Zone anossiche parte seconda

Alimentazione, malattie, organismi spontanei

Moderatori: Marah-chan, lauretta, fernando89

Avatar utente
FedericoF
Ex-moderatore
Messaggi: 10820
Iscritto il: 29/03/16, 21:14
Contatta:

Re: Zone anossiche parte seconda

Messaggio di FedericoF » 10/07/2016, 23:17

MatteoR ha scritto:
Paky ha scritto:Continuerei a smuovere... Dai, siamo in due!
In una vasca con i pesci rossi ho messo un fondo di sabbia fine spesso, è pieno di bollicine sotto e spesso le libero mescolando il substrato. I pesci non hanno mai mostrano alcun segno di malessere. Anche perchè la bolla sale subito in superficie e non credo faccia a tempo a sciogliere i gas all'interno nell'acqua.
In ogni caso non sono affatto convinto che tutte le zone anossiche creino gas letali, io non ho letto articoli di analisi al riguardo e comunque dubito si possa estrarre una regola generale.
Nel marino ad esempio è utilissimo formare zone anossiche perchè de-nitrificano. Forse accade anche nel dolce, e sarebbe la spiegazione al fatto che in quella vasca metto molto mangime, faccio rari cambi e i nitrati sono sempre bassi senza aver molte piante.
Sì anche nel dolce succede esattamente così. È il ciclo dell'azoto, ma in acquario di solito è trascurabile. Probabilmente nella tua vasca si son create le condizioni ideali per questi batteri.
Le zone anossiche invece son accumuli di gas, e se non ci sono anche i batteri allora diventano pericolose. Ma son d'accordo sulla parte delle bolle, smuoverle crea poco danno.
È una mia opinione ma penso che le zone anossiche siano una specie di leggenda, mi spiego meglio: non è vero che è l'acquariofilo che toccando il fondo le smuove e esse liberano i gas. Credo piuttosto che queste blocchino eventuali piante oppure portino a una decomposizione veloce di qualsiasi materia organica, generando un accumulo di inquinanti. Ed è quell'accumulo che fa danni. Sempre una mia idea è che se c'è una zona anossica e viene lasciata lì, questa farà comunque danni.

Ma ripeto queste son solo mie ipotesi, prendetele con le pinze. È solo un ragionamento che potrebbe essere probabilmente sbagliato
La perfezione è una strada, non un punto d'arrivo.
cit.

Avatar utente
Monica
Moderatore Globale
Messaggi: 15597
Iscritto il: 26/02/16, 19:05

Re: Zone anossiche parte seconda

Messaggio di Monica » 10/07/2016, 23:20

Io ogni fine settimana al giro test e sistemazioni varie passo un pò tutto il fondo con uno spiedino
...So close, no matter how far
Couldn't be much more from the heart...
And nothing else matters

Avatar utente
MatteoR
Ex-moderatore
Messaggi: 2735
Iscritto il: 29/05/16, 10:18
Contatta:

Re: Zone anossiche parte seconda

Messaggio di MatteoR » 10/07/2016, 23:45

FedericoF ha scritto:È una mia opinione ma penso che le zone anossiche siano una specie di leggenda, mi spiego meglio:
Sì sono d'accordo. A dire il vero non ho fatto molte ricerche, ma in tutti i post (numerosi aggiungo) che ho letto a riguardo nessuno ha postato un link ad un articolo scientifico: misurazione, concentrazione, composizione.
Effettivamente le ho sempre considerate come nell'opinione comune, ma scommetto che come al solito si sfiora la leggenda metropolitana.
“Se gettassi su di un piatto della bilancia tutto ciò che ho imparato a comprendere in quelle ore di meditazione di fronte all'acquario, e sull'altro tutto ciò che ho ricavato dai libri, come rimarrebbe leggero il secondo!”
Konrad Lorenz

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 31063
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: Zone anossiche parte seconda

Messaggio di cicerchia80 » 10/07/2016, 23:47

MatteoR ha scritto:composizione
non ho capito....non sai di cosa sono composte????
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
MatteoR
Ex-moderatore
Messaggi: 2735
Iscritto il: 29/05/16, 10:18
Contatta:

Re: Zone anossiche parte seconda

Messaggio di MatteoR » 10/07/2016, 23:51

cicerchia80 ha scritto:non ho capito....non sai di cosa sono composte????
Un conto è sapere... un contro è credere. Acido solfidrico. Siamo sicuri? Si forma sempre acido? Sono i miei dubbi.


PS: noi la chiamiamo sempre anossica, ma in realtà ci sono diversi gradi.
“Se gettassi su di un piatto della bilancia tutto ciò che ho imparato a comprendere in quelle ore di meditazione di fronte all'acquario, e sull'altro tutto ciò che ho ricavato dai libri, come rimarrebbe leggero il secondo!”
Konrad Lorenz

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 31063
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: Zone anossiche parte seconda

Messaggio di cicerchia80 » 10/07/2016, 23:53

MatteoR ha scritto:
cicerchia80 ha scritto:non ho capito....non sai di cosa sono composte????
Un conto è sapere... un contro è credere. Acido solfidrico. Siamo sicuri? Si forma sempre acido? Sono i miei dubbi.
no anche ammonio,e la differenza si nota dalla puzza.....il problema è che molte volte si confondono con normali bolle di ossigeno,tipo quando pianti una pianta o quando hai pearling
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
MatteoR
Ex-moderatore
Messaggi: 2735
Iscritto il: 29/05/16, 10:18
Contatta:

Re: Zone anossiche parte seconda

Messaggio di MatteoR » 10/07/2016, 23:55

cicerchia80 ha scritto:no anche ammonio,e la differenza si nota dalla puzza....
Non ho approfondito, ma da quanto mi dissero le bolle con azoto sono anaerobiche, non anossiche. Ma non ti so dire con sicurezza.
“Se gettassi su di un piatto della bilancia tutto ciò che ho imparato a comprendere in quelle ore di meditazione di fronte all'acquario, e sull'altro tutto ciò che ho ricavato dai libri, come rimarrebbe leggero il secondo!”
Konrad Lorenz

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 31063
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: Zone anossiche parte seconda

Messaggio di cicerchia80 » 10/07/2016, 23:58

MatteoR ha scritto:
cicerchia80 ha scritto:no anche ammonio,e la differenza si nota dalla puzza....
Non ho approfondito, ma da quanto mi dissero le bolle con azoto sono anaerobiche, non anossiche. Ma non ti so dire con sicurezza.
questo non lo sò nemmeno io in verità,ma quelle che puzzano si riconoscono anche dall'abbattimento del pH,quelle di ammonio siano anaerobiche,od anossiche comunque non sono un problema sotto i pH neutri :-?
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
Paky
Moderatore Globale
Messaggi: 5924
Iscritto il: 06/09/14, 18:48

Re: Zone anossiche parte seconda

Messaggio di Paky » 11/07/2016, 8:25

A quanto ne ho capito, il "problema" principale è l'ammonio. Se il fondo viene smosso regolarmente, non si accumulano quantità pericolose, e non succede niente.
Quando si usa la sabbia sopra del terriccio, si accumula più facilmente, e in quantità più importanti. In questo caso, quando viene liberato, può effettivamente uccidere tutto. Ma ci vuole un fondo che diventi veramente impermeabile.
"Forse potrà suonare un po' pomposo, ma preferisco morire in piedi che vivere in ginocchio"
Charb

Avatar utente
Monica
Moderatore Globale
Messaggi: 15597
Iscritto il: 26/02/16, 19:05

Re: Zone anossiche parte seconda

Messaggio di Monica » 11/07/2016, 13:19

[BBvideo 560,340][/BBvideo]
Eccole le maledette bolle :(
...So close, no matter how far
Couldn't be much more from the heart...
And nothing else matters

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 4 ospiti