aiuto per pianta in vaso

Per presentarsi, conoscersi e chiacchierare
Avatar utente
gianlu187
star3
Messaggi: 2546
Iscritto il: 28/08/14, 12:29

aiuto per pianta in vaso

Messaggio di gianlu187 » 11/07/2015, 16:25

non so se sono nella sezione giusta .. posso chiedere qualche informazione su questa piantina di avocado ??
come da foto ha qualche fogliolina nuova leggermente arriciate e le piu "vecchie" scure ai margini...
è stato provato prima con fertilizzanti universale cifo ma senza successo .. ora ho provato con un po di acqua dei cambi dell acquario ma non vedo miglioramenti..
qualcuno di voi ha esperienze su piante in vaso .. o in particolare con questa??

grazie in anticipo ;)

Immagine

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6871
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: aiuto per pianta in vaso

Messaggio di darioc » 11/07/2015, 16:42

gianlu187 ha scritto:è stato provato prima con fertilizzanti universale cifo ma senza successo .. ora ho provato con un po di acqua dei cambi dell acquario ma non vedo miglioramenti..
Allora direi che non è una carenza di nutrienti...
Penso si sarebbe ripreso col fertilizzante. In ogni caso tu prova a dare un po di ferro s5 cifo e già che ci sei un po di magnesio (non sempre sono contenuti nei fertilizzanti universali, se puoi riporta la composizione).
Se no potrebbe essere una errata esposizione alla luce oppure una errata innaffiatura. Comunque non ho esperienza con questa specie in particolare. Quanto la annaffi? La terra mi pare parecchio inzuppata. Con quasi tutte le piante bisogna che la terra sia sufficiente e solo appena umida, deve essere fresca al tatto ma il dito praticamente non deve rimanere bagnato... Nel caso di molte specie (non quelle della foresta pluviale, a quelle si può lasciare un sottovaso pieno d'acqua) è conveniente alternare asciutto bagnato. Cerco di capire come va innaffiato questa e ti dico.
In che posizione la hai messa? Quanta luce/sole riceve?
La terra non mi pare di qualità altissima anche se non vedo benissimo. Dove la hai comprata?
Questi utenti hanno ringraziato darioc per il messaggio:
gianlu187 (11/07/2015, 16:56)
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6871
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: aiuto per pianta in vaso

Messaggio di darioc » 11/07/2015, 16:55

Azz, terreno a medio impasto e drenato... x_x x_x
Vuol dire che la terra non deve assolutamente rimanere intrisa d'acqua... Fai cicli asciutto bagnato con l'innaffiatura.
Inoltre dovrebbe scorrere aria all'interno...
C****. Soffre di marciume radicale frequentemente. Senti, la zolla è ben formata? Ovvero, se la estrassi dal vaso si sfalderebbe o reggerebbe? Sarebbe il caso di controllare le radici forse...
Quel terreno dall'aspetto non pare ben drenato. Sono sempre più per l'irrigazione errata man mano che leggo.
Se puoi la prossima volta che lo rinvaso mettilo nel cotto.
Per quanto riguarda la posizione essendo un albero ha bisogno di alcune ore di sole diretto, per ora magari no. Aspettiamo che si riprenda. Se ha quello che penso io il sole gli farebbe male. Poi mettilo al sole evitando che lo prenda solo nelle ore più calde. Fai in modo che prenda il sole del mattino e casomai nel tardo pomeriggio, mi raccomando, va abituato gradualmente alla nuova esposizione.
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6871
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: aiuto per pianta in vaso

Messaggio di darioc » 11/07/2015, 16:59

Gianlu187, comunque sono sempre più convinto che la causa sia errore di innaffiatura. Mi raccomando. Prima di fare qualsiasi intervento rispondi dettagliatamente a tutte le domande e fai le verifiche che ti ho chiesto. ;)
Ti avevo detto di mettere il concime anche perché i sintomi sembrerebbero da ferro o magnesio comunque se c'è marciume radicale l'assorbimento risulta falsato e non ci si può basare sui sintomi. ;)
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6871
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: aiuto per pianta in vaso

Messaggio di darioc » 11/07/2015, 17:40

Se non ricordo male non usi l'acqua di rete in acquario, che problema ha? Potrebbe teoricamente centrare qualcosa pure quello... :-?
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
gianlu187
star3
Messaggi: 2546
Iscritto il: 28/08/14, 12:29

Re: aiuto per pianta in vaso

Messaggio di gianlu187 » 13/07/2015, 20:03

scusa darioc sono stato assente qualche giorno .. ti ho ringraziato per il post e non ho risposto perche ero di fretta .. in realtà la pianta non è proprio mia ma di mia zia ;) quindi non so rispondere del tutto alle domande appena la rivedo e riesco ti faccio sapere :D intanto grazie mille :D

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6871
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: aiuto per pianta in vaso

Messaggio di darioc » 13/07/2015, 21:51

gianlu187 ha scritto:in realtà la pianta non è proprio mia ma di mia zia quindi non so rispondere del tutto alle domande appena la rivedo e riesco ti faccio sapere intanto grazie mille
Ok, aspetto tue notizie. Vedrai che la recuperiamo. :-bd
:-h
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Avatar utente
Forcellone
star3
Messaggi: 1734
Iscritto il: 10/10/14, 13:18

Re: aiuto per pianta in vaso

Messaggio di Forcellone » 14/07/2015, 9:49

Confermo.

E' la classica situazione di coltivazione errata in generale.
Sembra un balcone, con molte piante, non so l'esposizione... ecc.

Via tutti i sottovasi, capisco che servono per non far colare l'acqua, ma in realtà fanno solo danni.
Le piante in vaso si devono annaffiare solo quando serve e abbondantemente, l'acqua in eccesso va via dai fori e (purtroppo cade in testa alla gente nei condomini. :D )
Si deve dare acqua quando il terreno e quasi asciutto in profondità, si verifica le prime volte con il "ditometro, antico strumento umano il (dito indice)", sondando il terreno sotto, se è bagnato non dare nulla, se è umido si bagna, se è completamente secco è troppo tardi, "più o meno per capire".

Il terriccio sembra il classico Terricci Universale, lo usano tutte le persone, ma non aiuta affatto in questi casi.... se si mischiasse ad un 50% di pomice lavata aiuterebbe molto anche in caso di errori come questo. Non si trova con una certa facilità.

Non dare nessun prodotto soprattutto concimi la pianta è in sofferenza.

Si deve correggere l'innaffiatura e forse anche l'esposizione....

Innaffiare una pianta è la cosa più banale e semplice, ma in realtà non è così, se non si è seguiti da esperti servono anche anni per imparare a farlo bene seguendo l'andamento della pianta e delle stagioni.

Dimenticavo, non nebulizzare le foglie se lo fai, ma non penso.

Finisco, le foglie manifestano un problema radicale di asfissia, che se alla lunga continua si potrebbe passare al marciume radicale, molto difficile da curare.

(Ho una certa esperienza da 30 anni con i bonsai). ;)
Questi utenti hanno ringraziato Forcellone per il messaggio:
darioc (14/07/2015, 10:01)
La calma salva l'acquario, anzi... quello che c'è dentro. Mani in tasca e zero panico :-bd

Avatar utente
projo
Top User
Messaggi: 1694
Iscritto il: 31/07/14, 0:29

Re: aiuto per pianta in vaso

Messaggio di projo » 14/07/2015, 10:06

Perché non bisogna nebulizzare le foglie?

Inviato dal mio Nexus 4

Avatar utente
darioc
Ex-moderatore
Messaggi: 6871
Iscritto il: 30/08/14, 23:13

Re: aiuto per pianta in vaso

Messaggio di darioc » 14/07/2015, 10:24

Grazie Forcellone. Speravo in un tuo intervento. :-bd
Forcellone ha scritto:Via tutti i sottovasi, capisco che servono per non far colare l'acqua, ma in realtà fanno solo danni.
I sottovasi non li avevo visti. x_x x_x x_x
Forcellone ha scritto:Il terriccio sembra il classico Terricci Universale, lo usano tutte le persone, ma non aiuta affatto in questi casi.... se si mischiasse ad un 50% di pomice lavata aiuterebbe molto anche in caso di errori come questo. Non si trova con una certa facilità.
Dipende poi anche dalla qualità di terriccio universale. Il terriccio universale "Terflor" è veramente ottimo. Ha una minima tendenza ad impaccarsi e formare blocchi e lascia respirare perfettamente le radici. Comunque non ha nulla di drenante all'interno. Se lo trovi prendi il terriccio universale "Vigorplant" (quello a cui fanno pubblicità) o ancora meglio il terriccio per fioriere e grandi vasi Vigorplant. Contengono diverse tipologie di materiali inerti che rendono molto buono il drenaggio.
Forcellone ha scritto:Confermo.

E' la classica situazione di coltivazione errata in generale.
Sembra un balcone, con molte piante, non so l'esposizione... ecc.

Via tutti i sottovasi, capisco che servono per non far colare l'acqua, ma in realtà fanno solo danni.
Le piante in vaso si devono annaffiare solo quando serve e abbondantemente, l'acqua in eccesso va via dai fori e (purtroppo cade in testa alla gente nei condomini. :D )
Si deve dare acqua quando il terreno e quasi asciutto in profondità, si verifica le prime volte con il "ditometro, antico strumento umano il (dito indice)", sondando il terreno sotto, se è bagnato non dare nulla, se è umido si bagna, se è completamente secco è troppo tardi, "più o meno per capire".

Il terriccio sembra il classico Terricci Universale, lo usano tutte le persone, ma non aiuta affatto in questi casi.... se si mischiasse ad un 50% di pomice lavata aiuterebbe molto anche in caso di errori come questo. Non si trova con una certa facilità.

Non dare nessun prodotto soprattutto concimi la pianta è in sofferenza.

Si deve correggere l'innaffiatura e forse anche l'esposizione....

Innaffiare una pianta è la cosa più banale e semplice, ma in realtà non è così, se non si è seguiti da esperti servono anche anni per imparare a farlo bene seguendo l'andamento della pianta e delle stagioni.

Dimenticavo, non nebulizzare le foglie se lo fai, ma non penso.

Finisco, le foglie manifestano un problema radicale di asfissia, che se alla lunga continua si potrebbe passare al marciume radicale, molto difficile da curare.

(Ho una certa esperienza da 30 anni con i bonsai). ;)
Beh, dai tutto sommato ci ho preso. (quasi su tutto :ymblushing:)

Forcellone, tu per i bonsai che terra usi? Akadama? Perché io usavo terriccio mescolato a drenanti. Poi ho preso l'akadama e l'anno scorso ho usato quello per un paio di rinvasi. Questa primavera non sono riuscito ad Innaffiare per un paio di giorni particolarmente caldi perché ero ammalato. Risultato: un colpo di secco molto forte. Non ho perso le piante ma hanno perso tanti rami che non so più cosa farci come bonsai.... Cosa mi consigli?

(Comunque tieni conto che se anche forse di piante in generale u minimo ci capisco coi bonsai sono assolutamente alle prime armi. ;) )

Nebulizzare le foglie serve solo a favorire le muffe e se si usa acqua di rete a depositare calcare (credo). Se la pianta è all'esterno l'umidità ambientale è già sufficiente. Se è all'interno spesso si arrangia lo stesso, se è una specie che richiede altissima umidità ambientale (orchidee) ci sono sistemi migliori per accontentare.
Il cervello è come un paracadute: perché funzioni bisogna aprirlo! (Albert Einstein)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti