Fertilizzazione guidata del 240 Litri dopo il reset totale

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Daniela, Dandano, sa.piddu

Rispondi
Avatar utente
Yellowstone1977
star3
Messaggi: 1390
Iscritto il: 12/03/15, 12:04

Re: Fertilizzazione guidata del 240 Litri dopo il reset tota

Messaggio di Yellowstone1977 » 03/09/2015, 17:20

Rox ha scritto:Ah... dimenticavo i fertilizzanti... #-o

Sappiamo che la conducibilità è sotto i 400 µS.
Se nitrati e fosfati sono bassi, o addirittura a zero, grattugia uno stick NPK in modo che abbia un'azione veloce.
Poi spezzane un altro e mettine un frammento sotto le Alternanthera e le Ludwigia.

Se invece i valori sono alti, usa i prodotti del PMDD come previsto dall'articolo.
Ma ricorda che non avrai né azoto né fosforo, con quelli.
E' tutta lì la differenza con gli stick, per questo finora non li hai usati, ed è per questo che ti dico di misurare, prima di decidere. :-bd
Dunque a mezzogiorno ho misurato NO3- (circa 7.5) e PO04 (prossimi allo zero) .

I nitrati son bassi ma a mio avviso basterebbero pochini in più mentre i fosfati sono pressocchè nulli e questo so che è il mio principale problema di crescita (nei miei acquari o li somministro o mancano . Sempre)

Quindi come procedo ?

PPS come mai dici che non avrò AZOTO e FOSFORO con questi prodotti ?
Rox :
dopo aver fatto quella prova, devi prendere due dita d'acqua in una bottiglietta, agitarla per 2-3 min e misurare il nuovo pH.
La CO2 si sarà liberata completamente, quindi avremo un valore di riferimento per capire da che acidità siamo partiti.

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20419
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Fertilizzazione guidata del 240 Litri dopo il reset tota

Messaggio di Rox » 05/09/2015, 2:39

Dunque... Vediamo un po'... :-?
Abbiamo un acquario privo di alghe, mentre un altro ti fa bestemmiare da mesi.

Guardacaso, nel primo c'è la Proserpinaca in buona quantità, così rigogliosa che supera il mezzo metro e ramifica da tutte le parti.
Nell'altro non c'è affatto, nonostante ti stiamo chiedendo di aggiungerla...
...da marzo! :ymdevil:

Fortunatamente, l'articolo sulla Proserpinaca palustris porta la data del 9 Marzo, tre giorni prima che tu arrivassi sul forum. ;)
Se lo avessi pubblicato oggi, qualcuno poteva pensare che lo avessi scritto "ad personam", cucito su di te:
Proserpinaca.jpg
:-bd
Yellowstone1977 ha scritto:Quindi come procedo ?
Continua con gli stick, ma sminuzzati e grattugiati per aumentare a velocità di scioglimento.
Per le piante che si nutrono dal fondo, ne aggiungerei mezzo, interrato, sotto ognuna di esse; quelli che avevi messo saranno ormai esauriti.
Yellowstone1977 ha scritto:come mai dici che non avrò AZOTO e FOSFORO con questi prodotti?
Parlo del PMDD nella prima versione, quello con i 4 flaconi liquidi.
Quello non introduce né azoto né fosforo, come tutti i protocolli base di qualsiasi azienda.

Nella versione avanzata, si spiega come introdurli e perché, visto che molti utenti del PMDD si lamentavano di averli troppo bassi.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Yellowstone1977
star3
Messaggi: 1390
Iscritto il: 12/03/15, 12:04

Re: Fertilizzazione guidata del 240 Litri dopo il reset tota

Messaggio di Yellowstone1977 » 06/09/2015, 18:43

Eh io ho guardato di comprarla online lá Proserpinaca palustris ma non l'ho trovata. Prossima potatura la porterò anche in questo 240 litri . Cmq la palustris è la pianta con cui ho tribolato più di tutte per averla bella come ora ! (A parte la shinnersia rivularis con cui ho ancora guerra aperta)
Ora mi dedico a questo 240 litri : ho delle talee di Alternanthera reinekii e due Blixa japonica... Le metto per dar massa vegetale?
Rox :
dopo aver fatto quella prova, devi prendere due dita d'acqua in una bottiglietta, agitarla per 2-3 min e misurare il nuovo pH.
La CO2 si sarà liberata completamente, quindi avremo un valore di riferimento per capire da che acidità siamo partiti.

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20419
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Fertilizzazione guidata del 240 Litri dopo il reset tota

Messaggio di Rox » 06/09/2015, 19:23

Yellowstone1977 ha scritto:ho delle talee di Alternanthera reinekii e due Blixa japonica... Le metto per dar massa vegetale?
Forse per motivi estetici... ;)
Non si conoscono virtù anti-alghe, per adesso, su nessuna delle due.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Yellowstone1977
star3
Messaggi: 1390
Iscritto il: 12/03/15, 12:04

Re: Fertilizzazione guidata del 240 Litri dopo il reset tota

Messaggio di Yellowstone1977 » 06/09/2015, 19:45

Era per aumentare la massa .
ok, allora a breve arriva una bella manciata di Miryophyllum matogrossense dall'acquario in salotto.
La Blixa verra con me domattina in ufficio
Rox :
dopo aver fatto quella prova, devi prendere due dita d'acqua in una bottiglietta, agitarla per 2-3 min e misurare il nuovo pH.
La CO2 si sarà liberata completamente, quindi avremo un valore di riferimento per capire da che acidità siamo partiti.

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20419
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Fertilizzazione guidata del 240 Litri dopo il reset tota

Messaggio di Rox » 07/09/2015, 12:51

Yellowstone1977 ha scritto:a breve arriva una bella manciata di Miryophyllum
Bene...
Chissà, se dopo 6 mesi, riusciamo a farti aggiungere qualche pianta utile? :))
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Yellowstone1977
star3
Messaggi: 1390
Iscritto il: 12/03/15, 12:04

Re: Fertilizzazione guidata del 240 Litri dopo il reset tota

Messaggio di Yellowstone1977 » 07/09/2015, 14:46

NO beh sptta , fai il bravo ! qualche stelo di Myriophyllum c'è già eh !

A proposito , apro un topic , giusto per discorrere in merito al terzo acquario di casa dove ho problemi con questa :))
Rox :
dopo aver fatto quella prova, devi prendere due dita d'acqua in una bottiglietta, agitarla per 2-3 min e misurare il nuovo pH.
La CO2 si sarà liberata completamente, quindi avremo un valore di riferimento per capire da che acidità siamo partiti.

Avatar utente
Yellowstone1977
star3
Messaggi: 1390
Iscritto il: 12/03/15, 12:04

Fertilizzazione guidata del 240 Litri dopo il reset totale

Messaggio di Yellowstone1977 » 14/09/2015, 6:58

Sono rispuntati i ciano [emoji26]
Però ho inserito tanto myriophillum matogrossense come anticipato.
Rox :
dopo aver fatto quella prova, devi prendere due dita d'acqua in una bottiglietta, agitarla per 2-3 min e misurare il nuovo pH.
La CO2 si sarà liberata completamente, quindi avremo un valore di riferimento per capire da che acidità siamo partiti.

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20419
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Fertilizzazione guidata del 240 Litri dopo il reset tota

Messaggio di Rox » 14/09/2015, 11:50

Yellowstone1977 ha scritto:ho inserito tanto myriophillum matogrossense
Ci vorrà del tempo, prima che facciano effetto in 240 litri.
Nel frattempo, se i ciano stanno sul fondo o altra superficie piana, coprili con una tazzina da caffè.
Per piccoli focolai funziona, senza luce muoiono.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Yellowstone1977
star3
Messaggi: 1390
Iscritto il: 12/03/15, 12:04

Re: Fertilizzazione guidata del 240 Litri dopo il reset tota

Messaggio di Yellowstone1977 » 14/09/2015, 11:54

Rox ha scritto:
Yellowstone1977 ha scritto:ho inserito tanto myriophillum matogrossense
Ci vorrà del tempo, prima che facciano effetto in 240 litri.
Nel frattempo, se i ciano stanno sul fondo o altra superficie piana, coprili con una tazzina da caffè.
Per piccoli focolai funziona, senza luce muoiono.
Beh l'altro Myriophillum comunque c'è già da un bel poò di tempo (non ricordo da quanto) e pare anche che si sia adattato pure il tuberculatum .

Riguardo ai ciano ... poi se riesco faccio una fotografia ma cresce anche sugli apici dei Myriophyllum :-o
Rox :
dopo aver fatto quella prova, devi prendere due dita d'acqua in una bottiglietta, agitarla per 2-3 min e misurare il nuovo pH.
La CO2 si sarà liberata completamente, quindi avremo un valore di riferimento per capire da che acidità siamo partiti.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 10 ospiti