Pmdd pronti a partire, ultimi chiarimenti!

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Marta, sa.piddu

Rispondi
Avatar utente
yevhaud
star3
Messaggi: 79
Iscritto il: 15/11/15, 0:01

Pmdd pronti a partire, ultimi chiarimenti!

Messaggio di yevhaud » 31/12/2015, 15:00

Ciao a tutti, volevo chiudere il 2015 in bellezza ed eccomi qui di nuovo a scrivervi!
Sono quasi pronto a partire col pmdd, ma volevo un paio di chiarimenti a riguardo.....
Cercando un po dappertutto ho tentato di capire quali sarebbero le concentrazioni ideali dei vari nutrienti (non per cadere nella schiavitù da test, ma almeno per avere un riferimento di massima all'inizio)e mi sembra di capire che siano consigliati in base a vari fattori come le specie la quantità di piante e il carico organico
NO3- tra i 25 e i 50 ppm
PO43- tra gli 1 e i 2 ppm
Fe tra 0,1 e 0,5 ppm
k tra i 10 e i 30 mg/l
I dubbi arrivano sul Magnesio..... io non l'ho mai integrato ritenendo sufficiente quello già presente nell'acqua. Quali sarebbero gli effetti di averlo in eccesso?
Inoltre in precedenza usavo per il potassio un prodotto a base di solfato di potassio, cosa che mi ha portato a volte ad avere problemi con l'assorbimento del calcio(almeno credo), a voi è mai successo col solfato di magnesio?

Vi aggiorno ....
Ad oggi il mio acquario si presenta così:
80l-31-12-15.jpeg
E' una vasca da 80l con fondo fatto da ghiaia fine e fondo jbl che ha caratteristiche simili ai fondi allofani, mi mangia un punto di KH ogni due settimane circa.
All'inizio la vasca è stata condotta alla maniera tradizionale, seguendo il protocollo a componenti separati di una marca che inizia con la S.... che prevede cambi d'acqua settimanali (tanto che non mi ero mai accorto del problema legato al fondo).
Iniziando a seguirvi e a scrivervi ho cominciato a cambiare alcune cose, ho iniziato ad integrare( e a pasticciare un po per impratichirmi coi dosaggi) con azoto e fosforo liquidi della cifo, con vari risultati più o meno positivi.
Ho iniziato inoltre ad integrare il ferro della casa(gluconato) con il ferro chelato cifo (cerco di stare sui 2mg/l considerando che il gluconato non viene rilevato dai test)
Poi sempre sempre seguendo un Vostro utilissimo consiglio ho interrotto, dall'inizio del mese, l'uso della glutaraldeide, non senza preoccupazioni legate ad una probabile esplosione algale, che per fortuna è stata molto limitata (continuo ad avere problemi con le staghorn soprattutto sulle epifite meno ombreggiate e sulle foglie più vecchie da quando ho inserito le CFL per aumentare l'illuminazione sulle "rosse").
Ho anche fatto un paio di cambi con acqua più dura per alzare il KH a 5.
Infine dopo il cambio ho interrotto per una settimana la fertilizzazione in colonna (la settimana precedente avevo inserito 2 stick a pezzi ben in profondità sotto alle piante più esigenti) continuando a inserire solo ferro e visto un blocco della crescita complessivo (si è fermata pure la limnophila)all'inizio di questa mezzo stick npk 557 .
Testato ad inizio settimana i valori erano questi

pH (con reagente) 6.4
GH 6 °d
KH 5 °d
NO2- Assenti
NH4 Assenti
NO3- <25mg/l
Fe 0,2 mg/l
PO43- 0,4 mg/l

Ora ho finalmente tutto quello che mi occorre per il pmdd concime nk ordinato in consorzio, ferro chelato, magnesio solfato preso in farmacia, solo che di rinverdente ho trovato questo:
RinverdenteFlortis.jpg
all'inizio guardando tra le sottomarche non trovavo nulla, poi mi è scappato l'occhio su questo prodotto della flortis, ha un po meno boro e un po più ferro, ma l'azienda produttrice è sempre la Orvital, credo che sia equivalente, che dite?
Ho avanzato anche del potassio solfato, cifo azoto, cifo fosforo e stick npk 557, dovessero tornare utili.
Ho però finito il test per i nitrati, e sto aspettando da quasi un mese ormai(sigh :(( ) pHmetro e condutivimetro...

Secondo voi posso partire o mi conviene tenere le mani legate??
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
"La teoria è quando si sa tutto e niente funziona. La pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perché. Noi abbiamo messo insieme teoria e pratica, niente funziona e nessuno sa perché! "
Albert Einstein

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 30579
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: Pmdd pronti a partire, ultimi chiarimenti!

Messaggio di cicerchia80 » 31/12/2015, 15:15

yevhaud ha scritto:integrato ritenendo sufficiente quello già presente nell'acqua. Quali sarebbero gli effetti di averlo in eccesso?
è quasi impossibile averlo in eccesso,deve essere tre volte il calcio
yevhaud ha scritto:all'inizio guardando tra le sottomarche non trovavo nulla, poi mi è scappato l'occhio su questo prodotto della flortis, ha un po meno boro e un po più ferro, ma l'azienda produttrice è sempre la Orvital, credo che sia equivalente, che dite?
è lo stesso....lo uso anche io,solo più caro X(
yevhaud ha scritto:o però finito il test per i nitrati, e sto aspettando da quasi un mese ormai(sigh ) pHmetro e condutivimetro...

Secondo voi posso partire o mi conviene tenere le mani legate??
e vabbé...che sará mai,fintanto che ti arrivano le piante devono pur msngiare.....in extremis sei abituato ai cambi di acqua........
Questi utenti hanno ringraziato cicerchia80 per il messaggio:
yevhaud (03/01/2016, 16:15)
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
yevhaud
star3
Messaggi: 79
Iscritto il: 15/11/15, 0:01

Re: Pmdd pronti a partire, ultimi chiarimenti!

Messaggio di yevhaud » 01/01/2016, 23:44

Ho inserito 20 ml di soluzione di KNO3 e 5ml di soluzione di MgSO4 e 3ml di rinverdente.

Se non ho sbagliato i conti dovrei avere aumentato gli NO3- di 38,31 mg/l , 24,17 di K+ e 2,04 di Mg++.
Il test mi da 50 mg/l di NO3-, in linea con quanto atteso.
Ho testato anche i PO43- e sono a 0.
Io li integrerei con gocce di Fosforo Cifo per portarli a circa 2 mg/l....o forse è meglio aspettare e vedere come reagisce la vasca?
Sono un pò preoccupato per le alghe che avevo già ... soprattutto le staghorn che ho sulle foglie più vecchie delle Ludwigia che ad eccezione di un paio di steli sono bloccate da mesi...
anche sugli echinodorus vesuvius, ma visto che le seconde continuano a buttare nuove foglie e stoloni riesco a tenerle sottocontrollo con abbondanti potature....sulle anubias e sui microsorum stanno regredendo fino a sparire, non vorrei farle risorgere!!! :-?
Intanto sto aspettando che mi arrivi un Myriophillum e della Rotala, ma dovrò togliere la cabomba o la limnophila...
"La teoria è quando si sa tutto e niente funziona. La pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perché. Noi abbiamo messo insieme teoria e pratica, niente funziona e nessuno sa perché! "
Albert Einstein

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 30579
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: Pmdd pronti a partire, ultimi chiarimenti!

Messaggio di cicerchia80 » 01/01/2016, 23:51

yevhaud ha scritto:Ho testato anche i PO43- e sono a 0.
Io li integrerei con gocce di Fosforo Cifo per portarli a circa 2 mg/l....o forse è meglio aspettare e vedere come reagisce la vasca?
cavolo...è un macro,aspetti pure il myrio....non puoi tenerli a 0,alzali ma gradualmente

La Ludwigia prova con un terzo di stick
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
yevhaud
star3
Messaggi: 79
Iscritto il: 15/11/15, 0:01

Re: Pmdd pronti a partire, ultimi chiarimenti!

Messaggio di yevhaud » 01/01/2016, 23:58

Ok, vado con 2 gocce stasera, domani ne metterò altre 2..vi aggiorno!
"La teoria è quando si sa tutto e niente funziona. La pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perché. Noi abbiamo messo insieme teoria e pratica, niente funziona e nessuno sa perché! "
Albert Einstein

Avatar utente
ersergio
Ex-moderatore
Messaggi: 3601
Iscritto il: 21/08/14, 22:14

Re: Pmdd pronti a partire, ultimi chiarimenti!

Messaggio di ersergio » 02/01/2016, 0:09

yevhaud ha scritto:Ok, vado con 2 gocce stasera, domani ne metterò altre 2..vi aggiorno!
Vai tranquillo non temere ,con la vegetazione che ti ritrovi ,non sarà assolutamente un problema se esageri un pò ...anzi...più che altro occhio al fondo che se sei a zero da un pò ,anche lui ne assorbirá e ti ritroverai presto nuovamente senza...
Poi hai la Lemna minor che di quelle misere 4 gocce non saprà che farsene... :)
So Amare!!
Lei:"non ci credo! Dimostramelo!!"
Lui:"Allora assaggia ste olive e dimme se non so amare!!!".

Avatar utente
yevhaud
star3
Messaggi: 79
Iscritto il: 15/11/15, 0:01

Re: Pmdd pronti a partire, ultimi chiarimenti!

Messaggio di yevhaud » 02/01/2016, 9:56

Credo proprio che tu abbia centrato il problema, credo che il fattore limitante siano proprio i fosfati, anche aggiungendoli in concentrazione di 2 mg/l in pochi giorni tornano a 0... non so se le principali responsabili siano le piante o il fondo, se 5 gocce sono poche che dosaggio usereste per aumentarli gradualmente?
Fino a che concentrazione?
...ho inserito la lemna e le altre galleggianti solo per ombreggiare la zona centrale con le epifite altrimenti mi si riempivano di alghe, ma se avete altri suggerimenti sono ben accetti...

Un altra cosa non ho chiara, il solfato di magnesio alza il GH? Come mi regolo per le somministrazioni successive visto che non posso calcolarne il consumo attraverso i test a reagente? Con la conducibilità?
Se mi precipita il KH sotto, i 3 come lo alzo senza cambi? Solo Carbonato di potassio? Dove posso trovarlo?
"La teoria è quando si sa tutto e niente funziona. La pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perché. Noi abbiamo messo insieme teoria e pratica, niente funziona e nessuno sa perché! "
Albert Einstein

Avatar utente
Stifen
Top User
Messaggi: 1534
Iscritto il: 02/12/13, 15:53

Re: Pmdd pronti a partire, ultimi chiarimenti!

Messaggio di Stifen » 02/01/2016, 10:11

yevhaud ha scritto:non so se le principali responsabili siano le piante o il fondo, se 5 gocce sono poche che dosaggio usereste per aumentarli gradualmente?
Secondo me, come ti hanno detto sopra, è il fondo... l'unica avvertenza è di non esagerare con le singole fertilizzazioni, perché una volta saturo il fondo, te li ritrovi tutto in vasca...
yevhaud ha scritto:Un altra cosa non ho chiara, il solfato di magnesio alza il GH? Come mi regolo per le somministrazioni successive visto che non posso calcolarne il consumo attraverso i test a reagente? Con la conducibilità?
Forse non ho capito la domanda io, ma come dici tu quando metti il sale inglese il GH aumenta, se cala significa che viene assorbito magnesio. La conducibilità anche lei è influenzata dall'assorbimento, ma non solo del magnesio...
Le carenze di magnesio si manifestano con ingiallimenti della foglia a partire dall'esterno, mentre le venature rimangono verdi. Se la carenza persiste, la foglia passa dalla clorosi alla necrosi.
yevhaud ha scritto:Solo Carbonato di potassio? Dove posso trovarlo?
Ogni carbonato o bicarbonato, ma quello di potassio è forse il migliore perché il potassio non guasta mai... inoltre è molto solubile!!! Lo trovi nelle farmacie che preparano soluzioni galeniche.
Quello che non c'è, non si rompe! - (Henry Ford)

Avatar utente
yevhaud
star3
Messaggi: 79
Iscritto il: 15/11/15, 0:01

Re: Pmdd pronti a partire, ultimi chiarimenti!

Messaggio di yevhaud » 02/01/2016, 12:49

Stifen ha scritto:yevhaud ha scritto:Un altra cosa non ho chiara, il solfato di magnesio alza il GH? Come mi regolo per le somministrazioni successive visto che non posso calcolarne il consumo attraverso i test a reagente? Con la conducibilità? Forse non ho capito la domanda io, ma come dici tu quando metti il sale inglese il GH aumenta, se cala significa che viene assorbito magnesio. La conducibilità anche lei è influenzata dall'assorbimento, ma non solo del magnesio...Le carenze di magnesio si manifestano con ingiallimenti della foglia a partire dall'esterno, mentre le venature rimangono verdi. Se la carenza persiste, la foglia passa dalla clorosi alla necrosi.
Non credo di aver mai avuto carenze di Mg++, non l'ho mai usato per questo chiedevo se regolarmi solo col GH o anche con la conducbilità...provo a spiegarmi meglio:

-Se inserisco x mg/l di NO3- misuro la concentrazione in vasca dopo la somministrazione(immaginiamo di rilevare ad esempio 50mg/l). Ripeto il test diciamo dopo 5 giorni e vedo gli NO3- scesi (a 25 mg/l nel nostro esempio).
Faccio l'operazione50-25=25/5gg=5mg/l che sarebbe il consumo medio giornaliero di NO3- della mia vasca. Userò questo valore per regolarmi con la fertilizzazione.
Dovrei avere sempre K in abbondanza fertilizzando con KNO3 quindi di quello non mi dovrei preoccupare. Dovrebbe essere sufficiente ridosare KNO3 quando i nitrati scendono (se ho capito correttamente se dovessero precipitare a 0 avrei un eccesso di k e quindi potrei integrare solo N).
Ragionamento corretto? :-??
Stessa cosa ma ancora più semplice per PO43- e Fe.
Mentre non disponendo di un test per il Mg chiedevo se è meglio regolarsi con l'aumento e la diminuzione del GH (cosa che mi è sembrata difficile visto che nel mio caso dopo la fertilizzazione non è aumentato nemmeno di un punto) o se con la conducibilità( oggi ho sentito la dogana pensando ci fosse qualche problema li...invecie è peggio!..gli strumenti che ho ordinato un mese fa sono ancora in viaggio :-q )
Per l'aumento dei fosfati nessuna remora di tipo concettuale, volevo solo capire avendo 50 mg/l di NO3- K in abbondanza e almeno 3mg/l di Fe a che concentrazione portarli ~x(
"La teoria è quando si sa tutto e niente funziona. La pratica è quando tutto funziona e nessuno sa il perché. Noi abbiamo messo insieme teoria e pratica, niente funziona e nessuno sa perché! "
Albert Einstein

Avatar utente
Stifen
Top User
Messaggi: 1534
Iscritto il: 02/12/13, 15:53

Re: Pmdd pronti a partire, ultimi chiarimenti!

Messaggio di Stifen » 02/01/2016, 17:56

yevhaud ha scritto:Ragionamento corretto?
Non fa una grinza... ma se usi solo il KNO3 per l'azoto prima o poi avrai parecchio K che incide pesantemente sulla conducibilità...

Per il magnesio invece un aumento di un grado di GH corrisponde ad un aumento di 4.3 mg/l di magnesio... però noi mettiamo il solfato di magnesio... è vero che è un po' più complesso, ma generalmente quando la differenza tra GH e KH è superiore ai 3 punti si ritiene che di magnesio ce ne sia... poi ci sono i casi particolari... per le carenze te ne accorgi che hai i margini gialli mentre le venature rimangono verdi...

Per i fosfati non farti troppi problemi, io ad esempio li tengo sui 1.5 - 2, chi ha certi tipi di myrio anche a 3, io ne metto un po' per non dovere star sempre a controllare...
Questi utenti hanno ringraziato Stifen per il messaggio:
yevhaud (03/01/2016, 16:16)
Quello che non c'è, non si rompe! - (Henry Ford)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Gaby, Ketto, sa.piddu, Simone88z e 6 ospiti