Dopo le tragedie....un nuovo inizio. Che faccio fertilizzo??

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Daniela, Dandano, sa.piddu

Bloccato
Avatar utente
GGmmFF
Top User
Messaggi: 612
Iscritto il: 02/05/15, 23:49

Dopo le tragedie....un nuovo inizio. Che faccio fertilizzo??

Messaggio di GGmmFF » 19/05/2015, 23:10

Apro un nuovo topic per parlare e chiedervi consigli su come andare avanti ora nella gestione della fertilizzazione, dopo le tragedie degli ultimi giorni.

Per chi si fosse perso le puntate precedenti faccio un piccolo riepilogo, intanto ecco una foto di oggi dell'acquario:
IMG_20150519_220319.jpg
La vasca è 100x50x60, 300lt più sump da 40x40 riempita con lana, spugne, GlaxRing e Glax Stone.
Fondo:cavetto riscaldante da 100w, strato di lapillo, strato di terriccio da semina coperto con ADAcolorado sand.
Luci: 4 power LED specifici per acquario da 30w + 2 barre con striscie LED di mia creazione, le striscie sono 2mt di 3014 per 48w, 1mt di 5050 blu per circa 9w e 1mt di 5050 rossi per 9watt. Fotoperiodo attuale 8 ore + alba/tramonto.
Bombola CO2 da 2kg con elettrovalvola controllata da phmetro.
Avvio il 5 aprile, le piante presenti le vedete nel mio profilo.

Il primo mese è andato senza problemi, ma quando stavo già pensando di inserire qualche pesciolino ho fatto 2 gravi errori che mi hanno portato a sfiorare la tragedia!

Il filtro sembrava ben avviato gli NO3- praticamente a zero mi avevano convinto a dosare Cifo azoto, mettendone troppo ho avuto un picco di NO2- impressionante, oltre 10mg/l.

La durezza dell'acqua si attestava intorno agli 8kh (era perfetto,ora lo so) e il pH scendeva solo con massiccie quantità di CO2, così ho inserito 250g di torba in sump che, complice un cambio parziale con sola RO, mi ha fatto crollare i carbonati sottozero;con conseguente crollo del pH a 5,unpò!

Tutto ciò ha compromesso l'avviamento della vasca decimando la flora batterica.
Ho tamponato la situazione grazie all'aiuto degli amici di AF e facendo un cambio con sola acqua di rubinetto, areatore acceso h24, ho tenuto per una notte 2 sassi di marmo bianco in sump contenendo così il crollo del pH!
Il giorno successivo ho dosato 2 cucchiaini da the di bicarbonato di potassio e mentre scrivo sono a kh3 gh7, dopo queste rilevazioni ho dosato un ulteriore cucchiaino molto raso di Bicarbonato di potassio.

Ora il pH è a 7.2 tendente a salire, ma inchiodato lì dal phmetro e la CO2!

I NO2- sono sicuramente ancora altissimi, forse poco sotto i 10mg/l e anche i fosfati sono molto alti (ma questi me li portavo da prima la tragedia).
Scenderanno con la 'rimaturazione' del filtro e, forse, con l'aiuto delle piante.

La cond è a 177us che continua a sembrarmi un pò bassina, sicuramente salirà quando verranno fatti ulteriori cambi con acqua 'del sindaco' però credo di avere margini per stabilire un protocollo di fertilizzazione che assicuri alle piantine tutto ciò di cui hanno bisogno. Sopratutto le Althernatera e la Cally, che sono state inserite in allestimento (altro errore) però tengono duro, ma soffrono!

Per il momento dopo il cambio ho dato solo il potassio (con il bicarbonato) e una dose infima di OE.

Come procedo?

Scusate la lunghezza del post ma volevo essere esaustivo anche per (mia) futura memoria!
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Il giorno che smise di essere pazzo diventò stupido.

"True heroism is remarkably sober, very undramatic. It is not the urge to surpass all others at whatever cost, but the urge to serve others at whatever cost."
Arthur Ashe

Avatar utente
Rob75
Ex-moderatore
Messaggi: 3207
Iscritto il: 22/10/13, 22:35

Re: Dopo le tragedie....un nuovo inizio. Che faccio fertiliz

Messaggio di Rob75 » 20/05/2015, 0:55

Il pH a 7.2 va bene, ma con il fotoperiodo come sei messo?
- Mi dica, lei sente delle voci?
- Dì di no!
- No dottore.

Tutti dicono che sono una persona orribile! ma non è vero, io ho il cuore di un ragazzino...in un vaso, sulla scrivania!!

Avatar utente
GGmmFF
Top User
Messaggi: 612
Iscritto il: 02/05/15, 23:49

Re: Dopo le tragedie....un nuovo inizio. Che faccio fertiliz

Messaggio di GGmmFF » 20/05/2015, 1:18

8 ore


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Il giorno che smise di essere pazzo diventò stupido.

"True heroism is remarkably sober, very undramatic. It is not the urge to surpass all others at whatever cost, but the urge to serve others at whatever cost."
Arthur Ashe

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20404
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Dopo le tragedie....un nuovo inizio. Che faccio fertiliz

Messaggio di Rox » 20/05/2015, 1:32

Ci vorrà parecchio, perché l'unica pianta che ti aiuta davvero è l'Egeria.
Invece di introdurre bicarbonati artificiali, usa l'acqua di rubinetto.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17272
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Dopo le tragedie....un nuovo inizio. Che faccio fertilizzo??

Messaggio di cuttlebone » 20/05/2015, 7:07

Anzitutto, complimenti per il "riepilogo" delle puntate precedenti: chiaro, breve e puntuale [emoji122]
Quanto alla vasca, acquisito l'insegnamento che non si gioca con i prodotti chimici [emoji6], utilizza qualche pianta rapida, aumentando anche solo temporaneamente l'Egeria o aggiungendo qualcun'altra di tuo gradimento.
Infine, pazienza [emoji6]


Alessandro
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
GGmmFF
Top User
Messaggi: 612
Iscritto il: 02/05/15, 23:49

Re: Dopo le tragedie....un nuovo inizio. Che faccio fertiliz

Messaggio di GGmmFF » 20/05/2015, 9:09

Rox ha scritto:Ci vorrà parecchio, perché l'unica pianta che ti aiuta davvero è l'Egeria.
Invece di introdurre bicarbonati artificiali, usa l'acqua di rubinetto.
Si lo so e comunque non ho fretta di popolare, consideravo di farlo addirittura dopo l'estate.

Ho pure dell'azolla e 2 piccole Eichornie. Anche loro dovrebbero dare una mano; ma mi sembrano tutte bloccate compresa l'egeria che non cresce, per questo chiedevo come devo concimare.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Il giorno che smise di essere pazzo diventò stupido.

"True heroism is remarkably sober, very undramatic. It is not the urge to surpass all others at whatever cost, but the urge to serve others at whatever cost."
Arthur Ashe

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6863
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: Dopo le tragedie....un nuovo inizio. Che faccio fertiliz

Messaggio di darioc » 20/05/2015, 13:35

Non ho capito come hai concimato fino ad adesso. Se hai dato solo il cifo azoto devi dare tutti i prodotti del pmdd. Per iniziare usa le dosi dell'articolo. Dai i prodotti una volta è poi vedi come va. Ti aiuteranno piante e test (ma soprattutto le prime) a capire quanto dare la volta successiva. Non cercare mai di trovare dosi fisse e definitive. Il consumo di elementi varia notevolmente anche settimanalmente non solo nella quantità ma anche nel rapporto tra i consumi dei diversi nutrienti.
Come pianta ti può aiutare a contenere nitriti e nitrati anche il potos. Ne metti un ramo con l'estremità dello stelo in acqua (farà radici) e il resto all'aria. Puoi fissarlo ad esempio con una ventosa da di quelle per fissare il tubo del l'aeratore.
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20404
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Dopo le tragedie....un nuovo inizio. Che faccio fertiliz

Messaggio di Rox » 20/05/2015, 14:53

GGmmFF ha scritto:mi sembrano tutte bloccate compresa l'egeria
Per forza... Con 177 µS, non c'è praticamente nulla in quell'acqua.
Prima di cominciare a fertilizzare, mettici una bella quantità di acqua di rubinetto.
Poi misura di nuovo e ne riparliamo.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6863
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: Dopo le tragedie....un nuovo inizio. Che faccio fertiliz

Messaggio di darioc » 20/05/2015, 15:22

Rox ha scritto:
GGmmFF ha scritto:mi sembrano tutte bloccate compresa l'egeria
Per forza... Con 177 µS, non c'è praticamente nulla in quell'acqua.
Prima di cominciare a fertilizzare, mettici una bella quantità di acqua di rubinetto.
Poi misura di nuovo e ne riparliamo.
Già, che stupido, non ci avevo pensato. #-o #-o Quasi sicuramente sei completamente senza i microelementi, il calcio e tutto quello che il pmdd non reintegra perché già presente nell'acqua di rubinetto.
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
GGmmFF
Top User
Messaggi: 612
Iscritto il: 02/05/15, 23:49

Re: Dopo le tragedie....un nuovo inizio. Che faccio fertiliz

Messaggio di GGmmFF » 20/05/2015, 23:09

Grazie per le risposte,

innanzitutto credo di essermi sbagliato, le piante stanno reagendo bene, stasera appena tornato a casa ho visto questo:
IMG_20150520_222022.jpg


Vi assicuro che quella foglia di Vesuvius così alta e 'spiralata' è cresciuta in 24h o poco più.
Inoltre l'egeria è tutt'altro che bloccata, è in posizione un pò nascosta, quindi ho fatto un'ispezione accurata e ho visto molti nuovi steli che crescono dagli internodi dei vecchi, anche doppie e triple biforcazioni.
Il Tenellum sta stolonando in ogni dove e ha invaso già la zona della Cally, che a sua volta mi sembra migliorata parecchio, ci sono molte nuove foglioline e tutto è più verde.
Rox ha scritto:Ci vorrà parecchio, perché l'unica pianta che ti aiuta davvero è l'Egeria.
Ho ribbuttato in vasca un pò di Salvinia e Lemna (spero solo che poi me ne riesca a liberare)
darioc ha scritto:Non ho capito come hai concimato fino ad adesso.
Prima della tragedia con l'azoto avevo iniziato a dare gli elementi del pmdd con i prodotti cifo;avevo dato K, Mg e per gli OE ADA greenGain.
Inoltre avevo piazzato un totale di 2 stick compo divisi ognuno in 4parti sotto le althernantera e la Cally.
darioc ha scritto:Come pianta ti può aiutare a contenere nitriti e nitrati anche il potos.
Ottima idea, non sapevo si potesse coltivare con le radici a mollo.
Me ne procuro un rametto e la metto con le radici a mollo nel pozzetto!!
Ha bisogno di molta luce??
Rox ha scritto:Per forza... Con 177 µS, non c'è praticamente nulla in quell'acqua.
Sono d'accordo con te, la bassa cond è il motivo per cui mi chiedevo quanti fertilizzanti dosare.

2 gg fa ho fatto un cambio di circa 50 lt con solo rubinetto, la cond era intorno a 100.
Credo che domani ne farò un'altro e poi inizierò a concimare con le dosi dell'articolo.

Mi sono procurato anche il sale inglese e il ferro in bustina (sciolta una in 1lt di RO, c'avevo una bottiglia da un lt :-s), mi mancherebbe solo il nitrato di potassio che sostituisco con il Cifo Potassio (credo che la vasca non se la prenderà se non iserirò nitrati ulteriori :D ) e il rinverdente che sostituisco con il Green Gain o con Altea micro.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Il giorno che smise di essere pazzo diventò stupido.

"True heroism is remarkably sober, very undramatic. It is not the urge to surpass all others at whatever cost, but the urge to serve others at whatever cost."
Arthur Ashe

Bloccato

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Coga89, nunzia e 7 ospiti