Ma 'sto filtro.. mi serve davvero?

Alimentazione, malattie, organismi spontanei

Moderatori: Marah-chan, lauretta, fernando89

Rispondi
Avatar utente
Masatomo
star3
Messaggi: 550
Iscritto il: 18/10/15, 10:46

Re: Ma 'sto filtro.. mi serve davvero?

Messaggio di Masatomo » 30/11/2015, 11:28

Uh, la risposta mi interessa alquanto..

Avatar utente
Jack Sparrow
star3
Messaggi: 971
Iscritto il: 15/03/15, 21:24

Re: Ma 'sto filtro.. mi serve davvero?

Messaggio di Jack Sparrow » 30/11/2015, 12:11

Seguo con interresse...... Anche io voglio eliminare il filtro..... Ho un acquario di 300 litri netti pieno di piante veloci come fauna vorrei mettere 3 betta e una 50 ina di nanofish....
Chi sono io?!... Sono il capitano Jack Sparrow!!!

Avatar utente
Sini
Amministratore
Messaggi: 15629
Iscritto il: 12/03/15, 9:33

Re: Ma 'sto filtro.. mi serve davvero?

Messaggio di Sini » 30/11/2015, 12:21

LucaSabatino ha scritto:Ma che poi, è scorretto pensare che in un acquario estremamente piantumato, di batteri ce ne sono relativamente pochi, anche con il filtro attivo?

Se il loro numero si regola in base al cibo presente, con tantissime piante, il cibo per loro è rasente lo zero o quasi.
Chiederò lumi all'esperta di casa, ma credo che il numero dei batteri e la loro attività siano due cose diverse...
I pesci non si possono inserire prima di un mese (almeno) senza cambi d'acqua né lavaggi del filtro.

Prima di qualsiasi acquisto, chiedi sul forum!

Noi, un branco di morti di fame che potano con le unghie...

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17482
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Ma 'sto filtro.. mi serve davvero?

Messaggio di cuttlebone » 30/11/2015, 12:25

LucaSabatino ha scritto:Ma che poi, è scorretto pensare che in un acquario estremamente piantumato, di batteri ce ne sono relativamente pochi, anche con il filtro attivo?

Se il loro numero si regola in base al cibo presente, con tantissime piante, il cibo per loro è rasente lo zero o quasi.

Può essere un esempio quando una persona cambia il parco luci in vasca, senza far adattare le piante e si vede proprio che queste si bloccano e spuntano le filamentose. Segno che di batteri nitrificatori non ce n'erano a sufficienza anche col filtro acceso.
Non è semplice risponderti.
I batteri sono ovunque: nel filtro come nel fondo.
Le Piante prediligono l'azoto in forma ammoniacale, quindi ne riducono la quota disponibile ai batteri, che conseguentemente si riducono in quantità
Quando le piante si bloccano, l'azoto si rende improvvisamente disponibile per batteri ed alghe.
Se sbottano le alghe, vuol dire che i batteri sono scarsi.
Altrimenti, vuol dire che i batteri sono sufficienti a smaltire l'eccesso di azoto, al netto dell'effetto allelopatico delle piante.
Ma se ci sono i batteri e piante anti alghe, in caso di blocco vegetativo potrebbero verificarsi i famigerati e potenzialmente pericolosi picchi.
Quindi, in una vasca senza filtro, non vorrei avere troppe piante anti alga, perché anche le alghe tornano utili contro le eccedenze di inquinanti in caso di blocco vegetativo.
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
Luca.s
Moderatore Globale
Messaggi: 10756
Iscritto il: 30/03/15, 0:47
Contatta:

Re: Ma 'sto filtro.. mi serve davvero?

Messaggio di Luca.s » 30/11/2015, 12:31

Si il concetto di base è che per proliferare, i batteri hanno bisogno di un substrato e del nutrimento. In vasca substrato ce n'è quanto ne si vuole, il problema è il nutrimento.

Se abbiamo una foresta di Ceratophyllum che cerca come un disperato azoto ammoniacale forse può essere facile pensare che i batteri non avranno una vita facile e mentre le piante, senza ammonio, mangiano nitrati, loro, i batteri, invece stanno a digiuno e muoiono.

Altrimenti non mi spiegherei, per l'appunto ,l'esempio che ho citato prima.

È chiaro che in una vasca molto piantumata, sopravvivono solo pochi batteri, solo quei pochi che riescono a catturare quel po' di ammonio presente non mangiato dalle piante.

Quindi e finisco, potrei pensare che plantacquari spinti, siano già quasi da considerare come "senza filtro" in quanto la quota batterica sarà molto molto bassa.


Sini ha scritto:
Chiederò lumi all'esperta di casa, ma credo che il numero dei batteri e la loro attività siano due cose diverse...
Assolutamente si, sono cose ben divise e separate. Ma se ci sono pochi batteri, l'attività, vista nel complesso, sarà drasticamente ridotta.
Acquariofilia facile

http://goo.gl/81SHJb

Avatar utente
Masatomo
star3
Messaggi: 550
Iscritto il: 18/10/15, 10:46

Re: Ma 'sto filtro.. mi serve davvero?

Messaggio di Masatomo » 30/11/2015, 12:59

Aspettate un secondo.. Vorrebbe dire che la causa delle alghe (oedogonium in particolare, dato che ho questo problema) potrebbe essere.. un'eccessiva piantumazione? Le piante si ciucciano il nutrimento dei batteri, l'azoto ammoniacale, e quindi questi ultimi non proliferano o lo fanno molto, molt lentamente.. in questo modo le alghe si ritrovano a dover combattere solo contro le piante, che però sono più lente delle alghe.
È così? Per assurdo, se fosse così, diminuire la quantità di piante ciuccia-ammoniaca potrebbe favorire i batteri e quindi sfavorire le alghe?!?

Matteorall
Top User
Messaggi: 1474
Iscritto il: 22/01/15, 20:32
Contatta:

Re: Ma 'sto filtro.. mi serve davvero?

Messaggio di Matteorall » 30/11/2015, 13:14

Credo che dipenda principalmente da: luce + sostentamento + spazio.

Tanta luce + tanto nutrimento = alghe
Tanta luce + poco nutrimento = alghe/piante
Media luce + tanto nutrimento = alghe/piante
Media luce + poco nutrimento = piante/batteri
Poca luce + tanto nutrimento = batteri
Poca luce + poco nutrimento = batteri

Questo è quello che ho notato nelle mie vasche. Con tanta luce intendo luce solare diretta o lampade molto molto forti senza maschera di piante galleggianti.

Avatar utente
Luca.s
Moderatore Globale
Messaggi: 10756
Iscritto il: 30/03/15, 0:47
Contatta:

Re: Ma 'sto filtro.. mi serve davvero?

Messaggio di Luca.s » 30/11/2015, 13:21

No no assolutamente. Le piante battono le alghe 10 a 0.

Quello che diceva cuttlebone era un ragionamento più complicato.
Spiegava che per assurdo, se si hanno solo piante che producono allelochimici contro le alghe, e tale piante vanno in blocco, ci si ritrova con una vasca senza batteri e senza alghe.

Per tale motivo pensava che forse non è consigliabile mettere solo piante così "forti" in modo tale che se mai dovesse capitare un blocco, ci saranno sempre le alghe a salvare l'acquario e gli abitanti
Acquariofilia facile

http://goo.gl/81SHJb

Avatar utente
Sini
Amministratore
Messaggi: 15629
Iscritto il: 12/03/15, 9:33

Re: Ma 'sto filtro.. mi serve davvero?

Messaggio di Sini » 30/11/2015, 14:13

Ho il responso.

L'attività batterica (riscontrabili dai nitriti, nitrati eccetera) non è direttamente proporzionale al numero dei batteri, ma alle condizioni in cui sono (esempio nutrimento, pH neutro eccetera).

I batteri possono essere moltissimi ma fermi a causa delle condizioni poco favorevoli.

Se sbottano le alghe, ad esempio, non significa necessariamente che i batteri sono pochi; il cambiamento può essere stato repentino e la loro reazione lenta.

Ipsa dixit.
I pesci non si possono inserire prima di un mese (almeno) senza cambi d'acqua né lavaggi del filtro.

Prima di qualsiasi acquisto, chiedi sul forum!

Noi, un branco di morti di fame che potano con le unghie...

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17482
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Re: Ma 'sto filtro.. mi serve davvero?

Messaggio di cuttlebone » 30/11/2015, 16:05

Credo che, al di là delle nostre semplificazioni, le reazioni in gioco siano molte di più e più complesse.
Ad esempio, da quando ho tolto il filtro mi trovo i nitrati molto più altri di prima: 50 anziché 25...
"Fotti il sistema. Studia!"

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti