Rotala Macrandra

Galleggianti, palustri... acquatiche

Moderatori: Nijk, Marta

Rispondi
Avatar utente
salvoml81
star3
Messaggi: 508
Iscritto il: 06/05/14, 17:24

Rotala Macrandra

Messaggio di salvoml81 » 08/06/2014, 0:59

Come da titolo mi piacerebbe capire , oltre ad un ottima illuminazione , oltre il fatto che dobbiamo avere un rappoto 1:10 tra nitrati e fosfati, i fosfati a 1 ppm , fe in buona quantità e aggiungo un po di potassio (spero di non dire fregnacce)non fa mai male, CO2 sempre sopra i 20 ppm, queste notizie li ho raccolte in giro per la rete , aspettando l'articolo di qualche anima pia come Rox o chi per lui :D :D :D volevo chiedere quante ore di fotoperiodo ha bisogno questa bella pianta e cosa bisogna fare affinché diventi rossa. Vi posto un ramo di rotala macrandra che viene da un mio amico , volevo sapere se è effettivamente rotala macrandra oppure la variante green
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20404
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Rotala Macrandra

Messaggio di Rox » 08/06/2014, 1:42

salvoml81 ha scritto:dobbiamo avere un rappoto 1:10
E' un dato da prendere con estrema elasticità, non come Verbo Divino.
Diciamo pure che puoi fregartene... :D
salvoml81 ha scritto:CO2 sempre sopra i 20 ppm
20 ppm vanno bene per una Bacopa.
Con la Rotala macrandra starei ben più alto.
salvoml81 ha scritto:volevo sapere se è effettivamente rotala macrandra oppure la variante green
Quella è "Green".
Molto più facile da coltivare, l'hanno creata apposta.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
salvoml81
star3
Messaggi: 508
Iscritto il: 06/05/14, 17:24

Re: Rotala Macrandra

Messaggio di salvoml81 » 08/06/2014, 1:45

Rox ha scritto:
salvoml81 ha scritto:dobbiamo avere un rappoto 1:10
E' un dato da prendere con estrema elasticità, non come Verbo Divino.
Diciamo pure che puoi fregartene... :D
salvoml81 ha scritto:CO2 sempre sopra i 20 ppm
20 ppm vanno bene per una Bacopa.
Con la Rotala macrandra starei ben più alto.
salvoml81 ha scritto:volevo sapere se è effettivamente rotala macrandra oppure la variante green
Quella è "Green".
Molto più facile da coltivare, l'hanno creata apposta.
esaustivo come sempre :D :D

Avatar utente
salvoml81
star3
Messaggi: 508
Iscritto il: 06/05/14, 17:24

Re: Rotala Macrandra

Messaggio di salvoml81 » 08/06/2014, 13:30

Rox hai detto che più semplice da coltivare la rotala macrada green in che differisce dalla rotala macrandra cioè quali sono le reali differenze ?

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20404
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Rotala Macrandra

Messaggio di Rox » 08/06/2014, 22:32

salvoml81 ha scritto:Rox hai detto che più semplice da coltivare la rotala macrada green in che differisce dalla rotala macrandra cioè quali sono le reali differenze?
E' verde invece che rossa... tutto qui.
Significa che si accontenta di meno luce, quindi meno ferro, meno CO2, meno tutto.

La vera Rotala macrandra non è come le Ludwigia, che diventano rosse all'occorrenza.
Lei non può diventarlo, deve esserlo per forza: o è rossa, o è morta.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
salvoml81
star3
Messaggi: 508
Iscritto il: 06/05/14, 17:24

Re: Rotala Macrandra

Messaggio di salvoml81 » 08/06/2014, 22:48

Quanta meno luce vuole cioè se ipoteticamente la macrandra rossa vuole 0,8 / 1 w/l la green ne vuole 0,5 ? La quantità indicativa di ferro deve essere 0,2 per entrambe le speci? Si parla di calcolo orientativo ovviamente poi uno ne da a richiesta della pianta come mi hai insegnato ;)

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20404
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Rotala Macrandra

Messaggio di Rox » 09/06/2014, 10:33

salvoml81 ha scritto:Quanta meno luce vuole
Non esistono questi calcoli, in acquario.
In parte sei tu, che vai dietro alla pianta, ma anche lei ti viene incontro, adattandosi alle condizioni che gli dài.

Per una serie di motivi, basta spostare una pianta di 10 cm e la luce gli arriva diversa, sia nell'intensità, sia nello spettro, sia nell'angolazione.
Per lo stesso motivo, 1 W/litro su un 50 litri non è come 1 W/litro su 400.

Secondo me, devi spostare completamente i tuoi punti di riferimento, che sono troppo orientati sull'acquario; questo ti complica la vita.
Nelle tue riflessioni, cerca di pensare alla palude del Bengala, dove le tue piante si sono evolute dalla Preistoria; poi cercherai di riprodurla artificialmente, tra quei quattro vetri.

Se imposti così il tuo ragionamento, la tua vita da acquariofilo sarà molto più facile.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti