2.

  • Cita

Messaggio di Rox » 17/01/2016, 13:20

darioc ha scritto:Rox, ma ora la tua cabomba come cresce? :-?
Ieri mattina l'ho potata, ho lasciato solo 3-4 talee a galleggiare.
Aspetto che si infoltiscano e poi le ripianto.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6857
Iscritto il: 30/08/14, 23:13
Profilo Completo

Re: Cabomba senza CO2.

  • Cita

Messaggio di darioc » 17/01/2016, 16:01

Rox ha scritto:
darioc ha scritto:Rox, ma ora la tua cabomba come cresce? :-?
Ieri mattina l'ho potata, ho lasciato solo 3-4 talee a galleggiare.
Aspetto che si infoltiscano e poi le ripianto.
A ecco. :))

Comunque penso che riattccherò la CO2. :)
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
giampy77
Ex-moderatore
Messaggi: 6231
Iscritto il: 26/04/14, 23:10
Profilo Completo

Re: Cabomba senza CO2.

  • Cita

Messaggio di giampy77 » 17/01/2016, 23:34

Io ho sia luce forte che CO2 e devo dire che mettendola sotto ad una CFL da 20w rimane abbastanza compatta senza salire come faceva prima con internodi lunghi. A dire la verità vado più leggero con la mano quando fertilizzo.
La misura dell'intelligenza è data dalla capacità di cambiare quando è necessario. Albert Einstein

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 3 ospiti