nitrato di potassio meglio esagerare?

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Daniela, Dandano, sa.piddu

Rispondi
Avatar utente
pantera
star3
Messaggi: 1966
Iscritto il: 03/01/14, 16:22

nitrato di potassio meglio esagerare?

Messaggio di pantera » 06/11/2014, 2:10

in alcuni casi si riscontrano aumenti di conducibilita che non accenna a scendere e nitrati alti,come spiegato nel protocollo pmdd la carenda di azoto in proporzione al potassio dovrebbe portare le piante ad assorbire il nitrato arrivando persino alla carenza, ma non ci possono essere casi in cui le piante non riescono ad assimilare tutto il nitrato in eccesso portandolo ad accumularsi?
e nel caso opposto con basso carico organico invece quali sarebbero le conseguenze?
i punti del articolo a cui mi riferisco sono questi:
  • Azoto e fosforo sono sempre presenti in acquario, sottoforma di nitrati e fosfati.
    Spesso è necessario ridurli ricorrendo ai cambi d’acqua, ma questo significa che il sistema non è in equilibrio.
    Derivano dalla decomposizione di escrementi, foglie morte, cibo non consumato, ecc., e spesso si formano in quantità maggiore di quanto le piante riescano ad assorbirne.

    ATTENZIONE: Il metodo di fertilizzazione che vedremo più avanti NON E' ADATTO per acquari olandesi, per caridinai, o per tutte quelle vasche allestite con molte piante rapide rispetto al bassissimo carico organico. In quei casi, nitrati e fosfati vanno addirittura aggiunti artificialmente.

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17291
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Re: nitrato di potassio meglio esagerare?

Messaggio di cuttlebone » 06/11/2014, 7:18

pantera ha scritto: e nel caso opposto con basso carico organico invece quali sarebbero le conseguenze?
ATTENZIONE: Il metodo di fertilizzazione che vedremo più avanti NON E' ADATTO per acquari olandesi, per caridinai, o per tutte quelle vasche allestite con molte piante rapide rispetto al bassissimo carico organico. In quei casi, nitrati e fosfati vanno addirittura aggiunti artificialmente.
Ti sei posto una domanda e ti sei anche dato la risposta;)
Io credo d'essere la prova vivente della bontà di quanto scritto da Rox.
Ho una vegetazione lussureggiante, avida di potassio e di nitrati, ma con un basso carico organico.
Anche in presenza di passate abbondanti fertilizzazioni PMDD, mi ritrovo sempre carente di nitrati tanto da doverne creare ad hoc.
Però, lo ribadisco, io sono forse un caso limite, per quanto anche la mia vasca cominci ad essere piuttosto affollata :-bd
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
lucazio00
Moderatore Globale
Messaggi: 10184
Iscritto il: 19/11/13, 11:48

Re: nitrato di potassio meglio esagerare?

Messaggio di lucazio00 » 06/11/2014, 10:18

Mettici pure una Cabomba caroliniana e poi ne riparliamo! =))
Il nitrato di potassio, malgrado il nome, serve per fornire il potassio, non l'azoto sotto forma di nitrato!
Per fornire azoto extra si fa così:
-mangime da supermercato (decomponendosi libera nitrati e fosfati, ma consuma ossigeno), le dosi di nitrati e fosfati sono ignote però
-stick NPK, ben collaudate economiche...ecc ecc, però aggiungi altro potassio!
-CIFO AZOTO, contiene urea e nitrato di ammonio, quindi SOLO AZOTO! Occhio è iperconcentratissimo! Contiene ben il 30% di azoto!

P.S. è la cosa che preferisco! :D
Mettine goccia a goccia! Si trova nei vivai e nei consorzi agrari, flacone da 250mL!
Questi utenti hanno ringraziato lucazio00 per il messaggio:
fabrizio78 (06/11/2014, 13:49)
Fosfati 1-10mg/l, nitrati 10-50mg/l Mg 5-10mg/l, K 5-10mg/l. (Secondo la JBL)
Il miglior test in assoluto è il contenuto dell'acquario!
La Vallisneria è la gramigna dell'acquario...o la ami o la odi!
Non infastidite i pesci nell'acquario!

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17291
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Re: nitrato di potassio meglio esagerare?

Messaggio di cuttlebone » 06/11/2014, 16:51

lucazio00 ha scritto: -mangime da supermercato (decomponendosi libera nitrati e fosfati, ma consuma ossigeno)
Quindi, è possibile che l'utilizzo di concimi economici, a parità di altre condizioni, possa ridurre il pearling delle piante?
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20406
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: nitrato di potassio meglio esagerare?

Messaggio di Rox » 06/11/2014, 18:00

pantera ha scritto:non ci possono essere casi in cui le piante non riescono ad assimilare tutto il nitrato in eccesso portandolo ad accumularsi?
Certo che ci possono essere! :-bd
E' già successo e sicuramente succederà di nuovo.

Può capitare perché stai esagerando con il dosaggio, rispetto alla vegetazione; oppure perché hai un blocco dovuto ad altre cause, ad esempio vivi in Sicilia nel mese di luglio.

Ma in entrambi i casi, se il PMDD ti produce un accumulo di nitrati, figurati dove arriva il potassio!
L'effetto sul conduttivimetro sarebbe molto più grave, rispetto a quello sul test per nitrati.

Se invece si alza solo il test, mentre il conduttivimetro resta lì, non è colpa del fertilizzante.
Significa che hai un pesce morto in posizione nascosta, che si decompone in vasca.
Oppure un carico organico altissimo, o qualche altro problema simile.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
lucazio00
Moderatore Globale
Messaggi: 10184
Iscritto il: 19/11/13, 11:48

Re: R: nitrato di potassio meglio esagerare?

Messaggio di lucazio00 » 06/11/2014, 18:14

cuttlebone ha scritto:
lucazio00 ha scritto: -mangime da supermercato (decomponendosi libera nitrati e fosfati, ma consuma ossigeno)
Quindi, è possibile che l'utilizzo di concimi economici, a parità di altre condizioni, possa ridurre il pearling delle piante?
La sostanza organica, mangime o buccia di banana, decomponendosi consuma ossigeno, fa aumentare la CO2 e i microrganismi. La diminuzione di ossigeno, contrasta il pearling ma l'anidride carbonica che si forma lo stimola. Diciamo che l'effetto complessivo é una riduzione del pearling, però, perché i microrganismi trattengono comunque un po' di carbonio per crescere e riprodursi, mentre l'ossigeno sfruttato è quello disciolto in acqua.
Questi utenti hanno ringraziato lucazio00 per il messaggio:
cuttlebone (06/11/2014, 19:09)
Fosfati 1-10mg/l, nitrati 10-50mg/l Mg 5-10mg/l, K 5-10mg/l. (Secondo la JBL)
Il miglior test in assoluto è il contenuto dell'acquario!
La Vallisneria è la gramigna dell'acquario...o la ami o la odi!
Non infastidite i pesci nell'acquario!

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20406
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: nitrato di potassio meglio esagerare?

Messaggio di Rox » 06/11/2014, 20:00

Lucazio, dimentichi un dettaglio.

Se le piante prendono il nitrato, perché i batteri hanno già trasformato l'ammonio, fanno il procedimento inverso.

Riformano l'ammonio liberando ossigeno, restituendo tutto quello che avevano consumato i batteri nitrificanti.
Questi utenti hanno ringraziato Rox per il messaggio:
cuttlebone (06/11/2014, 20:31)
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17291
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Re: nitrato di potassio meglio esagerare?

Messaggio di cuttlebone » 06/11/2014, 20:34

Rox ha scritto:Lucazio, dimentichi un dettaglio.

Se le piante prendono il nitrato, perché i batteri hanno già trasformato l'ammonio, fanno il procedimento inverso.

Riformano l'ammonio liberando ossigeno, restituendo tutto quello che avevano consumato i batteri nitrificanti.
Quindi non si può affermare che la sostanza organica riduca l'effetto di saturazione di ossigeno in acqua, il pearling?
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
lucazio00
Moderatore Globale
Messaggi: 10184
Iscritto il: 19/11/13, 11:48

Re: nitrato di potassio meglio esagerare?

Messaggio di lucazio00 » 06/11/2014, 21:13

Mmmh mi sembra che la trasformazione del nitrato ad ammonio nelle piante produca acqua e non ossigeno gassoso. Dovrò vedere gli enzimi nitrato reduttasi e nitrito reduttasi!!!
Fosfati 1-10mg/l, nitrati 10-50mg/l Mg 5-10mg/l, K 5-10mg/l. (Secondo la JBL)
Il miglior test in assoluto è il contenuto dell'acquario!
La Vallisneria è la gramigna dell'acquario...o la ami o la odi!
Non infastidite i pesci nell'acquario!

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20406
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: nitrato di potassio meglio esagerare?

Messaggio di Rox » 07/11/2014, 0:13

lucazio00 ha scritto:mi sembra che la trasformazione del nitrato ad ammonio nelle piante produca acqua e non ossigeno gassoso.
Sì... Questa è come quando scartano ossigeno per fare zuccheri: C6H12O6.
Se unisci CO2 e H2O, ti accorgi che avanza dell'ossigeno, ma non provare mai a dire che viene dall'anidride carbonica...
Arriva subito un Lucazio, maledettamente pignolo, a precisare che l'ossigeno scartato è quello dell'acqua.

E' verissimo... ma chissenefrega? :D
Se pago 10 Euro dal portafogli, dalla carta di credito o dal salvadanaio, non sono sempre 10 Euro?

I batteri prendono azoto ammoniacale e ne fanno azoto nitrico.
Le piante hanno bisogno di azoto ammoniacale, se lo trovano bene... ma se i batteri ci sono arrivati prima, prendono quello nitrico e lo ritrasformano.

Nulla si crea e nulla si distrugge.
Gira gira, l'ossigeno che esce dalla porta rientra dalla finestra.

P.S.
Vorrei sottolineare che stiamo parlando del sesso degli angeli. :D
Una pianta è fatta di carbonio in misura 30 volte superiore all'azoto.
La quantità di ossigeno che si sposta, nel ciclo dell'azoto, è del tutto trascurabile rispetto a quella prodotta dalla fotosintesi.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti