CONSIGLIO PRIME FERTILIZZAZIONI

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Marta, sa.piddu

Bloccato
Avatar utente
Multienco
star3
Messaggi: 190
Iscritto il: 29/05/16, 19:59

Re: CONSIGLIO PRIME FERTILIZZAZIONI

Messaggio di Multienco » 13/06/2016, 20:52

FedericoFavotto ha scritto:
Multienco ha scritto:Non riesco a trovare questo ferro chelato della Cifo, mi tocchera prenderlo su internet
Son le bustine di ferro della cifo, son sicuro che le vedi ovunque! anche al supermercato. le usano per le rose solitamente!
sono 2 settimane che lo cerco, ho visitato due agrarie, 2 vivai , 2 coop, 1 brico 1 Obi, il fioraio dietro casa ma questo Cifo s5 neanche l'ombra, altri chelati o liquidi, ma volevo quello per non sbagliare
La TEORIA è quando sappiamo tutto ma non sappiamo fare niente.
La PRATICA è quando sappiamo fare tutto ma senza sapere niente
Il mio obbiettivo giornaliero è quello di unire la TEORIA alla PRATICA... Non sapere nulla senza saper far niente.

Avatar utente
FedericoF
Ex-moderatore
Messaggi: 10820
Iscritto il: 29/03/16, 21:14
Contatta:

Re: CONSIGLIO PRIME FERTILIZZAZIONI

Messaggio di FedericoF » 13/06/2016, 20:57

Multienco ha scritto:
FedericoFavotto ha scritto:
Multienco ha scritto:Non riesco a trovare questo ferro chelato della Cifo, mi tocchera prenderlo su internet
Son le bustine di ferro della cifo, son sicuro che le vedi ovunque! anche al supermercato. le usano per le rose solitamente!
sono 2 settimane che lo cerco, ho visitato due agrarie, 2 vivai , 2 coop, 1 brico 1 Obi, il fioraio dietro casa ma questo Cifo s5 neanche l'ombra, altri chelati o liquidi, ma volevo quello per non sbagliare
Guarda rinverdente a base di ferro. Ma non quelli al sangue di bue.
Giri il contenitore che trovi o la bustina e leggi la composizione, deve esserci solo ferro. La chelatura non ti interessa, ti basta che almeno una parte sia chelato eddha, ma anche altre chelature van bene!
Questi utenti hanno ringraziato FedericoF per il messaggio:
Multienco (13/06/2016, 23:29)
La perfezione è una strada, non un punto d'arrivo.
cit.

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 30505
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: CONSIGLIO PRIME FERTILIZZAZIONI

Messaggio di cicerchia80 » 13/06/2016, 21:29

Vedi se trovi il sequestrene,puoi usare anche quello
Questi utenti hanno ringraziato cicerchia80 per il messaggio:
Multienco (13/06/2016, 23:29)
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
Artic1
Ex-moderatore
Messaggi: 5639
Iscritto il: 03/06/15, 3:17

Re: CONSIGLIO PRIME FERTILIZZAZIONI

Messaggio di Artic1 » 14/06/2016, 21:55

Multienco ha scritto:riportati a 50 con azoto liquido
=)) =)) =)) Acquario congelato a fini artistici! =)) =)) =))
(NDR: Azoto liquido: -200°C in fase di evaporazione)
Multienco ha scritto:L'unica cosa sgradevole che dopo che erano tornati a 0 i nitriti sono tornati a 5
Multienco ha scritto:avevo solo aggiunto ieri 1ml di Cifo azoto visto che i nitrati erano tornati quasi a zero.
io ho un acquario da 75 litri netti e ne metto come dose massima settimanale la metà di quello che metti tu.
Hai dato troppo azoto in una volta sola.
Multienco ha scritto:Oggi pensavo peggio, i nitriti sono già a 0 e nitrati a 40....
Tra poco i batteri degraderanno l'urea ed avrai un altro picco di nitriti. :-!!!
Con l'azoto non si scherza, ancor di meno se sei in 50 litri. [-x
Multienco ha scritto:ma pensavo tramite il calcolatore qui sul sito di aver fatto giusto, infatti i nitrati dopo 1 giorno da 10 sono a 50
Multienco ha scritto:Azoto rilasciato in vasca 38,4 Mg/l perché dovrei aver sbagliato??
Hai letto l'introduzione al calcolatore? X( l'ho scritta io e dico di no!
Multienco ha scritto:Mi immagino già di svegliarmi con acquario pieno di alghe, tutti quei nitriti e nitrati, già stasera ho visto le prime comparse
Non potrai farci nulla. Se poi fertilizzi a queste dosi di azoto non ti sorprendere se ti partono i cianobatteri e l'acquario rischi di buttarlo in cantina vuoto. :(

Devi leggere e chiedere o non ne esci vivo.
La tua vasca è giovane ed avrà una esplosione di filamentose da fare invidia a un campo di mais.
Ora fai le cose con calma altrimenti ti leghiamo come Cicerchia. :))
Multienco ha scritto:Tornando all'azoto signica che tra piante e filtro ho attutito bene il colpo?
No, è l'esatto contrario, hai avuto nitrtiti a concentrazioni da "morte dei pesci". Vuol dire che non può trasformare un dosaggio di azoto simile in nitrati in modo abbastanza rapido da scongiurare ogni pericolo.
Tra 6 mesi (o un anno), con il quadruplo della vegetazione e con il filtro (e il fondo, e gli arredi) stra-maturo ne riparleremo. ;)
Multienco ha scritto:Si vedono queste alghe? Cosa sono?
Sembrano staghorn ma quella lunga è sicuro una filamentosa.
Multienco ha scritto:questo Cifo s5 neanche l'ombra, altri chelati o liquidi, ma volevo quello per non sbagliare
Fai foto della composizione e mandale che valutiamo, potrebbero andare comunque molto bene! :)
cicerchia80 ha scritto:Vedi se trovi il sequestrene,puoi usare anche quello
Costa un botto, cerca del ferrilene al massimo. :)
Comunque ripeto chiedi del ferro chelato e mandaci le foto delle composizioni che ti diamo una mano a scegliere. :)
- Quel giorno tutta l’esperienza della nostra vita diverrà parte di una più vasta conoscenza comune. Sarà il giorno, in cui ritorneremo a Gaia, per fare, ancora una volta, parte della vita e riempire con essa questo mondo -

#teamNoCO2
______________________

Avatar utente
Multienco
star3
Messaggi: 190
Iscritto il: 29/05/16, 19:59

Re: CONSIGLIO PRIME FERTILIZZAZIONI

Messaggio di Multienco » 14/06/2016, 23:21

Artic1 ha scritto:
Multienco ha scritto:riportati a 50 con azoto liquido
=)) =)) =)) Acquario congelato a fini artistici! =)) =)) =))
(NDR: Azoto liquido: -200°C in fase di evaporazione)
Multienco ha scritto:L'unica cosa sgradevole che dopo che erano tornati a 0 i nitriti sono tornati a 5
Multienco ha scritto:avevo solo aggiunto ieri 1ml di Cifo azoto visto che i nitrati erano tornati quasi a zero.
io ho un acquario da 75 litri netti e ne metto come dose massima settimanale la metà di quello che metti tu.
Hai dato troppo azoto in una volta sola.
Multienco ha scritto:Oggi pensavo peggio, i nitriti sono già a 0 e nitrati a 40....
Tra poco i batteri degraderanno l'urea ed avrai un altro picco di nitriti. :-!!!
Con l'azoto non si scherza, ancor di meno se sei in 50 litri. [-x
Multienco ha scritto:ma pensavo tramite il calcolatore qui sul sito di aver fatto giusto, infatti i nitrati dopo 1 giorno da 10 sono a 50
Multienco ha scritto:Azoto rilasciato in vasca 38,4 Mg/l perché dovrei aver sbagliato??
Hai letto l'introduzione al calcolatore? X( l'ho scritta io e dico di no!
Multienco ha scritto:Mi immagino già di svegliarmi con acquario pieno di alghe, tutti quei nitriti e nitrati, già stasera ho visto le prime comparse
Non potrai farci nulla. Se poi fertilizzi a queste dosi di azoto non ti sorprendere se ti partono i cianobatteri e l'acquario rischi di buttarlo in cantina vuoto. :(

Devi leggere e chiedere o non ne esci vivo.
La tua vasca è giovane ed avrà una esplosione di filamentose da fare invidia a un campo di mais.
Ora fai le cose con calma altrimenti ti leghiamo come Cicerchia. :))
Multienco ha scritto:Tornando all'azoto signica che tra piante e filtro ho attutito bene il colpo?
No, è l'esatto contrario, hai avuto nitrtiti a concentrazioni da "morte dei pesci". Vuol dire che non può trasformare un dosaggio di azoto simile in nitrati in modo abbastanza rapido da scongiurare ogni pericolo.
Tra 6 mesi (o un anno), con il quadruplo della vegetazione e con il filtro (e il fondo, e gli arredi) stra-maturo ne riparleremo. ;)
Multienco ha scritto:Si vedono queste alghe? Cosa sono?
Sembrano staghorn ma quella lunga è sicuro una filamentosa.
Multienco ha scritto:questo Cifo s5 neanche l'ombra, altri chelati o liquidi, ma volevo quello per non sbagliare
Fai foto della composizione e mandale che valutiamo, potrebbero andare comunque molto bene! :)
cicerchia80 ha scritto:Vedi se trovi il sequestrene,puoi usare anche quello
Costa un botto, cerca del ferrilene al massimo. :)
Comunque ripeto chiedi del ferro chelato e mandaci le foto delle composizioni che ti diamo una mano a scegliere. :)
HAI RAGIONE! Parto dal presupposto che sbagliando si impara meglio, essere pilotati in tutto non ti rende davvero coscente di quello che fai e non ti fai le ossa, sono un matto e non lo nego infatti noto nel cice una attrazione acquariofilia.
Non avevo fatto caso di aver scritto azoto liquido :))
I nitrati sono scesi a 25, ma quindi c'è sete di azoto??
Il Cifo l'ho preso su ebay diamo tempo che arrivi così mi preparo per un rosso di sera bell'acquario si spera... O nuovo danno avvera
La TEORIA è quando sappiamo tutto ma non sappiamo fare niente.
La PRATICA è quando sappiamo fare tutto ma senza sapere niente
Il mio obbiettivo giornaliero è quello di unire la TEORIA alla PRATICA... Non sapere nulla senza saper far niente.

Avatar utente
FedericoF
Ex-moderatore
Messaggi: 10820
Iscritto il: 29/03/16, 21:14
Contatta:

Re: CONSIGLIO PRIME FERTILIZZAZIONI

Messaggio di FedericoF » 15/06/2016, 8:22

Multienco ha scritto:HAI RAGIONE! Parto dal presupposto che sbagliando si impara meglio, essere pilotati in tutto non ti rende davvero coscente di quello che fai e non ti fai le ossa, sono un matto e non lo nego infatti noto nel cice una attrazione acquariofilia.
Non avevo fatto caso di aver scritto azoto liquido
I nitrati sono scesi a 25, ma quindi c'è sete di azoto??
No son scesi per errori di lettura. L'azoto che hai immesso è anche in forma ammoniacale, le piante assorbiranno prima quello (ci mettono 3.8 ore ad iniziare l'assorbimento), poi i nitrati (però qui ci mettono almeno 10 ore, ma dipende dalla concentrazione).
Le piante preferiscono:
Ammoniaca o ammonio
nitriti
nitrati
Non sono stupide, se trovano ammonio in vasca assorbono prima quello.

L'urea si scompone in ammonio e CO2, quindi favorisce le piante. Tuttavia se l'acquario non è maturo, beh... Puoi immaginare... Ci mette una settimana almeno a scomporsi.

Non buttare azoto liquido, o congeli tutto =)) =)) =)) =)) =)) =)) =))

Guarda che il ferro non è obbligatorio il cifo, anche altre marche van bene! Però ormai l'hai trovato.
Per le prime volte chiedi, altrimenti poi ti trovi un'invasione. Vedrai che impari molto meglio così, perché saprai come procedere..

In 7 pagine di topic mi son un po' perso... i Fosfati a quanto li hai?
La perfezione è una strada, non un punto d'arrivo.
cit.

Avatar utente
Artic1
Ex-moderatore
Messaggi: 5639
Iscritto il: 03/06/15, 3:17

Re: CONSIGLIO PRIME FERTILIZZAZIONI

Messaggio di Artic1 » 15/06/2016, 10:19

Multienco ha scritto:I nitrati sono scesi a 25, ma quindi c'è sete di azoto??
Possibile ma è anche possibile che te lo stia assorbendo il fondo almeno in parte. Anche se piante ne hai quindi opterei per loro che erano in carenza. ;)

Federico ci sono alcune cose che non mi sono chiare del tuo post:
FedericoFavotto ha scritto:No son scesi per errori di lettura. L'azoto che hai immesso è anche in forma ammoniacale, le piante assorbiranno prima quello (ci mettono 3.8 ore ad iniziare l'assorbimento), poi i nitrati (però qui ci mettono almeno 10 ore, ma dipende dalla concentrazione).
Perché dovrebbero essere solo errori di lettura? :-??
Ma soprattutto dove hai recuperato sti dati sui tempi di assorbimento @-)
FedericoFavotto ha scritto:L'urea si scompone in ammonio e CO2, quindi favorisce le piante. Tuttavia se l'acquario non è maturo, beh... Puoi immaginare... Ci mette una settimana almeno a scomporsi.
In realtà favorisce li filamentose l'azoto ammoniacale, anche se è vero che le piante lo assorbono per via preferenziale. Però non riescono a competere nei tempi, con batteri del ciclo dell'azoto che sono altamente specializzati in questa attività. Ne assorbono una parte, quella che i batteri non ciucciano ed ossidano in tempo. :)
Inoltre la settimana a scomporsi... la impiega in ogni caso, in vasche mature e con molta flora batterica magari impiega un poco meno, ma l'ordine di grandezza, inteso come tempo, è più o meno quello dei diversi giorni. La cosa dipende anche dalle temperature. In estate con vasche a 28 °C sarà più veloce che in inverno con la medesima vasca a 22°C ;)
- Quel giorno tutta l’esperienza della nostra vita diverrà parte di una più vasta conoscenza comune. Sarà il giorno, in cui ritorneremo a Gaia, per fare, ancora una volta, parte della vita e riempire con essa questo mondo -

#teamNoCO2
______________________

Avatar utente
FedericoF
Ex-moderatore
Messaggi: 10820
Iscritto il: 29/03/16, 21:14
Contatta:

Re: CONSIGLIO PRIME FERTILIZZAZIONI

Messaggio di FedericoF » 15/06/2016, 10:41

Artic1 ha scritto:Perché dovrebbero essere solo errori di lettura?
Ma soprattutto dove hai recuperato sti dati sui tempi di assorbimento
Perché son scesi di 25 in un giorno.. (Se non ho sbagliato a leggere)
Artic1 ha scritto:Ma soprattutto dove hai recuperato sti dati sui tempi di assorbimento
Mmm allora forse ho capito male io, #-o comunque l'avevo letto qua:
Articolo piante vs filtri
Artic1 ha scritto:In realtà favorisce li filamentose l'azoto ammoniacale, anche se è vero che le piante lo assorbono per via preferenziale. Però non riescono a competere nei tempi, con batteri del ciclo dell'azoto che sono altamente specializzati in questa attività. Ne assorbono una parte, quella che i batteri non ciucciano ed ossidano in tempo.
Inoltre la settimana a scomporsi... la impiega in ogni caso, in vasche mature e con molta flora batterica magari impiega un poco meno, ma l'ordine di grandezza, inteso come tempo, è più o meno quello dei diversi giorni. La cosa dipende anche dalle temperature. In estate con vasche a 28 °C sarà più veloce che in inverno con la medesima vasca a 22°C
Sì, ma con la CO2 le piante hanno un po' più speranza... Per il resto hai completamente ragione te.
I batteri son più veloci, ma magari son troppo pochi per il carico di ammonio immesso, quindi il resto se lo prendono prima le filamentose poi le piante.
L'urea invece ovviamente dipende dall'acquario, dalla temperatura, dalla flora batterica ecc ecc, ma una settimana mi sembra un tempo medio accettabile, se si vuole fare i test dei nitrati conviene farlo dopo almeno una settimana, altrimenti se si fa subito si misura solo la parte nitrica.. :-?
La perfezione è una strada, non un punto d'arrivo.
cit.

Avatar utente
Multienco
star3
Messaggi: 190
Iscritto il: 29/05/16, 19:59

Re: CONSIGLIO PRIME FERTILIZZAZIONI

Messaggio di Multienco » 15/06/2016, 14:08

i test dei nitrati vengono fatti 3 volte, con reagenti, striscette sera, e proscan, se c'è differenza faccio una media.
mi sembra erano a 10 i nitrati, poi ho messo l'azoto cifo in dose sbagliata, il giorno dopo i nitrati da 0 sono andati a 5 e i nitrati a 50-60, gia in nottata nitriti a 2 e nitrati a 40, pomeriggio dopo, nitriti 0 e nitrati 25.
in serata vi aggiorno nuovi valori e anche quello dei fosfati (questo lo uso poco per fare economia) che giorni passati ero arrivato a 2,5 causa sicuramente dello stick che avevo messo in fusione senza qualcosa per toglierlo e quando sono arrivato a prenderlo nel filtro si è sbriciolato... (si parla di una settimana fa)
La TEORIA è quando sappiamo tutto ma non sappiamo fare niente.
La PRATICA è quando sappiamo fare tutto ma senza sapere niente
Il mio obbiettivo giornaliero è quello di unire la TEORIA alla PRATICA... Non sapere nulla senza saper far niente.

Avatar utente
FedericoF
Ex-moderatore
Messaggi: 10820
Iscritto il: 29/03/16, 21:14
Contatta:

Re: CONSIGLIO PRIME FERTILIZZAZIONI

Messaggio di FedericoF » 15/06/2016, 14:17

Multienco ha scritto:i test dei nitrati vengono fatti 3 volte, con reagenti, striscette sera, e proscan, se c'è differenza faccio una media.
Basta che li fai una volta con i reagenti..
E una volta a settimana massimo, se li fai più spesso son inutili..
La perfezione è una strada, non un punto d'arrivo.
cit.

Bloccato

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot], Lapo74, lauretta e 15 ospiti