decifriamo la carenza di fosforo

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Marta, sa.piddu

Rispondi
Avatar utente
Matte92or
star3
Messaggi: 628
Iscritto il: 20/01/16, 12:05

decifriamo la carenza di fosforo

Messaggio di Matte92or » 11/09/2016, 9:23

Ciao a tutti,

Ho notato che le mie hygrophila (sia corymbosa che polysperma) presentano puntini marroni sulle foglie, sia basse che alte.

però due settimane fa introdussi sia magnesio che potassio e ferro in abbondanza.
In pratica ad oggi la conducibilità non è scesa un granché.

Misurando il fosforo sono praticamente a zero.

la mancanza di fosforo mi sta compromettendo tutto il resto vero?

Quanto cifo fosforo potrò versare in una volta in 90 litri di acqua? :-?

Avatar utente
Diego
star3
Messaggi: 16794
Iscritto il: 14/12/15, 17:39

Re: decifriamo la carenza di fosforo

Messaggio di Diego » 11/09/2016, 9:28

La carenza di fosforo provoca un blocco della pianta, per la legge di Liebig.
Qui hai tutti i dettagli: Fosforo - Fertilizzanti per acquario
Se anche i test dicono che è zero, allora va integrato.
Se usi il Cifo fosforo liquido, usando il calcolatore del forum, indicativamente quattro gocce aumentano di 1 mg/l circa il contenuto di fosforo in 100 litri d'acqua.

Comunque il fosforo è ben tollerato, basta non eccedere troppo (2-5 mg/l sono dei buoni valori). Magari fai qualche somministrazione separata, non cercare di raggiungere a tavolino il valore, cosa abbastanza improbabile, peraltro.

Comunque se metti una foto della pianta vediamo insieme, magari è qualcos'altro
Qualsiasi progresso scientifico deriva da sfida intellettuale, da compensazione di limitazioni. Niente limitazioni, niente progresso. Niente progresso, stagnazione culturale! Valido anche opposto. Progresso prima di cultura è vero disastro. (ME2)

Avatar utente
Matte92or
star3
Messaggi: 628
Iscritto il: 20/01/16, 12:05

Re: decifriamo la carenza di fosforo

Messaggio di Matte92or » 11/09/2016, 11:18

Ecco qualche foto
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
GiuseppeA
Moderatore Globale
Messaggi: 9587
Iscritto il: 15/09/14, 15:48
Contatta:

Re: decifriamo la carenza di fosforo

Messaggio di GiuseppeA » 12/09/2016, 17:08

La carenza di fosforo è difficilissima da decifrare. Infatti come avrai notato è l'unico test che consigliamo di prendere.
Una sua carenza, come ti ha detto Diego,blocca l'assorbimento di tutti gli altri elementi e di conseguenza la pianta manifesta una carenza che però ti svia su di un altro colpevole e magari facendoti fertilizzare in modo abbondante con esso.

In pratica, se sei senza fosforo, la pianta ti può dire che sei senza ferro o potassio o magnesio o tutti inseme, anche se sono ben presenti in acqua, mentre il colpevole è il maggiordomo...emmm volevo dire il fosforo. ;)
La mia non è proprio pigrizia, è più voglia di risparmio energetico. :-

Avatar utente
Patatoso
star3
Messaggi: 865
Iscritto il: 01/04/16, 11:40

Re: decifriamo la carenza di fosforo

Messaggio di Patatoso » 13/09/2016, 13:52

quindi, potrei ipotizzare che...

se fertilizzo e noto che la CE non scende dopo giorni...potrei dover aggiungere fosfati?
NON LEGGERE LA PROSSIMA FRASE!

Sei un ribelle, mi piaci! ;)

Avatar utente
alessio0504
star3
Messaggi: 4823
Iscritto il: 14/12/15, 1:50

Re: decifriamo la carenza di fosforo

Messaggio di alessio0504 » 13/09/2016, 13:56

Patatoso diciamo che è proprio quello che dovrebbe venirti in mente! ;)
Ma converrebbe prendere il test e assicurarsene.
Altro elemento di difficile valutazione a occhio sono gli OE secondo me. Ma quelli proprio per questo non vanno mai interrotti, al massimo va aggiustata la dose a seconda delle necessità! ;)
Questi utenti hanno ringraziato alessio0504 per il messaggio:
Patatoso (13/09/2016, 13:58)
Si viaggia non per cambiare luogo, ma idea.
(Hippolyte Adolphe Taine 1828-1893)

Avatar utente
Patatoso
star3
Messaggi: 865
Iscritto il: 01/04/16, 11:40

Re: decifriamo la carenza di fosforo

Messaggio di Patatoso » 13/09/2016, 14:04

ok, ed il reintegro deve essere cadenzato o appena vedo un blocco reintegro?
NON LEGGERE LA PROSSIMA FRASE!

Sei un ribelle, mi piaci! ;)

Avatar utente
Diego
star3
Messaggi: 16794
Iscritto il: 14/12/15, 17:39

Re: decifriamo la carenza di fosforo

Messaggio di Diego » 13/09/2016, 14:12

L'unico fertilizzante da inserire regolarmente è il rinverdente. Gli altri secondo necessità, aiutandosi con i test e il conduttivimetro e ricordando che le piante hanno sempre ragione
Questi utenti hanno ringraziato Diego per il messaggio:
Patatoso (13/09/2016, 14:18)
Qualsiasi progresso scientifico deriva da sfida intellettuale, da compensazione di limitazioni. Niente limitazioni, niente progresso. Niente progresso, stagnazione culturale! Valido anche opposto. Progresso prima di cultura è vero disastro. (ME2)

Avatar utente
alessio0504
star3
Messaggi: 4823
Iscritto il: 14/12/15, 1:50

Re: decifriamo la carenza di fosforo

Messaggio di alessio0504 » 13/09/2016, 14:14

:)) Mannaggia!
Cadenzato non deve essere nulla a parte gli OE!!!!! :x

Ogni tanto quando ti viene in mente fai il test PO43- e ti segni data e risultato. È così via quando ti capita. Tra un paio di mesi (se non fai rivoluzioni in vasca) avrai capito quanto ti scendono i PO43- e saprai quando fare il test per controllarli.
L'ideale sarebbe reintegrare prima che vadano a zero ed evitare la carenza, ma assolutamente non sono da mettere ogni settimana o ogni 15 giorni! ;)

I fertilizzanti in vasca vanno messi quando le piante ne hanno bisogno. Non ogni tot giorni!!!
Sembra più facile segnarsi il giorno sul calendario per non sbagliare e non dimenticarlo. Ma quando ti abitui a guardare le piante e basta poi viene tutto più semplice.
Io ogni settimana ho una sveglia per ogni elemento. (Es. martedì OE, mercoledì potassio, giovedì ferro etc etc...)
Ma poi mica lo metto. Magari suona la sveglia e la ignoro, o magari mi ricorda di controllare quel valore.
La sveglia la uso per ricordarmi di tenere sott'occhio quell'elemento, non vuol dire oggi devi fertilizzare. Quello sono le piante a dirlo!
l'ideale è osservare e imparare a capire le necessità prima delle carenze, o al limite agire alla vista della carenza.

Se pretendessimo di fertilizzare col calendario allora andrebbero fatti i cambi e allora non sarebbe più il vero PMDD! ;)


P. S. Scusa Diego sovrapposti. Tu molto più sintetico di me, tanto per cambiare! ;)
Questi utenti hanno ringraziato alessio0504 per il messaggio:
Patatoso (13/09/2016, 14:18)
Si viaggia non per cambiare luogo, ma idea.
(Hippolyte Adolphe Taine 1828-1893)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], Google Adsense [Bot] e 6 ospiti