La tecnica del marino: cosa serve?

Lampade, filtri ed accessori

Moderatori: trotasalmonata, luigidrumz

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6871
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: La tecnica del marino

Messaggio di darioc » 20/09/2016, 11:09

Paolo81 ha scritto:Altra domanda: ma la mia vasca 100x30x40 è idonea?
Non è la cosa migliore ma ho visto molti marini di quelle proporzioni funzionare tranquillamente.
Paolo81 ha scritto:Bisogna forzatamente dotarla di sump?
No, soprattutto se vuoi solo molli e non metti lo schiumatoio, ma un refugium (una sump non destinata alla tecnica ma ad altro) è utile, anche se pure lui non indispensabile.
Paolo81 ha scritto:non credo ci sia fauna idonea ad un acquario....
Le rocce vive prese nel mediterraneo vanno bollite e nuovamente inoculate con una parte di rocce vive tropicali da negozio se non vuoi fare un mediterraneo. È meglio non mischiare. Quindi la fauna che c'è in origine non conta per nulla.

Comunque se sei disposto ad arrivare a Civitavecchia posso indicarti un posto dove va a prenderle un mio amico che è civitavecchiese.


Angelo90 ha scritto:Una curiosità, quindi se eventualmente uno vorrebbe fare un acquario marino tropicale potrebbe andar a prendere le rocce che trova in mare in Italia?
Solo una parte. Bisogna comunque averne una parte da negozio e disinfettare quelle mediterranee in modo da avere solo microfauna tropicale. È pratica comunque comunque usare una parte di rocce vive e un di rocce porose ma morte come base.
Angelo90 ha scritto:Inoltre come le stacca dalla scogliera..???
Non le stacchi. In genere si trovano già staccate sul fondo e sono state prodotte da organismi marini nel corso di periodi molto lunghi (anche secoli nel mediterraneo ) attorno ad un nucleo di condensazione di roccia compatta.

Comunque non sono neppure sicuro sia legale raccoglierle, mentre dovrebbe esserlo farsene metter via dai pescatori.
Questi utenti hanno ringraziato darioc per il messaggio (totale 2):
Angelo90 (20/09/2016, 11:20) • Paolo81 (20/09/2016, 12:06)
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6871
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: La tecnica del marino

Messaggio di darioc » 20/09/2016, 11:12

Angelo90 ha scritto:non mi è mai capitato di vedere coralli
Sono molto difficili da vedere, e la maggior parte vivono in profondità.
In ogni caso se vuoi fare un tropicale non te ne fai nulla di coralli mediterranei. Se vuoi fare un med cerca tra gli scarti della pesca professionale e non danneggiare la natura. Hanno dei tempi di crescita lunghissimi.

Quelli staccati dai pescatori invece sono destinati ad una brutta fine.
Questi utenti hanno ringraziato darioc per il messaggio:
Angelo90 (20/09/2016, 11:20)
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
Angelo90
star3
Messaggi: 558
Iscritto il: 20/08/16, 10:42

Re: La tecnica del marino

Messaggio di Angelo90 » 20/09/2016, 11:21

Grazie per le risposte Dario, gentilissimo...io credevo che le rocce vive erano pezzi di scogli...

Avatar utente
Paolo81
star3
Messaggi: 903
Iscritto il: 07/04/15, 13:29

Re: La tecnica del marino

Messaggio di Paolo81 » 20/09/2016, 12:02

darioc ha scritto:
Paolo81 ha scritto:non credo ci sia fauna idonea ad un acquario....
Le rocce vive prese nel mediterraneo vanno bollite e nuovamente inoculate con una parte di rocce vive tropicali da negozio se non vuoi fare un mediterraneo. È meglio non mischiare. Quindi la fauna che c'è in origine non conta per nulla.
Mi riferivo ad ostia fregene e fiumicino che non sono tipicamente esempi di... diciamo bandiere blu.... anzi..... X( X( X( X(
andrei a metter in vasca solo roba inquinata... :((
pensa che in alcune zone c'è anche il divieto di balneazione...
per il resto piano piano mi sto convincendo che anche il med potrebbe essere una discreta soluzione....

darioc ha scritto:Comunque se sei disposto ad arrivare a Civitavecchia posso indicarti un posto dove va a prenderle un mio amico che è civitavecchiese.

per Civitavecchia posso attrezzarmi, da quelle parti tra santa severa e sant'agostino ci sono buone cosine da vedere ed esplorare... :D
ed un consiglio su dove andare lo accetto volentieri... :-bd :-bd :-bd
Fate la carbonara, non fate la guerra

Avatar utente
Paolo81
star3
Messaggi: 903
Iscritto il: 07/04/15, 13:29

Re: La tecnica del marino

Messaggio di Paolo81 » 20/09/2016, 12:05

@GiovAcquaPazza anche le donzelle a Gaeta? dovrò fare di nuovo una scappatella da quelle parti....
ci ho passato 2 delle estati più belle della mia vita....
Fate la carbonara, non fate la guerra

Avatar utente
GiovAcquaPazza
star3
Messaggi: 5211
Iscritto il: 17/03/16, 12:23

Re: La tecnica del marino

Messaggio di GiovAcquaPazza » 20/09/2016, 12:28

Paolo81 ha scritto:@GiovAcquaPazza anche le donzelle a Gaeta? dovrò fare di nuovo una scappatella da quelle parti....
ci ho passato 2 delle estati più belle della mia vita....
Certo che ci sono, ma le devi chiamare mince del re sennò non sanno che sono !
Quando sei fermamente convinto di poter sopperire alla scarsa conoscenza raddoppiando lo sforzo, non c'è limite ai casini che puoi combinare.

#TeamFosfatiAlti

Avatar utente
Paolo81
star3
Messaggi: 903
Iscritto il: 07/04/15, 13:29

Re: La tecnica del marino

Messaggio di Paolo81 » 20/09/2016, 12:41

:)) :)) :)) :)) :)) :)) :))
Fate la carbonara, non fate la guerra

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6871
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: La tecnica del marino

Messaggio di darioc » 20/09/2016, 13:06

Angelo90 ha scritto:Grazie per le risposte Dario, gentilissimo...io credevo che le rocce vive erano pezzi di scogli...
Non proprio...
Sono rocce costruite dagli organismi che fissano il calcio e che si depositano strato su strato nel corso degli anni. Pertanto sono molto prose e hanno una struttura interna estremamente irregolare. Riescono ad ospitare denitrificazione e numerosissimi organismi differenti all'interno.
Paolo81 ha scritto:@GiovAcquaPazza anche le donzelle a Gaeta? dovrò fare di nuovo una scappatella da quelle parti....
ci ho passato 2 delle estati più belle della mia vita....
Le donzelle sono più o meno ovunque. :D
Questi utenti hanno ringraziato darioc per il messaggio:
Angelo90 (20/09/2016, 13:17)
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
GiovAcquaPazza
star3
Messaggi: 5211
Iscritto il: 17/03/16, 12:23

Re: La tecnica del marino

Messaggio di GiovAcquaPazza » 20/09/2016, 13:43

darioc ha scritto:sono molto prose e hanno una struttura interna estremamente irregolare
se le vai a pescare personalmente, sono di solito infestate dalle alghe più disparate e incredibilmente leggere rispetto alla loro dimensione.
Quando sei fermamente convinto di poter sopperire alla scarsa conoscenza raddoppiando lo sforzo, non c'è limite ai casini che puoi combinare.

#TeamFosfatiAlti

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Walsim e 1 ospite