Consigli rio 125

Deve funzionare, ma... facciamolo anche bello!

Moderatori: Steinoff, Monica

Avatar utente
LauAu
star3
Messaggi: 155
Iscritto il: 16/10/15, 18:41

Consigli rio 125

Messaggio di LauAu » 16/10/2015, 19:00

Ciao a tutti, son nuova del forum e del sito, trovo tutte le schede e gli articoli sulle piante interessantissimi e molto utili! Ho deciso quindi di iscrivermi e chiedere il vostro aiuto! :D

Ho allestito sabato il mio nuovo rio 125 e son qui per chiedere consigli sul layout e su che piante acquistare per completarlo al meglio (dato che l'accostamento armonioso delle forme lo trovo davvero difficile e ho appena scoperto il mondo a me sconosciuto dell'allelopatia)

La vasca è stata così modificata:
1. tolto filtro interno di serie, sostituito con un Ehiem 2071 esterno.

2. Ho modificato il parco luci eliminando il coperchio e immettendo 4 barre LED (2 da 8000K, 1 da 6500K e una da 3800K ) acquistate su aqualed fissate su plexiglass tagliato a misura.

3. Per il fondo, data la brutta esperienza con aquabasis e manado, questa volta mi sono affidata alla Dennerle: Deponitmix 9 in 1 e ghiaia nera dennerle.

Ho scelto di inserire pietre Dragon Stone per aiutarmi con un lieve terrazzamento posteriore e due legni per creare movimento.

Passando alle piante, dovrei avere circa 0,75 w/l quindi ho provato a immettere qualche pianta un pò più esigente rispetto ai miei vecchi allestimenti. Quattro giorni fa ho iniziato con la CO2 (pH 7 KH 4)

Come piante ho inserito al momento Limnophila (veloce, anti alghe), Pogostemon Erectus, Alternathera Rosaefolia, christmass moss sui legni, eleocharis parvula, Cryptocoryne hobbit, ammania sp bonsai e infine un tentativo di hemianthus cuba.

So che dovrei piantumare molto di più ma nella zona è difficile trovare negozi forniti di belle piante, hanno tutti le classiche crypto, egeria e anubias. Per trovare queste ho girato 3 negozi molto fuori mano.
Ma domani mi recherò al PetsFestival dove conto di comprare qualche altra piantina. E qui nasce il mio gigantesco bisogno di voi esperti: non so su cosa orientarmi. :-?


Al momento vorrei provare la Blyxa tra i 2 sassi di destra e magari staurogyne repens davanti al sasso giallo?

Ma cosa mettere tra limnophila e Alternanthera e erectus? Pensate sia meglio mettere qualcosa di veloce?
L'erectus dove lo ho messo viene valorizzato?

Vi lascio la foto della vasca al giorno di avviamento.
Grazie, attendo con ansia i vostri consigli! ;)
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ultima modifica di LauAu il 16/10/2015, 19:59, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17839
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Re: Consigli rio 125

Messaggio di cuttlebone » 16/10/2015, 19:21

Benvenuta Lau [emoji253]
Hai già fatto un gran lavoro, speriamo che i LED funzionino come devono [emoji6]
Per darti le indicazioni che chiedi, bisognerebbe sapere qualcosa in più circa ciò che vuoi realizzare: un acquario di biòtopo, un monospecifico, di comunità, ecc.
Di solito, consigliamo di scegliere un pesce o una pianta ed attorno ad essi creare l'ambiente.
Diventa tutto più facile.
Ancora più facile sarebbe partire dai valori della tua acqua di rete ed adattarvi pesci e piante.
In questo semplice modo, non avresti i problemi di adeguamento dei valori, talvolta molto distanti dall'obiettivo [emoji6]
Posta le foto dirette, seguendo queste istruzioni forum, e non tramite link, perché potrebbero non risultare più visibili a distanza di tempo, rendendo la conversazione incomprensibile [emoji6]
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
LauAu
star3
Messaggi: 155
Iscritto il: 16/10/15, 18:41

Re: Consigli rio 125

Messaggio di LauAu » 16/10/2015, 19:41

Ciao Cuttlebone, grazie della gentile risposta.
Come valori sono abituata a usare acqua RO addizionata di sali (per 6 anni ho avuto un 80 litri con ciclidi nani) per tenere il KH sul 4/5 e erogazione di CO2 per tenere un pH sui 6.7/6.8. Da sempre uso i sali della Sera, son buoni? o sarebbe meglio passare ai sali per KH e GH separati?

Le dimensioni della nuova vasca non sono molto maggiori quindi pensavo di rimanere sui ciclidi nani, magari ramirezi, affiancati da neon (che sono nel vecchio acquario dasmantellare e attendono la maturazione del nuovo) e otocinclus o cory nani.
L'alternativa che però non mi convince troppo sono i Colisa.
In ogni caso vorrei riprodurre perchè altrimenti mi annoia a lungo andare, e i nani in questo non mi hanno mai deluso.

Per il biotopo quindi diciamo che sono a metà, la fauna la voglio amazzonica ma la flora non mi importa, nel senso, non voglio perder la testa a ricercare piante di uno specifico biotopo, voglio però che stiano bene nei miei valori di acqua ovviamente.

Ho voluto modificare le luci della nuova vasca però perchè volevo qualcosa di più "verde" e armonioso, prima avevo 0,4 w/l e anche con riflettori le piante in basso stentavano, spero che con la nuova illuminazione di riuscire a evitare questo problema.

Ora provo ad aggiustare le foto secondo direttive ;)

Avatar utente
Specy
Ex-moderatore
Messaggi: 3869
Iscritto il: 20/10/13, 12:34

Re: Consigli rio 125

Messaggio di Specy » 17/10/2015, 9:27

Ciao Lau, complimenti bella vasca, il colore di quel fondo mi piace tanto :ymapplause: .
LauAu ha scritto:Da sempre uso i sali della Sera, son buoni? o sarebbe meglio passare ai sali per KH e GH separati?
Non li ho mai usato, e credo che non li usero mai, non mi piace aggiungere prodotti chimici in vasca, nei quali molte volte non si conosce la reale composizione :-q . Proprio per questo, come ti ha detto Cuttlebone, è più semplice e preferibile partire dai valori della propria acqua di rete e scegliere fauna e flora che richiedano valori vicini ad essa.
Comunque, adesso che la vasca è piena, sarebbe utile conoscere i valori.

La scelta dei Ciclidi nani è ottima. Si sconsiglia l'abbinamento di piu specie di Ciclidi nani perché anche se pacifici, sono piuttosto intolleranti fra di loro.
LauAu ha scritto: In ogni caso vorrei riprodurre perchè altrimenti mi annoia a lungo andare, e i nani in questo non mi hanno mai deluso.
in tal caso la scelta di un monospecifico e quasi d'obbligo. Ciò in quanto la maggior parte delle altre specie compatibili con i nani predano le uova. Nella tua vasca potresti mettere 1 maschio e 2 femmine cercando di creare molti anfratti con arredi e flora.
LauAu ha scritto:Per il biotopo quindi diciamo che sono a metà, la fauna la voglio amazzonica ma la flora non mi importa, nel senso, non voglio perder la testa a ricercare piante di uno specifico biotopo, voglio però che stiano bene nei miei valori di acqua ovviamente.

Scusami, ma questo cozza con quello che hai detto nel 1° post :
LauAu ha scritto: Ho allestito sabato il mio nuovo rio 125 e son qui per chiedere consigli sul layout e su che piante acquistare per completarlo al meglio (dato che l'accostamento armonioso delle forme lo trovo davvero difficile e ho appena scoperto il mondo a me sconosciuto dell'allelopatia)


Sistemare in vasca piante della stessa area geografica, come avrai scoperto, insieme al diradamento dei cambi, fa sì che in acqua si accumulino sostanze allelopatiche molto utili per la gestione della vasca. Queste sostanze, non solo contrastano le alghe, ma hanno anche un effetto antagonista verso specie "aliene" al loro territorio. Per cui è sempre preferibile associare flora della stessa regione (e possibilmente anche la fauna).

