Fondi allofani e stick fertilizzanti

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Marta, sa.piddu

Rispondi
Avatar utente
GiovAcquaPazza
star3
Messaggi: 2082
Iscritto il: 17/03/16, 12:23

Fondi allofani e stick fertilizzanti

Messaggio di GiovAcquaPazza » 26/09/2016, 9:37

Cerco condivisione di esperienze sull'argomento.
È sbagliato mettere ?
Io ho usato le dennerle power tabs ( npk 10-4-34 con ferro) sia nella zona in allofano ( prodibio Aqua growt) che sotto la black sand ( seachem) per pompare un po le crypto e la Montecarlo ( che sta sulla black sand). Ho anche fatto 15 ml di iniezioni di ferro ( seachem iron) nella zona di allofano .
Dopo una settimana , conducibilita scesa ( circa 25-30 punti) ma ferro passato da 0,3 a 0,8. Di chi è la colpa ?
Ultima modifica di GiovAcquaPazza il 26/09/2016, 12:12, modificato 2 volte in totale.
Tra vent'anni non sarete delusi delle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l'ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite.
Mark Twain

Avatar utente
Specy
Ex-moderatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: 20/10/13, 12:34

Re: Fondi allofani e stick fertilizzanti

Messaggio di Specy » 26/09/2016, 10:21

Le tabs della Dennerle sono ottime perché ben bilanciate nei componenti e durature nel tempo.
Se utilizzate adeguatamente danno ottimi risultati :-bd . (anche se quelle che hai utilizzato sono sbialnciati verso il potassio e l'azoto).
Se con questo topic, ti riferisce al tuo acquario dove, come detto nell'altro topic ne hai inserito 10 tabs nel fondo, ti dico che secondo me c'è un'alta possibilità di andare incontro ad un eccesso di elementi in colonna visto l'estrema porosità dell'alofano. Per cui durante la gestione della vasca, la fertilizzazione ne dovrà tenere conti, onde incorrere ad accessi favorendo quindi le alghe.

Se invece ti riferisci all'utilizzo delle tabs Dennerle in sostituzione di quelle che vengono citate nell'articolo del PMDD avanzato, credo che possano essere utilizzate avvendo l'acortezza di inserire sotto le piante la giusta quantità (e non mi riferisco alla quantità suggerite dal foglietto illustrativo del prodotto).
Con i fondi allofani, ciò che inserisci nel fondo va anche in colonna abbastanza rapidamente. Mentre nei fondi inerti credo sia molto meno rapido questo fenomeno.
Per cui, nell'utilizzare gli stick (di qualsiasi tipo) si deve essere consapevoli di ciò che si utilizza non dimenticando in che fondo vengono utilizzati.
Questi utenti hanno ringraziato Specy per il messaggio:
GiovAcquaPazza (26/09/2016, 11:03)
Inviato dal mio ZenFone 2 64gb :-h Giuseppe

Avatar utente
GiovAcquaPazza
star3
Messaggi: 2082
Iscritto il: 17/03/16, 12:23

Re: Fondi allofani e stick fertilizzanti

Messaggio di GiovAcquaPazza » 26/09/2016, 11:03

Specy ha scritto:Se con questo topic, ti riferisce al tuo acquario dove, come detto nell'altro topic ne hai inserito 10 tabs nel fondo, ti dico che secondo me c'è un'alta possibilità di andare incontro ad un eccesso di elementi in colonna visto l'estrema porosità dell'alofano. Per cui durante la gestione della vasca, la fertilizzazione ne dovrà tenere conti, onde incorrere ad accessi favorendo quindi le alghe.
si . è la vasca da 225 litri. Avevo 10 tabs avanzate in casa e le ho usate (5 nell'allofano e 5 nella black sand sotto la montecarlo) . Penso di aver caricato parecchio l'allofano in questo mese e mezzo:
1) con 10 ml di cifo ferro liquido (circa un mese e mezzo fa)
2) con 3 stick flortis blu sotto la ludwigia (circa un mese fa);
3) poi con le 5 tabs (7 giorni fa);
4) per concludere, 15 ml di seachem iron "pompato" sotto terra (sempre 7 giorni fa);

A dire il vero, a parte i primi tempi in cui avevo nitrati alti (tipico del fondo prodibio) non ho mai rilevato eccessi se non quelli di ferro . Vale la pena rammentare che dopo una settimana dall'avvio ho avuto la fortunata idea di dosare ferro "ad arrossamento" usanto il cifo ferro liquido ( che non arrossa per niente) e arrivando a buttare in vasca qualcosa come 10 ml)
Ieri pomeriggio, in occasione del "tagliando settimanale", il ferro era passato da 0.3 a 0.8 (prelevato campione a 2 cm dal fondo) mentre gli altri valori erano a zero o quasi (come al solito) . Ho buttato in vasca 0.5 ml di fosforo e 2 ml di azoto (tutto cifo) a circa 2 ore di distanza, stamattina 25 ml di rinverdente.
La conducibilità nei 7 giorni precedenti era passata da 495 (dopo fertilizzazione) a 465. Ho fatto un piccolo cambio del 10 percento e sono ripartito da 430, diventati 435 con il fosforo e 445 con l'azoto. Stamattina dopo il rinverdente era sui 465. In vasca ho 7 hasemania nana e 19 cardinali, quindi poco carico organico (prima del cambio d'acqua gli NO2- erano a zero e gli Nh4 anche erano prossimi al valore minimo sulla scala)
Tra vent'anni non sarete delusi delle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l'ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite.
Mark Twain

Avatar utente
GiovAcquaPazza
star3
Messaggi: 2082
Iscritto il: 17/03/16, 12:23

Re: Fondi allofani e stick fertilizzanti

Messaggio di GiovAcquaPazza » 28/09/2016, 15:09

Allora, ho fatto una misurazione nella vasca più piccola (80 netti) dove ho fondo inerte (gravelit e ghiaino) e in cui un mese fa avevo sovradosato il ferro (5ml di cifo liquido dtpa).
Il ferro era anche li a 0,8.
Adesso faccio un ultimo tentativo, ovvero misurare il ferro sui campioni di acqua presi vicino alla superficie, se il valore è sempre cosi alto non mi resta che iniziare con cambi d'acqua a gogo , partirò con il 20 percento settimanale, provo ad usare il 70 percento di RO e il resto rubinetto, dovrei avere un acqua di cambio con GH 4 e KH a 2,5 e conducibilità sui 140, in modo da avere un po di margine per arricchire con solfato di magnesio e bicarbonato di potassio.
Tra vent'anni non sarete delusi delle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l'ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite.
Mark Twain

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 30503
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: Fondi allofani e stick fertilizzanti

Messaggio di cicerchia80 » 28/09/2016, 16:45

Dici che serve???...io me la giocherei :D
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
GiovAcquaPazza
star3
Messaggi: 2082
Iscritto il: 17/03/16, 12:23

Re: Fondi allofani e stick fertilizzanti

Messaggio di GiovAcquaPazza » 28/09/2016, 16:49

cicerchia80 ha scritto:Dici che serve???...io me la giocherei :D
In verità pensavo se approfittare della situazione e inserire una divoratrice di ferro che non abbia allopatie con le piante nel mio profilo, sai qualcosa a riguardo ?
Tra vent'anni non sarete delusi delle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l'ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite.
Mark Twain

Avatar utente
Specy
Ex-moderatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: 20/10/13, 12:34

Re: Fondi allofani e stick fertilizzanti

Messaggio di Specy » 28/09/2016, 18:58

GiovAcquaPazza ha scritto:A dire il vero, a parte i primi tempi in cui avevo nitrati alti (tipico del fondo prodibio) non ho mai rilevato eccessi se non quelli di ferro .
Mi sembra che i test del ferro sono quasi inutili in quanto generalmente misurano quello somministrato dalla stessa azienda :-?
Sono dello stesso avviso di Cicerchia, credi ne valga la pena fare cambi per abbassare la quota di ferro? Hai alghe in eccesso? Le piante sembra che utilizzino il ferro per produrre allelochomici :-bd
Inviato dal mio ZenFone 2 64gb :-h Giuseppe

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti