R.I.P Saetta

Alimentazione, malattie, organismi spontanei

Moderatori: Marah-chan, lauretta, fernando89

Rispondi
Avatar utente
Daniela
Ex-moderatore
Messaggi: 4894
Iscritto il: 11/09/15, 22:39

R.I.P Saetta

Messaggio di Daniela » 16/05/2016, 8:45

Caro Jovy, Fernando e tutti ...
Purtroppo il nostro piccolo amico Saetta ci ha lasciato ...
Già mi manca....
L'avevo trasferito da un paio giorni in quella che sarebbe dovuta essere la sua villetta, che invece si è trasformata nella sua tomba :(
Eravamo riusciti a vincere contro le sue malattie e lui che fa ? Mi muore ora ?
Senza un accenno di malessere ?
Il mio piccolo....
È stato con me per poco,rubandomi il cuore.... ma meglio quel poco piuttosto che nulla, l'ho amato tanto e l'amerò per sempre. Il mio piccolo amico...
R.I.P amore mio...
Ora vado a versare litri di lacrime.....
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
L’uomo è la specie più folle: venera un invisibile Dio e distrugge una Natura visibile. Senza rendersi conto che la Natura che sta distruggendo è quel Dio che sta venerando.
Hubert Reeves

Avatar utente
scheccia
Tecnico
Messaggi: 7328
Iscritto il: 13/06/15, 18:33

Re: R.I.P Saetta

Messaggio di scheccia » 16/05/2016, 8:53

:((
Acquariofilia facile

http://goo.gl/81SHJb

Avatar utente
reghyreghy
star3
Messaggi: 831
Iscritto il: 05/01/16, 5:58

Re: R.I.P Saetta

Messaggio di reghyreghy » 16/05/2016, 9:01

Mi dispiace tanto :(
Nulla è più grande; nemmeno l'infinito

Avatar utente
Daniela
Ex-moderatore
Messaggi: 4894
Iscritto il: 11/09/15, 22:39

Re: R.I.P Saetta

Messaggio di Daniela » 16/05/2016, 9:46

Grazie scheccia, reghy...
Solo qui posso trovare conforto...
Le persone non capiscono ... Ti rispondono dicendo che è solo un pesce... Ma per noi non sono solo pesci...
Oggi sarà dura.... :-s
Vi abbraccio
L’uomo è la specie più folle: venera un invisibile Dio e distrugge una Natura visibile. Senza rendersi conto che la Natura che sta distruggendo è quel Dio che sta venerando.
Hubert Reeves

Avatar utente
daniele.cogo
star3
Messaggi: 482
Iscritto il: 09/05/14, 10:31

Re: R.I.P Saetta

Messaggio di daniele.cogo » 16/05/2016, 10:33

Se si amano così tanto i pesci c'è solo una cosa da fare per farli stare bene: non prenderli e non metterli in un acquario.
Con gli otocinclus che sono i miei preferiti, in futuro farò così: non li prenderò e non li terrò più, ben sapendo che un acquario non sarà mai il posto migliore per loro.

Avatar utente
Jovy1985
Ex-moderatore
Messaggi: 16676
Iscritto il: 19/10/13, 12:53

Re: R.I.P Saetta

Messaggio di Jovy1985 » 16/05/2016, 11:00

Mi spiace moltissimo Dani :( speravo vivesse con voi per qualche anno...specie dopo aver recuperato dai suoi malanni
Questi utenti hanno ringraziato Jovy1985 per il messaggio:
Daniela (16/05/2016, 14:00)
"Tu non sei il pastore....tu sei la pecora!" Charles Vane ( Black Sails)[/size]

Avatar utente
Paky
Moderatore Globale
Messaggi: 5924
Iscritto il: 06/09/14, 18:48

Re: R.I.P Saetta

Messaggio di Paky » 16/05/2016, 11:53

daniele.cogo ha scritto:Se si amano così tanto i pesci c'è solo una cosa da fare per farli stare bene: non prenderli e non metterli in un acquario.
Con gli otocinclus che sono i miei preferiti, in futuro farò così: non li prenderò e non li terrò più, ben sapendo che un acquario non sarà mai il posto migliore per loro.
Scusami, ma mi pare un ragionamento un po' tirato... :D Ci sono pesci che certamente si adattano difficilmente in acquario, e gli otocinclus sono sicuramente tra questi. Anche io li avevo presi all'inizio e poi mi sono reso conto che era un errore. :-??
Ma buona parte di quelli che abbiamo in acquario, ci stanno felici (se uno gestisce l'acquario correttamente). ;)
"Forse potrà suonare un po' pomposo, ma preferisco morire in piedi che vivere in ginocchio"
Charb

Avatar utente
daniele.cogo
star3
Messaggi: 482
Iscritto il: 09/05/14, 10:31

Re: R.I.P Saetta

Messaggio di daniele.cogo » 16/05/2016, 11:56

Sarà, ma anche solo leggendo questo forum consapevole, la percentuale di pesci morti mi pare molto elevata. Se pensiamo poi al panorama generale, è elevatissima.

A volte mi chiedo se questo hobby valga la pena ai pesci.

Avatar utente
Paky
Moderatore Globale
Messaggi: 5924
Iscritto il: 06/09/14, 18:48

Re: R.I.P Saetta

Messaggio di Paky » 16/05/2016, 12:09

daniele.cogo ha scritto:A volte mi chiedo se questo hobby valga la pena ai pesci.
Questa e' sicuramente una domanda che ognuno di noi dovrebbe farsi! :D
E questa e' proprio una delle ragioni dell'esistenza di questo forum: condividere informazioni ed esperienze per imparare a creare un ecosistema bilanciato, per aiutare chi si avvicina a questo hobby a capire che ogni pesce ha le proprie esigenze e a non lasciarsi guidare solo dal colore dei pesci o dai consigli di un negoziante. :-bd
"Forse potrà suonare un po' pomposo, ma preferisco morire in piedi che vivere in ginocchio"
Charb

Avatar utente
FedericoF
Ex-moderatore
Messaggi: 10820
Iscritto il: 29/03/16, 21:14
Contatta:

Re: R.I.P Saetta

Messaggio di FedericoF » 16/05/2016, 12:29

È un discorso un po' estremista quello di Daniele. Ma in parte mi trovo d'accordo. Nella mia famiglia vengono tenuti degli acquari da 30 lt da anni. In tutti questi anni ho solo visto pesci star male e morire, seguono solo i consigli del negoziante. Un acquario da 30lt ha un pesce rosso, in 30lt! E quando dico che son pochi per lui mi rispondono che è vissuto 10 anni, e nulla li convince che dovrebbe vivere almeno altrettanti anni! Io non ero per nulla appassionato a questo hobby. Anzi lo trovavo abbastanza disgustoso, tenere pesci come soprammobile.
In realtà poi invece di vedere un acquario in disuso l'ho riempito, 30 litri con un Betta.
Non frequentavo il forum e involontariamente ho fatto la scelta migliore. Avessi ascoltato il negoziante o miei familiari ora avrei un pesce rosso oppure dei guppy (ben 7 secondo il negoziante).
Non avevo piante, avevo il pesce. Poi ho iniziato a leggere articoli e appassionarmi a questo hobby che se fatto in un certo modo è un vero e proprio hobby e non un preparare un soprammobile. Ho aggiunto piante, curato l'acquario, trovati coinquilini adatti.
Il tutto nel rispetto del pesce, sembra un discorso idiota, ma se proprio devo tenere un pesce che almeno sia in condizioni migliori di come sarebbe in natura. Diciamocelo: molti pesci che teniamo in natura vivrebbero 5 minuti, con quei pinnaggi che li rendono lenti ecc ecc.

Quindi se tenuti in condizioni buone allora ha senso, se tenuti con consapevolezza di cosa si sta tenendo e su cosa diventano e di cosa han bisogno allora va bene, allora si sta facendo qualcosa che non è affatto brutto.
Questi utenti hanno ringraziato FedericoF per il messaggio:
Daniela (16/05/2016, 13:14)
La perfezione è una strada, non un punto d'arrivo.
cit.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], malt126 e 6 ospiti