Utilizzo conduttivimetro

Lampade, filtri ed accessori

Moderatori: trotasalmonata, luigidrumz

Rispondi
Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6871
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Utilizzo conduttivimetro

Messaggio di darioc » 27/09/2014, 23:22

Finalmente stasera ho ordinato il conduttivimetro. Da quello che so serve per valutare se la quantita di potassio che si somministra e corretta ed evitare un accumuli che in grandi dosi potrebbero provocare problemi di osmoregolazione ai pesci e bloccare le piante perche aumenterebbero troppo la conducibilita. Serve anche a qualcosa altro? Per usarlo devo misurare la coducibilita dell'acqua che inserisco nell 'acquario e poi misurare quella dell 'acqua dell 'acquario e valutare la differenza giusto? Non ho ordinato la soluzione per tararlo che da sola costava cinque euro. Secondo voi posso accontentarmi di tararlo con l 'acqua minerale come spiega scardola nel suo articolo?
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20520
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Conduttivimetro: finalmente arriva. Come usarlo?

Messaggio di Rox » 28/09/2014, 0:54

darioc ha scritto:Serve anche a qualcosa altro?
Il conduttivimetro misura tutti i sali disciolti nell'acqua, non solo il potassio.
Tuttavia, dato che il potassio è quello che incide maggiormente, uno degli scopi dello strumento è verificare se stiamo esagerando.

Prendi due bicchieri di acqua distillata, e mettiamoci un cucchiaino di...
...solfato di magnesio (sale inglese).
...carbonato di calcio (osso di seppia polverizzato)
Nel primo bicchiere, la conducibilità aumenterà moltissimo, nel secondo resterà quasi invariata.
L'effetto del calcio è pressappoco uguale a quello del magnesio, ma il sale inglese si scioglie completamente, dissociandosi in ioni SO4- e Mg+.
L'osso di seppia, invece, richiede tempi molto lunghi per sciogliersi (e pH bassi). Nell'immediato tende a precipitare sul fondo.

Questo esempio dimostra che il conduttivimetro misura solo gli ioni, ovvero i sali disciolti e dissociati.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Rob75
Ex-moderatore
Messaggi: 3213
Iscritto il: 22/10/13, 22:35

Re: Conduttivimetro: finalmente arriva. Come usarlo?

Messaggio di Rob75 » 28/09/2014, 1:30

Oltre agli utili consigli che ti ha dato Rox ti consiglio di leggere questo: il link ti porta direttamente al paragrafo che parla del conduttivimetro, ma quell'articolo merita di essere letto per intero, ti chiarirà molti dubbi. Per quanto riguarda la taratura, va benissimo l'acqua minerale purché usi due o tre marche diverse con valori di conducibilità non troppo simili. Comunque lo strumento ti dovrebbe arrivare già tarato dalla casa e, se lo curi come si deve (e nell'articolo si parla anche di questo!), potrebbero passare mesi fino allla prossima taratura ;)
- Mi dica, lei sente delle voci?
- Dì di no!
- No dottore.

Tutti dicono che sono una persona orribile! ma non è vero, io ho il cuore di un ragazzino...in un vaso, sulla scrivania!!

Avatar utente
Stifen
Top User
Messaggi: 1537
Iscritto il: 02/12/13, 15:53

Re: Conduttivimetro: finalmente arriva. Come usarlo?

Messaggio di Stifen » 28/09/2014, 14:19

Oltre alla precisione vedrai che servirà soprattutto per sapere le variazioni quando fertilizzi e per vedere se le piante assorbono i nutrienti; se sbaglia qualcosa come valore assoluto non è un problema, ma le variazioni sono quello che contano di più.
Quello che non c'è, non si rompe! - (Henry Ford)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Luke e 1 ospite