Etica e acquariofilia

Per presentarsi, conoscersi e chiacchierare
Rispondi
Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20538
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Etica e acquariofilia

Messaggio di Rox » 04/08/2018, 15:09

@Artic1, il concetto-base è molto generico, si rischia di finire OT.

Tu devi stabilire, in un concatenamento di eventi, in quale punto si produce l'illegalità.
Non puoi pensare di abbattere tutto l'albero dalle radici, perché c'è un unico ramo secco.
Cicerchia ed io abbiamo già fatto vari esempi, come gli accendini e il detersivo, ma si potrebbe continuare all'infinito.

Ricominciamo a sudare con il piccone, perché gli esplosivi potrebbe usarli la mafia per gli attentati.
Facciamo chiudere Heineken e Tavernello, perché si comincia da lì e si diventa alcolizzati.
Chi si rovina con il gioco d'azzardo ha cominciato da bambino, giocando a Tombola sotto Natale... Vietiamo la Tombola?
Il terrorista adulto faceva battaglie con la canna-cappuccetti, quando era bambino. E' per quello che oggi imbraccia un AK-47? Dobbiamo abolire le cerbottane, i fucili a tappi, magari anche le pistole ad acqua?

Potrei continuare per ore, ma cerco di tornare IT...

Il negoziante che ti vende un'Echhornia non fa nessun danno all'ambiente, non lo fai nemmeno tu finché la tieni nel tuo acquario.
Il disastro ecologico è causato dal buontempone, che la getta in un lago naturale, dicendo "vediamo che succede".

Da lì comincia il gesto criminale e da lì deve partire il divieto; non bisogna risalire la catena, solo perché il controllo risulta più facile.
In questo modo, vai a penalizzare gente che non c'entra un cazzo, acquariofili, negozianti e coltivatori, che non hanno fatto del male a nessuno.
Oltretutto, così facendo, non fai che incentivare i commerci clandestini, con ciò che questo comporta.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Coga89
star3
Messaggi: 1745
Iscritto il: 27/02/18, 10:04

Etica e acquariofilia

Messaggio di Coga89 » 04/08/2018, 15:14

cicerchia80 ha scritto:
Coga89 ha scritto: Chi è che mi vietava di portare a casa questo del tritone?
A parte le leggi.....il buon senso? :-??

Solitamente sparo solo al poligono,salvo qualche battuta al cinghiale

Abito sulla cima di una montagna,alzo lo sguardo e vedo i falchi...mica gli sparo
Come se li vedo predare qualcosa mica li ostacolo
Coga89 ha scritto: Il negoziante deve informare il neofita!
Ti vendo questa pianta e sappi che è vietato diffonderla in natura
Certamente.....ecco
Questa sarebbe cosa buona e giusta
Coga89 ha scritto: propone il mini reef col pesce pagliaccio in acqua di rubinetto.
Perchè il pagliaccio è l'equivalente nel dolce del carassio
Non lo ammazzi facilmente
Da Mobydick a 150 euro ti davano un acquario con gia i pagliacci dentro 3 mesi fa
Artic1 ha scritto: Ripeto, per le specie invasive basterebbe iscrivere tutti i coltivatori ed hobbisti in modo da responsabilizzarli!
Boh
Sono rispettoso
Se il negoziante mi avvisa che è pericolosa lasciarla in natura non lo faccio :-??
Non tutti hanno il "buon senso"
Per la legge me ne potevo fregare nessuno mi aveva visto se ti riferisci alla domanda "per curiosità vivrebbe in acquario?"
Ma il suo posto è quello è la deve rimanere
Secondo me il problema è l'esportazione Delle specie
Avere l'animale esotico fa figo...
Se avessimo acquario con pesci nostrani sicuramente non ne saremmo soddisfatti....
Eppure lo spinarello, la sanguinerola, il ghiozzo....non sono belli? Il " bao da casetta" come lo chiamiamo qui (tricottero) Come i gamberetti di fiume con le Caridina?
Vedi che danni sta facendo il gambero americano nei laghi e ci liberano i boccaloni sconvolgendo 2 volte l'habitat

Fidati che c'è gente che per noia sparerebbe ai falchi
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ultima modifica di Coga89 il 04/08/2018, 15:18, modificato 1 volta in totale.
#TeamFosfatiAlti

Avatar utente
Artic1
Ex-moderatore
Messaggi: 6437
Iscritto il: 03/06/15, 3:17

Etica e acquariofilia

Messaggio di Artic1 » 04/08/2018, 15:17

Rox stai chiaramente estremizzando.
Io sto dicendo che se si vuole commerciarla bisogna regolamentarla. Basta un registro elettronico e un foglio firmato al momento dell'acquisto. Già solo così hai tolto tutti gli appassionati che non han reale interesse a rispettare le norme e che non conoscono il rischio.
Rox ha scritto: Da lì comincia il gesto criminale e da lì deve partire il divieto; non bisogna risalire la catena, solo perché il controllo risulta più facile.
Secondo la tua ottica allora diamo le pistole a tutti.
Se poi le uso per ammazzare è una mia responsabilità. Diamo la patente senza esame finché non causano incidenti? Facciamo saponi non biodegradabili tanto nessuno li versa nei torrenti?
Giusto?
Coga89 ha scritto: Fidati che c'è gente che per noia sparerebbe ai falchi
Quoto

Posted with AF APP
- Quel giorno tutta l’esperienza della nostra vita diverrà parte di una più vasta conoscenza comune. Sarà il giorno, in cui ritorneremo a Gaia, per fare, ancora una volta, parte della vita e riempire con essa questo mondo -

#teamNoCO2
______________________

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 34856
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Etica e acquariofilia

Messaggio di cicerchia80 » 04/08/2018, 15:31

Coga89 ha scritto: Ma il suo posto è quello è la deve rimanere
Secondo me il problema è l'esportazione Delle specie
Avere l'animale esotico fa figo...
E quì siamo forse al primo posto :-??
Coga89 ha scritto: Come i gamberetti di fiume con le Caridina?
Difficilmente campano in acquario
.....ma magari riuscire ad allevarli
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
Coga89
star3
Messaggi: 1745
Iscritto il: 27/02/18, 10:04

Etica e acquariofilia

Messaggio di Coga89 » 04/08/2018, 15:33

cicerchia80 ha scritto:
Coga89 ha scritto: Ma il suo posto è quello è la deve rimanere
Secondo me il problema è l'esportazione Delle specie
Avere l'animale esotico fa figo...
E quì siamo forse al primo posto :-??
Coga89 ha scritto: Come i gamberetti di fiume con le Caridina?
Difficilmente campano in acquario
.....ma magari riuscire ad allevarli
Ma perché nessuno ci prova e perché non sono "belli" da vedere
Poi contando l'inquinamento è già tanto trovarli

Non ho capito cosa intendi siamo al primo posto
#TeamFosfatiAlti

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 34856
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Etica e acquariofilia

Messaggio di cicerchia80 » 04/08/2018, 15:36

Coga89 ha scritto: Ma perché nessuno ci prova e perché non sono "belli" da vedere
Poi contando l'inquinamento è già tanto trovarli
No......se no l'avrei già fatto,mi sembra sia illegale però :-?
Sono particolarmente delicati...anche al sugo :D
I clarkii sono semplicemente resistenti a tutto
Coga89 ha scritto: Non ho capito cosa intendi siamo al primo posto
Tanto per fare un esempio...cito il tuo profilo o le mie caridina Thailandesi

Non è che i botia siano di allevamento,o comunque uno va a comprare un gamberettino che per vederlo ci vuole la lampada di Wood
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
Basturk
star3
Messaggi: 1649
Iscritto il: 11/09/17, 18:24

Etica e acquariofilia

Messaggio di Basturk » 04/08/2018, 15:42

Io so che il mercato della torba è il continua crescita, l'Italia con le sue multinazionali del settore è uno dei principali attori.
Le nostre aziende dichiarano che la maggior parte della torba viene raccolta in Europa, soprattutto nei paesi baltici.
Il resto non si sa, ne come viene raccolta ne da dove.

In Europa si usa il metodo per sfresatuta, cioè si asporta la parte superficiale, o per raccolta di blocchi.
In entrambi i modi e l'aumento di tale prodotto sta creando dei grossi problemi ambientali nelle regioni del nord Europa.

La natura per far formare una torbiera ci ha messo secoli e secoli, e noi in un attimo asportiamo e deturpiamo tutto.

Poi noi italiani siamo bravi e facciamo etichette belli dei prodotti.
Torba raccolta in Germania con una bellissima foto del luogo in cui viene raccolta e che oggi non esiste più.

Cmq meglio di altre multinazionali che distruggono torbiere in giro per il mondo senza che questo rechi un minimo di ricchezza al popolo che vi abita.

Posted with AF APP
Ama il prossimo tuo come ami te stesso.

#TeamNoFilter
#TeamNoCo2

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 34856
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Etica e acquariofilia

Messaggio di cicerchia80 » 04/08/2018, 15:45

Artic1 ha scritto: Rox stai chiaramente estremizzando.
Io sto dicendo che se si vuole commerciarla bisogna regolamentarla. Basta un registro elettronico e un foglio firmato al momento dell'acquisto. Già solo così hai tolto tutti gli appassionati che non han reale interesse a rispettare le norme e che non conoscono il rischio.
Rox ha scritto: Da lì comincia il gesto criminale e da lì deve partire il divieto; non bisogna risalire la catena, solo perché il controllo risulta più facile.
Secondo la tua ottica allora diamo le pistole a tutti.
Se poi le uso per ammazzare è una mia responsabilità. Diamo la patente senza esame finché non causano incidenti? Facciamo saponi non biodegradabili tanto nessuno li versa nei torrenti?
Giusto?
Coga89 ha scritto: Fidati che c'è gente che per noia sparerebbe ai falchi
Quoto
E se vietassero pure l'Egeria?
Le caridina?
I pesci rossi?

Riguardo al resto ora stai estremizzando più tu :D
Il topic sulla benzina ed il Diesel già c'è
Quindi non li cito...ops già fatto
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
Coga89
star3
Messaggi: 1745
Iscritto il: 27/02/18, 10:04

Etica e acquariofilia

Messaggio di Coga89 » 04/08/2018, 15:51

cicerchia80 ha scritto:
Coga89 ha scritto: Ma perché nessuno ci prova e perché non sono "belli" da vedere
Poi contando l'inquinamento è già tanto trovarli
No......se no l'avrei già fatto,mi sembra sia illegale però :-?
Sono particolarmente delicati...anche al sugo :D
I clarkii sono semplicemente resistenti a tutto
Coga89 ha scritto: Non ho capito cosa intendi siamo al primo posto
Tanto per fare un esempio...cito il tuo profilo o le mie caridina Thailandesi

Non è che i botia siano di allevamento,o comunque uno va a comprare un gamberettino che per vederlo ci vuole la lampada di Wood
Certo hai ragione
Ma ad esempio il gamberetto di fiume lo vedi in gruppo
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
#TeamFosfatiAlti

Avatar utente
Artic1
Ex-moderatore
Messaggi: 6437
Iscritto il: 03/06/15, 3:17

Etica e acquariofilia

Messaggio di Artic1 » 04/08/2018, 15:56

cicerchia80 ha scritto: E se vietassero pure l'Egeria?
Le caridina?
I pesci rossi?
Non ci capiamo, io non sto dicendo che una specie pericolosa per l'ambiente non deve essere commercializzata, sto dicendo che deve essere regolamentata.
Voglio dire... in Australia abbiamo estinto una trentina di specie di marsupiali solo perché abbiamo avuto la brillante idea di portare i conigli!!!! Se ci fosse stato maggior controllo trenta specie marsupiali ora sarebbero probabilmente ancora qui!
Quel che voglio dire è che se lascio liberi tutti di fare tutto sbaglio, se vieto tutto a tutti sbaglio, allora forse è il caso di trovare la via di mezzo e creare un commercio legale e controllato che responsabilizza chi acquista. No?
:-??
Dopotutto sto parlando di un registro elettronico a disposizione degli enti preposti (Carabinieri, ARPA, etc) che costerebbe pochissimo e non incentiverebbe in alcun modo la vendita per vie illegali perché di fatto non avrebbe quasi alcun costo! :-??
Questi utenti hanno ringraziato Artic1 per il messaggio:
Coga89 (04/08/2018, 16:01)
- Quel giorno tutta l’esperienza della nostra vita diverrà parte di una più vasta conoscenza comune. Sarà il giorno, in cui ritorneremo a Gaia, per fare, ancora una volta, parte della vita e riempire con essa questo mondo -

#teamNoCO2
______________________

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti