Ferro con DTPA

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Daniela, Dandano, sa.piddu

Rispondi
Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 30398
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Ferro con DTPA

Messaggio di cicerchia80 » 16/10/2015, 1:00

:-h notte a tutti
Se volessi fare assorbire più ferro al fondo(mia folle idea per le piante che assorbono per via radicale)potrei usarlo dato che mi sembra dovrebbe essere meno assimilabile rispetto all EDDHA...
Non sò ....dosarlo tipo una volta ogni 15 giorni e continuare normalmente con S5 con la tecnica dell'arrossamento????
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17412
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Re: Ferro con DTPA

Messaggio di cuttlebone » 16/10/2015, 7:02

Iniettalo [emoji6]
Questi utenti hanno ringraziato cuttlebone per il messaggio:
cicerchia80 (16/10/2015, 8:42)
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
ersergio
Ex-moderatore
Messaggi: 3599
Iscritto il: 21/08/14, 22:14

Re: Ferro con DTPA

Messaggio di ersergio » 16/10/2015, 7:51

Allora Cicerchia, non è che ci sia poi tutta questa differenza tra i due chelanti infatti il range di pH che garantisce la stabilità della frazione chelata è, per il DTPA da 3 a 8, mentre per l'EDDHA è da 3,5 a 10...
Se vedi qualche pianta "mangiaferro" in difficoltà, puoi usare il "famoso" trucco del chiodo arrugginito, che conoscerai sicuramente,o fare come ti ha suggerito Alessandro e cioè iniettarlo con una siringa, in piccole quantità in prossimità delle radici...(questo lo faccio anch'io...e loro sembrano gradire... :D )
Un saluto Cicè ....Sergio :-h
Questi utenti hanno ringraziato ersergio per il messaggio:
cicerchia80 (16/10/2015, 8:24)
So Amare!!
Lei:"non ci credo! Dimostramelo!!"
Lui:"Allora assaggia ste olive e dimme se non so amare!!!".

Avatar utente
Jovy1985
Ex-moderatore
Messaggi: 16541
Iscritto il: 19/10/13, 12:53

Re: Ferro con DTPA

Messaggio di Jovy1985 » 16/10/2015, 8:19

;)
Screenshot_2015-05-01-19-33-09-1.png
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Questi utenti hanno ringraziato Jovy1985 per il messaggio (totale 3):
Sini (16/10/2015, 8:21) • cicerchia80 (16/10/2015, 8:23) • cuttlebone (16/10/2015, 8:47)
"Tu non sei il pastore....tu sei la pecora!" Charles Vane ( Black Sails)

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 30398
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: Ferro con DTPA

Messaggio di cicerchia80 » 16/10/2015, 10:03

ersergio ha scritto:puoi usare il "famoso" trucco del chiodo arrugginito, che conoscerai sicuramente,o fare come ti ha suggerito Alessandro e cioè iniettarlo con una siringa
Pensa tu....beata l'ignoranza :)) è proprio quello che ho fatto!
SOtto le rosse ho "il chiodo" e ciò mi comporta avendone 4 ad arrivare subito ad arrossamento,e questo mi ha fatto notare che il Tennelus non ce la faceva(puó essere pure che il motivo è un altro)
Allora ho provato con l'iniezione e il fondo dembra averlo contenuto....mi chiedevo forse se per lo scopo il DTPA non potesse essere più indicato dato che è più "duro"
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20416
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Ferro con DTPA

Messaggio di Rox » 16/10/2015, 10:29

Non è solo una questione di pH.
Il DTPA è più... "difficile da masticare", per le piante.

Se a qualcuno può interessare, un paio d'anni fa avevo fatto un esempio con i salami da stagionare. :-bd
Questi utenti hanno ringraziato Rox per il messaggio:
Shadow (16/10/2015, 10:35)
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 30398
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: Ferro con DTPA

Messaggio di cicerchia80 » 16/10/2015, 10:34

Rox ha scritto:Non è solo una questione di pH.
Il DTPA è più... "difficile da masticare", per le piante.

Se a qualcuno può interessare, un paio d'anni fa avevo fatto un esempio con i salami da stagionare. :-bd
L'esempio è chiaro :-bd ....ma con EDDHA non si rischierebbe un maggiore eccesso dovuto al rilascio del ghiaietto rispetto all'altro???....parlo sempre di iniettarlo :-\
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20416
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Ferro con DTPA

Messaggio di Rox » 16/10/2015, 12:13

cicerchia80 ha scritto:dovuto al rilascio del ghiaietto
Probabilmente, il mio caffé di questa mattina era troppo leggero... :-?
Che c'entra il ghiaietto, con il chelante? :-s
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 30398
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: Ferro con DTPA

Messaggio di cicerchia80 » 16/10/2015, 13:17

Rox ha scritto:Che c'entra il ghiaietto, con il chelante?
Boh!!!!pensavo: dato che è più difficile da "masticare" lo iniettavo nel fondo pur continuando con il metodo dell'arrossamento con S5....in maniera che comunque il fondo avrebbe potuto arricchirsi di ferro.....mi è venuto in mente dalla tua scheda sul ferro riguardo al chiodo o dado da legare al nylon per essere estratto.
E mi chiedevo se a far delle iniezioni col s5 potevo rischiare un eccesso e magari con il DTPA limitavo il rischio
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20416
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Ferro con DTPA

Messaggio di Rox » 16/10/2015, 14:40

cicerchia80 ha scritto:dato che è più difficile da "masticare" lo iniettavo nel fondo pur continuando con il metodo dell'arrossamento
L'iniezione nel fondo la fai solo tu, oltre ad un utente di qualche anno fa in un altro forum.

Secondo me, se il fondo inerte non è adatto ad una certa pianta, bisogna semplicemente evitare di coltivarcela.
Questi rimedi "di fantasia" possono anche funzionare, ma anche se fosse...
Pensi di passare la vita ad iniettare quel ferro?
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti