Il mio micro 6 litri

Deve funzionare, ma... facciamolo anche bello!

Moderatori: Steinoff, Monica

Rispondi
Avatar utente
Danielegb
star3
Messaggi: 283
Iscritto il: 05/01/18, 10:43

Il mio micro 6 litri

Messaggio di Danielegb » 28/01/2018, 20:18

Monica ha scritto: Se sta bene cresce :)) cosa ci vuoi fare :) si le punte poi radicano e anch'io la poto ogni settimana ~x( ma è stupenda
:-bd
L'importante è che stia bene.
Se la poto è basta si sdoppiano le punte come nel disegno?

Avatar utente
Monica
Moderatore Globale
Messaggi: 18504
Iscritto il: 26/02/16, 19:05

Il mio micro 6 litri

Messaggio di Monica » 28/01/2018, 20:51

Se lasci la parte bassa si :)

Posted with AF APP
...So close, no matter how far
Couldn't be much more from the heart...
And nothing else matters

Avatar utente
Forcellone
star3
Messaggi: 1734
Iscritto il: 10/10/14, 13:18

Il mio micro 6 litri

Messaggio di Forcellone » 29/01/2018, 13:59

Danielegb ha scritto:
Monica ha scritto:
Danielegb ha scritto: Il vetro pullula di vita
:x
Se la Limno è cresciuta troppo potala pure,tieni le cime che sono più belle e butta la parte sotto :) non credo sia il caso di tenerla per moltiplicarla (la parte sotto)
In che senso devo tenere le cime e buttare la parte sotto?
Scusa l'ignoranza :D

Aggiunto dopo 3 minuti 9 secondi:
lauretta ha scritto:
Dandano ha scritto: Per il ficus vai tranquillo che in idroponica va benissimo
Mi sembrava di aver letto da qualche parte che @Forcellone invece lo sconsigliasse :-?

Aggiunto dopo 2 minuti 59 secondi:
Comunque @Danielegb complimenti il tuo micro acquario è bellissimo!!! :x
Grazie per i complimenti, spero di riuscire a continuare senza troppi errori.

Per il ficus per ora ho rinunciato, prima mi concentro a far funzionare il resto.
Provo a fare un pochino di chiarezza.

Ci sono delle realtà ormai collaudate che funzionano ed altre che non danno risultati, è anche vero ci sono tanti piccoli particolari differenti che spesso vengono trascurati.
Il fatto che si "prova" a fare una coltivazione "nuova" e anche molto particolare, non è detto che sia "corretta" e da prendere per "buona", soprattutto se il test ha una data molto limitata.
Vediamo di cosa stiamo parlando.

Di norma le piante si possono riprodurre per talea, questa può essere messa a dimora nel terreno oppure in acqua. In questo secondo caso è un bene togliere la talea dall'acqua quando avrà sviluppato un buon apparato radicale, per cui ad un certo punto si passa la talea/piantina in un vaso con il terreno idoneo. La talea lasciata per molto tempo in acqua avrà vita breve, almeno che non si mettono in atto alcune cure particolari come la coltivazione idroponica o simili. Anche nel bonsai sta prendendo piede questo modo di coltivare e questo è arrivato anche qui nel forum.
Usare un acquario lascia il tempo che trova, può funzionare oppure no. Non è solo questione di radici in ammollo, servono cure particolari come prodotti mirati, aria, luce ecc.

Ora vediamo come si sta "provando" nel forum.
E' stata presa una pianta di "ficus" già adattata da diverso tempo al vaso con il terreno, è stato pulito il pane radicale dal terriccio. Già questo porta un grosso stress alla pianta con relativo rischio di insuccesso. (Prima forzatura).
Il lavoro è stato eseguito in inverno, di solito si mette meni alla radici in primavera inoltrata per questa essenza. (Secondo rischio).
Alla fine arriviamo alla nuova coltivazione in "ammollo", ma parliamo di un acquario, non è una vera coltivazione idroponica, forse una via di mezzo? Non so. (Terzo passaggio a rischio).

La pianta sta rispondendo molto bene, ma per cantar vittoria ci vorrà tempo. Questa pianta vive in natura per migliaia di anni e non ha le radici in ammollo.

Per come conosco io la materia ho forti dubbi di una "vera" riuscita, se qualcuno vuole provare provi, io per il momento vi dico le cose che conosco cercando di scoraggiare simili prove.

Faccio spesso talee legnose di ficus quando poto rami importanti dei miei bonsai, è una pianta che radica molto facilmente direttamente nel terreno, in queste condizioni vive più di noi.....

Seguo. :-h
La calma salva l'acquario, anzi... quello che c'è dentro. Mani in tasca e zero panico :-bd

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: avopell, Ciosoto, Frenk e 6 ospiti