Carenze Ludwigia Glandulosa e Pogostemon Helferi

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Marta, GiuseppeA

Avatar utente
Orpheus90
star3
Messaggi: 58
Iscritto il: 15/02/18, 14:27

Carenze Ludwigia Glandulosa e Pogostemon Helferi

Messaggio di Orpheus90 » 12/01/2019, 23:33

Buonasera a tutti!
Dopo aver recuperato felicemente la situazione nel mio acquario grazie soprattutto al vostro aiuto ed al PMDD, sono nuovamente qui per capire come risolvere quest'ultimo problema :D
Brevemente, vasca da 80 litri attiva da parecchi anni su cui nel 2018 ho fatto importanti cambiamenti, inserendo un impianto LED della sera con 3 LED (un rosso, un bianco naturale ed un bianco/blu) e da dicembre mi sono attrezzato anche con un impianto CO2 con bombola ricaricabile da 2 kg.
Grazie ai consigli di Daniela mi sono affidato al PMDD con notevoli miglioramenti, ma per completare l'opera mi piacerebbe vedere in salute le due piantine che più mi piacciono, la ludwigia e la helferi, soltanto che non riesco a capire come risolvere queste carenze.
Per dovere di cronaca, nell'ultima settimana ho inserito 9 ml di potassio e 5 ml di ferro ad una distanza di 3 giorni l'uno dall'altro e questi sono i valori attuali:
- pH: 7.3
- KH: 8
- GH: 9
- PO43-: 2 mg/l
- NO2-: 0
- NO3-: 10 mg/l
- EC: 860
- CO2: 14 mg/l (circa 60 bolle al minuto)

Il problema sostanzialmente è che la helferi, inserita circa un mese fa, non ha mai sviluppato un apparato radicale che le permettesse di rimanere "incastrata" sul fondo e non è cresciuta nemmeno di un millimetro; la ludwigia invece cresce bene, ma le foglie alla base tendono a rovinarsi ed il colore non è per niente confortante, rimane sempre sul verdognolo come si può vedere dalle foto, anche se sono di pessima qualità ^:)^
Mi affido a voi per capire in che modo intervenire, sono consapevole di dover alzare la concentrazione di CO2 ma possibile che basti solo quello per risolvere? Inoltre ho una conducibilità decisamente alta, ho preso l'abitudine di fare dei cambi di circa 20 litri con acqua d'osmosi ogni 2/3 settimane ma, appena vado a fertilizzare, si rialza a questi livelli e non so se è il caso di intervenire più "drasticamente" con cambi di litraggi superiori.
Ultima cosa, alla base della ludwigia ho piazzato una staurogyne repens circa 6 giorni fa, pare che si stia adattando bene al mio acquario ma se avete qualche accortezza per farla crescere sana è sempre gradita :)
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Marta
Moderatore
Messaggi: 3333
Iscritto il: 05/02/18, 10:55

Carenze Ludwigia Glandulosa e Pogostemon Helferi

Messaggio di Marta » 13/01/2019, 0:40

Ciao @Orpheus90
ti dico subito che l'helferi è una pianta rognosetta...a volte fa i capricci.
Come l'hai inserita? Era in cup?

Per la Ludwigia... a guardarla così potrebbe mancarle il ferro (5 ml m sembrano pochi :-? ). Il tuo pH non la favorisce in questo. Penso che comunque la CO2 sia poca per lei. Cerca di arrivare ad una concentrazione di almeno 25 mg/l (e pH 7).

Con cosa fai i cambi, e perché così frequenti? :-?
Cambio d'acqua: necessario o superfluo?

Per la staurogyne e per la ludwigia, che le sta accanto, sarebbe buona cosa mettere qualche pezzettino di stick nei pressi.

Hai un diario di fertilizzazione? Sarebbe utilissimo..così si capiscono gli andamenti. Nel caso non lo avessi ti lascio un paio di esempi:
Foglio concimazioni AF in excel
Foglio fertilizzazione in xlsx e PDF

Avatar utente
Orpheus90
star3
Messaggi: 58
Iscritto il: 15/02/18, 14:27

Carenze Ludwigia Glandulosa e Pogostemon Helferi

Messaggio di Orpheus90 » 13/01/2019, 12:22

Ciao @Marta grazie mille per la risposta!
Marta ha scritto: ti dico subito che l'helferi è una pianta rognosetta...a volte fa i capricci.
Come l'hai inserita? Era in cup?
No era in vasetto, diciamo che la porzione era almeno 3 volte la quantità che è rimasta, ho cercato di dividerla in piccoli ciuffi e piantarla in mezzo a quelle rocce ma ogni poco si staccava..
Marta ha scritto: Per la Ludwigia... a guardarla così potrebbe mancarle il ferro (5 ml m sembrano pochi :-? ). Il tuo pH non la favorisce in questo. Penso che comunque la CO2 sia poca per lei. Cerca di arrivare ad una concentrazione di almeno 25 mg/l (e pH 7).
Immaginavo che potesse essere poco il ferro che somministravo, solo che non saprei come regolarmi visto che non c'è nessun tipo di reazione da parte della pianta.. Ogni quanto pensi che valga la pena dare il ferro? E secondo te in quali quantità?
Alzo immediatamente la CO2, provo a portarla a circa 80 bolle al minuto sperando che siano sufficienti!
Marta ha scritto: Con cosa fai i cambi, e perché così frequenti? :-?
Utilizzo acqua d'osmosi principalmente perchè ho la paura di aver sbagliato con le dosi dei fertilizzanti, la conducibilità così alta mi ha fatto pensare che potesse dipendere da una difficoltà delle piante nell'assorbire gli elementi ma tanto non riesco comunque a farla scendere..
Marta ha scritto: Per la staurogyne e per la ludwigia, che le sta accanto, sarebbe buona cosa mettere qualche pezzettino di stick nei pressi.
Perfetto provvedo subito! Pensi che un paio di pezzettini possono bastare?
Marta ha scritto: Hai un diario di fertilizzazione? Sarebbe utilissimo..così si capiscono gli andamenti.
Il diario ce l'ho ma purtroppo non è aggiornatissimo o meglio, mancano diverse misurazioni e ci sono molti buchi temporali negli ultimi mesi che possono trarre in inganno

EDIT: Stavo cercando di aumentare le bolle di CO2, ma non riesco a salire oltre le 52 al minuto, da che può dipendere? Possibile che il diffusore askoll che utilizzo abbia bisogno di una pulita oppure è il riduttore di pressione che ha problemi? :-?

Avatar utente
Marta
Moderatore
Messaggi: 3333
Iscritto il: 05/02/18, 10:55

Carenze Ludwigia Glandulosa e Pogostemon Helferi

Messaggio di Marta » 14/01/2019, 8:14

Orpheus90 ha scritto:
13/01/2019, 12:22
Perfetto provvedo subito! Pensi che un paio di pezzettini possono bastare?
penso di sì. Fai un 3 di stick vicino alla staurogyne e uno dietro la ludwigia
Orpheus90 ha scritto:
13/01/2019, 12:22
Utilizzo acqua d'osmosi principalmente perchè ho la paura di aver sbagliato con le dosi dei fertilizzanti, la conducibilità così alta mi ha fatto pensare che potesse dipendere da una difficoltà delle piante nell'assorbire gli elementi ma tanto non riesco comunque a farla scendere..
In che senso non riesci? Dopo i cambi cala? E di quanto?
Conducibilità a parte i valori son buoni. :-?
Orpheus90 ha scritto:
13/01/2019, 12:22
Immaginavo che potesse essere poco il ferro che somministravo, solo che non saprei come regolarmi visto che non c'è nessun tipo di reazione da parte della pianta.. Ogni quanto pensi che valga la pena dare il ferro? E secondo te in quali quantità?
Cosa usi come ferro? E ogni quanto ne dai?
E per i micro elementi?
Orpheus90 ha scritto:
13/01/2019, 12:22
Stavo cercando di aumentare le bolle di CO2, ma non riesco a salire oltre le 52 al minuto, da che può dipendere? Possibile che il diffusore askoll che utilizzo abbia bisogno di una pulita oppure è il riduttore di pressione che ha problemi?
Questo è un bella scocciatura :-? ma io non posso aiutarti :( . Ho solo un piccolo impiantino fai da te e già fatico con lui :)) . Ma apri subito un bel topic in TECNICA! I ragazzi ti aiuteranno a risolvere il problema :-bd

Avatar utente
Orpheus90
star3
Messaggi: 58
Iscritto il: 15/02/18, 14:27

Carenze Ludwigia Glandulosa e Pogostemon Helferi

Messaggio di Orpheus90 » 14/01/2019, 16:45

@Marta
Marta ha scritto: In che senso non riesci? Dopo i cambi cala? E di quanto?
Conducibilità a parte i valori son buoni. :-?
Cala di circa 150, poi dopo una settimana in cui magari fertilizzo solo con potassio e ferro, ritorna a questi livelli
Marta ha scritto: Cosa usi come ferro? E ogni quanto ne dai?
E per i micro elementi?
Utilizzo tutte le dosi del PMDD, nello specifico il ferro chelato della cifo diluito secondo le indicazioni dell'articolo. Solitamente inserisco ogni settimana circa 10 ml di potassio e 5 ml di ferro, ogni due settimane invece 4 gocce di fosforo sempre della cifo.

Non so, sicuramente sbaglio qualcosa nelle dosi e nella frequenza, le altre piante rispondono molto bene al protocollo tranne le due delle foto ~x(

Avatar utente
Wavearrow
PRO Fertilizzazione
Messaggi: 4301
Iscritto il: 21/03/17, 16:17

Carenze Ludwigia Glandulosa e Pogostemon Helferi

Messaggio di Wavearrow » 14/01/2019, 19:21

Orpheus90 ha scritto: Inoltre ho una conducibilità decisamente alta, ho preso l'abitudine di fare dei cambi di circa 20 litri con acqua d'osmosi ogni 2/3 settimane ma, appena vado a fertilizzare, si rialza a questi livelli e non so se è il caso di intervenire più "drasticamente" con cambi di litraggi superiori.
Orpheus90 ha scritto: Utilizzo tutte le dosi del PMDD, nello specifico il ferro chelato della cifo diluito secondo le indicazioni dell'articolo. Solitamente inserisco ogni settimana circa 10 ml di potassio e 5 ml di ferro, ogni due settimane invece 4 gocce di fosforo sempre della cifo.

Non so, sicuramente sbaglio qualcosa nelle dosi e nella frequenza, le altre piante rispondono molto bene al protocollo tranne le due delle foto
Ciao.... É l'approccio che va modificato..... Stai mettendo quantitativi fissi di fertilizzanti a intervalli regolari e poi sempre ad intervalli regolari fai un piccolo reset e ti ritrovi nelle condizioni iniziali....
Alla lunga questo può portare ad un blocco.
Il pmdd non é un protocollo ma un metodo... Credo che se provi a dosare in base a quanto richiede la vasca (magari sbagliando i primi tempi e poi via via sbagliando di meno) e provi a non fare tutti quei cambi ( o magari li fai quando é necessario) probabilmente avrai una gestione meno schematica ma che ti permette di capire cosa stai aggiungendo e perché.
La curva di apprendimento del pmdd é un po' ripida all'inizio, ma non impossibile.... Il segreto é avere pazienza.

Scusami @Orpheus90 ma il mio é solo un consiglio, null'altro 😉

Posted with AF APP
Questi utenti hanno ringraziato Wavearrow per il messaggio:
Orpheus90 (15/01/2019, 9:53)
.....prima o poi mi verrà un'idea per la firma :-??

Avatar utente
Orpheus90
star3
Messaggi: 58
Iscritto il: 15/02/18, 14:27

Carenze Ludwigia Glandulosa e Pogostemon Helferi

Messaggio di Orpheus90 » 15/01/2019, 9:37

Wavearrow ha scritto: Ciao.... É l'approccio che va modificato..... Stai mettendo quantitativi fissi di fertilizzanti a intervalli regolari e poi sempre ad intervalli regolari fai un piccolo reset e ti ritrovi nelle condizioni iniziali....
Alla lunga questo può portare ad un blocco.
Il pmdd non é un protocollo ma un metodo... Credo che se provi a dosare in base a quanto richiede la vasca (magari sbagliando i primi tempi e poi via via sbagliando di meno) e provi a non fare tutti quei cambi ( o magari li fai quando é necessario) probabilmente avrai una gestione meno schematica ma che ti permette di capire cosa stai aggiungendo e perché.
La curva di apprendimento del pmdd é un po' ripida all'inizio, ma non impossibile.... Il segreto é avere pazienza.

Scusami @Orpheus90 ma il mio é solo un consiglio, null'altro 😉
Ma scherzi anzi, sono molto apprezzati! :)
Solo che al momento non riesco a rendermi conto quando è "necessario" un cambio d'acqua, oppure quando è il caso di inserire il ferro, secondo te vale la pena fare un cambio abbastanza importante per abbassare la conducibilità prima di procedere a tentativi con la fertilizzazione? Mi spiego meglio, l'impressione che sto avendo da inesperto è quella di una vasca "satura" di fertilizzanti che sta avendo un blocco su qualche pianta, a questo punto forse sarebbe preferibile dare prima una pulita piuttosto che continuare ad inserire o sbaglio?

Avatar utente
Wavearrow
PRO Fertilizzazione
Messaggi: 4301
Iscritto il: 21/03/17, 16:17

Carenze Ludwigia Glandulosa e Pogostemon Helferi

Messaggio di Wavearrow » 15/01/2019, 11:07

Orpheus90 ha scritto: Solo che al momento non riesco a rendermi conto quando è "necessario" un cambio d'acqua, oppure quando è il caso di inserire il ferro, secondo te vale la pena fare un cambio abbastanza importante per abbassare la conducibilità prima di procedere a tentativi con la fertilizzazione? Mi spiego meglio, l'impressione che sto avendo da inesperto è quella di una vasca "satura" di fertilizzanti che sta avendo un blocco su qualche pianta, a questo punto forse sarebbe preferibile dare prima una pulita piuttosto che continuare ad inserire o sbaglio?
prima di fare un cambio io farei una prova se ti va....

dai valori che hai postato un paio di giorni fa, vedo che la CO2 è bassa.....potrebbe essere questa, al momento , il fattore limitante....
io farei così....cercherei di aumentare il quantitativo di CO2 in vasca.....tenendomi sopra i 20 mg/l senza però compromettere il pH (lasciandolo sopra il 7).
poi valuterei l'aggiunta di una galleggiante (casomai da confinare in una zona della vasca se è possibile...a tal proposito posteresti una panoramica della vasca? in questo modo vediamo che massa vegetale hai e se è possibile pensare ad una galleggiante.

e cosa importante non aggiungerei nulla in vasca per almeno una settimana.....tra 7 giorni rimisura la conducibilità e vediamo se si è mossa grazie alla spinta della CO2
.....prima o poi mi verrà un'idea per la firma :-??

Avatar utente
Orpheus90
star3
Messaggi: 58
Iscritto il: 15/02/18, 14:27

Carenze Ludwigia Glandulosa e Pogostemon Helferi

Messaggio di Orpheus90 » 15/01/2019, 13:08

Wavearrow ha scritto: prima di fare un cambio io farei una prova se ti va....

dai valori che hai postato un paio di giorni fa, vedo che la CO2 è bassa.....potrebbe essere questa, al momento , il fattore limitante....
io farei così....cercherei di aumentare il quantitativo di CO2 in vasca.....tenendomi sopra i 20 mg/l senza però compromettere il pH (lasciandolo sopra il 7).
poi valuterei l'aggiunta di una galleggiante (casomai da confinare in una zona della vasca se è possibile...a tal proposito posteresti una panoramica della vasca? in questo modo vediamo che massa vegetale hai e se è possibile pensare ad una galleggiante.

e cosa importante non aggiungerei nulla in vasca per almeno una settimana.....tra 7 giorni rimisura la conducibilità e vediamo se si è mossa grazie alla spinta della CO2
Ok farò come mi suggerisci, l'unica cosa è che purtroppo sono fuori casa per lavoro per altri 10 giorni quindi dovrò rimandare ancora per un po', la foto me la faccio mandare :)
Posso chiederti come mai l'idea di una galleggiante?

Avatar utente
Wavearrow
PRO Fertilizzazione
Messaggi: 4301
Iscritto il: 21/03/17, 16:17

Carenze Ludwigia Glandulosa e Pogostemon Helferi

Messaggio di Wavearrow » 15/01/2019, 13:14

Potrebbe aiutarti a consumare un po' di roba che hai in vasca e magari aiutarti a sbloccarla. Un po' lei... Unpo' la CO2........ É un tentativo. Poi magari se non ti piacciono le galleggianti non la mettere.... Ci mancherebbe altro la vasca é tua deve prima piacere a te..... Com Unque vediamo le foto.... Ma non c'é fretta.... Tanto per un po' non aggiungerei altro in vasca.... Quindi la tua assenza cade a fagiolo :))

Posted with AF APP
.....prima o poi mi verrà un'idea per la firma :-??

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Crixty e 5 ospiti