Riconversione in "Rio Orinoco"

Deve funzionare, ma... facciamolo anche bello!

Moderatori: Steinoff, Monica

Rispondi
Avatar utente
lucazio00
Moderatore Globale
Messaggi: 10667
Iscritto il: 19/11/13, 11:48

Riconversione in "Rio Orinoco"

Messaggio di lucazio00 » 27/04/2014, 11:48

Salve ragazzi/e,
come detto sull'altro post, sbologno gli H. eques, per convertire l'acquario in modo da somigliare (si fa per dire :D ) al Rio Orinoco.

Situazione di partenza:
-pesci:
5 Corydoras aeneus
4 M. ramirezi piccoli piccoli messi nel 30 litri (provvisoriamente) tanto non arrivano a 2 cm di lunghezza (di certo sono sono "pompati" :D )

10 pesci da banco da scegliere tra:
C. axelrodi o Nannostomus sp.
Fosfati 1-10mg/l, nitrati 10-50mg/l Mg 5-10mg/l, K 5-10mg/l. Ammonio e nitriti assenti!!!
Il miglior test in assoluto è il contenuto dell'acquario!

Non infastidite i pesci nell'acquario! Si ammaleranno più difficilmente!

Avatar utente
lorenzo165
Ex-moderatore
Messaggi: 2569
Iscritto il: 05/02/14, 15:44

Re: Riconversione in

Messaggio di lorenzo165 » 27/04/2014, 12:11

lucazio00 ha scritto:Salve ragazzi/e,
come detto sull'altro post, sbologno gli H. eques, per convertire l'acquario in modo da somigliare (si fa per dire :D ) al Rio Orinoco.

Situazione di partenza:
-pesci:
5 Corydoras aeneus
Se non ricordo male potresti mettere anche i Corydoras metae. :)
lucazio00 ha scritto:4 M. ramirezi piccoli piccoli messi nel 30 litri (provvisoriamente) tanto non arrivano a 2 cm di lunghezza (di certo sono sono "pompati" :D )
:-? Io avrei preferito una coppia, :D comunque con qualche accorgimento nella sistemazione della vasca potrai creare delle zone di limite.
Ti do un piccolo accenno così per ulteriori delucidazioni chiederai nell'apposita sezione:
Dovrai mettere nel fondo della vasca piccoli legni, pietre (ma anche piante) per far si di creare piccoli territori in cui i M. ramirezi si insedieranno. ;)
lucazio00 ha scritto:10 pesci da branco da scegliere tra:
C. axelrodi o Nannostomus sp.
:-? Al tuo posto metterei i Nannostomus unifasciatus perchè difficilmente predano avannotti. :D :-h

Avatar utente
Tsar
Ex-moderatore
Messaggi: 1934
Iscritto il: 01/02/14, 15:18

Re: Riconversione in

Messaggio di Tsar » 27/04/2014, 12:16

Io invece metterei i diamond tetra (Moenkhausia pittieri) invece dei cardinali. Sono molto belli e hanno anche una vitalità assurda, degni successori degli H.Eques senza essere aggressivi.

Comunque se ti può servire qui trovi una lista di tutti i pesci presenti in Venezuela :)
http://fish.mongabay.com/data/Venezuela.htm

In bocca al lupo con la riconversione!
Immagine
Si dice in giro che io abbia trovato Dio. Lo ritengo improbabile poiché ho già molte difficoltà nel trovare le mie chiavi, ed esiste una prova empirica che loro esistano. Terry Pratchett

Avatar utente
lucazio00
Moderatore Globale
Messaggi: 10667
Iscritto il: 19/11/13, 11:48

Re: Riconversione in

Messaggio di lucazio00 » 27/04/2014, 12:35

lorenzo165 ha scritto: Io avrei preferito una coppia, comunque con qualche accorgimento nella sistemazione della vasca potrai creare delle zone di limite.
Ti do un piccolo accenno così per ulteriori delucidazioni chiederai nell'apposita sezione:
Dovrai mettere nel fondo della vasca piccoli legni, pietre (ma anche piante) per far si di creare piccoli territori in cui i M. ramirezi si insedieranno.
I ram dovevano andare nel 200 litri, ma li ho dovuti mettere nel 30 causa H. eques!

I cardinali mi piacciono per i colori accesi, un po' meno per la predazione di uova e avannotti, al contrario dei pesci matita.

I M. pittieri non mi fanno né caldo né freddo. ;)

Ma sul sito sono riportati pure i guppy e gli endler in Venezuela :-bd al posto dei cardinali?? mmm :-?
Non credo nelle stesse acque!
Fosfati 1-10mg/l, nitrati 10-50mg/l Mg 5-10mg/l, K 5-10mg/l. Ammonio e nitriti assenti!!!
Il miglior test in assoluto è il contenuto dell'acquario!

Non infastidite i pesci nell'acquario! Si ammaleranno più difficilmente!

Avatar utente
lucazio00
Moderatore Globale
Messaggi: 10667
Iscritto il: 19/11/13, 11:48

Re: Riconversione in

Messaggio di lucazio00 » 27/04/2014, 17:48

lorenzo165 ha scritto:Al tuo posto metterei i Nannostomus unifasciatus perchè difficilmente predano avannotti.
Io preferisco i N. beckfordii e N. marginatus, dovrebbero andar bene anche loro.
Forse mi sbilancio sui Nannostomus :-?

Forse i Poecilia wingei sono anche meglio dei Nannostomus :ymdevil:

Cit Rox:
"Per gli Endler, di biòtopo ne esiste soltanto uno: la laguna di Los Patos in Venezuela.
Non vivono in nessun altro posto, né del Sudamerica, né del Mondo; li hanno trovati solo lì."
Fosfati 1-10mg/l, nitrati 10-50mg/l Mg 5-10mg/l, K 5-10mg/l. Ammonio e nitriti assenti!!!
Il miglior test in assoluto è il contenuto dell'acquario!

Non infastidite i pesci nell'acquario! Si ammaleranno più difficilmente!

Avatar utente
lucazio00
Moderatore Globale
Messaggi: 10667
Iscritto il: 19/11/13, 11:48

Re: Riconversione in

Messaggio di lucazio00 » 29/04/2014, 8:48

lucazio00 ha scritto:Cit Rox:
"Per gli Endler, di biòtopo ne esiste soltanto uno: la laguna di Los Patos in Venezuela.
Non vivono in nessun altro posto, né del Sudamerica, né del Mondo; li hanno trovati solo lì."
A dire il vero ho trovato una mappa che mostra altri siti di ritrovamento.

Comunque guppy ed endler sono davvero molto adattabili per quanto riguarda il pH.
Fosfati 1-10mg/l, nitrati 10-50mg/l Mg 5-10mg/l, K 5-10mg/l. Ammonio e nitriti assenti!!!
Il miglior test in assoluto è il contenuto dell'acquario!

Non infastidite i pesci nell'acquario! Si ammaleranno più difficilmente!

Avatar utente
lorenzo165
Ex-moderatore
Messaggi: 2569
Iscritto il: 05/02/14, 15:44

Re: Riconversione in

Messaggio di lorenzo165 » 29/04/2014, 13:56

lucazio00 ha scritto:
lucazio00 ha scritto:Cit Rox:
"Per gli Endler, di biòtopo ne esiste soltanto uno: la laguna di Los Patos in Venezuela.
Non vivono in nessun altro posto, né del Sudamerica, né del Mondo; li hanno trovati solo lì."
A dire il vero ho trovato una mappa che mostra altri siti di ritrovamento.

Comunque guppy ed endler sono davvero molto adattabili per quanto riguarda il pH.
:-bd Infatti si parlava della loro diffusione qui: http://www.acquariofiliafacile.it/poeci ... t2223.html ;)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti