Dubbi quantità fertilizzante

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Marta, sa.piddu

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17480
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Dubbi quantità fertilizzante

Messaggio di cuttlebone » 11/02/2015, 22:40

Cosa vuol dire 20 gocce di PMDD?
Filamentose? Ancora?
Riduci gli OE


"L'errore diventa errore quando nasce come verità" S.L.
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
canon@le
star3
Messaggi: 57
Iscritto il: 07/01/15, 21:10

Re: Dubbi quantità fertilizzante

Messaggio di canon@le » 11/02/2015, 22:57

cuttlebone ha scritto:Quel "non so" potrebbe essere composto da Nitrati, che hai troppo bassi, fosfati, di cui non conosci la concentrazione (che dovrebbero stare in rapporto 1/10 con i nitrati) e, visti KH e GH così vicini, potrebbe mancarti anche il magnesio.
Potresti integrare qualche frammento di stick NPK sotto le piante ed integrare gli altri elementi in colonna
Le alghe che infestano il muschio sono probabilmente legate al rallentamento delle tue piante.
Io fino ad ora ho seguito alla "lettera" il conduttivimetro cioè: ho cercato di individuare le proporzioni di elementi che vengono assorbiti dalle mie piante.
Che ad oggi dovrebbero essere

3 parti potassio
1 parte magnesio
1 parte micro
Di questi ho preparato una boccetta con conta gocce che doso giornalmente.
il ferro lo aggiungo a spot (ma non credo di esserne carente)
Per quanto riguarda i nitrati aggiungo ogni tanto delle porzioni di stick
il tutto mi portava ad avere una conducibilità costante ogni sera (ed ad un contenimento delle filamentose, che saranno anche importanti contro i ciano, ma sono antiestetiche).
Quello che ho notato ieri è che aumentando le dosi dello stick la conducibilità ha avuto un calo ben maggiore di quello al quale sono abituato.
E' quindi chiaro che i nitrati prodotti dalla vasca non sono sufficienti....... però non vorrei introdurli attraverso lo stick che è ricco di altri elementi. Ma vorrei aumentare il loro valore in modo controllato tipo giornalmente :-? . utopistico?

Avatar utente
canon@le
star3
Messaggi: 57
Iscritto il: 07/01/15, 21:10

Re: Dubbi quantità fertilizzante

Messaggio di canon@le » 11/02/2015, 23:10

cuttlebone ha scritto:Cosa vuol dire 20 gocce di PMDD?
Filamentose? Ancora?
Riduci gli OE
in effetti la prima boccetta fino ad una settimana fa era composta da:
3 parti di potassio
1 Parte di magnesio
0 parti di oligo ma poi spinto dalla mania di sperimentazione li ho aggiunti [-x probabilmente il mix con lo stick ha fatto ripartire le filamentose.....ma con il turbo!!! :D :D :D ;)

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Dubbi quantità fertilizzante

Messaggio di Rox » 12/02/2015, 9:43

Nella foto vedo solo una manciata di cardinali, in mezzo ad una moltitudine di piante rapide e rapidissime.

Il risultato è che sei senza nitrati e sicuramente senza fosfati; quel 5 è probabilmente dovuto all'effimero nitrato di potassio, introdotto con il PMDD.

In quell'acquario, le piante sono in fortissima competizione alimentare; non puoi dare da mangiare a tutte con il solo PMDD, perché non hai carico organico.
Procurati dei bastoncini NPK, quando passi in qualche supermercato.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17480
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Re: Dubbi quantità fertilizzante

Messaggio di cuttlebone » 12/02/2015, 11:24

canon@le ha scritto:
cuttlebone ha scritto:Cosa vuol dire 20 gocce di PMDD?
Filamentose? Ancora?
Riduci gli OE
in effetti la prima boccetta fino ad una settimana fa era composta da:
3 parti di potassio
1 Parte di magnesio
0 parti di oligo ma poi spinto dalla mania di sperimentazione li ho aggiunti [-x probabilmente il mix con lo stick ha fatto ripartire le filamentose.....ma con il turbo!!! :D :D :D ;)
Mi permetto di segnalarti un errore concettuale, che ho commesso anch'io all'inizio e che non ti porta molto lontano.
Il PMDD è un protocollo a componenti separati. La sua forza, oltre che nel costo esiguo dei suoi componenti, sta proprio nell'ndipendenza di ciascun componente, che lo rende dosabile in perfetta aderenza alle effettive e specifiche necessità delle piante.
Ora, se possiamo affermare che in un dato momento le piante di una certa varietà e dimensione necessitino di tot di ciascun componente, tale premessa non sarà più vera fra una settimana, dopo una potatura, una crescita particolarmente rigogliosa di una specie sulle altre, ecc, ecc.
La conseguenza immediata è che il "composto" non sarà più idoneo a soddisfare le nuove mutate esigenze.
Quindi, per quanto comodo e risolutivo possa apparire, evita di premiscelare i singoli composti ma adegua le somministrazioni alle necessità delle piante (che devi imparare a comprendere) lasciando allo strumento la funzione finale di riscontro.
Ti ricordo inoltre che le dosi indicate nell'articolo sono INIZIALI ed INDICATIVE e necessitano di aggiustamenti.
Interra qualche frammento di stick sotto le piante e un altro paio nel filtro o sul fondo. Tenendo conto degli stick , riduci un pelo il nitrato di potassio
Questi utenti hanno ringraziato cuttlebone per il messaggio:
Rox (12/02/2015, 22:26)
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
canon@le
star3
Messaggi: 57
Iscritto il: 07/01/15, 21:10

Re: Dubbi quantità fertilizzante

Messaggio di canon@le » 12/02/2015, 12:55

Ok tutto chiaro.
Grazie
Vi terrò aggiornati... :-bd :-bd :-bd

Avatar utente
canon@le
star3
Messaggi: 57
Iscritto il: 07/01/15, 21:10

Re: Dubbi quantità fertilizzante

Messaggio di canon@le » 14/02/2015, 10:37

Ho appena letto l articolo di Rox (scritto)[emoji12]
Fantastico! In settimana ordino i cifo integratori!
E poi integro...... speriamo[emoji28]

Avatar utente
canon@le
star3
Messaggi: 57
Iscritto il: 07/01/15, 21:10

Re: Dubbi quantità fertilizzante

Messaggio di canon@le » 16/02/2015, 21:08

Ciao ho aggiunto 1 stick NPK intero e nel giro di pochi giorni il cerato.................... è ripartito alla grande!!! :-bd :-bd
Siete grandiosi!! :ymapplause: :ymapplause:

In settimana devo passare a prendere i Cifo azoto e fosforo e nella mia mente si è accesa una lampadina *-:) :
Visto che non voglio e non posso fare un massiccio cambio di acqua per "azzerare" i valori degli elementi che ho inserito tra Stick e PMDD. Non potrei inserire del carbone attivo per circa 3/4 gg per eliminare tutti i fertilizzanti?
Mi piacerebbe ripartire tipo da 0 e integrare alla bisogna per poi capire cosa serve nello specifico alle mie piante!
Ad oggi purtroppo ho perso un pò il filo delle fertilizzazioni fatte in precedenza.
Cosa ne dite?

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Dubbi quantità fertilizzante

Messaggio di Rox » 16/02/2015, 23:22

canon@le ha scritto:Non potrei inserire del carbone attivo per circa 3/4 gg per eliminare tutti i fertilizzanti?
Non funziona così.
Il carbone attivo si mangia quello che gli pare, secondo un fenomeno elettrostatico chiamato "adsorbenza", che non agisce su tutte le sostanze chimiche allo stesso modo.

Se vuoi fare un "reset", l'unico modo è il cambio d'acqua.

P.S.
A che ti servono i flaconi Cifo, se usi gli stick?...
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
canon@le
star3
Messaggi: 57
Iscritto il: 07/01/15, 21:10

Re: Dubbi quantità fertilizzante

Messaggio di canon@le » 17/02/2015, 8:59

I flaconi cifo li vorrei per essere più selettivo nel dosare i vari elementi.
Come più volte riportato nei Vs articoli il punto di forza del PMDD è proprio la possibilità di dosare i giusti elementi in maniera separata. Cosa che non è possibile fare con gli stick

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Gallo88, Ghepi, trotasalmonata e 5 ospiti