Per le piante, non ti devi preoccupare se non le trovi nei negozi della tua città, online trovi quasi di tutto e le spese di spedizioni vengono facilmente ammortizzate ;). Per l'acquisto online di piante, questo è un buon periodo, ne caldo e ne freddo.

Per l'illuminazione adesso hai un buon rapporto Watt/litro che ti permetterà di avere piante rapide, ma con i LED non è che sia esperto per cui aspettiamo qualcuno di piu ferrato.
Inviato dal mio ZenFone 2 64gb :-h Giuseppe

Avatar utente
LauAu
star3
Messaggi: 155
Iscritto il: 16/10/15, 18:41

Re: Consigli rio 125

Messaggio di LauAu » 17/10/2015, 9:41

Sarebbe meglio usare l'acqua del rubinetto è verissimo, ma qui a Milano è davvero pessima come durezza. Arriva a 22 di GH e é carica di fosfati. Nel primo acquario avevo iniziato tagliandola ma ottenere tenera era difficile e la vasca si riempiva di alghe. Appena ho deciso di usare solo Ro e sali sono regredite. Però appunto era la mia prima esperienza con acquari ormai 7 anni fa :)

Si esatto pensavo a una sola coppia di nani, so che l'abbinamento migliore sono i o o gli otocinclus che ho avuto per molti anni e che non prendano i piccoli. Però per il momento ho i neon rimasti dal vecchio allestimento quindi partirò con loro come compagni di vasca. Con l'idea più avanti di provare un monospecifico.

Per le piante quindi al momento come sono messa come origine geografica? Missa che ormai son già mischiate, o sbaglio?
Cosa e che tipi di piante mi consigli?

Avatar utente
Specy
Ex-moderatore
Messaggi: 3869
Iscritto il: 20/10/13, 12:34

Re: Consigli rio 125

Messaggio di Specy » 17/10/2015, 12:10

LauAu ha scritto:Sarebbe meglio usare l'acqua del rubinetto è verissimo, ma qui a Milano è davvero pessima come durezza. Arriva a 22 di GH e é carica di fosfati. Nel primo acquario avevo iniziato tagliandola ma ottenere tenera era difficile e la vasca si riempiva di alghe. Appena ho deciso di usare solo Ro e sali sono regredite. Però appunto era la mia prima esperienza con acquari ormai 7 anni fa :)
Qui adoriamo l'acqua carica di fosfati, addirittura c'è gente ( anch'io d'altronde ) che li introduce artificialmente perchè a 0 in vasca =)) .

I fosfati alti non è neanche un problema scegliendo le opportune piante, per esempio il Myriophyllum richiede un valore di almeno 2 ed in particolare il Myriophillum tuberculatum li vuole a 3 ;) quindi pensa un pò ;) .
Per quanto riguarda il GH, avessi usato un fondo allofano quale è l'akadama ad esempio, in un'attimo avresti un crollo del KH e del GH , anche se di minor entità per quest'ultimo, ottenendo così acqua tenera compatibile con la maggior parte dei Ciclidi nani.
LauAu ha scritto:Nel primo acquario avevo iniziato tagliandola ma ottenere tenera era difficile e la vasca si riempiva di alghe. Appena ho deciso di usare solo Ro e sali sono regredite.
Utilizzare troppa RO determina inevitabilmente qualche carenza a livello di elementi nutritivi per le piante, le quali rallentano la loro crescita e le alghe ne approfittano. Penso che, magari, quei sali contenevano qualche elemento carente in vasca, che era il fattore limitante delle piante, e la sua introduzione ne ha permesso la ripartenza combattendo le alghe.

Ma ormai hai gia messo il fondo, quindi ti prego di scusarmi se ti ho scritto alcune cose che magari oggi non ti interessano :ymblushing: , ma se avessi chiesto prima avresti potuto risparmiato $-) .
LauAu ha scritto:Per le piante quindi al momento come sono messa come origine geografica? Missa che ormai son già mischiate, o sbaglio?
Cosa e che tipi di piante mi consigli?
Si, mi sà che hai piante del sud America, del nord america e dell'Asia :) .

Scusami se te lo chiedo di nuovo, ma i valori della vasca possiamo saperli ?

In tutti i casi potresti tenere per adesso quelle che hai, fintanto deciderai quali tenere ed aggiungere, nell'attesa saranno comunque piante che ti aiuteranno un pò nella gestione.

L'Alternathera rosaefolia potrà essere quella che ti darà il tocco di rosso in vasca .

Sarei in te, aggiungerei provvisoriamente dell'Egeria densa. E' una pianta cosmopolita, che può essere anche posta gallegiante. E' ottima per l'avvio delle vasca in quanto gran divoratrice di sostanze "inquinanti" ed allo stesso tempo ti indica le eventuali carenze che hai in vasca. Qui troverai il relativo articolo. Inoltre non dovrebbe essere difficile da reperire in quanto è forse la pianta più frequentemente riscontrata nei negozi.
Non disdegnerei neanche sia la Bacopa che la Cabomba ed un bel Myriophyllum. Come potrai vedere dagli articoli che ti ho postato hai un'ampia scelta e sono bellissime piante.
Inviato dal mio ZenFone 2 64gb :-h Giuseppe

Avatar utente
scheccia
Tecnico
Messaggi: 7618
Iscritto il: 13/06/15, 18:33

Re: Consigli rio 125

Messaggio di scheccia » 17/10/2015, 12:54

Per curiosità... Quanto le hai pagate le barre? E che LED ci sono?

Inviato dal mio GT-I9505 utilizzando Tapatalk
Acquariofilia facile

http://goo.gl/81SHJb

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17839
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Consigli rio 125

Messaggio di cuttlebone » 17/10/2015, 13:05

Aqua-LED
Dovrebbero essere come le mie.
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
scheccia
Tecnico
Messaggi: 7618
Iscritto il: 13/06/15, 18:33

Re: Consigli rio 125

Messaggio di scheccia » 17/10/2015, 13:28

cuttlebone ha scritto:Aqua-LED
Dovrebbero essere come le mie.
[emoji13] il costo mi interesserebbe di più, che siano come le tue sono una garanzia di funzionamento.

Inviato dal mio GT-I9505 utilizzando Tapatalk
Acquariofilia facile

http://goo.gl/81SHJb

Avatar utente
LauAu
star3
Messaggi: 155
Iscritto il: 16/10/15, 18:41

Re: Consigli rio 125

Messaggio di LauAu » 17/10/2015, 14:15

Eccomi, provo a rispondere un po a tutto.
Il fondo ho scelto appositamente di non usare l'akadama perché richiedeva molte attenzioni che tra impegni vari non posso purtroppo fornire, e avendo la vasca da smantellare a breve con dentro i pesci avevo bisogno di un avvio veloce/classico in un mese circa. La dennerle non mi ha mai deluso fin ora e mi son basata quindi sull'esperienza personale :)

Per i valori ho misurato solo KH e CO2 al momento perché essendo avviato da poco non ho ancora controllare nitriti e nitrati. Appena torno a casa lo faccio e li scrivo.
O vuoi i valori del rubinetto?

Per le piante un ragazzo al petfestival mi ha regalato del pogostemon stellatus e della rotala. Mossa sbagliata?

Il myriophullum leggo che può andare bene contro le alghe inizialmente ma poi diventa difficile da gestire per via dei numerosi nutrienti che richiede...non vorrei che per favorire lui rovino la vasca. Come è di gestione?

La cambomba potrei sostituirla alla limnophila tra qualche mese magari?

La bacopa no, non mi piace proprio :D

Missa che prediligo piante asiatiche e pesci sud americani #-o

Per i LED ho preso 4 tubi senza centralina alba e tramonto e ho speso 128€, sono 35€ al metro, più 15 di alimentatore più la spedizione.

Spero di aver risposto a tutto, altrimenti modifico il post :)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: fla973, Giobbe, Silvestro e 2 ospiti