Inizio fertilizzazione.

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Daniela, Dandano, sa.piddu

Rispondi
Avatar utente
Forcellone
star3
Messaggi: 1711
Iscritto il: 10/10/14, 13:18

Re: Inizio fertilizzazione.

Messaggio di Forcellone » 15/12/2014, 20:33

Fatto tutto.

Cambio d'acqua tutto Ok, il pH non è variato, sono scesi il GH, KH e conducibilità.
Controllato solo con le cartine e si vede un leggero calo, con calma controllo con i reagenti. Il PO43- non ho fatto il test perché non posso fare il controllo con la luce artificiale e comunque non mi cambia nulla sapere ora se è sceso, do per scontato che sarà sceso, come ho tempo controllo.
La conducibilità era già scesa un pochino rispetto a ieri che era 860, prima del cambio era a 846, dopo il cambio è scesa ancora a 696.

Ho aggiunto dei prodotti e seguito il consiglio di Rox che nella mia grande ignoranza in materia condivido.
Ho seguito anche il consiglio di non inserire il Magnesio. Anche se ho visto in passato che non mi alza la conducibilità

Per cui ho inserito e controllato la conducibilità dei seguenti elementi:
Rinverdente: 2 ml. conducibilità non si è mossa fissa a 696;
Ferro: 2 ml. conducibilità ferma a 696;
Potassio 3 ml. conducibilità salita a 733 (+ 37 punti).
Solo il Potassio mi alza la conducibilità, questa cosa la vedo dal primo giorno che inserisco i prodotti. Forse il Magnesio una sola volta con la concimazione del 29/11/2014, ma di pochissimo, forse ho sbagliato io a misurare :-? .

Spero che non abbia fatto cavolate. Ora come ho tempo controllo gli altri valori e seguo la conducibilità come scende e in quanto tempo, sono curioso di capire i 37 punti d Potassio in quanto tempo possono scendere e se tutti.....

Pensavo:
[Mi sembra che la mia vasca consumi poco gli elementi e forse è normale, vuoi il tipo di piante "molte sono lente e comunque in generale devono ancora crescere", vuoi gli 80 litri scarsi e con quello che è dentro, la luce è in aumento ed infine non spingo molto con la CO2.
Se quanto penso è giusto devo inserire dosi inferiori o aspettare più di una settimana].

Ora vado a fare una domandina in "chimica". :))

PS: a parte le famose alghe "non problematiche", le piante mi sembrano OK. :-bd
La calma salva l'acquario, anzi... quello che c'è dentro. Mani in tasca e zero panico :-bd

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17267
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Inizio fertilizzazione.

Messaggio di cuttlebone » 15/12/2014, 22:07

Non farti prendere dalla schizofrenia da potassio ;)
Come avrai letto, i 20 ml di K previsti dal PMDD sono una dose d'urto, peraltro di una vasca piuttosto piantumata, che necessita di successiva riduzione /assestamento ;)
Tu hai 80 litri, una buona luce ma una vegetazione non certo esuberante. Probabilmente, per te, basterebbero anche solo 10 ml/sett di K.
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
Forcellone
star3
Messaggi: 1711
Iscritto il: 10/10/14, 13:18

Re: Inizio fertilizzazione.

Messaggio di Forcellone » 16/12/2014, 7:59

Infatti facevo anche io dei conti e delle riflessioni proprio sui dosaggi ed il resto, devo capire osservando anche come vanno, se risolvo con le alghe e i fosfati sarò più tranquillo.

Allego una foto.
Rispetto ad alcuni mesi fa ha cambiato aspetto, grazie a voi ;) , ho anche inserito due legni per il suo futuro cambiamento come dicevamo altrove, muschi ed erbette ancora no, perché il famoso "American" penso che ne farebbe scorpacciate. A dire il vero volevo mettere i 2 "legni" in un altro modo, ma le piante già presenti nella zona a DX non me lo permettono e per adesso non volevo toglierle, per cui ora è così ma in seguito modifico. Le basi dei due legni sono molto interessanti da far vedere e voglio tirarle un pochino fuori dal groviglio di foglie. ;)
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
La calma salva l'acquario, anzi... quello che c'è dentro. Mani in tasca e zero panico :-bd

Avatar utente
Forcellone
star3
Messaggi: 1711
Iscritto il: 10/10/14, 13:18

Re: Inizio fertilizzazione.

Messaggio di Forcellone » 16/12/2014, 21:10

Fato i controlli oggi pomeriggio, vi aggiorno.

PO43-: sempre molto alti. Dovrei fare altri test più mirati ma penso che si vede che sono alti, l'acqua è molto scura ancora.
Tds: se è corretto quello che ho fatto è 708 ma forse è anche 695... mi sembra benone ieri era 733.
Ho aspettato con lo strumento circa 3 minuti ed è sceso per 3/4 volte a distanza di circa una 30 di secondi.
Possibile che è la conducibilità è già scesa tutta è pari pari il Potassio che ho inserito ieri pomeriggio "39 punti"?
Vedo come si comporta in questi giorni se scende ancora.

NO3-: 25
NO2-: 0
GH: cartine >10 ----- con reagente 13/14 è scesa e in linea di massima combaciano anche le cartine.
KH: cartine 20 ---- con reagente 7, qui le cartine sballano di brutto.
pH: 7
CL. 0

Mi sembra che il cambio abbia fatto abbassare qualcosa il "GH: da 16 a 13-14" e i fosfati ma è difficile confermarlo di quanto. :-? La conducibilità si è abbassata molto in un giorno solo, forse ho sbagliato le letture, vediamo in seguito vi aggiorno.
La calma salva l'acquario, anzi... quello che c'è dentro. Mani in tasca e zero panico :-bd

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20404
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Inizio fertilizzazione.

Messaggio di Rox » 18/12/2014, 12:22

Forcellone, se nel tuo acquedotto c'è del sodio, si spiega la conducibilità così alta senza incolpare il potassio.
Con GH e KH che hai nella tua città, conosco gente che sta a 300 µS, mentre tu sei a 800.

Sono convinto al 90% che quell'acqua contiene sodio abbondante.
Il problema non lo risolvi regolando i dosaggi, oppure usando resine e correttori chimici.

Con una spesa minima, 4-5 Euro, dovresti comprare 40-50 litri di acqua minerale imbottigliata, di qualsiasi marca purché un po' duretta; evita quelle acque leggerissime tipo Levissima o Pejo, che non vanno bene per i carassi.

Generalmente, le acque minerali sono quasi prive di sodio; se fai un bel cambio con quella dovresti risolvere tutto.
Inevitabilmente, si ridurranno anche i fosfati, che hai introdotto per errore.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Specy
Ex-moderatore
Messaggi: 3868
Iscritto il: 20/10/13, 12:34

Re: Inizio fertilizzazione.

Messaggio di Specy » 18/12/2014, 19:12

Forcellone ha scritto:Ho seguito anche il consiglio di non inserire il Magnesio. Anche se ho visto in passato che non mi alza la conducibilità
Questa non la capisco... Se il magnesio non ti fà alterare la conducibilità significa, secondo me , che le tue piante ne richiedono. Hai notato se introducendolo ti si alzava il GH ?
penso che il mio raggionamento non sia sbagliato, ma aspetto conferma da chi è più ferrato di me in chimica.
Inviato dal mio ZenFone 2 64gb :-h Giuseppe

Avatar utente
Forcellone
star3
Messaggi: 1711
Iscritto il: 10/10/14, 13:18

Re: Inizio fertilizzazione.

Messaggio di Forcellone » 18/12/2014, 20:02

Cerco di seguirvi per capire. :-?

Ho provato a cercare i valori dell'acqua di casa in rete, ma un Comune che si rispetti scrive solo che i valori sono nella norma delle acque potabili. =)) ...... o melgio X(
Tempo fa volevo farla analizzare a mie spese, ma l'Ente che fa queste cose non mi si è filato di pezzo, ho provato più volte tramite e-mail ma nulla..... ~x(

E' vero che ora ho un carasso dentro la vasca, ma vorrei al massimo in primavera fare un cambio con endler e cardinie, completando con dei muschi ed erbette per quello che si può inserire.

(Detto questo dimmi come devo fare e lo faccio, quando, quale e quanta acqua e la cambio. :-bd )
______________________________

La prova di togliere il magnesio mi era stata consigliata da cuttlebone per fare una prova ma in seguito si sarebbe inserito di nuovo. Comunque il giorno dopo la conducibilità è riscesa, non tutta, di solito non avveniva.
Oggi sono tre giorni che la conducibilità sta fissa su 707, ho concimato il 15, sono partito da una conducibilità di 696 ed era arrivata a 733.
La prova del GH non lo fatta.
__________________________________

Oggi ho verificato i valori e sono i soliti, solo i NO3- scesi tra 10/25.

Grazie. ;)
Ultima modifica di Forcellone il 18/12/2014, 21:57, modificato 1 volta in totale.
La calma salva l'acquario, anzi... quello che c'è dentro. Mani in tasca e zero panico :-bd

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20404
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Inizio fertilizzazione.

Messaggio di Rox » 18/12/2014, 21:07

Forcellone ha scritto:dimmi come devo fare e lo faccio
Nel post precedente ho scritto perfino il prezzo: 4-5 Euro... :-bd
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Forcellone
star3
Messaggi: 1711
Iscritto il: 10/10/14, 13:18

Re: Inizio fertilizzazione.

Messaggio di Forcellone » 18/12/2014, 21:53

Si OK, ma sulle targhette ci sono una infinità di sigle e numeri che non capisco, sono certo che ne prenderò una con un valore che non so cosa sia e faccio una delle mie..... :-s

Domani vado in un super di zona "economico che ha marche sconosciute di tutto" e fotografo tutte le targhette delle bottiglie che trovo e le posto, "chi mi vede mi prenderà per pazzo =)) :-bd " .... poi mi indicate quale sia la più idonea e quanta. *-:)

(Tieni anche presente che dovrò cambiare i pesci, forse, se non sbaglio i "carassi" e gli "endler / gamberetti" hanno bisogno tutti della stessa acqua + o -").

A domai e come sempre ^:)^
La calma salva l'acquario, anzi... quello che c'è dentro. Mani in tasca e zero panico :-bd

Avatar utente
Forcellone
star3
Messaggi: 1711
Iscritto il: 10/10/14, 13:18

Re: Inizio fertilizzazione.

Messaggio di Forcellone » 18/12/2014, 22:04

Ho trovato e letto varie cose in rete e molte mi hanno fatto fare anche sbagli, comunque per completare la risposta della domanda in merito al magnesio posto questo, anche per questo ho seguito il consiglio in parte mi confermava la cosa, poi non so se è attendibile ......

L'ho preso dalla rete e non ricordo dove, non vorrei che non si può postare.... :-?
Magnesio
Il magnesio è un nutriente strettamente collegato con la presenza di calcio nell’acqua. Non a caso si trova in quantità proporzionali a quelle del calcio. Viene utilizzato come elemento fondamentale e costituente della clorofilla e già questo basta di per sé a descriverne l’importanza. Di solito nell’acqua del nostro rubinetto questo elemento è presente in diverse quantità rispetto alla zona geografica che prendiamo in considerazione. Ma in generale non è necessario determinare aggiunte in acquario: verificatene la presenza e tenete conto che la situazione migliore è quella di mantenersi in un range di 5-25 mg/lt. Se proprio in casi eccezionali, ovvero di presenza di acqua molto tenera, osservate che sia necessaria una fertilizzazione a base di questo nutriente, cercate di non esagerare in quanto se presente in dosi elevate il magnesio inibisce l’acquisizione di altri nutrienti, come il potassio ad esempio. Non a caso la carenza di potassio viene originata proprio da un eccesso di magnesio.
Finisco...
Da come vedo che vanno le cose penso che forse dovrei ridare degli elementi del protocollo, nello specifico la stessa dose di rinverdente e potassio di 3 giorni fa e vedere se dopo uno o due giorni riscende la conducibilità. Però non sono certo, è una mia valutazione forse sbagliata. Se fosse corretto forse sto mettendo a fuoco la situazione, altrimenti non ho capito ancora nulla. :-q
La cosa me la fa anche pensare perché ho notato che sono due giorni che non vedo più tante bollicine uscire dalle piante come prima.....
La calma salva l'acquario, anzi... quello che c'è dentro. Mani in tasca e zero panico :-bd

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: alessandro83 e 5 ospiti