CO2 economica non impegnativa

Lampade, filtri ed accessori

Moderatori: trotasalmonata, luigidrumz

Avatar utente
sa.piddu
Moderatore Globale
Messaggi: 5541
Iscritto il: 18/12/16, 19:17

Re: CO2 economica non impegnativa

Messaggio di sa.piddu » 27/02/2017, 22:17

In casa ho i 20 21 gradi da impianto di riscaldamento acceso. Oggi ho coperto la bottiglia che ho trovato fredda con un pile. Altro che reazione esotermica!
Comunque il pH a7.2 col KH a 10 mi fa ben sperare...
Diciamo che non ho mai chiuso né la valvola del deflussore né la vite del forbex :ymdevil:
"Dai un pesce ad un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita"
FAI PASSARE ALMENO 5 GIORNI TRA UNA DOSE DI CIFO AZOTO E L'ALTRA...

Avatar utente
SimoneTura
star3
Messaggi: 35
Iscritto il: 24/09/16, 0:54
Contatta:

Re: CO2 economica non impegnativa

Messaggio di SimoneTura » 28/02/2017, 16:24

A dire il vero il primo giorno anche a me sembrava non si innescasse la fermentazione, la bottiglia prima si irrigidiva e poi perdeva tono, quindi in acqua prima produceva bolle poi si fermava.
Ho pensato ad una perdita al tappo della bottiglia, quindi cambiando le guarnizioni e riserrando tutto con cura ora va che è una meraviglia...
Dopo una settimana di somministrazione h24 con KH a 6 il pH si è abbassato a 7.3 circa...
In questo momento sto andando a 28 gtt al minuto... ma secondo me molta CO2 viene dispersa in aria perchè non sono riuscito a posizionare l'atomizzatore sotto il flusso diretto dell'uscita del filtro, quindi le microbolle arrivano sino alla superficie...
Che ne pensate dei valori?

Avatar utente
sa.piddu
Moderatore Globale
Messaggi: 5541
Iscritto il: 18/12/16, 19:17

Re: CO2 economica non impegnativa

Messaggio di sa.piddu » 28/02/2017, 16:53

Ciao!
Io ho coperto la bottiglia con un pile e stamattina ero intorno a 12 bolle/minuto, e la diffusione sembra stabile.
Come già detto, non ho mai avuto la necessità di ridurre l'emissione...ho forbex e valvola deflussore completamente aperte e riesco ancora a schiacciare la bottiglia (non di cola ma di acqua gassata, ma non credo influisca tanto...) con le mani!
Sta di fatto che almeno adesso ho la CO2 e mi basta!! ;)
Per la CO2 secondo il calcolatore tool CO2 sei ancora "scarso"...puoi ancora scendere a pH 7 per avere una buona concentrazione!
senti da chi è più bravo di me se, però, questi valori sono compatibili con la tua fauna :-
I ho i Guppy...sono ancora alle prime armi! :D
"Dai un pesce ad un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita"
FAI PASSARE ALMENO 5 GIORNI TRA UNA DOSE DI CIFO AZOTO E L'ALTRA...

Avatar utente
Diego
star3
Messaggi: 16794
Iscritto il: 14/12/15, 17:39

Re: CO2 economica non impegnativa

Messaggio di Diego » 28/02/2017, 17:26

Io guarderei all'efficienza, perché 28 bolle/minuto sono tantine, per quell'acidificazione.

Per il resto teoricamente va bene, magari chiedi conferma nelle sezioni dedicate, sui valori per i pesci
Qualsiasi progresso scientifico deriva da sfida intellettuale, da compensazione di limitazioni. Niente limitazioni, niente progresso. Niente progresso, stagnazione culturale! Valido anche opposto. Progresso prima di cultura è vero disastro. (ME2)

Avatar utente
SimoneTura
star3
Messaggi: 35
Iscritto il: 24/09/16, 0:54
Contatta:

Re: CO2 economica non impegnativa

Messaggio di SimoneTura » 01/03/2017, 1:11

Mi sembrava anche a me che fossero tante... ma come dovrei fare per migliorare l'efficenza?

Avatar utente
jupo
star3
Messaggi: 259
Iscritto il: 18/09/16, 10:46

Re: CO2 economica non impegnativa

Messaggio di jupo » 01/03/2017, 1:25

Dovresti sparare l' uscita della pompa direttamente sull' atomizzatore.... Questo è uno dei metodi migliori per evitare che le bolle vengano disperse in ambiente invece di dissolversi in acqua.
Adagio merlo .........che la fratta è lunga!!!!!

Avatar utente
sa.piddu
Moderatore Globale
Messaggi: 5541
Iscritto il: 18/12/16, 19:17

Re: CO2 economica non impegnativa

Messaggio di sa.piddu » 01/03/2017, 9:19

sa.piddu ha scritto:Io ho coperto la bottiglia con un pile e stamattina ero intorno a 12 bolle/minuto, e la diffusione sembra stabile.
mi auto quoto per confermare che i miei lieviti avevano FREDDO \:D/ .
Stamattina ho dovuto chiudere il forbex quasi del tutto per avere le 15-15 bolle al minuto che al momento mi bastano...lascio il pile attorno alla bottiglia che male non fa!! :ymdevil:
"Dai un pesce ad un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita"
FAI PASSARE ALMENO 5 GIORNI TRA UNA DOSE DI CIFO AZOTO E L'ALTRA...

Avatar utente
SimoneTura
star3
Messaggi: 35
Iscritto il: 24/09/16, 0:54
Contatta:

Re: CO2 economica non impegnativa

Messaggio di SimoneTura » 01/03/2017, 13:35

Scusa sa.piddu, ma se tu dici che la tua bottiglia è fredda, mettendoci sopra il pile non fai altro che isolarla dal calore esterno... Non è la scaldi... mi pare... ma forse mi sbaglio... :D

Avatar utente
sa.piddu
Moderatore Globale
Messaggi: 5541
Iscritto il: 18/12/16, 19:17

Re: CO2 economica non impegnativa

Messaggio di sa.piddu » 01/03/2017, 15:26

SimoneTura ha scritto:isolarla dal calore esterno
io so solo che così va! =))

faccio un parallelo mooolto OT che secondo me spiega il fenomeno...quando impasto per fare la pizza, metto dentro una scodella l'impasto e lo copro con una coperta...si crea una "reazione a catena": il poco calore sviluppato dall'inizio della lievitazione, è trattenuto dalla coperta e favorisce il resto della fermentazione...e credo che con la bottiglia sia successa la stessa cosa...a meno di non aver detto una CA**ATA fotonica, ma ripeto, ho dovuto chidere il forbex perchè andava a palla... ;)
"Dai un pesce ad un uomo e lo nutrirai per un giorno. Insegnagli a pescare e lo nutrirai per tutta la vita"
FAI PASSARE ALMENO 5 GIORNI TRA UNA DOSE DI CIFO AZOTO E L'ALTRA...

Avatar utente
Diego
star3
Messaggi: 16794
Iscritto il: 14/12/15, 17:39

Re: CO2 economica non impegnativa

Messaggio di Diego » 01/03/2017, 19:02

L'isolante blocca il passaggio di calore, non ne genera.
Quindi se isolo qualcosa di freddo, questo si mantiene freddo più a lungo, non si scalda.
Qualsiasi progresso scientifico deriva da sfida intellettuale, da compensazione di limitazioni. Niente limitazioni, niente progresso. Niente progresso, stagnazione culturale! Valido anche opposto. Progresso prima di cultura è vero disastro. (ME2)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: AlessandroAmoroso, cordobes80, Dandano, GiovAcquaPazza, Nicholas96, Touareg e 7 ospiti