Fertilizzare? Se si, come?

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Daniela, Dandano, sa.piddu

Rispondi
Avatar utente
ferbo
star3
Messaggi: 36
Iscritto il: 22/11/14, 14:14

Fertilizzare? Se si, come?

Messaggio di ferbo » 26/11/2014, 11:53

Ciao, vi do una panoramica veloce del problema:
Acquario da circa 70/80 lt netti, fondo solo sabbia, quella edile da ferramenta ( o e' quella da sabbiatrici, non l'ho ancora capito ma e' comunque inerte), come piante ci sono 3 echinodorus, qualche stelo di egeria, limnobium e lemna galleggianti.
L'acquario era dedicato a guppy, quindi acqua basica e dura, ancora non aveva limnobium ed egeria e avevo sempre problemi di nitrati alti, anche se alghe non ne ho mai, e dico mai, viste.
Ora, dopo essermi stufato di tenere una miriade di cosi che si riproducono a velocita' impressionante, ho deciso di cambiare, quindi ho regalato tutti i pesci, svuotato-pulito-cambiato il fondo ma tenuto meta' acqua matura e tagliato con osmosi per arrivare a KH 4 - GH 9.
Popolazione odierna, un maschio di Ram, che per fine settimana ricevera' in regalo due femmine e qualche otocinclus.
Due echino hanno sofferto particolarmente, le foglie si stanno sfaldando, solo quelle nate successivamente al cambio sembrano stare abbastanza bene. (la terza l'ho aggiunta dopo il cambio, cosi come l'egeria ed il limnobium)
Ho 60gr di torba nel filtro, l'acqua e' leggermente ambrata ma senza esagerare, il pH sta stabile poco sotto il 7 (da test Sera e JBL a reagenti il colore sta tra il 6.5 ed il 7, sembra un 7 ma un pelo piu chiaro)
Erogo anche CO2, ma pochissima e con un diffusore a porosa di quelli commerciali da quattro soldi, giusto circa un 5/6 bolle al minuto. (La famosa damigiana, modificata con manometro e regolatore di flusso )
Fino ad ora ho interrato, sotto ogni echino, una pallina di quelle della JBL, qualche compressa di plantastart, crypto della tetra e flore plus della sera ed ho cominciato a fertilizzare in colonna con Flora viva e Flora green della Wave.
Come luci ho una plafonierina con due miseri tubi T8 da 15W l'uno, un 6800K e un 15000K.
La domanda che mi e vi pongo e': come fertilizzare?
Va bene cosi?
Posso usare gli stick NPK invece delle costosissime compresse da interrare?
Ha senso utilizzare un protocollo Pmdd con cosi poca luce?
E se si, che si risparmia, quanto e cosa usare?

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20404
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Fertilizzare? Se si, come?

Messaggio di Rox » 26/11/2014, 13:13

ferbo ha scritto:La domanda che mi e vi pongo e': come fertilizzare?
Va bene cosi?
Per adesso sì, in futuro no.
Probabilmente hai ancora nitrati e fosfati, ereditati dall'acqua di prima, ma più avanti precipiteranno a zero e si bloccherà tutto.

Tre ramirezi, in 80 litri, non sono sufficenti per alimentare Egeria, Limnobium e Lemna, tutte e tre insieme.
Per non andare in carenza, sarai costretto a fertilizzare con gli stick NPK; ma non dovrai interrarli, perché quelle tre piante si nutrono dall'acqua e non dal fondo.

In alternativa, aggiungi un banco di cardinali o altri Caracidi; ma probabilmente ti giocherai ogni speranza di riproduzione.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
ferbo
star3
Messaggi: 36
Iscritto il: 22/11/14, 14:14

Re: Fertilizzare? Se si, come?

Messaggio di ferbo » 26/11/2014, 13:37

Se serve aggiungo un po di dati, che ho misurato qualche giorno fa, su nitrati e fosfati, non l'ho fatto per non appesantire troppo il primo post.
Partivo da nitrati parecchio elevati, tra il 50mg/lt e il 100mg/lt, anche con i cambi non riuscivo a scendere sensibilmente, ed addirittura dopo il cambio di durezza ho dovuto aspettare un paio di settimane perche' tornassero a livelli decenti.
La situazione ora e' questa:
IL 14/11 ho cambiato 20lt, e fertilizzato con un ml di flora viva e uno di flora green (ferro), il 15 ho effettuato un po di test, il risultato e' stato pH 7, KH 4, GH 9, NO2- 0, NO3- tra 12.5 e 25, PO43- 0.1 (il test del ferro non ce l'ho).
Il 19 ho misurato gli NO3- e stavano a 12.5, erano gia scesi nonostante la fertilizzazione.
IL 22 ho cambiato 10lt ed ho aggiunto ancora 1ml di flora viva ed uno di flora green ed ho fatto passare un paio di giorni.
IL 24 avevo nitrati tra 0 e 12.5 e fosfati a 0.01.
Ho aggiunto un altro ml di fertilizzante e di ferro e ho cominciato a farmi qualche domanda....poi ho pensato di farla a voi :D
Ora, evidentemente le piante consumano nitrati a vista d'occhio, immagino sopratutto le galleggianti e l'egeria, ma la mia preoccupazione e' piu che altro sulla luce, non vorrei finire a mettere nutrienti che verrebbero magari sfruttati dalle alghe.
Gli stick li immaginavo interrati sotto le echinodorus, ne ho presi di due tipi, magari poi ne parliamo, andiamo con ordine. :)

Avatar utente
lucazio00
Moderatore Globale
Messaggi: 10176
Iscritto il: 19/11/13, 11:48

Re: Fertilizzare? Se si, come?

Messaggio di lucazio00 » 26/11/2014, 15:48

Gli stick vanno interrati vicino agli Echinodorus perché ciucciano dal fondo!!! Per il resto delle piante gli stick vanno messi sopra il fondo e/o dentro il filtro (solo se interno)! ;)
Fosfati 1-10mg/l, nitrati 10-50mg/l Mg 5-10mg/l, K 5-10mg/l. (Secondo la JBL)
Il miglior test in assoluto è il contenuto dell'acquario!
La Vallisneria è la gramigna dell'acquario...o la ami o la odi!
Non infastidite i pesci nell'acquario!

Avatar utente
ferbo
star3
Messaggi: 36
Iscritto il: 22/11/14, 14:14

Re: Fertilizzare? Se si, come?

Messaggio di ferbo » 26/11/2014, 16:16

Gli stick che ho trovato sono quelli 12-12-12 della flortis e uno a marca Gesal, fabbricato dalla Compo dato come 13-6-9 e che contiene anche boro 0.02%, rame 0.03%, ferro 0.09% totale, manganese 0.09%, molibdeno 0.01% e zinco 0.03%.
Qual'e' piu indicato da interrare vicino alle Echinodorus?

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17277
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Re: Fertilizzare? Se si, come?

Messaggio di cuttlebone » 26/11/2014, 18:45

I 13/6/9 della Compo sono simili (se non uguali) a quelli che di solito consigliamo.
Apportano Azoto e Potassio senza eccedere nei fosfati, nonché i preziosi OE.
Inoltre, hanno una buona resistenza allo scioglimento che li rende ottimi nell'uso "in colonna" ;)
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
ferbo
star3
Messaggi: 36
Iscritto il: 22/11/14, 14:14

Re: Fertilizzare? Se si, come?

Messaggio di ferbo » 26/11/2014, 18:59

cuttlebone ha scritto:I 13/6/9 della Compo sono simili (se non uguali) a quelli che di solito consigliamo.
Apportano Azoto e Potassio senza eccedere nei fosfati, nonché i preziosi OE.
Inoltre, hanno una buona resistenza allo scioglimento che li rende ottimi nell'uso "in colonna" ;)
Perfetto, quanti ne dovrei interrare?
Poi, una domanda, pensando di prendere del rinverdente ho acquistato del concime liquido per piante verdi, che, alla fine, e' un NPK 6-5-5 (e ne ho preso uno pure 7.5-3-6) contenente gli stessi elementi degli stick ma in percentuali differenti.
Posso usare questo al posto degli stick in colonna o meglio gli stick?
Il rinverdente devo trovarlo comunque, vero?
Scusate le innumerevoli domande, ma la materia mi e' completamente sconosciuta :)

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17277
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Fertilizzare? Se si, come?

Messaggio di cuttlebone » 26/11/2014, 19:05

Allora:
Il rinverdente con NPK non lo puoi usare nel PMDD perché raddoppieresti i macro nutrienti.
Se lo vuoi usare al posto degli stick, ok, tenendo presente che in tal modo introduci TUTTI i nutrienti secondo un protocollo integrato fisso.
Ciò determinerà inevitabilmente degli accumuli che potrai eliminare solo con periodici cambi d'acqua.
Però: gli stick li puoi interrare, spezzati in 3/4 pezzi sotto le piante, e buttati nel vano pompa.
Così, sei a posto per almeno 6 settimane.
Con il rinverdente devi aggiungere periodicamente e non lo puoi usare sotto terra ;)
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
ferbo
star3
Messaggi: 36
Iscritto il: 22/11/14, 14:14

Re: Fertilizzare? Se si, come?

Messaggio di ferbo » 26/11/2014, 19:27

Ma, giusto per capire, se uso gli stick in colonna non devo usare il pmdd?
Ho un filtro esterno, per questo chiedevo se si poteva usare il concime liquido, avevo letto che andavano messi nel filtro interno.
Quindi, se uso il pmdd vado a dosare macro, micro e elementi traccia personalizzati, con gli stick e' tutto compreso in quantita', ovviamente, fisse. E se poi dovesse esserci una carenza di qualcosa integro, vero?

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17277
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Fertilizzare? Se si, come?

Messaggio di cuttlebone » 26/11/2014, 19:32

Gli stick contengono i macro nutrienti e gli oligo elementi, quindi sono una fertilizzazione diciamo completa che però crea residui.
Il pmdd è un metodo di fertilizzazione a componenti separati che consente dosaggi mirati e, almeno in teoria, consente di mirare alle effettive necessità senza eccessi.
Quindi, due modalità completamente differenti.
Di solito, gli stick si usano interrati per fornire nutrienti alle piante che si nutrono dal suolo.
In colonna, credo possano essere una buona soluzione per fertilizzazioni meno spinte, sempre con un occhio agli accumuli ed alle integrazioni necessarie.
"Fotti il sistema. Studia!"

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bebos, Bing [Bot] e 3 ospiti