Dubbio su ferro chelato

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Daniela, Dandano, sa.piddu

Avatar utente
Sini
Amministratore
Messaggi: 15230
Iscritto il: 12/03/15, 9:33

Re: Dubbio su ferro chelato

Messaggio di Sini » 12/05/2016, 12:03

Oddio, puoi usarlo, ma devi sapere che inserisci anche NK...
Devi regolarti con la fertilizzazione, altrimenti rischi degli eccessi.
Però a questo punto puoi usare anche il concime per piante verdi.
Solo che così facendo vanifichi i vantaggi del PMDD.
I pesci non si possono inserire prima di un mese (almeno) senza cambi d'acqua né lavaggi del filtro.

Prima di qualsiasi acquisto, chiedi sul forum!

Noi, un branco di morti di fame che potano con le unghie...

Avatar utente
Bertocchio
star3
Messaggi: 692
Iscritto il: 11/03/16, 0:48

Re: Dubbio su ferro chelato

Messaggio di Bertocchio » 12/05/2016, 12:06

Sini ha scritto:Oddio, puoi usarlo, ma devi sapere che inserisci anche NK...
Devi regolarti con la fertilizzazione, altrimenti rischi degli eccessi.
Però a questo punto puoi usare anche il concime per piante verdi.
Solo che così facendo vanifichi i vantaggi del PMDD.
No sini, preferisco cercare meglio il ferro chelato giusto e fare le cose per bene. Grazie di tutto.

Avatar utente
lucazio00
Moderatore Globale
Messaggi: 10205
Iscritto il: 19/11/13, 11:48

Re: Dubbio su ferro chelato

Messaggio di lucazio00 » 12/05/2016, 13:57

Forse il potassio è in forma di solfato, ma dato che è abbinato al ferro non dovrebbe essere un problema.
Fosfati 1-10mg/l, nitrati 10-50mg/l Mg 5-10mg/l, K 5-10mg/l. (Secondo la JBL)
Il miglior test in assoluto è il contenuto dell'acquario!
La Vallisneria è la gramigna dell'acquario...o la ami o la odi!
Non infastidite i pesci nell'acquario!

Avatar utente
Bertocchio
star3
Messaggi: 692
Iscritto il: 11/03/16, 0:48

Re: Dubbio su ferro chelato

Messaggio di Bertocchio » 12/05/2016, 14:08

lucazio00 ha scritto:Forse il potassio è in forma di solfato, ma dato che è abbinato al ferro non dovrebbe essere un problema.
Lucazio, scusa la mia ignorantità (cit. Checco Zalone) ma non ho capito. :D

Avatar utente
lucazio00
Moderatore Globale
Messaggi: 10205
Iscritto il: 19/11/13, 11:48

Re: Dubbio su ferro chelato

Messaggio di lucazio00 » 12/05/2016, 16:53

Nel "nostro" PMDD il potassio lo si dosa solo come nitrato di potassio.
Perché mai???
Perchè a differenza del solfato di potassio, non lascia residui che si accumulano.
Infatti dosando il solfato di potassio come fonte di potassio, col tempo si accumulano i solfati, che a lungo andare danno fastidio alle piante, costringendoci a cambiare l'acqua nonostante i test dicano che l'acqua sia perfetta!

Sto testando una miscela di ferro chelato con EDDHA ed EDTA e sembra che a pH 7,2 tenga (è comunque il primo dosaggio)...non si vedono nebbie alla concentrazione di 0,3mg/l di ferro totale.
Questi utenti hanno ringraziato lucazio00 per il messaggio:
Bertocchio (14/05/2016, 12:59)
Fosfati 1-10mg/l, nitrati 10-50mg/l Mg 5-10mg/l, K 5-10mg/l. (Secondo la JBL)
Il miglior test in assoluto è il contenuto dell'acquario!
La Vallisneria è la gramigna dell'acquario...o la ami o la odi!
Non infastidite i pesci nell'acquario!

Avatar utente
Bertocchio
star3
Messaggi: 692
Iscritto il: 11/03/16, 0:48

Re: Dubbio su ferro chelato

Messaggio di Bertocchio » 14/05/2016, 13:06

lucazio00 ha scritto:Nel "nostro" PMDD il potassio lo si dosa solo come nitrato di potassio.
Perché mai???
Perchè a differenza del solfato di potassio, non lascia residui che si accumulano.
Infatti dosando il solfato di potassio come fonte di potassio, col tempo si accumulano i solfati, che a lungo andare danno fastidio alle piante, costringendoci a cambiare l'acqua nonostante i test dicano che l'acqua sia perfetta!

Sto testando una miscela di ferro chelato con EDDHA ed EDTA e sembra che a pH 7,2 tenga (è comunque il primo dosaggio)...non si vedono nebbie alla concentrazione di 0,3mg/l di ferro totale.
Finalmente ieri ho trovato il ferro chelato, non Cifo, ma con le stesse proprietà. Mi manca da prendere il giusto rinverdente e da domani cominciero con il PMDD.
Non so se posso approfittare di questo messaggio. Ho problemi con la crescita delle piante e vorrei capire un po di più di cosa necessitano. Stasera farò un video e lo posterò ci altro messaggio così da non confondere ma vorrei capire anche quali test oltre a quelli base (GH, KH, CO2, pH, CL, NO2- e NO3-) devo prendere. Ho capito che è importante sapere la conducibilità dell'acqua e per questo ho visto due prodotti che per me che sono una capra ignorante sembrano visivamente uguali ma sicuramente avranno pure una differenza: uno è un test elettrici conducibilità uS e l'altro invece è un test TDS. Quale scegliere dei due? E poi quali altri test perdere (ferro, fosforo, ect)?

Avatar utente
GiuseppeA
Moderatore Globale
Messaggi: 9216
Iscritto il: 15/09/14, 15:48
Contatta:

Re: Dubbio su ferro chelato

Messaggio di GiuseppeA » 14/05/2016, 13:13

Conduttivimetro con ATC ( compensazione della temperatura)e che misuri in uS, lo trovi a pochi € sulla baia e test dei fosfati..poi sei ok! :-bd
Questi utenti hanno ringraziato GiuseppeA per il messaggio:
Bertocchio (14/05/2016, 13:21)
La mia non è proprio pigrizia, è più voglia di risparmio energetico. :-

Avatar utente
For
Ex-moderatore
Messaggi: 4138
Iscritto il: 06/02/16, 1:44

Re: Dubbio su ferro chelato

Messaggio di For » 14/05/2016, 13:15

Bonjour, conduttivimetro no TDS. Si µS
phmetro anche molto utile. Su amazon e ebay li trovi a 10 € l'uno. Se hai dubbi sulla scelta posta la foto che scegliamo insieme.
Quello della CO2 non serve. Se hai KH a reagente e phmetro la CO2 la conosciamo di conseguenza.
Altro molto utile è quello dei fosfati perché é molto difficile capirne la concentrazione altrimenti :-h
Alcune cose le ha appena scritte Giuseppe ma ormai ho scritto...
Questi utenti hanno ringraziato For per il messaggio:
Bertocchio (14/05/2016, 13:58)
Da piccolo avevo un acquario, ma nonostante cambiassi l'acqua tutti i giorni i criceti continuavano a morire 8-|

Avatar utente
Bertocchio
star3
Messaggi: 692
Iscritto il: 11/03/16, 0:48

Re: Dubbio su ferro chelato

Messaggio di Bertocchio » 14/05/2016, 13:58

Ok allora prendo quello µS l'ho trovato a 19 € e poi prendo il test dei fosfati.
For per le foto o meglio il video provvedo stasera. Datemi una mano perché davvero non capisco cosa non va (ancora alghe, niente pearling, piante rapid che crescono in altezza ma con gusto sottilissimi, piante basse bloccate non so da quando...). Oggi provvedo.

Avatar utente
For
Ex-moderatore
Messaggi: 4138
Iscritto il: 06/02/16, 1:44

Re: Dubbio su ferro chelato

Messaggio di For » 14/05/2016, 16:34

Ciao Bertocchio, per le foto intendevo del conduttivimetro e del pHmetro. Prima di acquistarli puoi aprire un topic in Tecnica per ulteriore conferme
Da piccolo avevo un acquario, ma nonostante cambiassi l'acqua tutti i giorni i criceti continuavano a morire 8-|

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: assotel, Marta, Miki00 e 5 ospiti