conducibilità che non scende - carenza fosfati

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Daniela, Dandano, sa.piddu

Rispondi
Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17269
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Re: conducibilità che non scende

Messaggio di cuttlebone » 15/02/2015, 16:57

Se le piante crescono, non ci sono alghe ed i pesci stanno bene, non c'è proprio motivo di andare a fare mille misurazioni.
I test ti servono per capire cosa non va, non per avere conferme che tutto va bene. Per quelle ti bastano gli occhi ;)
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
giampy77
Ex-moderatore
Messaggi: 6231
Iscritto il: 26/04/14, 23:10

Re: conducibilità che non scende

Messaggio di giampy77 » 15/02/2015, 17:39

Ma in questo momento, ai miei occhi va tutto bene eppure misuro con il conduttimetro e mi dice che le piante non stanno consumando quanto io introduco. Sicuramente a breve avrei avuto anche dei riscontri visivi, oppure sono ad un'esperienza che non mi permette tale visione, bo. Comunque per non continuare e sfociare in OT ho capito il senso di tutto, le misurazioni aiutano, ma chi ci dice come sta andando la vasca sono fauna e flora.
La misura dell'intelligenza è data dalla capacità di cambiare quando è necessario. Albert Einstein

Avatar utente
roberto
Ex-moderatore
Messaggi: 2407
Iscritto il: 25/11/14, 15:19

Re: conducibilità che non scende

Messaggio di roberto » 16/02/2015, 13:48

cuttlebone ha scritto: grande aiuto nelle foto. Una serie di foto di una pianta riviste a distanza di tempo, con date e misure della fertilizzazione,
oltre al diario di manutenzione e fertilizzazione ho anche un'archivio con le foto contrassegnate dalla data di scatto e collegate con un link diretto in pc alla scheda di fertilizzazione.
richiamo il link sulla scheda e vedo le foto delle piante al momento della fertilizzazione o altre date importanti.
roberto righetti
http://restauroarredo.webnode.it/
https://www.youtube.com/channel/UCKojBAhwHaAtQPvoGj1Kd_Q/feed

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17269
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Re: conducibilità che non scende

Messaggio di cuttlebone » 16/02/2015, 14:00

roberto ha scritto:
cuttlebone ha scritto: grande aiuto nelle foto. Una serie di foto di una pianta riviste a distanza di tempo, con date e misure della fertilizzazione,
oltre al diario di manutenzione e fertilizzazione ho anche un'archivio con le foto contrassegnate dalla data di scatto e collegate con un link diretto in pc alla scheda di fertilizzazione.
richiamo il link sulla scheda e vedo le foto delle piante al momento della fertilizzazione o altre date importanti.
Ecco, secondo me questa è una gran cosa che tornerebbe utile a chi approccia la fertilizzazione.
Dopo qualche settimana, riguardando foto ed dosaggi, avrebbe senz'altro più chiaro l'effetto dei proprio interventi ;)
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
raffaella150
star3
Messaggi: 3416
Iscritto il: 04/10/14, 12:35

Re: conducibilità che non scende

Messaggio di raffaella150 » 16/02/2015, 16:28

Seguo il topic con interesse e oggi passando in agraria hi notato questo....
Immagine
Visti che a me interessa anche integrare nitrati.....potrebbe andare?
O il fosfato di potassio potrebbe fare molto di piu al caso mio?
quando avrö trovato Cleopatra, la Strangolatrice Africana, la mia growlist sarà COMPLETA :D

il mio sito sulle carnivore, http://www.fleischfressendepflanzen.ch/

Avatar utente
giampy77
Ex-moderatore
Messaggi: 6231
Iscritto il: 26/04/14, 23:10

Re: conducibilità che non scende

Messaggio di giampy77 » 16/02/2015, 17:39

Oggi tornando a casa, sono passato davanti al negozio di acquari e dando un' occhiata ai prodotti, ho trovato i test per i fosfati. Vedo che c'è una differenza di 4 euro in piu rispetto ad internet senza spese di spedizione, ed quindi decido di prenderli. Saluto il negoziante che mi dice che più il risultato darà un valore basso e meglio sara =)) e vado a casa.
Apro la confezione, test della jbl, e faccio le mie belle due prove e....indovinate indovinate.......Ho i fosfati praticamente a zero, o meglio il test dice 0,02 mg/L.
Apparte la contentezza del negoziante se torno a dirglielo, ora che tipo di fosfati aggiungo, avendo i nitrati fissi a 50? Pensavo al Cifo fosforo o meglio "i sassolini"?
Allego due foto della prova non so se si capisce comunque...
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
La misura dell'intelligenza è data dalla capacità di cambiare quando è necessario. Albert Einstein

Avatar utente
Stifen
Top User
Messaggi: 1516
Iscritto il: 02/12/13, 15:53

Re: conducibilità che non scende

Messaggio di Stifen » 16/02/2015, 18:29

Nel cifo fosforo c' è solo il fosforo, nei sassolini "Emix" c'è anche qualcos'altro... e i nitrati tu li hai già.

Io andrei col Cifo Fosforo se lo trovi... e ricorda che la principale qualità del PMDD è la separazione dei componenti!!!
Quello che non c'è, non si rompe! - (Henry Ford)

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20404
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: conducibilità che non scende

Messaggio di Rox » 16/02/2015, 18:42

Stifen ha scritto:Nel cifo fosforo c' è solo il fosforo, nei sassolini "Emix" c'è anche qualcos'altro... e i nitrati tu li hai già.
Non solo...
Come è successo stavolta, potrebbe succedere in futuro.

Evidentemente, il tuo acquario consuma parecchi fosfati, quindi non credo che il flacone Cifo andrebbe sprecato.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
giampy77
Ex-moderatore
Messaggi: 6231
Iscritto il: 26/04/14, 23:10

Re: conducibilità che non scende

Messaggio di giampy77 » 16/02/2015, 19:04

Allora vado di Cifo FOSFORO, quelle belve assetate ne consumano un mare e mezzo. Si ok,ma quanto? A quanto devo arrivare?
La misura dell'intelligenza è data dalla capacità di cambiare quando è necessario. Albert Einstein

Avatar utente
Stifen
Top User
Messaggi: 1516
Iscritto il: 02/12/13, 15:53

Re: conducibilità che non scende

Messaggio di Stifen » 16/02/2015, 20:25

giampy77 ha scritto:A quanto devo arrivare?
Più che quanto direi in quanto tempo: se passi di colpo a 2 mg/l potrebbero verificarsi degli scompensi, quindi io andrei molto graduale; ma vedrai che appena ne introdurrai le piante ne gioveranno e ti daranno dei segnali.

Io personalmente li tengo a minimo 1 mg/l, ma fertilizzando a volte solo un paio di volte al mese capita che all'inizio mi vadano un po' su...

Se avessi dei Myriophillum il discorso sarebbe diverso e ti direi di tenerli a 2 costantemente... ma anche al pogostemon piacciono... e non solo quelli!!!
Quello che non c'è, non si rompe! - (Henry Ford)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 6 ospiti