Conversione a PMDD Rox

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Daniela, Dandano, sa.piddu

Rispondi
Avatar utente
giannibegood
star3
Messaggi: 66
Iscritto il: 22/07/14, 15:30

Conversione a PMDD Rox

Messaggio di giannibegood » 08/08/2014, 16:25

Buon giorno a tutti,
ho aggiornato il profilo inserendo tutti i nomi delle piante (alcune quasi scomparse #-o ) che ho nel mio acquario Cayman professional 110 (230 litri lordi).
I valori sono i seguenti:
pH 6,8 (misurato e mantenuto con sonda milwaukee e impianto CO2)
KH 5
GH 9
NO 2 assenti
NO 3 12,5 circa
PO 4 0,75 circa
Fe 0,1
T° 27 - 28
Fotoperiodo 8 ore

Vi spiego la mia situazione...
Sono ormai 3 anni che lavoro lontano e torno solo i weekend e non sono mai riuscito ad avere il tempo necessario per capire in cosa sbaglio. Ho sempre avuto problemi di alghe e cianobatteri. Ultimamente, grazie anche alle nozioni che ho trovato sul forum sono tornato ottimista e credo/spero di vincere l'eterna lotta alle alghe!!!
Inizialmente credevo di poter vincere solo aumentando la quantità di piante, ma non capivo invece che le piante hanno bisogno di dosi ben precise di micro e macroelementi. Ho creato una lotta alimentare che mi ha fatto deperire le piante in favore delle alghe.
Già utilizzavo il PMDD giornaliero ma con prodotti diversi (clismalax, solfato di potassio, non usavo il ferro ma solo il cifo mikrom), ultimamente avevo anche iniziato ad usare l'Excel che fortunatamente ho appena finito e non ricomprerò perché non voglio essere schiavo di nessuno e non voglio un falso equilibrio!
Dunque non sono ancora passato al PMDD Rox perché prima vorrei sapere da voi come arrivarci, nel senso che non voglio fare un cambiamento drastico senza nemmeno consultarvi in merito. Nelle ultime settimane ho visto dei miglioramenti (anche un po' di pearling serale) poiché ho raddoppiato la dose giornaliera di potassio solfato ed ho introdotto qualche ml di ferro chelato Linfa settimanalmente.
Credo di avere sempre delle competizioni alimentari da paura con relative carenze e forse anche delle allelopatie però non sono ancora in grado di leggere le piante. Io vi metto alcune foto e spero mi possiate dire come arrivare ad utilizzare il PMDD Rox migliorando l'attuale salute delle piante e facendo scomparire una volta per tutte le alghe.
Scusate se sono lungo ma credo sia necessario spiegare bene le cose.
Grazie in anticipo
Ciaooo :D
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
Stifen
Top User
Messaggi: 1516
Iscritto il: 02/12/13, 15:53

Re: Conversione a PMDD Rox

Messaggio di Stifen » 09/08/2014, 15:00

giannibegood ha scritto:clismalax, solfato di potassio
Ti rispondo da ex utilizzatore di entrambi; questi creano accumuli di elementi che in vasca non vengono assorbiti.

Col clismalax hai accumuli di sodio che non serve a nessuno e puoi sostituirlo con cifo fosforo, oppure ho trovato un concime per agrumi che da in prevalenza P.

Col solfato di potassio hai accumuli di solfo e puoi sostituirlo con nitrato di potassio che permette anche un assorbimento del k in modo più veloce. Il resto è nitrato quindi occhio che dopo la fertilizzazione entrambi tornino a valori accettabili altrimenti significa che le piante non lo hanno ancora assorbito.

Per le piante lascio la parola agli intenditori ;)
Quello che non c'è, non si rompe! - (Henry Ford)

Avatar utente
giannibegood
star3
Messaggi: 66
Iscritto il: 22/07/14, 15:30

Re: Conversione a PMDD Rox

Messaggio di giannibegood » 09/08/2014, 15:23

Grazie stifen, infatti vorrei proprio sostituirli. Il ferro l'ho già comprato e lo sto già mettendo in vasca.
Il nitrato di potassio e il cifo fosforo li sto cercando ancora.
Il mio dubbio, quando avrò trovato tutto l'occorrente, è su come variare la fertilizzazione. Mi spiego meglio con un esempio: se avessi tutti i prodotti potrei dall'oggi al domani rimpiazzare completamente il solfato potassio col nitrato potassio e il clismalax col cifo fosforo semplicemente stando attento ai valori dei nitrati e dei fosfati misurati in vasca, prendendo come valori di riferimento NO 3 = 12,5 e PO 4 = 0,5 - 1 e guardando eventuali carenze di potassio sulle foglie
oppure è meglio agire in modo graduale prevedendo un periodo intermedio dove utilizzerei entrambi i prodotti (solfato di potassio e nitrato di potassio; clismalax e cifo fosforo)???
Inoltre chi utilizza il solfato di magnesio come fa a non far aumentare il GH?? io non l'ho mai utilizzato perchè non mi è chiaro come devo fare...

Avatar utente
gibogi
Ex-moderatore
Messaggi: 5058
Iscritto il: 19/10/13, 23:46

Re: Conversione a PMDD Rox

Messaggio di gibogi » 09/08/2014, 15:35

Intanto va detto che è meglio non mischiare diversi protocolli fertilizzanti.
Se la tua intenzione è di passare al PMDD, usa quello è basta.
Per il magnesio, normalmente se GH è maggiore del KH di 3o più punti non è necessario dosare il solfato di magnesio.
Questa regola non sempre è valida, ma si addice alla maggior parte dei casi
Se osservando una Harley vedi solo una moto, allora non stai guardando una Harley!

Avatar utente
Stifen
Top User
Messaggi: 1516
Iscritto il: 02/12/13, 15:53

Re: Conversione a PMDD Rox

Messaggio di Stifen » 09/08/2014, 17:00

Io ci do una pompatina di solfato di magnesio una volta ogni 3-4 mesi per portare lo zolfo, per il resto sempre e solo nitrato di potassio.
giannibegood ha scritto:Inoltre chi utilizza il solfato di magnesio come fa a non far aumentare il GH??
In teoria se metti il solfato di magnesio ti va su il GH, ma appena le piante lo assorbono dovrebbe tornare a calare, il problema è che ti rimarrebbe parecchio zolfo in vasca che non viene assorbito da nessuno se non in piccola parte e quindi ti aumenta la conducibilità; per fortuna penso sia poco dannoso alle piante a meno che non sia in concentrazioni parecchio elevate; nella mia acqua di rubinetto ne ho qualcosa tipo 180 mg/l e chiaramente non la uso...

Come detto sopra anche io comincerei di netto il PMDD, mescoloni vari non aiutano!!!
Quello che non c'è, non si rompe! - (Henry Ford)

Avatar utente
DxGx
Amministratore
Messaggi: 6886
Iscritto il: 20/10/13, 20:22

Re: Conversione a PMDD Rox

Messaggio di DxGx » 09/08/2014, 20:10

Magari prima fai qualche cambio d'acqua per ripulirti un po' dal vecchio metodo di fertilizzazione.
Chiamatemi Nio, AntoNio

"Per non essere d'accordo non serve essere sgradevoli."

Avatar utente
Saxmax
Amministratore
Messaggi: 6810
Iscritto il: 06/10/13, 16:39

Re: Conversione a PMDD Rox

Messaggio di Saxmax » 09/08/2014, 20:18

DxGx ha scritto:Magari prima fai qualche cambio d'acqua per ripulirti un po' dal vecchio metodo di fertilizzazione.
Quoto. Col clismalax soprattutto hai un sacco di sodio, che per le piante proprio non va bene. Io farei piú di un bel cambio, per essere sicuro di aver levato più sodio possibile.. :-?
"Con le palanche son buoni tutti.." Motto di famiglia

Per alcune persone nemmeno mi siedo sulla riva del fiume.
Probabilmente passerà il loro cadavere mentre sono a farmi una birra.

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20404
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Conversione a PMDD Rox

Messaggio di Rox » 10/08/2014, 0:02

Saxmax ha scritto:Col clismalax soprattutto hai un sacco di sodio
Saxmax ha citato senz'altro il problema più grave.
Piuttosto che somministrare il Clismalax, è preferibile restare senza fosfati.
La carenza di fosforo si recupera facilmente, l'eccesso di sodio è molto più difficile.

Con tutti i modi che ci sono per somministrare fosfati, pratici ed economici, trovo incredibile che ancora si continui ad usare il Clismalax...
Stick da giardinaggio, mangimi a base di cereali, prodotti NPK liquidi, integratori specifici per acquaristica...
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
giannibegood
star3
Messaggi: 66
Iscritto il: 22/07/14, 15:30

Re: Conversione a PMDD Rox

Messaggio di giannibegood » 10/08/2014, 11:59

Rox io fino ad ora ricevevo consigli da un altro forum. Trovo scandaloso che cercando tutte le discussioni dove si parla di fosfati venga consigliato solo ed esclusivamente il clismalax!!!! Una soluzione rettale!!!! Nessuno ha mai consigliato il cifo fosforo ben più indicato allo scopo! Se avessi saputo subito a cosa andavo incontro non l'avrei mai comprato!!! Meno male che vi ho trovato! Mi avete aperto gli occhi!
Perfetto, quindi non mi resta che cercare il nitrato di potassio e il cifo fosforo e iniziare subito la fertilizzazione dopo un bel cambio d'acqua. Per i microelementi ho il cifo mikrom in polvere e per il ferro il bustone della Linfa da 50 gr :D
Dalle foto delle piante cosa riuscite a dirmi? Io ancora non ho molta esperienza nel leggere i segnali di carenza...devo imparare di volta in volta. Inoltre ho una piante che è arrivata i vasca per caso e non ho idea di cosa sia (foto n. 5) qualcuno lo sa?
Grazie ragazzi per il vostro prezioso aiuto!! Buona Domenica!!!!

Avatar utente
Saxmax
Amministratore
Messaggi: 6810
Iscritto il: 06/10/13, 16:39

Re: Conversione a PMDD Rox

Messaggio di Saxmax » 10/08/2014, 13:46

Hai letto l'articolo sul pmdd del portale?? ;)
Lascia perdere il mikrom, per carita!! È sbilanciato da morire. Usa il rinverdente come c'è scritto sull articolo (son dal cell, non te lo posso linkare, ma lo trovi subito).
"Con le palanche son buoni tutti.." Motto di famiglia

Per alcune persone nemmeno mi siedo sulla riva del fiume.
Probabilmente passerà il loro cadavere mentre sono a farmi una birra.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti