carenza ferro macrandra

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Marta, sa.piddu

Rispondi
Avatar utente
Marol
Ex-moderatore
Messaggi: 1642
Iscritto il: 28/02/15, 9:08

carenza ferro macrandra

Messaggio di Marol » 18/04/2015, 21:31

Su consiglio di Rox apro un topic per discutere della forte carenza di ferro che affligge la mia rotala macrandra...
ecco la foto
Immagine

a parte il rosso molto spento, chiaro sintomo della carenza, quali altri segni caratteristici ci sono?
Devo dire comunque che già stavo aumentando il ferro seachem perchè avevo visto anche in altre piante che qualcosa non andava... il problema è che questo risultato ce l'ho nonostante 2 settimane di fertilizzazione a pieno protocollo avanzato, nel mio caso 2,5ml al giorno.
Adesso sono passato a 3ml però temo la forte illuminazione della mia vasca ( quasi 1W/l ) determini una veloce ossidazione dell'iron; dosare una maggior quantità di excel potrebbe contrastare questo fenomeno?

Avatar utente
Rob75
Ex-moderatore
Messaggi: 3207
Iscritto il: 22/10/13, 22:35

Re: carenza ferro macrandra

Messaggio di Rob75 » 18/04/2015, 22:39

Marol ha scritto: Su consiglio di Rox apro un topic per discutere della forte carenza di ferro che affligge la mia rotala macrandra...
Marol ha scritto: dosare una maggior quantità di excel potrebbe contrastare questo fenomeno?
Dovrò ricordarmi di ringraziarlo, Rox :-!!! :-l X( , ma queste sono cose nostre....
Marol, il tuo profilo è quantomeno incompleto e parco di informazioni.
Dai prodotti che citi, suppongo tu faccia uso di un protocollo commerciale, sui quali purtroppo non sono molto ferrato.
Sarebbe utile conoscere quantomeno i valori di pH e KH per stabilire quanta CO2 è disciolta in acqua. Inoltre, in base all'acidità dell'acqua, potremmo valutare di somministrare un ferro con il chelante più adatto.
Tuttosommato, in ultima analisi, se si tratasse solo di una questione di quantità, potresti usare il solito trucco del chiodo (o dado) arrugginito, da piazzare nel fondo sotto la pianta, a contatto con il vetro...comunque problemi di alghe non dovresti averne :))
Solo una domanda (non ridete [-x )
: cosa ti fa pensare che dosare una maggiore quantità di Excel ti aiuti a risolvere il tuo problema?!
;)
- Mi dica, lei sente delle voci?
- Dì di no!
- No dottore.

Tutti dicono che sono una persona orribile! ma non è vero, io ho il cuore di un ragazzino...in un vaso, sulla scrivania!!

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6867
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: carenza ferro macrandra

Messaggio di darioc » 18/04/2015, 23:22

Ho un consiglio. Prendi l'Excel, agitato bene,




versalo nel lavandino, poi butta il contenitore nella plastica :)) e costruisci un sistema a lieviti. Di sicuro dopo questa operazione la tua pianta starà meglio. Quel prodotto è un disinfettante (glutaraldeide) che ammazza le alghe ma anche la flora del filtro senza fornire C. Una trappola per portafogli. C'era un bel post di Rox che spiegava la cosa ma non lo trovo...
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
Rob75
Ex-moderatore
Messaggi: 3207
Iscritto il: 22/10/13, 22:35

Re: carenza ferro macrandra

Messaggio di Rob75 » 18/04/2015, 23:28

darioc, parlo in via del tutto personale...
Per come sta messo il suo acquario, visto anche quello che sta accadendo con un altro utente che si sta " convertendo", non me la sentirei di suggerire di cambiare la gestione. A mio modo di vedere, se la strada che vuole seguire è proprio quella, piuttosto gli suggerirei di riallestire e ripartire da zero. Non sono il tipo da mission impossible, io ;)
- Mi dica, lei sente delle voci?
- Dì di no!
- No dottore.

Tutti dicono che sono una persona orribile! ma non è vero, io ho il cuore di un ragazzino...in un vaso, sulla scrivania!!

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6867
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: carenza ferro macrandra

Messaggio di darioc » 18/04/2015, 23:42

Rob75 ha scritto: quello che sta accadendo con un altro utente che si sta " convertendo",
Capito perfettamente il riferimento. Comunque la mia critica era rivolta solo all'Excel. Da quello che so io (detto mi da Rox) quella roba devasta il filtro. Tu lo continueresti ad usare lo stesso?
L'acquario non matura mai con quello. Acquario non maturo, acquario senza equilibrio... (anche a sfavore delle piante....)
Temi che si riempirebbero di filamentose & co, potrebbe essere...
Però così l'acquario non maturerà mai...
Non so più che pensare...
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
Rob75
Ex-moderatore
Messaggi: 3207
Iscritto il: 22/10/13, 22:35

Re: carenza ferro macrandra

Messaggio di Rob75 » 18/04/2015, 23:54

Io non lo userei a prescindere perché so, sulla pelle altrui, come funziona realmente questo prodotto. Tuttavia non me la sentirei di suggerire a chi lo usa di farne a meno da un giorno all'altro, perché le conseguenze sarebbero disastrose, da un punto di vista funzionale/estetico anche peggiori che continuare ad usarlo...mi spiego meglio: correrei il rischio di perdere tempo io e di farlo perdere ad un utente che, dopo qualche settimana di morie di pesci ed invasioni algali, si sentirebbe preso per i fondelli e demonizzerebbe il "nostro" modo di condurre una vasca in modo equilibrato, fornendo allo stesso tempo polvere da sparo e munizioni a chi già ci tiene (o crede di tenerci) il fucile puntato dietro la nuca...e non credere, sono in tanti :-h
Un'esperienza del genere la accetterei solo in due condizioni: un acquario che viene riallestito e riparte da zero o una seconda vasca in parallelo, sempre da avviare da capo, con cui poter confrontare i due tipi di gestione ;)
- Mi dica, lei sente delle voci?
- Dì di no!
- No dottore.

Tutti dicono che sono una persona orribile! ma non è vero, io ho il cuore di un ragazzino...in un vaso, sulla scrivania!!

Avatar utente
Marol
Ex-moderatore
Messaggi: 1642
Iscritto il: 28/02/15, 9:08

Re: carenza ferro macrandra

Messaggio di Marol » 19/04/2015, 0:12

non uso l'excel come pura fonte di carbonio ma solo come linea fertilizzante.
la seachem utilizza l'excel affiancato al suo ferro gluconato per rallentarne l'ossidazione o meglio per farlo assorbire più velocemente alle piante, tutto questo appreso dal loro sito... di qui l'ipotesi di un suo aumento.
la CO2 la doso con l'impianto a bombola ed è sui 30mg/l, KH 5 e pH 6,7...

interessante il discorso excel-filtro. sapevo della presenza del disinfettante e ho pure letto discussioni simili riguardo questo prodotto ma senza trovare mai decise prese di posizione ne pro ne contro.
in pratica agendo anche nel filtro andrebbe a distruggere i batteri e di conseguenza ci potrebbero essere le condizioni per lo sviluppo delle alghe una volta smesso di utilizzarlo... giusto?
io ho cominciato comunque da poco ad usarlo e probabilmente sono ancora in tempo a cambiar strada.
su un altro post con rox si parlava già di utilizzare il rinverdente cifo e probabilmente passerò al PMDD.

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: carenza ferro macrandra

Messaggio di Rox » 19/04/2015, 0:12

Ragazzi, concludiamo sull'Excel, perché il topic ha un altro titolo.
Rob75 ha scritto:Non sono il tipo da mission impossible, io ;)
Nemmeno io, ma quei flaconi di cosiddetto "carbonio organico"... sono veramente una piaga.
Il problema è che l'acquario è già avviato, ormai dipendente da quella droga.
Se Marol smetterà di usarlo, si riempirà di alghe... e darà la colpa a Darioc! :ymdevil:

Poi comincerà a rimettercelo, le alghe spariranno... e cosa avremo ottenuto?
Un altro che va in giro a decantare le lodi di quella roba:
- Sono andato in un forum dove mi hanno detto di non usare più l'Excel. Dopo una settimana ero pieno di filamentose... Non fidarti di quelli, è un prodotto davvero miracoloso! :ymdevil: :ymdevil:

Lasciamo stare e torniamo IT... :-bd
Marol ha scritto:quali altri segni caratteristici ci sono?
Marol, la tua foto mostra una serie di sintomi, tutti legati a mancanza di ferro.
  • - Il colore poco vivace della Rotala, nonostante la potenza luminosa.
    - Lo stelo sempre meno rosso, andando verso l'alto.
    - Le radici avventizie.
    - Le foglie giovani piccole e deformate.
    - Le foglie basse con macchie di clorosi.
    - La totale assenza di pearling, malgrado quelle lampade.
    - Le nervature quasi bianche sull'Hygrophila "Rosanervig"
    - L'ingiallimento di alcune foglie del Pogostemon
Come dicevo nell'altro topic, non ricordo di averli mai visti tutti insieme.
Se l'immagine avesse una maggiore risoluzione, ti chiederei il permesso di aggiungerla nella nostra scheda sul ferro, come esempio di carenza.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Rob75
Ex-moderatore
Messaggi: 3207
Iscritto il: 22/10/13, 22:35

Re: carenza ferro macrandra

Messaggio di Rob75 » 19/04/2015, 0:35

Marol ha scritto: non uso l'excel come pura fonte di carbonio ma solo come linea fertilizzante.
la seachem utilizza l'excel affiancato al suo ferro gluconato per rallentarne l'ossidazione o meglio per farlo assorbire più velocemente alle piante, tutto questo appreso dal loro sito... di qui l'ipotesi di un suo aumento.
Per chiudere il discorso Excel, capisci quanto può essere fuorviante quanto ti ho messo in grassetto e sottolineato? Chi parlerebbe male di un prodotto che commercializza?! Sarebbe come darsi la zappa sui piedi #-o
Marol ha scritto: io ho cominciato comunque da poco ad usarlo e probabilmente sono ancora in tempo a cambiar strada.
Potresti essere più preciso e quantificare da quanto tempo lo usi?!
Rox ha scritto: Marol, la tua foto mostra una serie di sintomi, tutti legati a mancanza di ferro.

- Il colore poco vivace della Rotala, nonostante la potenza luminosa.
- Lo stelo sempre meno rosso, andando verso l'alto.
- Le radici avventizie.
- Le foglie giovani piccole e deformate.
- Le foglie basse con macchie di clorosi.
- La totale assenza di pearling, malgrado quelle lampade.
- Le nervature quasi bianche sull'Hygrophila"Rosanervig"
- L'ingiallimento di alcune foglie delPogostemon
Come dicevo nell'altro topic, non ricordo di averli mai visti tutti insieme.
Se l'immagine avesse una maggiore risoluzione, ti chiederei il permesso di aggiungerla nella nostra scheda sul ferro, come esempio di carenza.
Per il discorso carenza, vado a intuito, credo che il protocollo Seachem, come altri prodotti commerciali, usi cambi d'acqua calendarizzati che vanificano tutti gli sforzi di Marol nel reintegrare ferro :-!!!
A questo punto che facciamo, andiamo col chiodo arruginito?!
- Mi dica, lei sente delle voci?
- Dì di no!
- No dottore.

Tutti dicono che sono una persona orribile! ma non è vero, io ho il cuore di un ragazzino...in un vaso, sulla scrivania!!

Avatar utente
Marol
Ex-moderatore
Messaggi: 1642
Iscritto il: 28/02/15, 9:08

Re: carenza ferro macrandra

Messaggio di Marol » 19/04/2015, 0:55

ultima parentesi excel... non è molto lo uso, potrei anche smettere. anche se dovessero crearsi alghe ma poi riuscissi a mantenere un certo controllo me la potrei cavare?
non si avrebbe la reazione di lodare questo prodotto e screditare voi una volta compreso il perchè di quello succede. piuttosto mi rendo conto di aver sbagliato io precedentemente nel'utilizzarlo ~x(

se ha tutti questi sintomi vuol dire si protrae da tempo ed in effetti non è mai stata molto in salute. se vuoi una foto migliore te la posso anche fare...

Per Rob
Il protocollo seachem è in uso da quasi un mese... e si richiede un cambio del 5% a settimana cosa che comunque non ho ancora fatto da quando ho iniziato. Il problema della carenza forse deriva dalla poca concentrazione del ferro nell'iron come diceva Rox e dal debole chelante utilizzato che lo fa ossidare velocemente. Se poi si mette in conto la forte illuminazione e l'alta richiesta della vasca si fa il quadro completo.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti