CO2 a gel

Non solo per risparmiare, ma anche per divertirsi

Moderatori: Steinoff, merk

Rispondi
Avatar utente
WilliamWollace
Ex-moderatore
Messaggi: 2083
Iscritto il: 20/10/13, 4:09

CO2 a gel

Messaggio di WilliamWollace » 31/10/2013, 23:35

Ciao a tutti. Ho costruito oggi un impianto CO2 a gel seguendo l'articolo, devo dire che è stato divertente. Nell'attesa che la bottiglia si indurisse c'erano delle perdite in corrispondenza del pressacavo, così ho stretto ancora. Il problema si è ripresentato però quando la bottiglia era quasi dura al massimo (era quasi incomprimibile). Una domanda: non si rischia che scoppi mentre si aspetta che la bottiglia sia incomprimibile? Poi ho messo in funzione l'impianto e l'erogazione mi pare abbastanza regolare, non so se devrò aumentare ancora ma non varia se non regolo il forbox. Ho sbagliato qualcosa o era normale che a certi livelli di pressione un po' di CO2 uscisse? E' il seistema che permette al tutto di non esplodere.
Per precisione aggiungo che non ho messo il contabolle, ma direttamente l'innesto per siringa nel pressacavo. E' forse perchè la bottiglia non è da 2 l ma da 1,75? Anzi meno, perchè quando ho messo la soluzione calda si è ristretta un po'.

Comunque sono davvero ottimi questi forbox, ora capisco perchè sono davvero pessime le rotelline delle flebo per regolare la CO2. ;)
Ash nazg durbatulûk, ash nazg gimbatul,
ash nazg thrakatulûk, agh burzum-ishi krimpatul.

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: CO2 a gel

Messaggio di Rox » 01/11/2013, 2:54

WilliamWollace ha scritto:Una domanda: non si rischia che scoppi mentre si aspetta che la bottiglia sia incomprimibile?
Prendi il numero e mettiti in coda! =))
Tutti quelli che fanno quel giochetto la prima volta, si chiedono se la bottiglia esploderà.

Sono esplosi tubi, deflussori, guarnizioni, ma le bottiglie hanno sempre retto la pressione.

Comunque, quella perdità non dovrebbe esserci.
Ridurrà la durata e ti farà schiuma (che finirà in vasca).
C'era la guarnizione, sullla filettatura del pressacavo?
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
WilliamWollace
Ex-moderatore
Messaggi: 2083
Iscritto il: 20/10/13, 4:09

Re: CO2 a gel

Messaggio di WilliamWollace » 01/11/2013, 13:44

Sì c'era la guarnizione, ma sono io che ho messo il pressacavo male allora, è l'unica spiegazione. In effetti è aumentata la schiuma rispetto a ieri sera, sembra che sia destinata a finire nella vasca. Beh dovrò rifare tutto meglio. Devo dire però che è molto stabile questo metodo e il forbox è davvero il massimo!
Ash nazg durbatulûk, ash nazg gimbatul,
ash nazg thrakatulûk, agh burzum-ishi krimpatul.

Avatar utente
WilliamWollace
Ex-moderatore
Messaggi: 2083
Iscritto il: 20/10/13, 4:09

Re: CO2 a gel

Messaggio di WilliamWollace » 01/11/2013, 14:55

Aggiungo però, che la perdita c'era solo a pressioni davvero elevate, poi ho stretto il tutto, è uscita un po' di CO2, e poi non c'è stata più nessuna perdita, come mai?
Ash nazg durbatulûk, ash nazg gimbatul,
ash nazg thrakatulûk, agh burzum-ishi krimpatul.

Avatar utente
gibogi
Ex-moderatore
Messaggi: 5058
Iscritto il: 19/10/13, 23:46

Re: CO2 a gel

Messaggio di gibogi » 01/11/2013, 16:00

WilliamWollace ha scritto:Aggiungo però, che la perdita c'era solo a pressioni davvero elevate, poi ho stretto il tutto, è uscita un po' di CO2, e poi non c'è stata più nessuna perdita, come mai?
Penso che nella tua domanda ci sia anche la risposta!! :-bd
Se osservando una Harley vedi solo una moto, allora non stai guardando una Harley!

Avatar utente
WilliamWollace
Ex-moderatore
Messaggi: 2083
Iscritto il: 20/10/13, 4:09

Re: CO2 a gel

Messaggio di WilliamWollace » 01/11/2013, 16:27

Ahahahahah sì è vero. Però nell'articolo c'è scritto che la bottiglia deve diventare incomprimibile, io non ho potutto farlo, ora pare che il tutto sia stabile.....speriamo. Nella notte si è formata della schiuma ma da alcune ore non aumenta più. Forse mi è davvero riuscito, non benissimo, ma mi è riuscito. Domani provo a farne un altro e vedrò di riuscire a farlo meglio.
Ash nazg durbatulûk, ash nazg gimbatul,
ash nazg thrakatulûk, agh burzum-ishi krimpatul.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti