Sabbia di Quarzo e torba ?

Deve funzionare, ma... facciamolo anche bello!

Moderatori: Steinoff, Monica

Rispondi
Avatar utente
antoniomassimogrillo
star3
Messaggi: 100
Iscritto il: 05/01/15, 21:15
Contatta:

Sabbia di Quarzo e torba ?

Messaggio di antoniomassimogrillo » 18/02/2015, 15:07

Ciao a tutti, ho intenzione di creare un substrato che al contemda utilizzare per il rifacimento della mia vasca da 60 litri, nuovo allestimento, quindi, che riproduca un'ecostistema/simil biotopo (perchè sappiamo tutti che è impossibile giungere a tanto) del tipo "Rio Ucayali" e poter allevare degli Apistogramma.

Leggendo i vari articoli presenti in questo forum e comunque altre notizie e/o filmati presenti in rete, mi sono reso conto che il fondo nella maggior parte delle situazioni naturali è costituito da Sabbie Chiare su cui, poi, finiscono delle foglie a ricoprire quasi interamente il fondo.

Leggo, inoltre, che in questi ambienti non vi sono piante e questo in realtà mi dispiace molto perchè se si vuore riscreare un ecosistema / simil biotopo, le piante non possono mancare a mio avviso, anche perchè la loro presenza assicura un buon assorbimento delle sostanze nocive.

Per cui in questa fase di studio volevo capire se potevo unire /miscelare alla sabbia di quarzite colore ambra che ho già acquistato un altro materiale per rendere il substrato fertile ma senza modificare il colore chiaro che possiede la sabbia stessa.

Avevo pensato di sbriciolare dell'akadama molto finemente ma probabilmente questa mi modificherà il colore oppure avevo pensato di miscelare della torba, proprio piccoli granuli frantumati al massimo.

Cosa ne pensate di tutto ciò.

Grazie in anticipo

Avatar utente
cristianoroma
Ex-moderatore
Messaggi: 1103
Iscritto il: 11/09/14, 15:22

Re: Sabbia di Quarzo e torba ?

Messaggio di cristianoroma » 19/02/2015, 14:23

Ciao, hai già letto i nostri articoli su quel tipo di ambiente e sul genere di pesce che hai intenzione di allevare? Avevi in mente una specie in particolare di Apistogramma?

In natura il fondo è costituito prevalentemente da sabbia chiara, spesso anche molto fine, tuttavia in acquario è sconsigliabile usarla in quanto potrebbe portare alla formazione di sacche anossiche.
Comunque puoi sempre utilizzare del ghiaino molto fino che riproduca in parte quel tipo di fondo... ti puoi tenere su 1-2 mm di spessore ;) Il fondo lo puoi usare chiaro come hai detto, però è fondamentale che utilizzi, come hai scritto, delle foglie sul fondo, che avranno una duplice funzione, abbasseranno notevolmente il pH, tenendolo su livelli acidi, e copriranno il fondo chiaro che altrimenti con la luce e con i riflessi darebbe fastidio ai pesci.
Le piante in questi tipi di allestimenti mancano SE si vuole riprodurre abbastanza fedelmente l ambiente.. questo perchè... perchè in quei tipi di ambiente si raggiungono dei livelli di forte acidità, anche 5 di pH, e in quelle condizioni la sopravvivenza delle piante è praticamente impossibile. Per lo meno per la maggior parte.

In compenso potresti utilizzare dell Egeria densa galleggiante che si adatta bene, prenderebbe CO2 direttamente dall atmosfera e ti aiuterebbe quindi a tenere sotto controllo i valori e ad ossigenare l acqua ;)

Più che sbriciolare akadama ed utilizzare torba io ti consiglierei di utilizzare delle foglie per acidificare l acqua e per ricreare più fedelmente l ambiente ;)

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20538
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Sabbia di Quarzo e torba ?

Messaggio di Rox » 19/02/2015, 14:35

antoniomassimogrillo ha scritto:il fondo nella maggior parte delle situazioni naturali è costituito da Sabbie Chiare su cui, poi, finiscono delle foglie a ricoprire quasi interamente il fondo.
Il fondo di un ambiente naturale lo puoi fare come vuoi, se è solo per avere un biòtopo da rispettare.

Il bacino idrico dell'Ucayali è più grande dell'intera Italia, anche limitandosi alle sole zone di pianura.
Basta spostarsi in 10 luoghi diversi, a soltanto qualche centinaio di metri l'uno dall'altro , ed avrai trovato tutti i fondi che la tua fantasia può immaginare.

Poi... si sa... I Corydoras si troveranno dove c'è la sabbia, L'Alternanthera dove c'è il terriccio, gli Ancistrus attaccati alle rocce... ecc. ecc...
Ma l'Ucayali offre tutto; siamo io e te che abbiamo uno spazio un po' limitato, per tenerlo in salotto.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20538
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Sabbia di Quarzo e torba ?

Messaggio di Rox » 19/02/2015, 14:40

cristianoroma ha scritto:In natura il fondo è costituito prevalentemente da sabbia chiara, spesso anche molto fine
Cri'... questa tendenza dell'acquariofilia, a dare questa immagine dell'Amazzonia, deriva fondamentalmente da come vengono allestiti gli acquari su quell'area.

Innanzitutto c'è l'aspetto estetico, la sabbia chiara... "fa figo".
Inoltre, ci sono pesci molto di moda, da diversi anni, che apprezzano particolarmente le zone con quel fondo (discus, ramirezi e Corydoras).
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
cristianoroma
Ex-moderatore
Messaggi: 1103
Iscritto il: 11/09/14, 15:22

Re: Sabbia di Quarzo e torba ?

Messaggio di cristianoroma » 19/02/2015, 15:42

Rox ha scritto:
cristianoroma ha scritto:In natura il fondo è costituito prevalentemente da sabbia chiara, spesso anche molto fine
Cri'... questa tendenza dell'acquariofilia, a dare questa immagine dell'Amazzonia, deriva fondamentalmente da come vengono allestiti gli acquari su quell'area.

Innanzitutto c'è l'aspetto estetico, la sabbia chiara... "fa figo".
Inoltre, ci sono pesci molto di moda, da diversi anni, che apprezzano particolarmente le zone con quel fondo (discus, ramirezi e Corydoras).
Chiedo venia, è stato un lapsus, volevo scrivere solo sabbia fine, ho aggiunto chiara perché già stavo pensando alla frase da scrivere dopo!

Avatar utente
antoniomassimogrillo
star3
Messaggi: 100
Iscritto il: 05/01/15, 21:15
Contatta:

Re: Sabbia di Quarzo e torba ?

Messaggio di antoniomassimogrillo » 21/02/2015, 15:11

Intanto scusate se non Vi ho risposto prima ma volevo capire e riflettere di più su quelle che dovranno essere le mie scelte, infatti sono ancora indeciso su quale simil biotopo predisporre per la mia vasca di 60 litri.

Ho capito, grazie a Voi, che il substrato, e comunque anche il resto del layout, ha una grande importanza soprattutto per la tipologia di pesci che voglio allevare, bisogna partire da loro e riprodurre, di conseguenza, l'ambiente in cui vivono, quindi piante rocce, illuminazione e coinquilini.

Nel mio piccolo ambiente non posso far altro che riprodurre una piccolissima parte del biotopo del Rio Ucayali dove, come mi sembra di capire, le piante sono praticamente assenti e questo mi fa un po rabbia perchè ricreare un piccolo ecosistema è sempre interessante.

Sulla scelta dei pesci sono ancora in forte dubbio, infatti mi piacciono da morire i cacutoides che possono, tra l'altro, vivere in condizioni meno estreme e quindi tutto sommato sono più facili da allevare e far riprodurre, e mi piacciono anche, soprattutto per la loro modalità di riproduzione, i Ramirezi per i quali però occorre stare molto attenti ai valori dell'acqua, quindi un pH sotto il 6 (invece io con il mio apparecchio riesco ad arrivare a 6,5) ed un KH pari a 3 (con il mio impianto posso avere un KH pari a 3, quindi ok), insomma diversi compromessi come quello di non mettere piante.

Rox, posso sapere quali sono le piante presenti in quei luoghi che sopportano quelle condizioni di acidità, non penso che non ci sia almeno una pianta, come vengono ossigenate quelle acque che spesso sono ferme e acquitrinose ?

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti