Blackjak

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Marta, sa.piddu

Avatar utente
Jack of all trades
Ex-moderatore
Messaggi: 1196
Iscritto il: 18/05/14, 9:41

Re: Blackjak

Messaggio di Jack of all trades » 27/08/2014, 14:39

Beh io pensavo al 50L, ma non è ancora pronto per la fertilizzazione quindi si farà lunga nel caso.

Avatar utente
lucazio00
Moderatore Globale
Messaggi: 10236
Iscritto il: 19/11/13, 11:48

Re: Blackjak

Messaggio di lucazio00 » 27/08/2014, 15:19

No simo io non uso quella roba. Vado avanti a CO2 che é piú pulita.
Fosfati 1-10mg/l, nitrati 10-50mg/l Mg 5-10mg/l, K 5-10mg/l. (Secondo la JBL)
Il miglior test in assoluto è il contenuto dell'acquario!
La Vallisneria è la gramigna dell'acquario...o la ami o la odi!
Non infastidite i pesci nell'acquario!

Avatar utente
Simo63
Ex-moderatore
Messaggi: 3188
Iscritto il: 21/10/13, 0:06

Re: Blackjak

Messaggio di Simo63 » 27/08/2014, 15:27

Era un consiglio per Jack, qualora volesse provare.
Non vorrei fosse un prodotto tipo l'Excel :-l
Ultima modifica di Simo63 il 28/08/2014, 4:28, modificato 1 volta in totale.
Immagine
"It's more fun to be a pirate than to join the navy "
"E' più divertente essere pirati che essere nella Marina"
Jobs 1983

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Blackjak

Messaggio di Rox » 27/08/2014, 18:16

Jack of all trades ha scritto: allora non mi spiego quelli (anche gente abbastanza autorevole diciamo) che dicono che le loro piante ne hanno tratto beneficio.
Avevo una zia che una volta, di notte, si era sentita male fino a vomitare.
La sera prima aveva mangiato tonno di marca "Rio Mare", prestato da una vicina perché aveva finito il suo (di marca "Maruzzella").

Da quel giorno, ha continuato a mangiare esclusivamente tonno Maruzzella... e andava in giro dicendo che Rio Mare fa male allo stomaco.
Non sapremo mai cosa fece vomitare mia zia, ma nessuno riuscì mai a convincerla che non era stato il tonno. ;)
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
lucazio00
Moderatore Globale
Messaggi: 10236
Iscritto il: 19/11/13, 11:48

Re: Blackjak

Messaggio di lucazio00 » 27/08/2014, 20:34

Poi anche fosse stato il tonno si tratterebbe di una casistica estremamente rara.
Fosfati 1-10mg/l, nitrati 10-50mg/l Mg 5-10mg/l, K 5-10mg/l. (Secondo la JBL)
Il miglior test in assoluto è il contenuto dell'acquario!
La Vallisneria è la gramigna dell'acquario...o la ami o la odi!
Non infastidite i pesci nell'acquario!

Avatar utente
Jack of all trades
Ex-moderatore
Messaggi: 1196
Iscritto il: 18/05/14, 9:41

Re: Blackjak

Messaggio di Jack of all trades » 28/08/2014, 11:54

Esattamente. Ci possono essere mille altri fattori in un acquario ad essere intervenuti. Visti i pochi utilizzatori e nessuno che abbia fatto almeno una "documentazione" sull'uso non è di certo consigliabile, per quanto nelle dosi solitamente usate non recava danno probabilmente.

Ora aldilà della sua discutibile efficacia, prima Simo ha accennato all'Excel: io un prodotto del genere, ribadisco se funzionasse ovviamente, lo vedo come un qualcosa di differente e il perché l'ho già detto prima riferendomi al C7. Poi non so, forse non sono così purista diciamo.

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Blackjak

Messaggio di Rox » 28/08/2014, 12:20

Jack of all trades ha scritto:forse non sono così purista diciamo.
Non si tratta di essere puristi, ma di riconoscere l'efficacia reale dei prodotti, rispetto alle bufale, alle trovate commerciali, ai cavilli legali, a tutti gli infiniti trucchi per spennare i polli.

Non è il nostro caso, visto che parliamo di un prodotto per giardinaggio/agricoltura, anzi, mi scuso per l'OT.
Tuttavia, il mercato dell'acquaristica è strapieno di fregature, che sfruttano la diffusa incompetenza dei clienti.

L'Excel è venduto come fertilizzante che apporta carbonio, ma scrivono dappertutto che NON sostituisce la CO2.
Questa frase l'hanno scritta loro:
  • ...si può trarre un beneficio sostanziale con l'impiego di Flourish Excel e la contemporanea immissione di anidride carbonica.
Quindi... a che serve?

In realtà, si tratta di un anti-alghe a base di glutaraldeide, un disinfettante per uso ospedaliero, che in alcuni paesi può essere venduto solo con ricetta medica.
Per aggirare l'ostacolo, quel "carbonio organico" consente di spacciarlo come fertilizzante.

Di casi simili ce ne sono infiniti.
Non sempre è facile separare il grano dalla crusca, perfino con i prodotti di marca.
Se poi ci mettiamo anche le leggende metropolitane, create con il "Fai-da-te"...
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Jack of all trades
Ex-moderatore
Messaggi: 1196
Iscritto il: 18/05/14, 9:41

Re: Blackjak

Messaggio di Jack of all trades » 28/08/2014, 14:31

Mi ero riletto vecchi post del forum e quindi sì, oramai quando leggo carbonio liquido et similia = antialghe, con tutti gli inconvenienti che porta un utilizzo prolungato di questo tipo di prodotto. Anzi penso sarebbe bello fare una riflessione/articolo in futuro proprio su di esso, visto che oramai si trova in ogni linea di fertilizzanti. Magari unendovi altri prodotti come il biocondizionatore e i batteri. Ovviamente è solo un'idea per qualcuno di esperto, visto che io non credo di avere le conoscenze per dare un bel contributo.

Tornando in topic spero di chiarire. Alcuni commenti hanno evidenziato che anche se fosse efficace* non lo userebbero mai, a questo si riferiva il mio essere puristi, non voleva certo essere una critica, ma solo per indicare il differente approccio all'acquario. Personalmente preferirei avere la vasca piena di alghe (come è adesso :)) ) piuttosto che averla bella pulita perché uso un qualche prodotto. Tuttavia non vedo il lato negativo di un prodotto che aiuta le piante a svilupparsi, senza nemmeno usare chissà quale roba strana, ma dei chelanti deboli. E nemmeno nulla di "sporco", visto che gli acidi umici per dire si trovano anche nella torba, che con le dovute precauzioni viene usata tranquillamente in acquario. Certo se poi uno dice che mira all'autonomia dell'acquario allora va bene, ma il prodotto è posto essenzialmente come integratore alla fertilizzazione, ossia a qualcosa che presuppone già un acquario non proprio autonomo.

*stavolta non mi sfugge più la i :))

Avatar utente
Simo63
Ex-moderatore
Messaggi: 3188
Iscritto il: 21/10/13, 0:06

Re: Blackjak

Messaggio di Simo63 » 28/08/2014, 16:34

Jack of all trades ha scritto: Alcuni commenti hanno evidenziato che anche se fosse efficace non lo userebbero mai
Non penso si tratti di efficacia o meno, per quanto mi riguarda non tutti i prodotti per giardinaggio sono compatibili pienamente con l'uso in acquario, anche in altri casi vanno usati con le dovute accortezze.
Per me il problema principale è cosa mettiamo nell'acquario, non l'efficacia. Il mio riferimento all'Excel era proprio in questo senso ( scusami se ho dato per scontato che tu sapessi la sua composizione, grazie Rox ): il prodotto è efficacissimo in quello per cui è stato progettato, ma immettiamo in vasca glutaraldeide.
Leggendo la documentazione ho visto tra le voci pH 4.5, aggiunta di rame, azoto a volontà e per il resto chissà che diavoleria può esserci.
Sicuramente se avrai modo di testarlo e vorrai creare un thread in merito, il forum è a tua disposizione.
Immagine
"It's more fun to be a pirate than to join the navy "
"E' più divertente essere pirati che essere nella Marina"
Jobs 1983

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Blackjak

Messaggio di Rox » 28/08/2014, 16:47

Jack of all trades ha scritto:Alcuni commenti hanno evidenziato che anche se fosse efficace* non lo userebbero mai
Ovviamente, ognuno esprime liberamente la sua opinione, secondo il metodo di gestione che ha deciso di adottare.
A differenza di Simo, io ho preferito buttarla sull'efficacia del prodotto in acquario. E resto convinto che tale efficacia non esista... Magari mi sbaglio, ma lo vedo come il tonno di mia zia. :D

In altre parole, se lo considero inutile, chissenefrega di quello che contiene?...
Possono metterci veleno per topi, tanto non lo userò comunque.

Quello che conta è che tu ci tenga informati, qualora decidessi di usarlo. :-bd
Per vedere se è efficace o no, l'unico valore da controllare è il pH, che deve calare. Se rimane stabile, significa che non c'è nessun effetto benefico, ai dosaggi che usiamo noi.
Oppure, la prova opposta: vediamo che colore deve raggiungere l'acquario, prima di notare un effetto significativo sull'acidità. :ymdevil:
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Bloccato

Chi c’è in linea

Visitano il forum: daniele-, salvaggente e 6 ospiti