3a Continuazione di carenza di elemento poco mobile. Quale?

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Marta, sa.piddu

Rispondi
Avatar utente
botzoo
star3
Messaggi: 120
Iscritto il: 11/10/18, 16:05

3a Continuazione di carenza di elemento poco mobile. Quale?

Messaggio di botzoo » 10/01/2019, 11:43

Buon giorno a tutti. :)
L'acquario principale descritto nel mio profilo aveva le piante bloccate che non assorbivano i fertilizzanti e ho scritto per esso altri due topic per rimuovere tale blocco. Tra i consigli avuti e che ho messo in atto c'è stato quello di istallare un impianto di CO2 per passare dai livelli di CO2 "bassi" che avevo a quelli attuali "ottimali". Sono più di 7 giorni che l'impianto di CO2 è in funzione e noto i primi miglioramenti: Tutte le Cryptocoryne iniziano a mettere nuove foglie. Non sono ancora completamente uscito dal blocco in quanto noto una forte carenza di ferro nei 65 steli di Ceratophyllum. 65 steli di Ceratophyllum sono tanti e mi rendo conto di essere nelle stesse condizioni descritte nell'articolo di cicerchia80: "Ferro potenziato". In altre parole devo fertilizzare con il protocollo PMDD e per regolarmi con le dosi da immettere volevo saper se per il ferro c’è come per la CO2 una dose ottimale (per la CO2 è ad esempio 25 – 35 mg/l). Oltre al parere degli utenti del forum vorrei se possibile il parere di @cicerchia80 e di @lucazio00 essendo a loro capitato e risolto il problema di carenza di ferro.
A risentirci presto :-h

Avatar utente
botzoo
star3
Messaggi: 120
Iscritto il: 11/10/18, 16:05

3a Continuazione di carenza di elemento poco mobile. Quale?

Messaggio di botzoo » 10/01/2019, 18:35

Buona sera. :)
Sulle istruzioni del test Sera per la misurazione del ferro ho trovato scritto:
0,5 – 1 mg/l concentrazione ideale di ferro per le piante
>1,0 mg/l valore dannoso per i pesci che si comporteranno in modo strano.
Posso secondo voi considerarle valide?
Ciao a tutti :-h

Avatar utente
Marta
Moderatore
Messaggi: 2316
Iscritto il: 05/02/18, 10:55

3a Continuazione di carenza di elemento poco mobile. Quale?

Messaggio di Marta » 10/01/2019, 22:46

Ciao @botzoo
in linea generale sì, sono dei limiti ragionevoli.
Ma molto dipende dalla vasca...non smetterò mai di ripeterlo!

Non tutte le vasche sono uguali e standardizzare non è facile.
Perciò, concentrarsi eccessivamente sui numeri è, secondo la mia opinione, inutile e, spesso dannoso.
Dosiamo apposta il Fe con il metodo dell'arrossamento e non con il calcolatore, proprio per lasciar l'ultima parola alla vasca ;)
Le piante ti diranno se ne metti troppo poco...perciò, se ti posso dar un consiglio, se mai non eccedere (che ad aggiungere si fa sempre in tempo) e non cercar di raggiungere per forza certe concentrazioni.
Questi utenti hanno ringraziato Marta per il messaggio:
Wavearrow (11/01/2019, 9:38)

Avatar utente
botzoo
star3
Messaggi: 120
Iscritto il: 11/10/18, 16:05

3a Continuazione di carenza di elemento poco mobile. Quale?

Messaggio di botzoo » 11/01/2019, 12:30

Grazie @Marta per i consigli. :)
Sono perfettamente d’accordo che il dato numerico deve essere solo orientativo e non un obbiettivo da raggiungere perché ogni vasca è diversa da un’altra. In allegato una foto di due mazzetti di Ceratophyllum quello di sinistra è più verde perché proviene da un’altra vasca. Le vasche sono trattate allo stesso modo ma come si vede reagiscono in modo diverso.
Marta ha scritto: Le piante ti diranno se ne metti troppo poco...perciò, se ti posso dar un consiglio, se mai non eccedere (che ad aggiungere si fa sempre in tempo)
Perfettamente d’accordo. Oggi nella vasca principale del mio profilo (275 litri) in cui i Ceratophyllum sono sofferenti ho messo 3ml di rinverdente e 45ml di Cifo S5 radicale (aumento Fe = 0,1964 + 0,0709 = 0,2673 mg/l)
A questo punto correggimi se sbaglio. Considero 0,2673 mg/l solo una partenza. Misurando la concentrazione di ferro con il test Sera ho visto che la misura appena immesso non coincide con quella di una settimana dopo dello stesso campione di acqua (tenuto per una settimana in una bottiglia chiusa al buio). Utenti del forum mi hanno detto che le misure non coincidono perché il ferro precipita e il test non lo rivela più.
Per questo motivo vorrei somministrare al Ceratophyllum il ferro giornalmente anche perché in questo modo può utilizzare giornalmente la quota di ferro solubile e non chelato che c’è in Cifo S5 radicale. Non sapendo la richiesta giornaliera di ferro del mio acquario dividerò il numero di 45 ml che do ogni 15 giorni per il n° di giorni (45:15= 3 ml (che con calcolatore significa 0,0131 ml). Se non vedrò miglioramenti aumenterò la dose giornaliera fino a 6ml e poi dovrò chiedere consigli al forum perché non ho esperienza a sufficienza: :))
Sbaglio o non sbaglio? A risentirci :-h
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti