Studio aggiornamento protocollo PMDD

Sia per l'acqua che per il fondo

Moderatori: Marta, sa.piddu

Rispondi
Avatar utente
Simo63
Ex-moderatore
Messaggi: 3188
Iscritto il: 21/10/13, 0:06

Studio aggiornamento protocollo PMDD

Messaggio di Simo63 » 08/11/2014, 2:55

Dato che ultimamente i casi di carenza di nitrati sono esplosi nel forum, e questo secondo me è un buon segno, è nata l'esigenza di integrare questo elemento nel nostro acquario.
Nell'articolo del PMDD il nostro Rox ha riportato che quel protocollo non va bene per acquari spinti, olandesi o con basso carico organico rispetto alle piante.... chi l'avrebbe mai detto che saremo arrivati a questo punto?
Le soluzioni iniziali sono state l'uso degli stick da giardinaggio e di mangimi a base di cereali.
I primi ho avuto ampiamente modo di usarli, ma, seppur molto pratici, non mi piaceva inserire in acqua elementi già presenti. ( andrebbe anche contro l'idea del protocollo ) Faccio un esempio:
Dato che avevo fertilizzato un po' troppo con nitrato di potassio, nel tentativo di aumentare i nitrati sono finito per aumentare eccessivamente il potassio. Aggiungendo gli stick per l'azoto Compo andavo ad aumentare ancora di più il potassio ( ed altri elementi).
Purtroppo con il mangime non ho ottenuto i risultati sperati, non basta.
Dato che una carenza di azoto, porta con sé anche una carenza di fosfati, che possiamo fare ?
Possiamo implementare l'uso di questi fertilizzanti nel nostro PMDD ?
Immagine
"It's more fun to be a pirate than to join the navy "
"E' più divertente essere pirati che essere nella Marina"
Jobs 1983

Avatar utente
Max
star3
Messaggi: 116
Iscritto il: 09/10/14, 20:38

Re: Studio aggiornamento protocollo PMDD

Messaggio di Max » 08/11/2014, 7:12

Penso che l'uso del cifo azoto sia un ottimo consiglio! E' solo da capire il dosaggio.

Avatar utente
gibogi
Ex-moderatore
Messaggi: 5058
Iscritto il: 19/10/13, 23:46

Re: Studio aggiornamento protocollo PMDD

Messaggio di gibogi » 08/11/2014, 8:50

Max ha scritto:Penso che l'uso del cifo azoto sia un ottimo consiglio! E' solo da capire il dosaggio.
Premetto che non uso il Cifo Azoto, ma mi risulta essere molto concentrato come il Cifo Fosforo.
Il mio consiglio a chi vuole iniziare a testarlo è quello di procurarsi una boccettina contagocce come quella del collirio per occhi, o test a reagente, lavarla accuratamente e riempirla col Cifo Azoto ben agitato.
Prima di dosarlo in vasca agitate la boccettina e partite con 1-2 gocce, dopo una mezza giornata eseguire il test e rilevare quanto sono aumentati i nitrati.

Lo so che sembra assurdo che 2 gocce possano fare così tanto, ma si tratta di un fertilizzante molto concentrato, nato per altri scopi e adottato da noi acquariofili.
La stessa procedura è da seguirsi assolutamente anche con il Cifo Fosforo, e qui io ho qualche esperienza, 1.5ml in 125 l mi hanno aumentato i fosfati da 0 a più di 7mg/l.
Se osservando una Harley vedi solo una moto, allora non stai guardando una Harley!

Avatar utente
Simo63
Ex-moderatore
Messaggi: 3188
Iscritto il: 21/10/13, 0:06

Re: Studio aggiornamento protocollo PMDD

Messaggio di Simo63 » 08/11/2014, 9:51

Ho mandato un PM all'interessato, dato che sono stato aiutato per le dosi e non vorrei affatto che mi venissero dati dei meriti non miei.


gibogi ha scritto: Prima di dosarlo in vasca agitate la boccettina e partite con 1-2 gocce, dopo una mezza giornata eseguire il test e rilevare quanto sono aumentati i nitrati.

Lo so che sembra assurdo che 2 gocce possano fare così tanto, ma si tratta di un fertilizzante molto concentrato, nato per altri scopi e adottato da noi acquariofili.
Gibo non credo proprio che con il test dei nitrati si riesca a capire quanto azoto abbiamo in vasca, perché il cifo azoto è composto da azoto sotto forma di : nitrati ( rilevabili con il test nitrati), urea e ammonio ( quest'ultimo rilevabile con apposito test ammonio ).
Se poi si compie il ciclo dell'azoto allora si, ma chi usa il cifo azoto avrà delle belve che non lo permetteranno, come la Walstad ci insegna.
Immagine
"It's more fun to be a pirate than to join the navy "
"E' più divertente essere pirati che essere nella Marina"
Jobs 1983

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17459
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Re: Studio aggiornamento protocollo PMDD

Messaggio di cuttlebone » 08/11/2014, 10:12

Non vedo l'ora \:D/ :D
Corro a comprare i due CIFO :-bd
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20432
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Studio aggiornamento protocollo PMDD

Messaggio di Rox » 08/11/2014, 11:31

Dunque... Le alternative sono due:
  • 1) Ci basiamo su quanto già scritto nell'articolo sul PMDD, soprattutto in relazione alle ultime tre parole (sottolineate):
    PMDD.jpg
    Ovvero, ci limitiamo ad aggiungere azoto e fosforo "artificialmente", con i due prodotti di cui avete già parlato.

    Costano meno di 8 Euro ciascuno, secondo le ultime segnalazioni, questo sinifica che all'inizio ci vorranno 15 Euro in più.
    In seguito, visto che si dosano in gocce, dureranno una vita.
    Il problema sarà per chi vive in piccoli centri, dove potrebbe essere difficile trovare un rivendtore CIFO, a meno che qualcuno non trovi integratori simili di altre marche.

    Con questa prima soluzione, basterà aggiungere un'altra appendice all'articolo già esistente, mantenendo uguale tutto il resto.

    2) Ci mettiamo a cercare nuovi ingredienti, per ottenere un protocollo completamente nuovo, che chiameremo... chessò... "PMDD avanzato".
    Tali prodotti dovranno avere un significativo apporto di azoto e fosforo, e verranno consigliati solo a chi ha un grave squilibrio tra piante rapide e carico organico (oppure usa mangimi come SGH e New Era).

    In questo secondo caso, chi partirà con tale protocollo non potrà tornare indietro, senza buttare via tutto.
    Dovrà continuare per sempre con il carico organico molto basso, perché nitrati e fosfati non saranno eliminabili dai fertilizzanti introdotti.
    Inoltre, ci vorrà un articolo completamente nuovo, non si tratta più di fare un'aggiunta a quello esistente.
Quindi, ragazzi, per prima cosa mettetevi d'accordo su quello che volete fare.
Io darò una mano in entrambi i casi, ma prima dovete decidere tra "scelta 1" (integrare) e "scelta 2" (ricominciare).
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
lucazio00
Moderatore Globale
Messaggi: 10234
Iscritto il: 19/11/13, 11:48

Re: Studio aggiornamento protocollo PMDD

Messaggio di lucazio00 » 08/11/2014, 11:34

Io proporrei gli integratori CIFO...perchè si tratta di una scelta reversibile!

Invece l'ipotesi n°2 non permette di separare l'azoto ed il fosforo dagli altri elementi (punto forza del PMDD)!

Con Ceratophyllum, Ceratopteris, Hydrocotyle e Myriophyllum sto fresco! =))
Fosfati 1-10mg/l, nitrati 10-50mg/l Mg 5-10mg/l, K 5-10mg/l. (Secondo la JBL)
Il miglior test in assoluto è il contenuto dell'acquario!
La Vallisneria è la gramigna dell'acquario...o la ami o la odi!
Non infastidite i pesci nell'acquario!

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17459
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Re: Studio aggiornamento protocollo PMDD

Messaggio di cuttlebone » 08/11/2014, 12:48

lucazio00 ha scritto:Io proporrei gli integratori CIFO...perchè si tratta di una scelta reversibile!

Invece l'ipotesi n°2 non permette di separare l'azoto ed il fosforo dagli altri elementi (punto forza del PMDD)!

Con Ceratophyllum, Ceratopteris, Hydrocotyle e Myriophyllum sto fresco! =))
Come principiante, sono d'accordo ;)
"Fotti il sistema. Studia!"

Avatar utente
Max
star3
Messaggi: 116
Iscritto il: 09/10/14, 20:38

Re: Studio aggiornamento protocollo PMDD

Messaggio di Max » 08/11/2014, 13:38

Voto per la scelta 1!

Avatar utente
cuttlebone
Moderatore Globale
Messaggi: 17459
Iscritto il: 15/04/14, 15:02
Contatta:

Re: Studio aggiornamento protocollo PMDD

Messaggio di cuttlebone » 08/11/2014, 15:38

Acquistati Azoto e Fosforo CIFO.
Ora attendo vostre istruzioni per avviare la sperimentazione ;)
"Fotti il sistema. Studia!"

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti