Riallestimento 50 litri. Stavolta cose semplici

Deve funzionare, ma... facciamolo anche bello!

Moderatori: Steinoff, Monica

Avatar utente
massizinga
star3
Messaggi: 49
Iscritto il: 29/01/17, 15:41

Riallestimento 50 litri. Stavolta cose semplici

Messaggio di massizinga » 25/11/2017, 14:34

Salve a tutti.
Allora, da quando ho scoperto la mia passione per l'acquariofilia, ho avuto la possibilità di fare taaanti casini. L'ultimo l'anno scorso. Ero finalmente quasi felice del mio acquario, quando un aumento improvviso di CO2 mi ha ucciso tutti i pesci. Batosta. Ho sempre avuto problemi con l'impianto CO2... Per me regolarlo era impossibile. Non so se c'era qualche problema nel mio impianto... Magari di questo ne parleremo quando aprirò un nuovo topic a riguardo.

Purtroppo ora mi sono trasferito in Inghilterra per l'università, e quindi con mio grandissimo dispiacere, mi sa che per avere un mio acquario dovrò aspettare un bel po' di anni.
Qualche giorno fa però, mio padre mi ha chiesto di rifargli l'acquario che abbiamo a casa quando torno in Italia... Ovviamente non vedo l'ora di tornare. Ma stavolta cambia un po' tutto:


Okk stavolta voglio fare un acquario veramente semplicissimo. Piante semplici, pesci semplici, no CO2 no fertilizzanti liquidi. Mio padre non è molto esperto nel campo, quindi vorrei lasciargli qualcosa di molto semplice, in cui lui dovrà solo fare degli interventi di base.

Innanzitutto la vasca è 60 litri (50 netti).
Ora partiamo dalla popolazione per basare tutta la vasca sui pesci che ci saranno. Ovviamente almeno un passaggio un po' più complicato lo dovevo mettere, se no non ero contento. Mi hanno sempre affascinato i Pseudomugil Gertrudae, ma non li ho mai trovati nei negozi della mia città. Ora che sono qui in Inghilterra, vorrei farmi spedire delle uova dal grandioso Alex, e farle schiudere in Italia. Quindi la mia idea base sarebbe:
-10ina di pseudomugil Gertrudae
-8 corydoras delle specie più piccole (habrosus hastatus o pygmaeus)
-Qualche caridina che non fa mai male. Una tra le davidi.
Partiamo da qui. Che ne pensate? Avete qualche altra idea? Avevo pensato anche a una coppia di una specie regina accompagnata da un branco di qualche pesciolino più piccolo, ma l'acquario è piccolo e non voglio esagerare. Mi piacciono molto i ciclidi nani ma so che possono essere aggressivi. Se no i gurami potrebbero essere un'alternativa, ma ho avuto i lalius e posso dire che come può andare bene può andare anche male. Becchi il maschio prepotente ed è finita. Insomma non vorrei rischiare, ma se avete qualche idea del genere fatemi sapere.

Prima di passare alle piante parliamo dell'illuminazione. Ho una plafoniera autocostruita, quindi posso ottenere qualunque tipo di illuminazione io voglia. Per ora ho 3 neon da 15 w t5. Sinceramente non ricordo la gradazione. In ogni caso per quello che voglio ottenere è estremamente eccessivo. Cosa mi consigliate? 0.5W/l? Non voglio esagerare per evitare alghe e problemi del genere, ma voglio anche che le piante riescano a vivere bene. In tutto questo bisogna considerare che non ci sarà ne CO2 ne fertilizzanti in colonna. Insomma, mi affido a voi.

Passiamo quindi alle piante. Come ho detto vorrei inserire piante molto semplici che non abbiano bisogno ne di CO2 ne di fertilizzanti in colonna. Il problema è che vorrei comunque realizzare qualcosa di carino, quindi se avete piante particolari molto semplici, sono tutto orecchie.
Di base ovviamente si va di anubias a non finire. Poi le solite piante semplici le conosciamo tutti. Microsorum, Cryptocoryne, del muschio e qui arrivano delle domande. In questa situazione una bacopa ce la farebbe? Ho letto che è una pianta molto resistente. In più ho un altro dubbio. Ho letto un po' giro, e quando si consigliano piante per un acquario semplice, si consigliano sempre le sopracitate. Qui mi sorge un dubbio. Ma in un acquario non sono necessarie le piante a crescita veloce? Per quanto ne so aiutano a smaltire molto sostanze che potrebbero andare a inquinare e a portare alla formazione delle alghe. Quindi... Non è necessario inserire piante a crescita veloce? Ma soprattutto, quali sono le più semplici e belle? Per le piante mi affido totalmente a voi. Consigliatemi tutto quello che avete in mente.

Infine un po di informazioni tecniche che penso possano essere utili:
Ho un filtro tetra ex 600
Come fondo ho un ghiaietto di quarzo nero ceramizzato 2-3mm. Se dovessi prendere dei corydoras sarebbe un problema? So che preferiscono la sabbia...
Per quanto riguarda il fondo fertile è indifferente quale scelgo giusto? Io ho sempre usato l'aquabasis della JBL.
Ho varie rocce e legni che inserirò.

Ultima domanda. Il mio progetto è quello di far "semi-allestire" l'acquario in questi giorni da mio padre con solo fondo legni e un anubias sopravvissuta dal vecchio acquario. In questo modo l'acquario girerebbe un mese e quando arriverò sarà pronto a ospitare i pesci. Potrebbe funzionare?

Grazie di tutto. Mi fermo perchè potrei continuare per ore ma già credo di aver scritto un poema.

Avatar utente
Nijk
Moderatore Globale
Messaggi: 5047
Iscritto il: 07/02/14, 14:35

Riallestimento 50 litri. Stavolta cose semplici

Messaggio di Nijk » 25/11/2017, 16:09

Ti propongo quello che per me è può essere un acquario semplice e molto naturale, così come lo farei io se fossi al tuo posto.
* fondo - ghiaia inerte di colore naturale o scuro ( nero o marrone )
* filtro - interno ( o comunque quello che hai a disposizione )
* luce - 2 neon da 15 w vanno bene
* CO2 - assente
* fertilizzazione - assente - no fondo fertile
* piante - muschi vari + galleggianti
* manutenzione
- indicativamente cambio d'acqua ogni mese ( o due ) nell'ordine del 15/20%
- somministrazione cibo una volta ogni due giorni
- potatura sforbiciata al muschio ed eliminazione di parte delle galleggianti se non si riesce a vedere più niente sotto
* pesci - Poecilia wingei

Fatta così verrebbe una bella vasca senza nessun tipo di complicazione.

Per quanto riguarda le tue domande poi:
massizinga ha scritto: Ovviamente almeno un passaggio un po' più complicato lo dovevo mettere, se no non ero contento. Mi hanno sempre affascinato i Pseudomugil Gertrudae, ma non li ho mai trovati nei negozi della mia città.
A parte in qualche foto on line sinceramente non li ho mai visti nemmeno io, bisognerebbe chiedere qui, sapranno darti tutte le indicazioni che ti servono.
massizinga ha scritto: Per ora ho 3 neon da 15 w t5
Troppa luce infatti, io terrei accesi solo due neon e massimo per 7 ore di luce.
( + luce = + problemi )
massizinga ha scritto: In questa situazione una bacopa ce la farebbe? Ho letto che è una pianta molto resistente
massizinga ha scritto: Ma soprattutto, quali sono le più semplici e belle?
La Bacopa è una pianta a stelo a crescita veloce, per quanto facile possa essere ha bisogno di luce e anche di essere fertilizzata ( in colonna), visto che non vogliamo usarne allora è inutile cercare piante di questo tipo per il momento, ce ne sono tante, ma tutto però dipende dalla gestione che si vuole portare avanti.
massizinga ha scritto: Ma in un acquario non sono necessarie le piante a crescita veloce?
Si, e lo sono ancora di più in acquari che hanno un alto carico organico da smaltire, cosa che a te non conviene affatto avere.
Le piante galleggianti sono ugualmente piante a crescita rapida e assolvono allo stesso compito, il vantaggio, in termini di manutenzione è che per potarle basterà semplicemente pescare con un retino gli eccessi.
massizinga ha scritto: Come fondo ho un ghiaietto di quarzo nero ceramizzato 2-3mm. Se dovessi prendere dei corydoras sarebbe un problema? So che preferiscono la sabbia..
Io li ho avuti con della ghiaia e non si sono mai lamentati [-( ,va bene anche la ghiaia.
massizinga ha scritto: Per quanto riguarda il fondo fertile è indifferente quale scelgo giusto? Io ho sempre usato l'aquabasis della JBL.
Farei sicuramente senza fondo fertile, non ti serve, solo uno strato di ghiaia inerte di 5/6 cm e stop.
massizinga ha scritto: Ho varie rocce e legni che inserirò.
Rocce e legni puoi sicuramente riutilizzarli, anzi se deciderai di portare avanti il progetto così come ti ho descritto io saranno fondamentali in quanto serviranno da supporto per i muschi.
massizinga ha scritto: In questo modo l'acquario girerebbe un mese e quando arriverò sarà pronto a ospitare i pesci. Potrebbe funzionare?
Certo che puoi fare così, intanto il filtro comincia a girare, un mesetto serve in genere solo per attivare il filtro, per far maturare la vasca ci vogliono mesi.
I mandarini sono l'essenza della vita...
cit. Christopher Mccandless

Avatar utente
massizinga
star3
Messaggi: 49
Iscritto il: 29/01/17, 15:41

Riallestimento 50 litri. Stavolta cose semplici

Messaggio di massizinga » 25/11/2017, 16:54

Ciao, innanzitutto grazie per la risposta.
Nijk ha scritto: Ti propongo quello che per me è può essere un acquario semplice e molto naturale, così come lo farei io se fossi al tuo posto.
* fondo - ghiaia inerte di colore naturale o scuro ( nero o marrone )
* filtro - interno ( o comunque quello che hai a disposizione )
* luce - 2 neon da 15 w vanno bene
* CO2 - assente
* fertilizzazione - assente - no fondo fertile
* piante - muschi vari + galleggianti
* manutenzione
- indicativamente cambio d'acqua ogni mese ( o due ) nell'ordine del 15/20%
- somministrazione cibo una volta ogni due giorni
- potatura sforbiciata al muschio ed eliminazione di parte delle galleggianti se non si riesce a vedere più niente sotto
* pesci - Poecilia wingei

Fatta così verrebbe una bella vasca senza nessun tipo di complicazione.
Io avevo in mente qualcosa di un po' meno basic. Cioè si molto semplice ma con qualcosa in più.
Per le piante comunque delle piante "vere e proprie" diciamo, volevo inserirle. La mia idea era di riempirlo di anubias di tante specie (una già ce l'ho), con l'aggiunta di altre painte semplici. In quest giorni ho guardato un po' in giro e andrei di Cryptocoryne, Microsorum, Hygrophila, Bucephalandra, e un bel po di muschi qui e li. Per le piante galleggianti il problema è che non mi sono mai piaciute in effetti. A pelo dell'acqua danno come un senso di sporco per me. Però si devo prenderle in considerazione. Ho solo paura riempano troppo velocemente la superficie e vadano a fare ombra alle piante sottostanti. Con queste piante non dovrei comunque avere problemi no? Poi sono tutte piante a rosetta (tranne l'Hygrophila) quindi non hanno bisogno di tanta manutenzione. Ecco perchè proponevo il fondo fertile... Volevo qualcosa di più.
Stesso discorso i pesci. Voglio qualcosa di semplice ma non totalmente basic. Poi in passato ho avuto gli incubi con le riproduzioni infinite dei poecilidi. Quindi avrei un po' paura. A parte l'inizio (la schiusa degli pseudomugil) non dovrei avere problemi con i pesci che ho indicato no? Sono tutti abbastanza resistenti
Nijk ha scritto: A parte in qualche foto on line sinceramente non li ho mai visti nemmeno io, bisognerebbe chiedere qui, sapranno darti tutte le indicazioni che ti servono.
Ho trovato un venditore di uova qui in Inghilterra. Me le farei spedire qui e le porterei in Italia.
Nijk ha scritto: Troppa luce infatti, io terrei accesi solo due neon e massimo per 7 ore di luce.
( + luce = + problemi )
Perfetto. Cioè avevo paura che 30w/50l fossero troppi. Ma se mi dici che va bene apposto allora.
Nijk ha scritto: La Bacopa è una pianta a stelo a crescita veloce, per quanto facile possa essere ha bisogno di luce e anche di essere fertilizzata ( in colonna), visto che non vogliamo usarne allora è inutile cercare piante di questo tipo per il momento, ce ne sono tante, ma tutto però dipende dalla gestione che si vuole portare avanti.
Lasciamo stare la bacopa
Nijk ha scritto: Si, e lo sono ancora di più in acquari che hanno un alto carico organico da smaltire, cosa che a te non conviene affatto avere.
Le piante galleggianti sono ugualmente piante a crescita rapida e assolvono allo stesso compito, il vantaggio, in termini di manutenzione è che per potarle basterà semplicemente pescare con un retino gli eccessi.
Quali galleggianti mi consigli? So che la lemna è un'ottima galleggiante, ma so anche che in pochissimo ti invade l'acquario ed è impossibile liberarsene. Che ne pensi?
Nijk ha scritto: Io li ho avuti con della ghiaia e non si sono mai lamentati [-( ,va bene anche la ghiaia.
Perfetto
Nijk ha scritto: Farei sicuramente senza fondo fertile, non ti serve, solo uno strato di ghiaia inerte di 5/6 cm e stop.

Per le piante che voglio non sarebbe meglio metterlo?
Nijk ha scritto: Rocce e legni puoi sicuramente riutilizzarli, anzi se deciderai di portare avanti il progetto così come ti ho descritto io saranno fondamentali in quanto serviranno da supporto per i muschi.

Perfetto
Nijk ha scritto: Certo che puoi fare così, intanto il filtro comincia a girare, un mesetto serve in genere solo per attivare il filtro, per far maturare la vasca ci vogliono mesi.

Perfetto

Secondo te riusciamo a seguire la mia idea? Lo so ho detto che voglio qualcosa di semplice, ma appunto vorrei riuscire a realizzare qualcosa di particolare. Preferisco metterci un po a realizzarlo, ma realizzare qualcosa di molto carino che richieda una manutenzione non bassissima ma contenuta. La mia idea segue queste direttive?

Avatar utente
Nijk
Moderatore Globale
Messaggi: 5047
Iscritto il: 07/02/14, 14:35

Riallestimento 50 litri. Stavolta cose semplici

Messaggio di Nijk » 25/11/2017, 17:16

massizinga ha scritto: Cryptocoryne, Microsorum, Hygrophila, Bucephalandra, e un bel po di muschi qui e li. Per le piante galleggianti il problema è che non mi sono mai piaciute in effetti.
massizinga ha scritto: Per le piante che voglio non sarebbe meglio metterlo?
Tra tutte quelle che hai citato, Bacopa compresa, solo la Cryptocoryne va fertilizzata specificatamente per via radicale, tanto vale la pena acquistare delle pasticche fertilizzanti da spezzare in due e mettere proprio sotto le radici della pianta ogni 3/4 mesi, fai prima.
Le altre o sono epifite o piante a stelo, e come per quasi la totalità delle piante d'acquario vanno fertilizzate in colonna, perchè è tramite le foglie che si nutrono.
massizinga ha scritto: Perfetto. Cioè avevo paura che 30w/50l fossero troppi. Ma se mi dici che va bene apposto allora
Sarebbero anche troppi in effetti, ma se i neon sono da 15w uno mi sembra troppo poco, dipende comunque sempre da che tipologia di piante stiamo parlando.
massizinga ha scritto: Per le piante galleggianti il problema è che non mi sono mai piaciute in effetti.
Se questo c'è poco da dire, se non ti piacciano non prendiamole in considerazione.
massizinga ha scritto: Stesso discorso i pesci. Voglio qualcosa di semplice ma non totalmente basic. Poi in passato ho avuto gli incubi con le riproduzioni infinite dei poecilidi. Quindi avrei un po' paura. A parte l'inizio (la schiusa degli pseudomugil) non dovrei avere problemi con i pesci che ho indicato no? Sono tutti abbastanza resistenti
Anche qui è più che altro una scelta personale, l'importante è andare su animali di un certo tipo adatti a vasche da 50/60 litri, gli Endler per me sono spettacolari, tra i miei preferiti, gli altri si vede che sono altrettanto belli ma purtroppo, come ti ho detto, li conosco poco, non posso dirti molto io.
massizinga ha scritto: Quali galleggianti mi consigli? So che la lemna è un'ottima galleggiante, ma so anche che in pochissimo ti invade l'acquario ed è impossibile liberarsene. Che ne pensi?
Un pò tutte le galleggianti hanno questa particolarità, che in effetti rappresenta un enorme vantaggio in vasche di un certo tipo, principalmente perchè essendo a contatto con l'aria e avendo a disposizione CO2 in abbondanza riescono a crescere davvero in modo molto rapido e con relativa facilità.
Tutte vanno bene per te, dipende quale ti piace, sulla lemna in effetti concordo, anche perchè già l'hai avuta, cambia,
massizinga ha scritto: Secondo te riusciamo a seguire la mia idea? Lo so ho detto che voglio qualcosa di semplice, ma appunto vorrei riuscire a realizzare qualcosa di particolare. Preferisco metterci un po a realizzarlo, ma realizzare qualcosa di molto carino che richieda una manutenzione non bassissima ma contenuta. La mia idea segue queste direttive?
L'importante è iniziare poi nel tempo diventerà come tu vuoi che sia, ad oggi dirti che riuscirai a coltivare e soprattutto bene tutte le piante che hai citato non me la sento di dirtelo, principalmente perchè le piante vanno acquistate e se la gestione praticamente non prevede l'introduzione di nessun tipo di fertilizzante ( e CO2 ) ho paura di farti buttare soldi inutilmente, quindi posso dirti prova, non è proprio scontato ma può essere che ci riesci.

Io in realtà non ti proponevo qualcosa di "basic" ma un qualcosa tipo questo ( specifico a scanso di equivoci che in ogni caso per arrivare a quel tipo di risultati oltre che ti tempo e manutenzione c'è bisogno inoltre anche di qualche tipo di nutriente pur se parliamo sempre di una vasca di soli muschi ).
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
I mandarini sono l'essenza della vita...
cit. Christopher Mccandless

Avatar utente
massizinga
star3
Messaggi: 49
Iscritto il: 29/01/17, 15:41

Riallestimento 50 litri. Stavolta cose semplici

Messaggio di massizinga » 25/11/2017, 17:43

Direi che allestire l'acquario di cui mi hai allegato la foto sarebbe un sogno. Ma effettivamente non credo che riuscirò a ottenere quell'effetto. Non dall'inizio e non facilmente comunque. Effettivamente però sarebbe stupendo. Sinceramente non saprei nemmeno da dove iniziare per qualcosa del genere...
Per quanto riguarda la fertilizzazione, ovviamente tu lo dici per il mio portafogli vero? Sicuramente male non fa. Capisco entrambe le parti. Da una parte non c'è bisogno, dall'altra anche sulle schede qui nel forum si legge che per alcune piante (tipo l'hygrophila) il fondo fertile le fa diventare molto rigogliose. Però effettivamente potrei mettere delle comprese. Insomma devo valutare io. Tanto non credo che faccia differenza. Fa differenza solo nel mio portafoglio. Senti ma dato che hai tirato fuori la fertilizzazzione in colonna, ce ne sarà bisogno?
Per l'illuminazione tecnicamente potrei anche comprare un nuovo neon da qualcosa vicino ai 10W e raggiungere i 25W. Oppure se comunque ci saranno le galleggianti non dovrebbe essere un problema.
Di galleggianti non ne conosco molte. L'unica di quelle che conosco che mi piace è la riccia. L'ho avuta e avevo problemi perchè faceva ombra sulle piante sottostanti, ma essendo tutte piante molto semplici non dovrebbe essere un problema. Che ne pensi?
Per quanto riguarda i pesci, giusto per avere un'idea generale, hai altre specie in mente? Qualche nanofish da solo o da accompagnare a una coppia di qualche altra specie? Non lo so. Voglio solo considerare prima tutte le opzioni.
Ultima domanda. Prima parlavi di cambi una volta al mese o addirittura ogni due. Non è tanto? Io sono sempre stato abituato ai cambi ogni settimana o massimo ogni due settimane.

Avatar utente
Nijk
Moderatore Globale
Messaggi: 5047
Iscritto il: 07/02/14, 14:35

Riallestimento 50 litri. Stavolta cose semplici

Messaggio di Nijk » 25/11/2017, 20:43

massizinga ha scritto: Per quanto riguarda la fertilizzazione, ovviamente tu lo dici per il mio portafogli vero?
No no aspetta un attimo, capiamoci altrimenti andiamo in confusione.
Io prendo in considerazione una vasca senza fertilizzanti perché ad inizio topic tu hai scritto:
massizinga ha scritto: Piante semplici, pesci semplici, no CO2 no fertilizzanti liquidi. Mio padre non è molto esperto nel campo, quindi vorrei lasciargli qualcosa di molto semplice, in cui lui dovrà solo fare degli interventi di base.
Vista la premessa cercavo di ragionare in questo modo, se poi l'idea è cambiata è un altro discorso.
Fertilizzare un acquario vuol dire principalmente fertilizzare in colonna, ossia in acqua con un concime, perchè il 90% delle piante d'acquario di cui normalmente parliamo si nutrono appunto dall'acqua attraverso le foglie, solo così si fertilizza, è chiaro poi che se parliamo di quelle che si nutrono anche attraverso le radici il discorso cambia un pochino, ma l'Anubias in genere nemmeno si interra, manco lo tocca il fondo, stesso discorso per le Microsorum e le piante del genere Bucephalandra, le Hygrophile non so dove lo hai letto, ma ti assicuro che con un fondo bello maturo e qualcosa sotto i piedi magari cresce anche un pò meglio, ma va fertilizzata in colonna anche quella, chiaramente poi per le galleggianti il discorso è lo stesso.
Che poi si tengano ugualmente senza fertilizzanti ci può anche stare, puoi anche provare, io parlo di farle crescere bene.

Ora ti chiedo io, a che serve un fondo fertile se alla base tu sai già che solo per la Cryptocoryne sarà necessario? Non è meglio prendere una confezione di pasticche che ti dura una vita e usare un fondo unico se vuoi tenere quella pianta in particolare?
massizinga ha scritto: Per l'illuminazione tecnicamente potrei anche comprare un nuovo neon da qualcosa vicino ai 10W e raggiungere i 25W.
L'illuminazione di una vasca dipende dalla specie di piante scelte, puoi bastare uno 0,20 w/l ( e quindi con un solo neon da 15 w sei a posto ) fino ad arrivare ad oltre 1 w/l.
Le piante poi bisogna sceglierle in base alla gestione che si vuole portare avanti, mi spiego, se dai 1 w/l di luce alle anubias cresceranno pure, ma ti si ricopriranno anche di alghe.
E' giusto prima scegliere le piante e discutere della gestione più in generale e poi parlare della parte tecnica, perchè dipende da troppi fattori, indicativamente più luce dai e più avrai bisogno di dare nutrienti ( intesi come fertilizzanti e CO2).
massizinga ha scritto: Per quanto riguarda i pesci, giusto per avere un'idea generale, hai altre specie in mente? Qualche nanofish da solo o da accompagnare a una coppia di qualche altra specie? Non lo so. Voglio solo considerare prima tutte le opzioni.
I pesci hanno bisogno di determinati valori, senza sapere che acqua intendi usare è difficile dire quale possa fare al caso tuo :-?
massizinga ha scritto: Ultima domanda. Prima parlavi di cambi una volta al mese o addirittura ogni due. Non è tanto? Io sono sempre stato abituato ai cambi ogni settimana o massimo ogni due settimane.
Non c'è una risposta precisa alla tua domanda, dipende troppo dalla gestione che intendi portare avanti, è chiaro che se vuoi ottenere determinati risultati e fertilizzi in un certo modo conviene "resettare" ( parzialmente e con un bel cambio ) la vasca ogni settimana, se non fertilizzi o comunque fertilizzi poco, la vasca non ospita più animali del dovuto non c'è bisogno di stare ogni 7 giorni a cambiare l'acqua.

Tu perchè cambiavi acqua ogni settimana? Fertilizzavi tanto? Avevi costantemente i nitrati alti? Perché ti regolavi così nel tuo caso?
I mandarini sono l'essenza della vita...
cit. Christopher Mccandless

Avatar utente
massizinga
star3
Messaggi: 49
Iscritto il: 29/01/17, 15:41

Riallestimento 50 litri. Stavolta cose semplici

Messaggio di massizinga » 26/11/2017, 0:37

Sì infatti scusa, ti sto confondendo. Il mio obietrivo è di fare qualcosa di semplice senza alcuna fertilizzazione. Diciamo che la questione del fondo è più una cosa di "sicurezza". Nel senso che è una cosa che sta lì e può fare solo bene. Però effettivamente ricontrollando l'elenco delle piante che voglio prendere, solo la Cryptocoryne e l'hygrophila potrebbero giovarne, quindi effettivamente perché fare questa spesa inutile? Comunquela questione dell'hygrophila l'avevo letta quando parla del fondo qui: articoli/af/piante-alghe/51-hygrophila- ... l=&start=1
Quanto durano le pastiglie? Ogni quanto devo rimetterle?
Sempre nell'argomento piante, le echinodorus che necessità hanno per il fondo? La Bleheri è troppo grande? Mi piace molto sopratutto come forma delle foglie ma è effettivamente molto grande. Cosa ne pensi?
Ora in base alle piante e al fatto che non voglio fertilizzare (se non saltuariamente) e non avrò CO2, che illuminazione devo avere? Due 15w?
Nijk ha scritto: Non c'è una risposta precisa alla tua domanda, dipende troppo dalla gestione che intendi portare avanti, è chiaro che se vuoi ottenere determinati risultati e fertilizzi in un certo modo conviene "resettare" ( parzialmente e con un bel cambio ) la vasca ogni settimana, se non fertilizzi o comunque fertilizzi poco, la vasca non ospita più animali del dovuto non c'è bisogno di stare ogni 7 giorni a cambiare l'acqua.

Tu perchè cambiavi acqua ogni settimana? Fertilizzavi tanto? Avevi costantemente i nitrati alti? Perché ti regolavi così nel tuo caso?
Sinceramente lo facevo perchè in giro si parla molto di cambi settimanali. Diciamo che non c'era un motivo preciso... Lo facevo perchè leggevo che si faceva così. Come si capisce ogni quanto cambiare l'acqua?
Nijk ha scritto: I pesci hanno bisogno di determinati valori, senza sapere che acqua intendi usare è difficile dire quale possa fare al caso tuo :-?
Ti allego i valori dell'acqua di rubinetto che userò. Vorrei tagliarla con dell'acqua osmosi e ottenere un pH 7
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Nijk
Moderatore Globale
Messaggi: 5047
Iscritto il: 07/02/14, 14:35

Riallestimento 50 litri. Stavolta cose semplici

Messaggio di Nijk » 26/11/2017, 14:34

massizinga ha scritto: Ti allego i valori dell'acqua di rubinetto che userò. Vorrei tagliarla con dell'acqua osmosi e ottenere un pH 7
Hai a disposizione acqua di rete molto dura, è importante capire se sei disposto a tagliarla con osmosi, visto che hai specificato di si a questo punto hai una scelta più ampia e puoi guardare qualche nanofish oltre ai Poecilidi, anche quelli che hai citato ad inizio topic a questo punto vanno bene.
massizinga ha scritto: Sinceramente lo facevo perchè in giro si parla molto di cambi settimanali. Diciamo che non c'era un motivo preciso... Lo facevo perchè leggevo che si faceva così. Come si capisce ogni quanto cambiare l'acqua?
L'acquario non è un sistema chiuso, il cambio in linea di massima viene fatto per smaltire le sostanze "in eccesso", che possono essere rappresentate da varie cose ( per esempio nitrati/fosfati/fertilizzanti ).
Ora il discorso è un pò lungo ed è meglio non appesantire il topic, c'è chi fa in un modo o in un altro, se vuoi farti un'idea più chiara ti conviene aprire un topic dedicato e sentire così varie opinioni.
massizinga ha scritto: Diciamo che la questione del fondo è più una cosa di "sicurezza". Nel senso che è una cosa che sta lì e può fare solo bene
Di base un fondo fertile non dura in eterno, di solito dopo un annetto è già più che sufficiente per far si che perda le sue proprietà.
massizinga ha scritto: Quanto durano le pastiglie? Ogni quanto devo rimetterle?
Più o meno come ti ho detto prima.
Nijk ha scritto: pasticche fertilizzanti da spezzare in due e mettere proprio sotto le radici della pianta ogni 3/4 mesi
massizinga ha scritto: Sempre nell'argomento piante, le echinodorus che necessità hanno per il fondo?
Necessitano principalmente di una fertilizzazione radicale, da attuare quindi tramite un fondo fertilizzato oppure in alternativa attraverso apposite pasticche, una fertilizzazione in colonna, seppur blanda, e un buon impianto di CO2 sicuramente aiutano molto, ma ciò non significa che non puoi fare anche senza.
massizinga ha scritto: La Bleheri è troppo grande? Mi piace molto sopratutto come forma delle foglie ma è effettivamente molto grande. Cosa ne pensi?
Le Echinodorus sono piante belle, semplici e molto utilizzate in acquario, ce ne sono tantissime varietà, la Bleheri effettivamente è una pianta relativamente grande ma questo non significa che in un 60 litri non ci va.
massizinga ha scritto: Ora in base alle piante e al fatto che non voglio fertilizzare (se non saltuariamente) e non avrò CO2, che illuminazione devo avere? Due 15w?
Senza fertilizzanti e CO2 non ti conviene dare tanta luce, due neon da 15w nel tuo caso vanno più che bene.
I mandarini sono l'essenza della vita...
cit. Christopher Mccandless

Avatar utente
massizinga
star3
Messaggi: 49
Iscritto il: 29/01/17, 15:41

Riallestimento 50 litri. Stavolta cose semplici

Messaggio di massizinga » 26/11/2017, 17:26

Hai a disposizione acqua di rete molto dura, è importante capire se sei disposto a tagliarla con osmosi, visto che hai specificato di si a questo punto hai una scelta più ampia e puoi guardare qualche nanofish oltre ai Poecilidi, anche quelli che hai citato ad inizio topic a questo punto vanno bene.
Hai qualche idea oltre a quelle citate? Magari una coppia di un pesce un po' più grande accompagnata da un branco di pesciolini più piccoli. So che l'acquario è piccolo, per questo non ho altre idee. Se ne hai qualcuna dimmi
Senza fertilizzanti e CO2 non ti conviene dare tanta luce, due neon da 15w nel tuo caso vanno più che bene.
Quali sono le gradazioni migliori?

In definitiva, anche se inserisco delle echinodorus, tu comunque consigli le compresse?

Avatar utente
Nijk
Moderatore Globale
Messaggi: 5047
Iscritto il: 07/02/14, 14:35

Riallestimento 50 litri. Stavolta cose semplici

Messaggio di Nijk » 26/11/2017, 17:42

massizinga ha scritto: Hai qualche idea oltre a quelle citate?
Io per quella vasca prenderei in considerazione o gli endler oppure qualche varietà di microrasbora, vedi se puo' piacertene qualcuna.
massizinga ha scritto: Quali sono le gradazioni migliori?
6500k è la gradazione che preferirei.
massizinga ha scritto: In definitiva, anche se inserisco delle echinodorus, tu comunque consigli le compresse?
Per forza, a meno che non sia un acquario con un fondo vecchio e ben maturo, senza nessun tipo di fertilizzazione, neppure radicale, quella pianta non può crescere.
I mandarini sono l'essenza della vita...
cit. Christopher Mccandless

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Majestic-12 [Bot] e 3 ospiti