Stranezza conducibilità

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Daniela, Dandano, sa.piddu

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17270
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Stranezza conducibilità

Messaggio di cuttlebone » 13/12/2014, 19:54

darioc ha scritto: boh, le cime di bacopa e limophila sono rosse
Sono rosse non per il Ferro negli OE, ma probabilmente per quello che somministri extra ;)
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20404
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Stranezza conducibilità

Messaggio di Rox » 15/12/2014, 12:29

Secondo me, il potassio c'entra solo in piccola parte, su quegli 800-900 µS.

Il conduttivimetro è arrivato dopo un po' di tempo, dall'inizio della somministrazione; non sappiamo che valore avevamo all'inizio, prima di partire.

Sospetto che quell'acquario fosse già altino... diciamo tra 700 e 800, per fare un esempio.
La somministrazione di potassio ha sicuramente inciso, come fa sempre, aggiungendo quei 50-100 µS per volta.
Le piante ne hanno assorbito un po', ma non tutto. Il rimanente si è accumulato e nel tempo ha sfondato quota 1000.

Butto là un ipotesi, ma è solo un'ipotesi!
Supponiamo che ci sia del sodio; se fosse vero si spiegherebbe tutto.

- E' il metallo che incide più di tutti, sulla conducibilità; pertanto, ecco da dove viene il valore-base molto alto.

- Inoltre, il danno più grave del sodio è proprio che ostacola l'assimilazione del potassio.
Questo spiega perché le piante sono così lente ad assorbirlo, perfino l'Hygrophila che ne va matta.

- Infine, capiamo anche perché danno segni di carenza, finchè il potassio non raggiunge una concentrazione molto alta... Così alta da far schizzare il conduttivimetro a 1000.

Ripeto per la terza volta che è solo un'ipotesi, però svelerebbe tutti i misteri.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6863
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: Stranezza conducibilità

Messaggio di darioc » 16/12/2014, 16:10

Rox ha scritto:Ripeto per la terza volta che è solo un'ipotesi, però svelerebbe tutti i misteri.
Effettivamente è moooooolto convinciente come ipotesi :-bd .
Ora cosa potrei fare per sistemare la situazione ed eventualmente verificare l'ipotesi?
Un paio di fortissimi cambi d'acqua ravvicinati per eliminare l'ipotetico sodio accumulato seguiti da una ripresa della fertilizzazione col potassio potrebbero aiutare?

Secondo te, ammesso che di sodi si tratti, viene ancora rilasciato? Dopotutto c'è stato un aumento di conducibilità di 25 punti in due settimane. Se è colpa del sodio non posso cercare di capire chi lo libera col viakal o con l'acido perchè non centra con le roccie calcaree o sbaglio? C'è qualche sistema? Comunque mi sono ricordato che il ghiaietto che ho nel 20 l e quello del 50 l di cui stiamo parlando esteticamente è quasi identico è prodotto da marche differenti.
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20404
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Stranezza conducibilità

Messaggio di Rox » 18/12/2014, 12:10

darioc ha scritto:viene ancora rilasciato?
Secondo me, non è che "viene rilasciato"... era già lì da sempre, probabilmente dal tuo acquedotto.
Ovviamente, dando per buona la mia ipotesi.

Per il sodio, non mi risulta che ci sia un test; o almeno non ne conosco, per acquaristica.
Tuttavia, io mi sono abituato a regolarmi con le piante; le tue si comportano esattamente come se fosse abbondante.

L'idea dei cambi ravvicinati è buona.
Usando acqua demineralizzata, tutto verrebbe diluito... ma il potassio e gli altri nutrienti ce li metti tu, il sodio no.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6863
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: Stranezza conducibilità

Messaggio di darioc » 19/12/2014, 20:25

Rox ha scritto:L'idea dei cambi ravvicinati è buona.
Usando acqua demineralizzata, tutto verrebbe diluito...
No, no,no questa era l'ultima cosa che avrei voluto sentire %-( ~x(
Questo vorrebbe dire che se ho tutto sto sodio nell'acqua anche dopo aver risolto i problemi che ho ora dovrei andare avanti con acqua di osmosi e sali reintegrati?
E potrebbe essere visto che hanno fatto dei lavori anni fa e da quel momento ogni tanto c'è qualche traccia di terra ( Ad es. sassolini nel frangigetto del rubinetto.
Rox ha scritto:- Inoltre, il danno più grave del sodio è proprio che ostacola l'assimilazione del potassio.
Questo spiega perché le piante sono così lente ad assorbirlo, perfino l'Hygrophila che ne va matta.
Si ma solo l'assorbimento per via fogliare o anche quello per via radicale?
Perchè ho un 20 l con 100% acqua di rubinetto in cui fino adesso le hygrophila hanno preso tutto dal fondo fertilizzato e non hanno dato il minimo segno di carenza di potassio.
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20404
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Stranezza conducibilità

Messaggio di Rox » 19/12/2014, 23:16

darioc ha scritto:dovrei andare avanti con acqua di osmosi e sali reintegrati?
MAI...!!! [-(
I sali correttivi servono solo a darti il valore che vuoi leggere, sul test.

Quello che devi fare è l'acquario più equilibrato possibile, che richieda cambi d'acqua molto rari.
Quando succederà, due-tre volte l'anno, spenderai 3 euro di acqua minerale in bottiglia.
darioc ha scritto:ho un 20 l con 100% acqua di rubinetto
Prima di tutto, ho scritto TRE volte che l'idea del sodio è solo un'ipotesi.

Inoltre, secondo il tuo profilo, nel 20 litri non hai né Bacopa Limnophila; il potassio che c'è lì è tutto per la corymbosa.

Infine, sei al corrente che c'è un sospetto di allelopatia, tra Hygrophila e Bacopa?
Per adesso è solo un sospetto.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6863
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: Stranezza conducibilità

Messaggio di darioc » 20/12/2014, 16:21

Rox ha scritto:spenderai 3 euro di acqua minerale in bottiglia.
Quale posso utilizzare? credo dovrebbe avere valori simili a quelli che ho in acquario, no?
Ho GH 16 e KH 12. Pensi che la san benedetto possa andare bene? i valori sono espressi in modo diverso e non li so confrontare. Comunque la tirano su dalla falda non troppo lontano al mio paese.

Se no, come ipotesi, non potrebbe essere che le hygrophile in quei 20 gg di potassio prima del test non abbiano fatto a tempo a ricostituire le riserve e ritornare a crescere normalmente?
Perchè i sintomi si erano affievoliti.
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6863
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: Stranezza conducibilità

Messaggio di darioc » 20/12/2014, 17:07

Però se c'è sodio nell'acqua che metto deve deve entrare in acqua mentre essa arriva a casa mia, i dati forniti dall'azienda li ho pubblicati ed hai detto che non c'è tutto sto sodio alla fonte, quindi se prendo l'acqua da casa di qualche amico/parente dovrei aver risolto il problema. Ammesso che la tua ipotesi sia corretta.
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6863
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: Stranezza conducibilità

Messaggio di darioc » 20/12/2014, 18:52

Però c'è una cosa che non mi torna. Come è possibile che quando avevo conducibilità 800 non avessi il minimo segno di carenza e che poi dopo aver sospeso il potassio quando ho ripreso a fertilizzare i segni si siano affievoliti moltissimo ma non scomparsi del tutto su tutte le piante anche se la con la conducibilità ha raggiunto 1000?
Com'è possibile che prima alle piante bastasse la quota di potassio che faceva arrivare la conducibilità ad 800 e che poi aavessero bisogno della quantità che la fa arrivare a 1000?
Se ci fosse sodio nell'acqua di rubinetto la quantità non dovrebbe rimanere costante e ridurre l'assorbimento di K sempre nella stessa misura?
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20404
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Stranezza conducibilità

Messaggio di Rox » 21/12/2014, 12:33

darioc ha scritto:Quale posso utilizzare?
Devi evitare quelle leggerissime, tipo Levissima o simili.
Quelle vanno bene per i cardinali, non per i guppy.
darioc ha scritto:Com'è possibile che prima alle piante bastasse la quota di potassio che faceva arrivare la conducibilità ad 800 e che poi avessero bisogno della quantità che la fa arrivare a 1000?
Questa discussione, forse, ti sta portando verso un errore.
Stai pensando che la tua conducibilità derivi soltanto da sodio e potassio, ma non è così.
E' influenzata da tutto ciò che metti in vasca, compresi i mangimi; tende sempre a salire in quasi tutti gli acquari.

La mia supposizione, sulla presenza di sodio, riguarda solo il tuo valore di partenza.
Da allora, il tuo conduttivimetro mostra un incremento come fa con tutti, ma a te sembra grave perché sei partito con un valore già molto alto.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Topo e 3 ospiti