Rotala macrandra

Galleggianti, palustri... acquatiche

Moderatori: scheccia, For, Nijk

Rispondi
Avatar utente
matrix5
Ex-moderatore
Messaggi: 1644
Iscritto il: 10/09/14, 14:24
Profilo Completo

Rotala macrandra

  • Cita

Messaggio di matrix5 » 27/10/2014, 20:19

Ho preso la rotala macrandra due settimane fa in mazzetto insieme a dell'hygrophilla difformis e da quando l'ho messa in vasca noto che sulle foglie si formano macchie trasparenti e si rovinano.. ne sta mettendo di nuove e sono a posto anche se non ancora rosse.. ho messo anche un quarto di stick sotto per darle un maggior apporto di sostanze.. è il normale ricambio di foglie perché si sta adattando oppure devo preoccuparmi? devo dire che anche l'hygrophilla sta avendo lo stesso iter..!

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20396
Iscritto il: 07/10/13, 0:03
Profilo Completo

Re: Rotala macrandra

  • Cita

Messaggio di Rox » 27/10/2014, 23:35

L'adattamento c'è di sicuro, ma non credo sia questo il problema.

La Rotala macrandra richiede una luce da astronave.
Così... su due piedi... tra tutte le piante d'acquario mi viene in mente solo la Ludwigia inclinata, che forse può superarla.

Con 48 W, in un 140 litri, è possibile che riesca a sopravvivere con le foglie alte, ma in basso ti darà un lungo stelo spoglio.
La potenza dovrebbe almeno raddoppiare.
matrix5 ha scritto:anche l'hygrophilla sta avendo lo stesso iter..
L'Hygrophila è meno esigente, ma 48 W sono pochi pure per lei.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
matrix5
Ex-moderatore
Messaggi: 1644
Iscritto il: 10/09/14, 14:24
Profilo Completo

Re: Rotala macrandra

  • Cita

Messaggio di matrix5 » 28/10/2014, 7:34

Rox ha scritto:L'adattamento c'è di sicuro, ma non credo sia questo il problema.

La Rotala macrandra richiede una luce da astronave.
Così... su due piedi... tra tutte le piante d'acquario mi viene in mente solo la Ludwigia inclinata, che forse può superarla.

Con 48 W, in un 140 litri, è possibile che riesca a sopravvivere con le foglie alte, ma in basso ti darà un lungo stelo spoglio.
La potenza dovrebbe almeno raddoppiare.
matrix5 ha scritto:anche l'hygrophilla sta avendo lo stesso iter..
L'Hygrophila è meno esigente, ma 48 W sono pochi pure per lei.
Capito.. Ci vediamo in fai da te per ampliare il parco luci va ;)

Avatar utente
matrix5
Ex-moderatore
Messaggi: 1644
Iscritto il: 10/09/14, 14:24
Profilo Completo

Re: Rotala macrandra

  • Cita

Messaggio di matrix5 » 31/10/2014, 18:35

Ho quasi raddoppiato la potenza delle luci ieri, la pianta ora si presenta così:
image.jpg
È solo un problema di luce e devo aspettare qualche giorno per vedere se si riprende oppure ci sono altre carenze?
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17224
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Profilo Completo
Contatta:

Re: Rotala macrandra

  • Cita

Messaggio di cuttlebone » 31/10/2014, 18:39

La pianta impiegherà un po' a "rispondere" al cambio luci. Ricorda anche che aumentando la luce devi progressivamente aumentare anche la fertilizzazione, CO2 e Ferro, altrimenti potresti probabilmente avere problemi di filamentose e ciano batteri.
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
matrix5
Ex-moderatore
Messaggi: 1644
Iscritto il: 10/09/14, 14:24
Profilo Completo

Re: Rotala macrandra

  • Cita

Messaggio di matrix5 » 31/10/2014, 18:45

cuttlebone ha scritto:La pianta impiegherà un po' a "rispondere" al cambio luci. Ricorda anche che aumentando la luce devi progressivamente aumentare anche la fertilizzazione, CO2 e Ferro, altrimenti potresti probabilmente avere problemi di filamentose e ciano batteri.
Ok lo farò ;-)

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17224
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Profilo Completo
Contatta:

Re: Rotala macrandra

  • Cita

Messaggio di cuttlebone » 31/10/2014, 18:50

Se hai due timer, potresti parzializzare l'illuminazione in modo da arrivare progressivamente al raddoppio. Io ho fatto proprio quell'errore quando sono passato ai LED dai T5 e sono andato avanti 4 mesi per rimettere tutto in ordine... Meglio andare con cautela con la luce ;)
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
matrix5
Ex-moderatore
Messaggi: 1644
Iscritto il: 10/09/14, 14:24
Profilo Completo

Re: Rotala macrandra

  • Cita

Messaggio di matrix5 » 31/10/2014, 23:09

cuttlebone ha scritto:Se hai due timer, potresti parzializzare l'illuminazione in modo da arrivare progressivamente al raddoppio. Io ho fatto proprio quell'errore quando sono passato ai LED dai T5 e sono andato avanti 4 mesi per rimettere tutto in ordine... Meglio andare con cautela con la luce ;)
Io per ora sono ancora a un fotoperiodo di 5 ore.. Quindi le avevo messe tutte insieme perché non ho due timer.. Aumenterò piano piano..

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17224
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Profilo Completo
Contatta:

Re: Rotala macrandra

  • Cita

Messaggio di cuttlebone » 31/10/2014, 23:14

Tieni sotto controllo le filamentose. Al primo accenno, fai un urlo ;)
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20396
Iscritto il: 07/10/13, 0:03
Profilo Completo

Re: Rotala macrandra

  • Cita

Messaggio di Rox » 31/10/2014, 23:38

Quella pianta è in evidente fase di adattamento.
Se riuscirà a sopravvivere, dovrai prendere solo le nuove talee, quelle che saranno cresciute da adesso in poi.
Le poterai, le ripianterai e butterai via la pianta originale.

Aiutala con il ferro, adesso che c'è la luce.
Ne vuole tanto ed è palesemente in carenza.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti