Imparare a riconoscere le carenze.

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Marta, sa.piddu

Avatar utente
alessio0504
star3
Messaggi: 4823
Iscritto il: 14/12/15, 1:50

Re: Imparare a riconoscere le carenze.

Messaggio di alessio0504 » 17/02/2016, 22:27

Rox ha scritto: Se sei curioso come sembri, fai crescere quelle Cabomba senza fidarti di quello che dico io.
Lascia che si sviluppino in superficie e fotografa le radici, vediamo come vengono.

Magari da te saranno più fitte, chissà?... Forse io ero pieno di potassio e me ne faceva poche. :-??
Allora ci provo! Vediamo se viene qualcosa di apprezzabile. Anche perché da domenica a oggi ha ripreso 10cm buoni. A parte quei tre steli vecchi che non sono ripartiti. Ho sempre qualche speranza o quella parte lì va a morire?
Ma la cabomba esce dall'acqua o si "sdraia" a pelo d'acqua? Ho una bella flotta di LED (avendo 60cm di profondità), non vorrei che le dessero noia.

Oggi ho tolto qualche foglia vecchia (non tutte perchè voglio osservarle ancora un po' in x acqua) e ho provato a capire cosa mi dicessero.
Ho messo 15ml di K e giusto 3ml (nulla!) di rinverdente!
Poi siccome sono passate due settimane ho osato e ho rimesso un po' di ferro.
La CO2 è quasi spenta (come dicevo la sto regolando perché mi ha abbassato troppo il pH) ma dopo qualche ora dalla fertilizzazione ho qualcosa che sembrerebbe un leggero pearling. Questo soprattutto da parte di Cabomba e Microsorum, un po' anche dal myriophyllum e qualche bollicina anche all'egeria e all'echinodorus magdalenensis.
Spero di non aver favorito le alghe.
Sono a fotoperiodo 6 ore e mezzo.
Ho fatto qualche foto alla vasca e alle foglie tolte con la reflex, appena finisco di lavorare le carico! ;)
Si viaggia non per cambiare luogo, ma idea.
(Hippolyte Adolphe Taine 1828-1893)

Avatar utente
alessio0504
star3
Messaggi: 4823
Iscritto il: 14/12/15, 1:50

Re: Imparare a riconoscere le carenze.

Messaggio di alessio0504 » 18/02/2016, 2:02

Allego alcuni scatti del "servizio fotografico" fatto alla mia vasca! ;)
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Ultima modifica di alessio0504 il 18/02/2016, 3:08, modificato 1 volta in totale.
Si viaggia non per cambiare luogo, ma idea.
(Hippolyte Adolphe Taine 1828-1893)

Avatar utente
alessio0504
star3
Messaggi: 4823
Iscritto il: 14/12/15, 1:50

Re: Imparare a riconoscere le carenze.

Messaggio di alessio0504 » 18/02/2016, 2:14

P.s. scusate la scarsa qualità di alcune foto ma:
- l'obiettivo che ho con zoom non è molto luminoso quindi devo alzare gli ISO.
- il vetro della vasca è curvo e questo a volte impedisce una buona messa a fuoco!

Fatemi sapere che ne pensate! :)
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Si viaggia non per cambiare luogo, ma idea.
(Hippolyte Adolphe Taine 1828-1893)

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 30599
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: Imparare a riconoscere le carenze.

Messaggio di cicerchia80 » 18/02/2016, 14:00

Allora Ale.....il potassio è ancora poco,dal Tennelum è chiarissimo

E la Cabomba oltre ad esso mi fà pensare a poca CO2....quando cresce con le foglie verso l'alto ed in quel modo é quasi sempre la causa,se trova tutto in acqua distende le foglie.....non ti posto la mia,perchè non vorrei sembrare fanatico :-

Quelle vecchie....adattamento!!!!Il Microsorum è lentissimo e poco esigente,non di ferro in realtà,comunque non è quella una sua carenza

E di ferro per me ne hai messo poco

Ps.....la Cabomba dove potata rimane il moncone,emettera un nuovo getto dal fondo ;)
Questi utenti hanno ringraziato cicerchia80 per il messaggio:
alessio0504 (18/02/2016, 16:23)
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
alessio0504
star3
Messaggi: 4823
Iscritto il: 14/12/15, 1:50

Re: Imparare a riconoscere le carenze.

Messaggio di alessio0504 » 18/02/2016, 14:12

Se guardò in vasca mi sembra di averci buttato un litro di sangue. Se fo la prova coi bicchieri di plastica non vedo differenza. Mi date due esempi di quanto ferro mettete voi e in quanti litri? So che non è corretto ma almeno mi da un'indicazione. Ammetto che col ferro (non so perché) ho sempre paura di metterne troppo e finisce che mi fermo subito!!!

P. S. Ho 320 litri netti allestiti da 22 giorni. In tutto gli ho dato 60ml di potassio. Come mi consigli di muovermi? Anche secondo me manca ma da novellino ho paura di esagerare!!

Ottime informazioni sulla cabomba. Appena appaiono i getti taglio i monconi. E la CO2 hai (ovviamente) ragione. L'ho abbassata per ristabilire il pH con l'intento di riaumentarla poco alla volta per portarmi a pH 7,1.
Non so se è un problema solo mio ma in 320 litri ci mette anche 4 giorni a stabilizzarsi il pH, quindi devo andare molto molto molto lentamente e con pazienza. Se non aspetto che sia stabile e cambio erogazione dopo 2 giorni poi non so più se il pH sta aumentando o diminuendo e devo ripartire da capo!! -.-

(La cabomba questa settimana la lasciamo crescere e vediamo che radici ci regala appena ha raggiunto la superficie!)
Si viaggia non per cambiare luogo, ma idea.
(Hippolyte Adolphe Taine 1828-1893)

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 30599
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: Imparare a riconoscere le carenze.

Messaggio di cicerchia80 » 18/02/2016, 14:37

alessio0504 ha scritto:Non so se è un problema solo mio ma in 320 litri ci mette anche 4 giorni a stabilizzarsi il pH
io ho provato a staccarla....poi non ho avuto coraggio e l'ho rimessa.....uso i lieviti,è vero,ma è da gennaio che ci sto giocando per riportarla stabile ;)
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
alessio0504
star3
Messaggi: 4823
Iscritto il: 14/12/15, 1:50

Re: Imparare a riconoscere le carenze.

Messaggio di alessio0504 » 18/02/2016, 15:05

Menomale! Cominciavo a pensare di essere scemo io..
E il ferro invece mi dici quanto ne dosi e in quanti litri così provo a fare un paragone? Fermo restando che la tua è una foresta mentre io sono all'inizio quindi non potrà essere uguale!
Si viaggia non per cambiare luogo, ma idea.
(Hippolyte Adolphe Taine 1828-1893)

Avatar utente
alessio0504
star3
Messaggi: 4823
Iscritto il: 14/12/15, 1:50

Re: Imparare a riconoscere le carenze.

Messaggio di alessio0504 » 19/02/2016, 1:44

Allora ragazzi ho riletto per l'ennesima volta un po' di articoli.
Ho riletto per l'ennesima volta che abbondanza di potassio e ferro non sono gravi, anzi sono difficili e comunque ben tollerate.
Quindi ho fatto quello che mi diceva l'istinto.
Ho messo altri 10ml di ferro e 40ml di potassio.
Che è quello che temevo mancasse!
Speriamo bene....!
Domani poto il myriophyllum e poi (come suggerito da Giampy77 che ne ha un bosco) tengo d'occhio i PO43-!
L'unica cosa che mi manda in paranoia è l'azoto.
Tra nitriti e nitrati che devono trovare un'equilibrio non c'ho ancora capito molto..
Si viaggia non per cambiare luogo, ma idea.
(Hippolyte Adolphe Taine 1828-1893)

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 30599
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: Imparare a riconoscere le carenze.

Messaggio di cicerchia80 » 19/02/2016, 1:52

alessio0504 ha scritto:L'unica cosa che mi manda in paranoia è l'azoto.
Tra nitriti e nitrati che devono trovare un'equilibrio non c'ho ancora capito molto..
in che senso????
alessio0504 ha scritto: Il Tenellum non l'ho visto, ma tranquillo che mi fido ciecamente! ^:)^
Guarda bene la pianta...........
Ora guarda il disegno
Carenze_acquario.jpg
Hai visto disegnata come può presentarsi la carenza di potassio???? ;)

Ti avrei risposto anche sul ferro....ma già hai fatto,ogni vasca è a se....su questo non ci piove

Ma 10ml,come prima volta,nei tuoi litri....è davvero niente :)
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
alessio0504
star3
Messaggi: 4823
Iscritto il: 14/12/15, 1:50

Re: Imparare a riconoscere le carenze.

Messaggio di alessio0504 » 19/02/2016, 2:08

Okok. In pratica ne ho messo di più. 10 ieri e 10 oggi fa 20ml.
Poi lo avevo già messo 15gg fa. Non mi ricordo ora a mente ma credo sempre intorno a 15ml.
Domanda: ho messo 15 ml di potassio ieri e avevo pearling.
Oggi ci ripensavo e cavolo, 15ml non sono nulla! Allora ne ho aggiunti altri 40 ed è riapparso il pearling. Questo vuol dire che ne sentivano la mancanza e ringraziano o è sintomatico dell'aver introdotto qualcosa (giusto o sbagliato) in acqua?
Se è un "ringraziamento" delle piante vuol dire che i 15ml messi ieri se li erano praticamente già puppati!
Si viaggia non per cambiare luogo, ma idea.
(Hippolyte Adolphe Taine 1828-1893)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 6 ospiti