Multipresa programmabile

Lampade, filtri ed accessori

Moderatori: trotasalmonata, luigidrumz

Avatar utente
shiningdemix
Ex-moderatore
Messaggi: 1386
Iscritto il: 20/10/13, 8:17

Re: multipresa programmabile con alimentazione gestibile

Messaggio di shiningdemix » 06/02/2014, 11:27

appunto era proprio quello che intendevo con i LED anche se sapevo che un quelli un minimo di modulabilità la hanno però sicuramente è più semplice da fare proprio perchè ne vanno tanti...forse lo provo a fare sul 20lt che sto facendo
Baby, don't hurt me, don't hurt me no more Non esiste alcun essere umano che non commetta errori, esistono però molti esseri umani che non li riconoscono

Avatar utente
stef84
star3
Messaggi: 263
Iscritto il: 24/10/13, 8:22

Re: multipresa programmabile con alimentazione gestibile

Messaggio di stef84 » 06/02/2014, 13:25

Per modulare i LED, c'è bisogno di variare la corrente piuttosto della tensione.

Nel forum dove militavano c'era un mio articolo con annesso video che evidenziava proprio questa particolarità.

Per quanto riguarda la multi presa però, potresti mostrare una foto? Io ne avevo una, programmabile da PC, era una figata ma non aeba la batteria tampone e quando se ne andava la corrente dovevo ogni volta riprogrammarla.

Forse parliamo della stessa multi presa?


Inviato da iPhone tramite Tapatalk
Due cose sono infinite: l'universo e la stupidita' umana. Ma non sono sicuro della prima. (A. Einstein)

Avatar utente
shiningdemix
Ex-moderatore
Messaggi: 1386
Iscritto il: 20/10/13, 8:17

Re: multipresa programmabile con alimentazione gestibile

Messaggio di shiningdemix » 06/02/2014, 13:30

non ho un idea ben precisa di quale multipresa prendere la mia era solo un idea cosi frullatami per la testa, tu visto che l'hai avuta sai se c'era un modo per gestire la tensione in uscita sulla singola presa per creare questo effetto?
Baby, don't hurt me, don't hurt me no more Non esiste alcun essere umano che non commetta errori, esistono però molti esseri umani che non li riconoscono

Avatar utente
stef84
star3
Messaggi: 263
Iscritto il: 24/10/13, 8:22

Re: multipresa programmabile con alimentazione gestibile

Messaggio di stef84 » 06/02/2014, 13:56

No purtroppo, quella funzionava come un PLC, in poche parole potevi gestire l'orario di ogni singola presa, indipendentemente l'una dalle altre. Programmavi tutto con da PC tramite USB e una volta programmato eseguiva il ciclo per 24ore, ripetendosi quotidianamente.

Però non potevi abbassare la tensione di ogni singolo elemento, quella non faceva altro che aprire e chiudere un relè (uno per ogni presa ovviamente).

Per fare quello che dici tu, serve una centralina specifica, un po' come quella che ho realizzato per il presepe, per simulare l'alba-tramonto-notte, le stelle etc etc... Ma per quella, ci vogliono dei TRIAC di potenza, pilotati da un PIC (opportunamente programmato) che funge da microprocessore...
Se non si è del mestiere, purtroppo, è fantascienza...

In ogni caso, è totalmente inutile per Neon e CFL, funziona solo con le lampade a filamento.
Due cose sono infinite: l'universo e la stupidita' umana. Ma non sono sicuro della prima. (A. Einstein)

Avatar utente
shiningdemix
Ex-moderatore
Messaggi: 1386
Iscritto il: 20/10/13, 8:17

Re: multipresa programmabile con alimentazione gestibile

Messaggio di shiningdemix » 06/02/2014, 14:11

di progettare da 0 un circuito non me ne intendo ho fatto solo 1 anno di elettronica poi abbandonata per l'informatica (un po di elettronica c'era ma non abbiamo mai toccato con mano gli esercizi che facevamo) vabbè potrebbe essere di utile lettura a chi gli è venuta in mente una cosa simile come a me xD
Baby, don't hurt me, don't hurt me no more Non esiste alcun essere umano che non commetta errori, esistono però molti esseri umani che non li riconoscono

Avatar utente
Simo63
Ex-moderatore
Messaggi: 3188
Iscritto il: 21/10/13, 0:06

Re: multipresa programmabile con alimentazione gestibile

Messaggio di Simo63 » 06/02/2014, 14:13

Per i LED puoi farlo benissimo con un potenziometro ( è una resistenza variabile ) attaccandolo tra l'alimentazione e il positivo della striscia LED, unica accortezza, questo potenziometro deve essere opportunamente dimensionato per il valore di corrente massima del carico ( sennò bruci i LED se gli mandi più corrente del loro valore max ) o prendi un alimentatore a 12 volt che eroga una corrente massima inferiore di poco alla corrente massima della striscia LED. Con la striscia a LED è molto meglio delle lampade, parliamo di tensioni costanti.
Immagine
"It's more fun to be a pirate than to join the navy "
"E' più divertente essere pirati che essere nella Marina"
Jobs 1983

Avatar utente
shiningdemix
Ex-moderatore
Messaggi: 1386
Iscritto il: 20/10/13, 8:17

Re: multipresa programmabile con alimentazione gestibile

Messaggio di shiningdemix » 06/02/2014, 14:19

si ma comunque il potenziometro deve essere pilotato da qualcosa per funzionare indipendentemente
Baby, don't hurt me, don't hurt me no more Non esiste alcun essere umano che non commetta errori, esistono però molti esseri umani che non li riconoscono

Avatar utente
Simo63
Ex-moderatore
Messaggi: 3188
Iscritto il: 21/10/13, 0:06

Re: multipresa programmabile con alimentazione gestibile

Messaggio di Simo63 » 06/02/2014, 14:35

gibogi ha scritto:
Simo63 ha scritto:A questo punto, la R della lampadina è data , la variazione di potenza può essere data dalla variazione di corrente
A parte il fatto che una lampada CFL, non è un carico resistivo puro, rimane il fatto indiscusso, che è composto di un circuito elettronico (ballast) la cui massima corrente è data da:

I =P/V.
diminuendo la tensione si innalza la corrente e si brucia il ballast elettronico, come ho già detto.

La tua ipotesi è valida per i carichi puramente resistivi, come le lampade ad incandescenza.
La tensione nei circuiti integrati delle CFL assume variazioni notevoli durante le varie fasi transitorie, ( si arriva benissimo a kV durante l'accensione) e non dipende dalla corrente se il ballast si rompe, bensì dalle frequenze della forma d'onda di controllo, su cui si deve agire per variare l'intensità della luce della lampada, ovviamente in fase di regime.
Immagine
"It's more fun to be a pirate than to join the navy "
"E' più divertente essere pirati che essere nella Marina"
Jobs 1983

Avatar utente
Simo63
Ex-moderatore
Messaggi: 3188
Iscritto il: 21/10/13, 0:06

Re: multipresa programmabile con alimentazione gestibile

Messaggio di Simo63 » 06/02/2014, 14:37

shiningdemix ha scritto:si ma comunque il potenziometro deve essere pilotato da qualcosa per funzionare indipendentemente
Si, è un componente passivo e di solito tramite un cacciavite o eventuali manopoline si interviene sul componente variando la resistenza e di conseguenza la luminosità della striscia a valle. Per rendere il tutto automatico non mi viene in mente niente per ora
Immagine
"It's more fun to be a pirate than to join the navy "
"E' più divertente essere pirati che essere nella Marina"
Jobs 1983

Avatar utente
shiningdemix
Ex-moderatore
Messaggi: 1386
Iscritto il: 20/10/13, 8:17

Re: multipresa programmabile con alimentazione gestibile

Messaggio di shiningdemix » 06/02/2014, 14:43

si potrebbe riciclare il sistema che fa ruotare la ghiera dei timer meccanici che esegue una rotazione completa in 24h ma poi ci vorrebbe qualcosa che in circa 12 ore non permetta ai LED di accendersi ma qui stiamo andando OT questa discussione è rivolta alla multipresa
Baby, don't hurt me, don't hurt me no more Non esiste alcun essere umano che non commetta errori, esistono però molti esseri umani che non li riconoscono

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti