Nuovo impianto CO2

Lampade, filtri ed accessori

Moderatori: trotasalmonata, luigidrumz

Avatar utente
roby70
Assistente Tecnico
Messaggi: 18508
Iscritto il: 06/01/16, 18:56

Re: Nuovo impianto CO2

Messaggio di roby70 » 11/03/2016, 13:13

La situazione non è cambiata: sempre pH a 7.1-7.2 in vasca e 7.7 nel bicchiere agitato.
Ho verificato ed i sassi non sono calcarei.

Cercando nelle varie discussioni ho trovato questa:
http://www.acquariofiliafacile.it/post4 ... CO2#p49205
in cui si dice:
gibogi ha scritto: Un valido sistema.
nospee, tieni conto che tutti i diffusori a setto poroso ceramico, devono essere puliti con candeggina una volta al mese circa, noterai dopo un pò che è in servizio che le bollicine prodotte sono più grandi, quindi meno efficienti.
E' questo il momento di effettuare il lavaggio.
Io l'impianto l'ho preso usato da uno che l'aveva usato 6 mesi e non penso l'abbia mai pulito. Magari è il caso di farlo ? Ho letto che va lasciato in candeggina per qualche ora ma solo la porosa o tutto (a dire la verità non ho guardato se la porosa si può togliere) ? Però se stacco il diffusore (o la porosa) devo anche chiudere l'erogazione e poi cercare di ritararlo per avere il n. di bolle giusto..
"Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido"
(Albert Einstein)

Avatar utente
Diego
star3
Messaggi: 16794
Iscritto il: 14/12/15, 17:39

Re: Nuovo impianto CO2

Messaggio di Diego » 11/03/2016, 22:44

Allora, il diffusore Askoll si apre da sopra, svitando la ghiera circolare che tiene in sede la pietra porosa. Una volta estratta, la puoi pulire, come hai già visto, con la candeggina, risciacquando poi bene bene.
Purtroppo sarà necessario regolare nuovamente l'erogazione: non dovrebbe essere un problema, perché qui se il problema era il diffusore inefficiente, la taratura va rifatta.

In futuro, invece, ti basta ricordare quante bolle stavi erogando e riaprire la fornitura in maniera da ottenere lo stesso numero di bolle.
Qualsiasi progresso scientifico deriva da sfida intellettuale, da compensazione di limitazioni. Niente limitazioni, niente progresso. Niente progresso, stagnazione culturale! Valido anche opposto. Progresso prima di cultura è vero disastro. (ME2)

Avatar utente
roby70
Assistente Tecnico
Messaggi: 18508
Iscritto il: 06/01/16, 18:56

Re: Nuovo impianto CO2

Messaggio di roby70 » 12/03/2016, 10:49

Non sono riuscito ad aprirlo e visto cha avevo paura di romperlo ho lasciato stare #-o .
Ho però letto da qualche parte che negli ultimi modelli Askoll l'ha bloccato per evitare perdite (infatti non vendono mai la porosa di ricambio ma tutto il blocco); allora ho usato la candeggina gel messa sopra per una decina di minuti.
Mi sembra che le bolle escano meglio e più fini ma sto cercando di riregolarlo a 7 bolle; appena si stabilizza provo a rimisurare il pH.
"Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido"
(Albert Einstein)

Avatar utente
Diego
star3
Messaggi: 16794
Iscritto il: 14/12/15, 17:39

Re: Nuovo impianto CO2

Messaggio di Diego » 13/03/2016, 1:07

Bene, tienici aggiornati!
Qualsiasi progresso scientifico deriva da sfida intellettuale, da compensazione di limitazioni. Niente limitazioni, niente progresso. Niente progresso, stagnazione culturale! Valido anche opposto. Progresso prima di cultura è vero disastro. (ME2)

Avatar utente
roby70
Assistente Tecnico
Messaggi: 18508
Iscritto il: 06/01/16, 18:56

Re: Nuovo impianto CO2

Messaggio di roby70 » 13/03/2016, 11:31

Stamattina il pH è sceso a 7.1 (7.6 nel bicchiere agitato) ma mi sono accorto che si è stabilizzato sulle 5/6 bolle al minuto. Visto che il GH misurato ieri è 5 il pH non è ancora sceso abbastanza.
In questo momento non riesco a caricare il video per far vedere meglio le bollicine che salgono.
Aumento un attimo le bolle ma mi è venuto un dubbio: il filtro di serie ributta acqua con una cascatella (il salto sarà di circa 1,5 cm) che ovviamente smuove l'acqua in superficie; non è che è questa che dissolve parte della CO2 ?
Perchè se è così allora l'unica è aumentare le bolle per sopperire alla cascatella :-?
"Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido"
(Albert Einstein)

Avatar utente
Diego
star3
Messaggi: 16794
Iscritto il: 14/12/15, 17:39

Re: Nuovo impianto CO2

Messaggio di Diego » 13/03/2016, 12:02

roby9970 ha scritto:Aumento un attimo le bolle ma mi è venuto un dubbio: il filtro di serie ributta acqua con una cascatella (il salto sarà di circa 1,5 cm) che ovviamente smuove l'acqua in superficie; non è che è questa che dissolve parte della CO2 ?
Perchè se è così allora l'unica è aumentare le bolle per sopperire alla cascatella :-?
Certo che ti disperde CO2!
La superficie dell'acqua dovrebbe essere praticamente ferma: l'acqua deve sembrare stagnante.

Prova a far sì che non ci sia la cascatella e confronta il cambiamento di acidificazione (senza toccare l'erogazione).
Qualsiasi progresso scientifico deriva da sfida intellettuale, da compensazione di limitazioni. Niente limitazioni, niente progresso. Niente progresso, stagnazione culturale! Valido anche opposto. Progresso prima di cultura è vero disastro. (ME2)

Avatar utente
roby70
Assistente Tecnico
Messaggi: 18508
Iscritto il: 06/01/16, 18:56

Re: Nuovo impianto CO2

Messaggio di roby70 » 13/03/2016, 12:20

Il problema è che la cascatella non posso eliminarla : è il filtro di serie che è fatto così.
Ho il livello dell'acqua al massimo proprio per far sì che sia meno forte possibile.
Vedo se qualcuno con il mio stesso acquario ha trovato qualche soluzione per migliorare
"Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido"
(Albert Einstein)

Avatar utente
Diego
star3
Messaggi: 16794
Iscritto il: 14/12/15, 17:39

Re: Nuovo impianto CO2

Messaggio di Diego » 13/03/2016, 12:28

Non riesci a mettere un tubo, un gomito o qualcosa in maniera che il getto possa uscire sotto il livello dell'acqua? Prova a mettere una foto della cascatella, che vediamo
Qualsiasi progresso scientifico deriva da sfida intellettuale, da compensazione di limitazioni. Niente limitazioni, niente progresso. Niente progresso, stagnazione culturale! Valido anche opposto. Progresso prima di cultura è vero disastro. (ME2)

Avatar utente
roby70
Assistente Tecnico
Messaggi: 18508
Iscritto il: 06/01/16, 18:56

Re: Nuovo impianto CO2

Messaggio di roby70 » 13/03/2016, 15:42

Eccola vista dall'alto, spero si capisca altrimenti provo a fare un disegno
image.jpeg
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
"Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido"
(Albert Einstein)

Avatar utente
Diego
star3
Messaggi: 16794
Iscritto il: 14/12/15, 17:39

Re: Nuovo impianto CO2

Messaggio di Diego » 13/03/2016, 16:35

Forse sono io, ma non mi è molto chiaro :-?
Qualsiasi progresso scientifico deriva da sfida intellettuale, da compensazione di limitazioni. Niente limitazioni, niente progresso. Niente progresso, stagnazione culturale! Valido anche opposto. Progresso prima di cultura è vero disastro. (ME2)

Bloccato

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot], Pat64 e 8 ospiti