fertilizzazione fondale.....per piante carnivore

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Marta, sa.piddu

Rispondi
Avatar utente
raffaella150
star3
Messaggi: 3416
Iscritto il: 04/10/14, 12:35

fertilizzazione fondale.....per piante carnivore

Messaggio di raffaella150 » 06/10/2014, 11:13

allora il mio problema è semplice......
le carnivore non vogliono azotati nell'acqua xke li prendono dalle loro prede, nemmeno vogliono acque concimate per lo stesso di cui sopra, perö prima o poi le piante esauriranno le riserve terricole e necessiteranno di concime.....
visto che la composizione del terreno è la stessa del lago (terra, torba, foglie di piante palustri, perlite, pietrisco di lago e sabbia inerte) e deve continuare a simulare quella del lago, pensavo di concimare in questa maniera.

a meta/fine inverno scendere con un paio di cesoie, prelevare dal lago due steli di canne (scelgo questo periodo perchè i tannini delle foglie sono al minimo storico), farle seccare e sbollentarle per 24h, tagliarle a pezzetti e depositarle sul fondo perche possano marcire con calma, insomma vorrei simulare una situazione naturale in cui le piante durante l'inverno cadono in acqua e concimano.

E' na fesseria quello che dico oppure puö andare :) ?
quando avrö trovato Cleopatra, la Strangolatrice Africana, la mia growlist sarà COMPLETA :D

il mio sito sulle carnivore, http://www.fleischfressendepflanzen.ch/

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: fertilizzazione fondale.....per piante

Messaggio di Rox » 06/10/2014, 12:36

raffaella150 ha scritto:E' na fesseria quello che dico oppure puö andare
E' molto interessante, e di certo non sono la persona più indicata per parlare di carnivore...

Tuttavia, le prede di cui si nutrono non sono fatte solo di azoto.
Non dovrebbero assorbire tutto da lì?... Anche carbonio, fosforo, potassio, oligoelementi, ecc. ecc...

Credo di aver letto, da qualche parte, che riescono a crescere anche su terreni inerti, anzi... è proprio per quello che si sono evolute così, imparando a mangiare insetti.

Probabilmente sto generalizzando troppo, la mia cultura sull'argomento si limita a qualche "Piero Angela" in TV; non so nemmeno quante specie ci sono...

Per questo motivo, seguirò con attenzione questo topic, :-B l'argomento è decisamente affascinante.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
raffaella150
star3
Messaggi: 3416
Iscritto il: 04/10/14, 12:35

Re: fertilizzazione fondale.....per piante carnivore

Messaggio di raffaella150 » 06/10/2014, 12:46

i composti azotati son il quid per le piante carnivore, tramite radice si avvelenano, tramite prede si nutrono.
il terreno ideale per le carnivore è la torba di sfagno ma non tutta la torba va bene, ci sono dei parametri da seguire, pena la perdita della collezione.
recentemente si sta ripiegando9 e studiando substrati alternativi tipo il truciolato senza additivi e deresinato, la fibra di cocco, la sabbia di quarzo (vasi pesantisssssimiiiiiiii) e il puro sfagno.
io personalmente sto utilizzando un mix 50/50 fibra di cocco/truciolato e le piante apprezzano moltissimo, soprattutto le pinguicule.
questo mix permette un'idratazione ottimale (fibra di cocco) unita ad una areazione/drenaggio perfetti (truciolato)....la fibra marcisce molto piu lentamente della torba a bagno, dura di piu (circa 3 anni) e non soffoca le radici, il truciolato invece marcisce ancora piu lentamente, viene utilizzato sul fondo dei vasi (sulla cima secca troppo rapido e fa consumare troppa acqua), per il recupero e la riparazione di torbiere naturali e se le piante vengon lasciate alle intemperie, non salta via con la pioggia battente tenendo ferma la fibra di cocco.

se qualcuno mi sa dire per le foglie sul fondo lo ringrazio, eppoi necessito di sapere quali concimi per piante acquatiche esistono, le aldro posson essere LIEVEMENTE aiutate ma se si sbaglia concime bye bye pianta......

per la lista, beh è semplice.....
http://www.fleischfressendepflanzen.ch/ ... nlist/cgkw
qua hai un'idea e nemmeno ci stan tutte, le protocarnivore mancano e mancano pure quelle annuali che non mi interessano.
quando avrö trovato Cleopatra, la Strangolatrice Africana, la mia growlist sarà COMPLETA :D

il mio sito sulle carnivore, http://www.fleischfressendepflanzen.ch/

Avatar utente
Shadow
Ex-moderatore
Messaggi: 8804
Iscritto il: 19/10/13, 13:08

Re: fertilizzazione fondale.....per piante carnivore

Messaggio di Shadow » 06/10/2014, 18:33

Io ne capisco 0 di carnivore, però vorrei cercare di ragionare anche perchè così impariamo qualcosa di nuovo.

La tua pianta carnivora(non ho capito la specie) si nutre unicamente dalle prede o è solo un arma in più per sopravvivere e quindi può essere trattata come una delicatissima pianta acquatica per la quale possono andare bene i nostri protocolli di fertilizzazione?

Dove cresce questa specie? avere un idea del tipo di ambiente può aiutare a cercare di capire come vive in natura e magari per i valori e l'adattibilità possiamo aiutarci con specie vegetali che vivono a contatto con la tua pianta carnivora.
raffaella150 ha scritto:tagliarle a pezzetti e depositarle sul fondo perche possano marcire con calma, insomma vorrei simulare una situazione naturale in cui le piante durante l'inverno cadono in acqua e concimano
ma la tua pianta si nutre di questi nutrimenti? le da realmente una mano una fertilizzazione in forma liquida o dal terreno?
raffaella150 ha scritto:scelgo questo periodo perchè i tannini delle foglie sono al minimo storico
i tanini creano problemi alle tue piante? perchè anche se non li vedi saranno sempre presenti nelle foglie e nei rami.
per ora mi fermo qui e aspetto le risposte, ci fai qualche foto della pianta e della vasca/paludario?
Bisogna accettare le critiche perchè sono il miglior modo di imparare

"Ji-Ta-Kyo-Ei" [Noi e gli altri insieme per progredire, Jigoro Kano]

Avatar utente
raffaella150
star3
Messaggi: 3416
Iscritto il: 04/10/14, 12:35

Re: fertilizzazione fondale.....per piante carnivore

Messaggio di raffaella150 » 06/10/2014, 19:04

Allora la aldrovanda è carnivora 100% ma l'ambiente in cui vive è una palude statica con zero pesci. A differenza della torbiera, l'acqua paludaria non è distillata ma deve avere parametri da acquario senza filtri.
Il fatto del concime a foglie marce sul fondo è per le piante accessorie, quelle che purificano l'acqua all'aldrovanda.
La questione dei tannini è x la colorazione acqua che non deve diventare torbida e poi perché la fanno marcire mettendo a rischio tutto l'acquario stesso (per esempio le foglie di alberi normali non adatte ai paludari, deconpongono se stesse ma si tirano appresso pure l'acqua rendendola putrida)
La mia aldrovanda proviene dall'Australia ed è tropicale, molte altre sono temperate e arrivano da Polonia e Ungheria.
So che è possibile anche integrare una lievissima forma di concime ma a tutt'oggi nessuno ha azzeccato quale potesse essere ideale. Onestamente vorrei poter essere quella persona :))))
A me interessa sapere se von ka storia delle foglie io possa dare una spinta di concime alle piante purificatrici, mantenendo il loro substrato sempre nelle condizioni nutritive ideali, cosicché non siano necessari cambi di substrato (xke io non ji sabbia ho terriccio, puro terriccio di lago dentro)
Ultima modifica di raffaella150 il 06/10/2014, 19:27, modificato 1 volta in totale.
quando avrö trovato Cleopatra, la Strangolatrice Africana, la mia growlist sarà COMPLETA :D

il mio sito sulle carnivore, http://www.fleischfressendepflanzen.ch/

Avatar utente
raffaella150
star3
Messaggi: 3416
Iscritto il: 04/10/14, 12:35

Re: fertilizzazione fondale.....per piante carnivore

Messaggio di raffaella150 » 06/10/2014, 19:06

Io temo i vostri protocolli di fertilizzazione, in quanto non adatti a piante carnivore che non gradiscono alcun tipo di concime, fate conto che basta un livello di azoto minimo x sterminarla.
Devo in sostanza nutrire quelle sul fondo, inclusi eventuali ospiti striscianti, senza far incazzare la signora in superficie. Questa cosa deve poter diventare ciclica, sino al momento in cui si dovrà magari sifonare il fondo giusto x ridurlo in altezza
quando avrö trovato Cleopatra, la Strangolatrice Africana, la mia growlist sarà COMPLETA :D

il mio sito sulle carnivore, http://www.fleischfressendepflanzen.ch/

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: fertilizzazione fondale.....per piante carnivore

Messaggio di Rox » 07/10/2014, 0:38

raffaella150 ha scritto:possa dare una spinta di concime alle piante purificatrici
Che non sono carnivore, giusto?
Ricapitoliamo...

Vuoi nutrire piante come il Ceratophyllum, adibite alla fitodepurazione, ma nella stessa vasca di una carnivora che non tollera tracce di composti azotati (lo dici tu, io non ne capisco una cippa).

Non è come fare il salumiere in Arabia Saudita? :D
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
raffaella150
star3
Messaggi: 3416
Iscritto il: 04/10/14, 12:35

Re: fertilizzazione fondale.....per piante carnivore

Messaggio di raffaella150 » 07/10/2014, 0:54

piü o meno =))
per questo pensavo di distribuire sul fondo le foglie da far decomporre :D marciscono e fan felici le signorine al pian terreno, mentre la signora altezzosa dell'attico non s'accorge di nulla essendo roba del suo ambiente ;)
quando avrö trovato Cleopatra, la Strangolatrice Africana, la mia growlist sarà COMPLETA :D

il mio sito sulle carnivore, http://www.fleischfressendepflanzen.ch/

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: fertilizzazione fondale.....per piante carnivore

Messaggio di Rox » 07/10/2014, 1:47

raffaella150 ha scritto:marciscono e fan felici le signorine al pian terreno
Purtroppo, le piante acquatiche assorbono l'azoto soprattutto dall'acqua, non dal terreno (altrimenti non sarebbero fitodepuranti).

Inoltre, tu hai delle piante che sono addirittura galleggianti, come la Pistia ed il Cerato.
Quelle assorbono solo dall'acqua, non "soprattutto".

Qualunque materiale organico si decomponga sul fondo, se finisce nel terreno non viene assorbito dalle piante; se finisce nell'acqua ti fa fuori la carnivora.
Quanto costano le salsicce nello Yemen? :D

P.S.
Secondo me, questo topic dovrebbe stare in "Fertilizzazione".
Ma è solo un'opinione personale, quindi non sposto niente.
Decideranno i Moderatori di qui.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
raffaella150
star3
Messaggi: 3416
Iscritto il: 04/10/14, 12:35

Re: fertilizzazione fondale.....per piante carnivore

Messaggio di raffaella150 » 07/10/2014, 10:07

Beh in sostanza la risposta me l'hai dsta lo stesso, e allo stesso tempo mi hai anche suggerito come procedere :D
se nel paludario si mette un carico di piante cosi alto è proprio per tener pulita l'acqua dall'azoto e permettere alla carnivora di vivere (vuole acque pressoché pure), se ciclicamente, durante l'inverno, aggiungo le foglie per via naturale sul fondo, a piccole dosi, mantengo costante un livello assorbibile dalle piante accessorie ma non ancora tossico x la carnivora ......cazzarola è roba da alchimisti :o
Vedi che lo sapevo che avevo moltissimo da imparare? Erano cose che a ben pensarci sapevo gia, ancora da scuola, ma su cui non ho mai ragionato o approfondito, grazie grazie
Hai per caso una pagina sottomano dove possa istruirmi un po? O una sezione senza dover girovagare come una pirla per il forum?
quando avrö trovato Cleopatra, la Strangolatrice Africana, la mia growlist sarà COMPLETA :D

il mio sito sulle carnivore, http://www.fleischfressendepflanzen.ch/

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Marta e 6 ospiti