Quarantena e accrescimento in stile Iwagumi. Possibile?

Deve funzionare, ma... facciamolo anche bello!

Moderatori: Steinoff, Monica

Rispondi
Avatar utente
Tsar
Ex-moderatore
Messaggi: 1934
Iscritto il: 01/02/14, 15:18

Quarantena e accrescimento in stile Iwagumi. Possibile?

Messaggio di Tsar » 07/02/2014, 19:31

Il titolo dice tutto :)
Pensavo di comprare un'altra vasca, intorno ai 40l, da utilizzare sia per la quarantena che per l'accrescimento degli avannotti. Vorrei anche che abbia un senso quando non ci sono ospiti, per questo avevo pensato ad un allestimento tipo Iwagumi.
E' utopia o si può fare?
Immagine
Si dice in giro che io abbia trovato Dio. Lo ritengo improbabile poiché ho già molte difficoltà nel trovare le mie chiavi, ed esiste una prova empirica che loro esistano. Terry Pratchett

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20538
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Quarantena e accrescimento in stile Iwagumi. Possibile?

Messaggio di Rox » 07/02/2014, 23:17

Hai idea di quanta manutenzione richiede, un Iwagumi?
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Saxmax
Amministratore
Messaggi: 7038
Iscritto il: 06/10/13, 16:39

Re: Quarantena e accrescimento in stile Iwagumi. Possibile?

Messaggio di Saxmax » 07/02/2014, 23:33

Manutenzione a parte, una vasca di quarantena deve essere il più spoglia possibile. Perché alcuni farmaci sono tossici per le piante, e spesso necessitano di buio assoluto.

La maggior parte delle vasche di quarantena é totalmente spoglia, compreso il fondo, solo cinque vetri. Di solito non si mette neanche un vero e proprio filtro biologico, ma al massimo un filtro a spugna (ad aria) perché i farmaci sterminano tutti i batteri.
Quindi.. Direi che se deve essere una vasca di quarantena.. Non va bene. :-q
"Con le palanche son buoni tutti.." Motto di famiglia

Per alcune persone nemmeno mi siedo sulla riva del fiume.
Probabilmente passerà il loro cadavere mentre sono a farmi una birra.

Avatar utente
Tsar
Ex-moderatore
Messaggi: 1934
Iscritto il: 01/02/14, 15:18

Re: Quarantena e accrescimento in stile Iwagumi. Possibile?

Messaggio di Tsar » 07/02/2014, 23:42

Rox ha scritto:Hai idea di quanta manutenzione richiede, un Iwagumi?
Uhm no, per questo chiedevo :)
Saxmax ha scritto:Manutenzione a parte, una vasca di quarantena deve essere il più spoglia possibile. Perché alcuni farmaci sono tossici per le piante, e spesso necessitano di buio assoluto.

La maggior parte delle vasche di quarantena é totalmente spoglia, compreso il fondo, solo cinque vetri. Di solito non si mette neanche un vero e proprio filtro biologico, ma al massimo un filtro a spugna (ad aria) perché i farmaci sterminano tutti i batteri.
Quindi.. Direi che se deve essere una vasca di quarantena.. Non va bene. :-q
Capito.
Quindi al massimo si può fare una vasca dedicata a deposizione ed accrescimento avannotti, toh magari per tenere i pesci appena acquistati in osservazione ma non per curare i pesci con farmaci. O anche queste funzioni non sono compatibili tra di loro?
Immagine
Si dice in giro che io abbia trovato Dio. Lo ritengo improbabile poiché ho già molte difficoltà nel trovare le mie chiavi, ed esiste una prova empirica che loro esistano. Terry Pratchett

Avatar utente
Uthopya
Ex-moderatore
Messaggi: 4885
Iscritto il: 19/10/13, 9:20

Re: Quarantena e accrescimento in stile Iwagumi. Possibile?

Messaggio di Uthopya » 07/02/2014, 23:47

Secondo me meglio separare il discorso "quarantena" da quel che vorresti fare.
Anche per lo "stoccaggio" pre inserimento dopo acquisto in negozio.
Se infatti ti ritrovi esemplari da curare saresti nelle stesse condizioni.

Inviato dal mio LG-E610 utilizzando Tapatalk
Sono responsabile di quel che dico, non di quel che ne fai tu delle mie parole!
“Non è la materia che genera il pensiero, è il
pensiero che genera la materia”
(G. Bruno)
(i∂̸-m)ψ=0

Avatar utente
Tsar
Ex-moderatore
Messaggi: 1934
Iscritto il: 01/02/14, 15:18

Re: Quarantena e accrescimento in stile Iwagumi. Possibile?

Messaggio di Tsar » 07/02/2014, 23:52

Uthopya ha scritto:Secondo me meglio separare il discorso "quarantena" da quel che vorresti fare.
Anche per lo "stoccaggio" pre inserimento dopo acquisto in negozio.
Se infatti ti ritrovi esemplari da curare saresti nelle stesse condizioni.

Inviato dal mio LG-E610 utilizzando Tapatalk
Ok capito.
Peccato, sarebbe stato carino allestire una vasca simile multi-scopo :)
Immagine
Si dice in giro che io abbia trovato Dio. Lo ritengo improbabile poiché ho già molte difficoltà nel trovare le mie chiavi, ed esiste una prova empirica che loro esistano. Terry Pratchett

Avatar utente
Saxmax
Amministratore
Messaggi: 7038
Iscritto il: 06/10/13, 16:39

Re: Quarantena e accrescimento in stile Iwagumi. Possibile?

Messaggio di Saxmax » 07/02/2014, 23:55

Le vasche da deposizione dei caracidi (per esempio) anche quelle non hanno un vero e proprio allestimento. Ma una rete sul fondo e un filtro ad aria per non aspirare eventuali avannotti.
Pochissima luce, nessuna CO2, poche piante sciafile o addirittura nessuna. Spesso si usano i "mop", fili di cotone spesso legati ad un tappo, come supporto per le deposizioni al posto delle piante.

Una vasca allestita può essere utile per quarantena, ma ce ne vorrebbe comunque un'altra per le cure.. Quindi..
Tieni la vasca in soffitta vuota. Se ti serve una quarantena o una vasca di cura o una da deposizione, quando serve riempi con acqua matura e via. :-bd
"Con le palanche son buoni tutti.." Motto di famiglia

Per alcune persone nemmeno mi siedo sulla riva del fiume.
Probabilmente passerà il loro cadavere mentre sono a farmi una birra.

Avatar utente
Tsar
Ex-moderatore
Messaggi: 1934
Iscritto il: 01/02/14, 15:18

Re: Quarantena e accrescimento in stile Iwagumi. Possibile?

Messaggio di Tsar » 08/02/2014, 0:04

Saxmax ha scritto:Le vasche da deposizione dei caracidi (per esempio) anche quelle non hanno un vero e proprio allestimento. Ma una rete sul fondo e un filtro ad aria per non aspirare eventuali avannotti.
Pochissima luce, nessuna CO2, poche piante sciafile o addirittura nessuna. Spesso si usano i "mop", fili di cotone spesso legati ad un tappo, come supporto per le deposizioni al posto delle piante.

Una vasca allestita può essere utile per quarantena, ma ce ne vorrebbe comunque un'altra per le cure.. Quindi..
Tieni la vasca in soffitta vuota. Se ti serve una quarantena o una vasca di cura o una da deposizione, quando serve riempi con acqua matura e via. :-bd
Già... ok, allora farò così. ;)
Giusto un'ultima curiosità prima di chiudere il thread: da quanti litri dovrebbe essere questa vasca, considerando che potrei doverci ospitare dei ciclidi da 10-15 cm?
Così vedo un pò su quale litraggio orientarmi per l'acquisto
Immagine
Si dice in giro che io abbia trovato Dio. Lo ritengo improbabile poiché ho già molte difficoltà nel trovare le mie chiavi, ed esiste una prova empirica che loro esistano. Terry Pratchett

Avatar utente
Uthopya
Ex-moderatore
Messaggi: 4885
Iscritto il: 19/10/13, 9:20

Re: Quarantena e accrescimento in stile Iwagumi. Possibile?

Messaggio di Uthopya » 08/02/2014, 0:07

Se la destini solo alla quarantena dai 50 litri in su può andar bene, è una vasca ad uso speciale che deve essere utilizzata per breve tempo quindi i requisiti minimi cambiano molto :-bd

Inviato dal mio LG-E610 utilizzando Tapatalk
Sono responsabile di quel che dico, non di quel che ne fai tu delle mie parole!
“Non è la materia che genera il pensiero, è il
pensiero che genera la materia”
(G. Bruno)
(i∂̸-m)ψ=0

Avatar utente
Tsar
Ex-moderatore
Messaggi: 1934
Iscritto il: 01/02/14, 15:18

Re: Quarantena e accrescimento in stile Iwagumi. Possibile?

Messaggio di Tsar » 08/02/2014, 0:37

Uthopya ha scritto:Se la destini solo alla quarantena dai 50 litri in su può andar bene, è una vasca ad uso speciale che deve essere utilizzata per breve tempo quindi i requisiti minimi cambiano molto :-bd

Inviato dal mio LG-E610 utilizzando Tapatalk
E 50+ litri sia, grazie mille a tutti per le rapide risposte :-bd
Immagine
Si dice in giro che io abbia trovato Dio. Lo ritengo improbabile poiché ho già molte difficoltà nel trovare le mie chiavi, ed esiste una prova empirica che loro esistano. Terry Pratchett

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 4 ospiti