Piante in carenza?

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Daniela, Dandano, sa.piddu

Avatar utente
andrea.cadore
star3
Messaggi: 89
Iscritto il: 25/01/16, 15:26
Contatta:

Re: Piante in carenza?

Messaggio di andrea.cadore » 13/02/2016, 14:42

Penso che il problema più che il diffusore sia che non viene disperso per bene quando arriva in superficie dall'uscita del filtro... Un Niagara 300. L'impianto CO2 è il basic di aqua1.

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 30451
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: Piante in carenza?

Messaggio di cicerchia80 » 13/02/2016, 14:44

andrea.cadore ha scritto:Non vado mai sotto al 6,7 per adesso e circa uso 44 bolle al minuto. Pensavo con il prossimo cambio di abbassare il KH a 3
intendo quanto è il tuo pH sgasando l'acqua della vasca

Se non sai come fare leggiti l'ultimo articolo dell'illustrissimo ROX ^:)^
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
fernando89
Moderatore Globale
Messaggi: 16285
Iscritto il: 27/11/15, 14:57

Re: Piante in carenza?

Messaggio di fernando89 » 13/02/2016, 14:53

cicerchia80 ha scritto: Se non sai come fare leggiti l'ultimo articolo dell'illustrissimo ROX ^:)^
ecco qui pH e CO2
Amo è la parola più pericolosa per il pesce e per l'uomo

Avatar utente
andrea.cadore
star3
Messaggi: 89
Iscritto il: 25/01/16, 15:26
Contatta:

Re: Piante in carenza?

Messaggio di andrea.cadore » 13/02/2016, 16:16

Fatto il test sgasando l'acqua è uscito pH 7,4..

Quindi se non ho capito male devo prendere il primo valore risultato dal pH 7 che sarebbe 16,23 e sottrarre il secondo che sarebbe 6,5 quindi risulta 9,73!

Avatar utente
andrea.cadore
star3
Messaggi: 89
Iscritto il: 25/01/16, 15:26
Contatta:

Re: Piante in carenza?

Messaggio di andrea.cadore » 13/02/2016, 16:28

Però penso ci sia da aggiungere che la settimana scorsa ho dovuto fare cambi un giorno si e uno no per poter abbassare il KH quindi penso che i dati indicativi dovrei averlo da adesso in poi giusto?

Avatar utente
ersergio
Ex-moderatore
Messaggi: 3600
Iscritto il: 21/08/14, 22:14

Re: Piante in carenza?

Messaggio di ersergio » 14/02/2016, 10:28

andrea.cadore ha scritto:Però penso ci sia da aggiungere che la settimana scorsa ho dovuto fare cambi un giorno si e uno no per poter abbassare il KH quindi penso che i dati indicativi dovrei averlo da adesso in poi giusto?
Per l'andamento in generale si, per la CO2 non è così , dopo qualche ora che eroghi , il pH si stabilizza al valore cui viene portato dalla CO2 stessa....
Andrea, dobbiamo per prima cosa , sistemare il sistema di erogazione CO2...
So Amare!!
Lei:"non ci credo! Dimostramelo!!"
Lui:"Allora assaggia ste olive e dimme se non so amare!!!".

Avatar utente
andrea.cadore
star3
Messaggi: 89
Iscritto il: 25/01/16, 15:26
Contatta:

Re: Piante in carenza?

Messaggio di andrea.cadore » 14/02/2016, 11:29

Oook faccio un nuovo post :)

Avatar utente
andrea.cadore
star3
Messaggi: 89
Iscritto il: 25/01/16, 15:26
Contatta:

Re: Piante in carenza?

Messaggio di andrea.cadore » 14/02/2016, 18:38

Ragazzi prima di andare in carenza di altre cose secondo voi devo basarmi su una dose settimanale da inserire di ogni prodotto? A parte il ferro.. Perché non vorrei ogni volta capire cosa inserire quando la pianta dimostra la sofferenza.

Avatar utente
ersergio
Ex-moderatore
Messaggi: 3600
Iscritto il: 21/08/14, 22:14

Re: Piante in carenza?

Messaggio di ersergio » 14/02/2016, 20:20

andrea.cadore ha scritto:Ragazzi prima di andare in carenza di altre cose secondo voi devo basarmi su una dose settimanale da inserire di ogni prodotto? A parte il ferro.. Perché non vorrei ogni volta capire cosa inserire quando la pianta dimostra la sofferenza.
La cadenza di fertilizzazione è solitamente effettuata settimanalmente, poi col tempo ti regolerai molto di più , con l'osservazione della vasca...
Nella dose di partenza, solitamente si inserisce un pò tutto ,a parte il magnesio se hai un delta tra KH e GH maggiore uguale a 3 punti a favore di quest'ultimo(non è una regola scientifica, ma comunque nella maggior parte dei casi è così).
Per il potassio, ci facciamo aiutare dal conduttivimetro;
Dopo averlo inserito , la conducibilità ha un picco, poi con il tempo, se tutto va bene ,la stessa cala, riportandoti ad un valore prossimo a quello pre-fertilizzazione, ora è il momento di ridosarlo.
Col rinverdente ci si regola con le piante e con le alghe...
Lo dosi, se si formano GDA sui vetri, hai esagerato e la settimana successiva ne metti meno.
Le carenze da oligoelementi(rinverdente), si manifestano quasi tutte sulle foglie alte della pianta , che ti avverte prima con un suo colore sbiadito...non a caso si chiama rinverdente...;)
Poi abbiamo i test di NO3- e PO43- , molto importanti visto che una loro carenza non è semplice da individuare.
Se hai i valori troppo bassi, usi gli stick NPK...
Ricorda poi che in realtà non troverai mai un dosaggio fisso e costante nel tempo, visto che le richieste delle piante , variano nel tempo a causa di 1000 fattori....dovrai necessariamente imparare il loro linguaggio... :)
È comunque esatto il tuo discorso sul fatto di giocare d'anticipo e non mandare in carenza le nostre amate piantine...
Questi utenti hanno ringraziato ersergio per il messaggio (totale 2):
fernando89 (14/02/2016, 20:40) • andrea.cadore (14/02/2016, 22:54)
So Amare!!
Lei:"non ci credo! Dimostramelo!!"
Lui:"Allora assaggia ste olive e dimme se non so amare!!!".

Avatar utente
andrea.cadore
star3
Messaggi: 89
Iscritto il: 25/01/16, 15:26
Contatta:

Re: Piante in carenza?

Messaggio di andrea.cadore » 21/02/2016, 14:18

Immagine
Immagine

Hydrocotyla leucocephala e althernathera reineckii inserite mercoledì dopo il cambio di ieri ho notato queste crepe e queste macchie. Carenza di qualcosa?

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti