Piante in agonia

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Daniela, Dandano, sa.piddu

Rispondi
Avatar utente
luigivr
star3
Messaggi: 2
Iscritto il: 07/02/16, 13:19

Piante in agonia

Messaggio di luigivr » 08/03/2016, 15:49

Buongiorno a tutti.
Scrivo per avere consigli su come risolvere un problema.
Acquario 80x35x40. 90 litri netti circa. Filtro interno spugna, perlon cannolicchi.
Fondo quarzo inerte. Arredi pietra lavica, legni tutto bollito 2 ore.
Avviato 20/2. Solo Acqua di rete trattata con biocondizionatore e la destinazione sarà per poecilidi.
Condizioni di partenza acqua pH 7,5 - KH 12 - GH oltre 20
Valori ad oggi: T 25 - pH 7,1 - Kh6 - GH 12 - NO2- - NO3- 25 - Tds 470.
CO2 a gel 10 bpm.
Fertilizzo blandamente dato il periodo di adattamento delle piante con fertilizzante tetra.
Mi sembra che però alcune piante negli ultimi 2-3 gg stiano manifestando alcune carenze.
Foto 1 Glossostigma elatinoides foglie gialle, trasparenti
Foto 2 Gymnocoronis Spillantoides qualsiasi tipo di carenza. Foglie trasparenti, buchi, bordi gialli, radici avventizie, perdita di foglie alla base, crescita oltre il livello dell'acqua.
Foto 3 Echinodorus bleri foglie trasparenti, buchi.
Foto 4 Egeria Densa cresce in maniera spettacolare 2-3 cm al giorno. Ruba nutrienti alle altre?
Foto 5 visione d'insieme acqua ancora lattiginosa...
Evento che potrebbe aver influito: tre giorni dopo aver inserito le piante (quindi 10 giorni fa) il riscaldatore si è rotto ed ha funzionato ininterrottamente. Risultato ii mattina acqua a 37 gradi.. --> Cambio immediato di parte dell'acqua per abbassare la temperatura.
Fauna: 2 planobarus e 1 avannotto di endler tiger che mi è finito dentro spostando le plano e non riesco più a prenderlo...
Chiedo agli esperti:
1- le piante si comportano cosi per un normale adattamento o le carenze sono elevate ed occorre intervenire con una fertilizzazione massiccia? PMDD
2 - una drastica potatura potrebbe aiutare?
3 - quanto possono aver influito l'innalzamento e l'abbassamento repentino della temperatura?
4 - può essere l'egeria che ha monopolizzato l'utilizzo dei nutrienti?

Grazie anticipatamente per il tempo speso.


Inviato da iPad
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.

Avatar utente
luigivr
star3
Messaggi: 2
Iscritto il: 07/02/16, 13:19

Re: Piante in agonia

Messaggio di luigivr » 08/03/2016, 15:57

Dimenticavo: illuminazione 2 barre LED 2835 - 60 cm. 6500 k
Totale 2420 lumen

Avatar utente
Sini
Amministratore
Messaggi: 15218
Iscritto il: 12/03/15, 9:33

Re: Piante in agonia

Messaggio di Sini » 08/03/2016, 23:36

Ciao, Luigi.

Ti chiederei tre cose:

1) presentati nell'apposita sezione
2) presenta la tua vasca nell'apposita sezione
3) compila il profilo.

Detto questo:

1) meglio non fare cambi d'acqua in maturazione
2) qualche carenza mi pare ci sia (azoto e magnesio?)
3) le durezze mi sembrano un pò alte... hai riempito con acqua di rete? Ci posti i valori?
4) non mi sembra il caso di potare...
I pesci non si possono inserire prima di un mese (almeno) senza cambi d'acqua né lavaggi del filtro.

Prima di qualsiasi acquisto, chiedi sul forum!

Noi, un branco di morti di fame che potano con le unghie...

Avatar utente
giampy77
Ex-moderatore
Messaggi: 6231
Iscritto il: 26/04/14, 23:10

Re: Piante in agonia

Messaggio di giampy77 » 08/03/2016, 23:48

Le piante dovono superare il periodo iniziale d'adattamento, comunque quella botta a 37 gradi un po le avrà bollite. Per i fertilizzanti non conosco quelli della sera, ma essendo normalissimi e commerciali fertilizzanti con concentrazioni dello 0,0 qualcosa di sicuro ti manderanno in carenza. Ad esempio secondo me un po di Potassio potrebbe mancare, comunque o vedo male oppure a me la situazione non sembra cosi disastrosa. Per quanto riguarda la luce non conosco i LED, ma a vederli sembra che facciano una buona luce. Io aspetterei e nel frattempo deciderei di passare a dei fertilizzanti seri, tipo i PMDD ;)
La misura dell'intelligenza è data dalla capacità di cambiare quando è necessario. Albert Einstein

Avatar utente
fernando89
Moderatore Globale
Messaggi: 16266
Iscritto il: 27/11/15, 14:57

Re: Piante in agonia

Messaggio di fernando89 » 09/03/2016, 0:48

luigi hai pesci in vasca?toglili!dai quell avannotto al negoziante e digli di tenertelo per qualche settimana oppure mettilo anche in una vaschetta da almeno 5litri a bagnomaria in vasca se non hai altre soluzioni

sai che i nitriti sono tossici per i pesci?

e sai che una vasca in maturazione avrà, solitamente nel mese iniziale, un picco di nitriti? rischi di ucciderlo x_x

leggi qui: Ciclo dell'azoto e filtro biologico in acquario

Sini e Giampy ti hanno detto molte cose importanti e fatto domande utili a capirne di più della tua vasca ma io...non vorrei vedere quel pescetto morire..tu?
Amo è la parola più pericolosa per il pesce e per l'uomo

Avatar utente
giampy77
Ex-moderatore
Messaggi: 6231
Iscritto il: 26/04/14, 23:10

Re: Piante in agonia

Messaggio di giampy77 » 09/03/2016, 15:23

Sbaglio ho ga setto che i suoi valori sono
Valori ad oggi: T 25 - pH 7,1 - Kh6 - GH 12 - NO2- - NO3- 25 - Tds 470.
CO2 a gel 10 bpm.

Dove i nitriti sono assenti. :-??
La misura dell'intelligenza è data dalla capacità di cambiare quando è necessario. Albert Einstein

Avatar utente
fernando89
Moderatore Globale
Messaggi: 16266
Iscritto il: 27/11/15, 14:57

Re: Piante in agonia

Messaggio di fernando89 » 09/03/2016, 16:03

giampy77 ha scritto:Sbaglio ho ga setto che i suoi valori sono
Valori ad oggi: T 25 - pH 7,1 - Kh6 - GH 12 - NO2- - NO3- 25 - Tds 470.
CO2 a gel 10 bpm.

Dove i nitriti sono assenti. :-??
ma la vasca è avviata da 15 giorni.. :-?
il picco di nitriti se non c è già stato sarà a breve
Amo è la parola più pericolosa per il pesce e per l'uomo

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti