Il forum all' inizio e i suoi principi

Per presentarsi, conoscersi e chiacchierare
Bloccato
Avatar utente
niko79
star3
Messaggi: 1225
Iscritto il: 10/03/14, 23:28

Il forum all' inizio e i suoi principi

Messaggio di niko79 » 27/01/2017, 23:52

Apro questo topic per parlare un po' di come era il forum ai suoi inizi e di come sta diventando.......
Ultimamente non ho molto tempo per seguire l'acquario è il forum,faccio il possibile, ma con due bimbi piccoli,il lavoro è tutto il resto è dura......nonostante questo sto notando che da quando sono iscritto,quasi 3 anni fa,ad oggi,mi sembra che i principi iniziali del forum,vengono un po' calpestati e spesso vedo che vengono proposte o scelte strade facili e rapide con sistemi commerciali o comunque con costi molto elevati,alla faccia dell'acquariofilila facile alla portata di tutti,semplice da capire, con soluzioni fai da te e cercando di far capire a tutti,anche ai più zucconi come me,cose molto complesse!
Negli ultimi mesi ho notato che molto spesso si passa da ecosistema a sistema! Magari mi sto sbagliando,ma era diverso c'era più gusto prima! Ho trovato questo forum per un motivo semplice.......mi piacevano gli acquari,ho comprato il mio primo acquario gestendolo con consigli di persone che lo gestivano un po' così a caso,mischiando il più delle volte sistemi commerciali a fai da te a caso,quando ho avuto i primi problemi,mi sono accorto che erano soldi ogni volta che andavo in negozio,non potevo quindi permettermi tanto perché il costo era elevato e i risultati pessimi.......quindi cercando in rete ho trovato il forum è quasi non credevo fosse possibile gestire un acquario in questo modo,quando parlavo ad altri del forum,e di quello che proponevano,quasi mi davano del pazzo......invece seguendo questa strada o capito che io non volevo un sistema acquario ma un ecosistema e che non aveva significato continuare con il sistema commerciale perché non mi avrebbe insegnato nulla,avrei "buttato" tempo e sodi X niente e molto probabilmente non avrei un acquario in casa oggi.
Per concludere:
Non ho aperto questo topic x scatenare litigi,ma semplicemente per parlare....che ogniuno dica la sua.......dico solo che mi manca un po' il forum di un paio di anni fa.......

Avatar utente
reartu76
star3
Messaggi: 1852
Iscritto il: 16/02/15, 15:55

Re: Il forum all' inizio e i suoi principi

Messaggio di reartu76 » 28/01/2017, 0:11

Io sono arrivato dopo.. nella aria c'era già qualcosa ma era solo superficiale .
Anch io come niko ho trovato gente molto preparata .. all inizio ascoltavo i consigli ma non li mettevo in pratica , andavo in negozio e pure in negozio dicevano che era una follia seguire i metodi del forum perché bastava un errore è il danno era fatto, allora danno o non danno ho mischiato un po' di uno è dell altro ...
danni .. su danni ...
Alla fine vedendo prosciugare il portafoglio mi son detto , ma facciamo come dicono sul forum cavolo!
Così ho fatto come mi hanno consigliato .
Mi sono seduto a guardare l acquario , mani in tasca e test su test .
Ma non prodotti commerciali.
Il forum allora dava consigli e dritte a basso costo.
Ora si sta spostando come altri forum a chiedere un prestito ( X scherzare ) X gestire L acquario.
Compra qui, butta quello .. aggiungi questo..
Ho notato che diversi qui usano prodotti separati di marche varie.. poi ogni 15/20 giorni cambiano L acqua e si riparte.
A fine mese il portafoglio piange e si L acquario è spettacolare , ma alla fine non capirete mai una mazza di come si gestisce L acquario.
Al primo problema Panico.. corro in negozio e alè 50€ .
Dov è il bello allora .
Spero di sbagliarmi ma tra qualche anno pmdd solo un ricordo e ci saranno topic Cosa costa il ferro della dennerle? Quanto me metti ?
Ecc..
Sta diventando una spesa una gestione così è il caro vecchio Acquarifilia facile
Acquarifilia €€€

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 34409
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: Il forum all' inizio e i suoi principi

Messaggio di cicerchia80 » 28/01/2017, 0:19

:) sinceramente.....ma veramente sinceramente non capisco il nesso

Chi vi ha imposto di comprare un prodotto specifico...ditemelo che lo butto fuori a calci

Ivviamente se qualcuno decide di comprarlo non posso io buttarlo fuori per questo...

Semplifico...uso la tessera acqua e sapone di mia moglie per pulire i vetri,e la consiglio, non quella di mia moglie ovviamente che mi serve,ma se Giuseppe vuole usare il raschietto ADA mica posso obbligarlo

Proponiamo il PMDD...2 concorsi fà vinse una gestione completamente diversa dalla nostra,e che facciamo?

Troviamo chi l'ha votato per bannarlo?
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
Diego
star3
Messaggi: 16794
Iscritto il: 14/12/15, 17:39

Re: Il forum all' inizio e i suoi principi

Messaggio di Diego » 28/01/2017, 0:23

Io sono nel forum da un anno circa, quindi non ho bene il polso del clima che c'era tempo addietro. Tuttavia in questo anno (suppongo) di essere stato piuttosto attivo e osservato la situazione, anche parlando con utenti e altri membri dello Staff.

Anche io all'inizio sono stato enormemente attratto da questo forum e dalla gestione consigliata: pochi cambi o nulli, acqua di rete, niente prodotti "miracolosi", rispetto per le forme di vita e così via. Senza dimenticare l'idea su cui tutta questa impalcatura si sorreggeva, ovvero la ricerca di un ecosistema, che anche tu nomini. Infine, senza ignorare il clima di leggerezza, amicizia e apertura del forum.

Ora il problema mi sembra che sia quello che viene approvata (o meglio, non disapprovata) una gestione più "commerciale", penso ad esempio all'uso di ferro gluconato o rinverdente.

Ma vi invito a riflettere su questo: il fatto di consigliare talvolta un prodotto commerciale non implica necessariamente che il PMDD, ad esempio, sia sbagliato. Tutt'altro, magari ci scappa un bel confronto.
Le esigenze delle piante quelle sono, mica sanno leggere se sul potassio c'è scritto Cifo o Seachem!
Così come fare un cambio d'acqua, perché necessario, non è la fine del mondo. Se si deve fare, si fa.

Mi sembra invece che si sia giunti ad un punto dove c'è una deriva quasi fanatica nei confronti dei metodi proposti da AF. Sono buoni, funzionanti, economici, pratici, tutto quello che volete.
Ma se uno vuole usare il ferro Seachem, piuttosto dell'S5, deve essere additato, schernito, bannato?
Deve vergognarsi di dire di avere fatto un cambio d'acqua o di aver usato l'Excel?

Probabilmente l'evoluzione che questo forum ha avuto, almeno per come la vedo io, è di apertura verso anche l'acquariofilia "canonica", ma non per abbracciarla in toto, ma perché, forse, chiudersi è limitarsi.
Questi utenti hanno ringraziato Diego per il messaggio (totale 5):
alessio0504 (28/01/2017, 1:06) • pantera (28/01/2017, 1:57) • GiovAcquaPazza (28/01/2017, 22:52) • Michele09 (29/01/2017, 1:16) • Rob75 (08/02/2017, 1:22)
Qualsiasi progresso scientifico deriva da sfida intellettuale, da compensazione di limitazioni. Niente limitazioni, niente progresso. Niente progresso, stagnazione culturale! Valido anche opposto. Progresso prima di cultura è vero disastro. (ME2)

Avatar utente
scheccia
Tecnico
Messaggi: 7666
Iscritto il: 13/06/15, 18:33

Re: Il forum all' inizio e i suoi principi

Messaggio di scheccia » 28/01/2017, 0:26

Ciao niko, non vedo tutto sto stravolgimento... Le uniche cose di diverso che si stanno studiando ultimamente sono LED e micro... Ma sono sempre home-made. Si cerca di studiare e dove possibile migliorare quello che si è fatto fin'ora e sempre a costi contenuti (i micro x 2 vite ci sono costati na 20ina di euro :D ) e gestione stile AF.
Se poi qualcuno spende e usa prodotti commerciali, non è che lo si caccia, questo è un forum aperto a tutti, ha una sua linea ma non obbliga nessuno.
Quello che rende vivo il forum è il confronto e lo scambio d'opinione.
Poi posso sbagliarmi, ma mi sembra solo che si sperimenti qualcosina di nuovo... Non leggo discussioni dove si consigliano cose dispendiose o si spiegano le cose in modo contorto.
Acquariofilia facile

http://goo.gl/81SHJb

Avatar utente
reartu76
star3
Messaggi: 1852
Iscritto il: 16/02/15, 15:55

Re: Il forum all' inizio e i suoi principi

Messaggio di reartu76 » 28/01/2017, 0:32

Nessuno deve essere bannato assalito se usa prodotto commerciale , ma credo che niko abbia voluto far notare che in principio il prodotto commerciale era leggenda sul forum , che si cercava di aiutare a creare un acquario spendendo il meno possibile , niente di piu

Avatar utente
DxGx
Amministratore
Messaggi: 7350
Iscritto il: 20/10/13, 20:22

Re: Il forum all' inizio e i suoi principi

Messaggio di DxGx » 28/01/2017, 0:35

niko79 ha scritto:spesso vedo che vengono proposte o scelte strade facili e rapide con sistemi commerciali o comunque con costi molto elevati,alla faccia dell'acquariofilila facile
Senza alternative? Senza spiegare perchè sarebbe meglio o peggio quello?

Se cominciamo a fare così senza gli sponsor acquariofili come altri forum... siamo proprio degli scemi :)) che continuiamo a tirare avanti la baracca con i nostri soldi (nostri, di tutti gli utenti che hanno fatto donazioni al forum) b-(

A parte le cavolate, veramente, non è la prima volta che escono questi discorsi e io continuo a dire... segnalateceli, magari c'è stata solo un po' di superficialità o si è frainteso o magari c'è veramente qualcosa che non va :-??

:-bd
Chiamatemi Nio, AntoNio

"Per non essere d'accordo non serve essere sgradevoli."

Avatar utente
Diego
star3
Messaggi: 16794
Iscritto il: 14/12/15, 17:39

Re: Il forum all' inizio e i suoi principi

Messaggio di Diego » 28/01/2017, 0:36

reartu76 ha scritto:Nessuno deve essere bannato assalito se usa prodotto commerciale , ma credo che niko abbia voluto far notare che in principio il prodotto commerciale era leggenda sul forum , che si cercava di aiutare a creare un acquario spendendo il meno possibile , niente di piu
No, il principio del Forum e, ed è, far capire che a quella pianta serve il potassio, non che il potassio devi necessariamente darglielo col Dennerle, il Seachem, il Cifo o le banane: basta darglielo.
Che poi la soluzione più consigliata sia quella più economica e utile alle piante (nitrato) è un in più. Gradito, suppongo.
Ma se uno vuole usare l'Easy Life, ad esempio, è liberissimo di farlo, se è consapevole.

Sinceramente preferisco più alternative, con pro e contro ben spiegati, che una singola alternativa "perché lo dice il forum o l'articolo".

PS: uso il PMDD, le CFL e ho un senza filtro. Ma provo anche l'aquascaping.
Qualsiasi progresso scientifico deriva da sfida intellettuale, da compensazione di limitazioni. Niente limitazioni, niente progresso. Niente progresso, stagnazione culturale! Valido anche opposto. Progresso prima di cultura è vero disastro. (ME2)

Avatar utente
alessio0504
star3
Messaggi: 4823
Iscritto il: 14/12/15, 1:50

Re: Il forum all' inizio e i suoi principi

Messaggio di alessio0504 » 28/01/2017, 1:33

Meglio di Diego non posso rispondere! :ymapplause:

Secondo me si fa confusione perché si vuole mettere una "linea di confine" in una terra senza "stati".

Farsi una plafoniera performante come ha fatto Niko o cercare una soluzione low-cost (ma comunque più costosa e articolata del rinverdente dell'articolo) per ottenere risultati migliori dal punto di vista estetico come ha fatto Fabio non è sbagliato. È la naturale crescita di un gruppo come il nostro.
Nessuno vieta di continuare ad usare il rinverdente, tenendo piante meno esigenti e senza affollare la vasca di specie diverse. Il metodo funziona se uno rispetta determinati criteri. Ma personalmente non vedo perché mettersi i paraocchi e fermarsi necessariamente lì. E comunque nessuno vieta di farlo se uno volesse. Il fatto è che molti di noi non vogliono fermarsi lì ma vogliono continuare a migliorarsi!!!

Secondo me si è radicata una volontà di andar contro a tutto quello che è costoso o che è "commerciale" per forza. Cosa che però secondo me non sta nelle idee base del forum. Certo che se riesco a trovare una soluzione low-cost o più naturale siamo più contenti. Ma deve funzionare, altrimenti non la scelgo comunque solo perché è low-cost o perché è meno invasiva.
Comprare un prodotto "commerciale" non vuol dire automaticamente piegarsi e cambiare modo di gestire la vasca senza capire cosa succede o smettendo di imparare.

Sbagliato è semmai non essere aperti anche a soluzioni più "canoniche" senza un buon motivo! È qui la forza di questo forum!

Ci sono quelli che seguono il protocollo Elos, quelli che usano il rinverdente e la loro vasca con 4 specie piace così e quelli che invece vogliono i risultati de protocollo Elos cercando una via di mezzo a costi il più contenuti possibile.

Si cercano sempre soluzioni economiche e poco invasive ma non si escludono, e non si devono escludere, a priori anche soluzioni più costose o più invasive se necessario.

Ma fare una scelta piuttosto che un'altra non elude dal filo conduttore che ci unisce tutti: "capire le nostre vasche e cercare di sapere cosa succede tra quei cinque vetri, cercando anche di risparmiare il più possibile!"

Se uno ha 80€ di piante in una vasca di due anni non gli consiglio di debellare le volvox col buio, perché magari ci impiegherebbe 3 settimane e perderebbe un sacco di soldi perché le piante morirebbero mezze.
Ma se uno invece ha allestito il mese scorso e ha in vasca 5 specie semplici che gli ho spedito io a 10€ gli dico di provare a rimediare senza spendere 100€ di lampada, perché tanto ha ben poco da perdere.
Stesso problema, sempre io a fare un consiglio, ma soluzioni diverse in base alle circostanze, senza rinunciare ai principi comuni a tutti.
Nella vita non è sempre bianco o nero. E secondo me si deve sempre essere aperti a tutte le possibilità senza andar contro la propria morale e la propria natura!

Altro esempio: abbandonato il rinverdente per cercare di allestire plantacquari spinti si è fatto necessario inserire ferro in qualche modo. Stiamo provando con discreti risultati il DTPA, e ok. Sono stato tra i primi dopo Cicerchia a provarlo e ora in molti stanno riscontrando che funziona piuttosto bene. Personalmente a questo punto ho la voglia di provare anche il ferro gluconato per vedere come reagiscono le piante. Se io vado a comprarmi 100gr a 14€ in farmacia con cui posso fare 50 litri di ferro, o se vado su Amazon e compro a 15€ 250ml di ferro gluconato Seachem non fa differenza. Sono sempre io che studio le esigenze delle piante e cerco di apportare ferro gluconato. Che mi torni meglio la strada più economica o che in questo determinano caso mi sia più comodo spendere un pochino di più per praticità non mi sembra faccia differenza...

Sempre avere consapevolezza delle esigenze della vasca e sempre avere la mente aperta a qualsiasi soluzione purché sia la più adatta alla circostanza! Non mi sembra in contraddizione coi principi AF! ;)
Si viaggia non per cambiare luogo, ma idea.
(Hippolyte Adolphe Taine 1828-1893)

Avatar utente
Shadow
Ex-moderatore
Messaggi: 8804
Iscritto il: 19/10/13, 13:08

Re: Il forum all' inizio e i suoi principi

Messaggio di Shadow » 28/01/2017, 7:32

Anzitutto buongiorno, Saxmax e Rox si son presi il weekend libero sotto probabile minaccia delle mogli quindi essendo il terzo o quarto iscritto provo a rispondervi io.

Per farlo vorrei ricordare quando Sax venne a scriverci di partecipare a questo progetto, ci conoscevamo già e avevamo già gestito un forum insieme. Eravamo rimasti orfani di un luogo dove esprimere le nostre idee e ci siamo rimboccati le mani e costruito casa.

Quali erano le nostre idee?
Prendiamo i primi utenti "padri fondatori"

-Saxmax che aveva la passione per i carassi con un acquario a fondo akadama e sabbia e genovese fino al midollo che gli scoccia buttare i soldi a caso

-Rox acquario per piante con pesci: Patito del senso di biotopo e per capire come le cose funzionino e perché.

-Utophya: Malawi e pure una vasca con piante, patito per le stelle e le costellazioni sempre faccia in su a cercare di capire come funzioni un sistema

-Shadow: Drogato di ciclidi nani, di come capire i comportamenti contestualizzarli e le loro vere necessità a confronto con schede fatte col copia e incolla o mangimi fatti con roba nociva per loro.

-Jovy, il nostro veterinario che alleva discus (ognuno c'ha i suoi difetti) e che cerca sempre di trovare il farmaco più efficace per la situazione a prescindere dalla marca.

Quando studiavo un testo mi é sempre stato spiegato di studiare prima l'autore per capire cosa voglia dire il testo.

Questo forum é stato fondato da gente che se gli dai un prodotto guarda il retro non il nome e lo giudica in base al rapporto tra cos'è ed il prezzo perché è inutile comprare dello scotch da pacchi a 100€ solo perché è fatto con grasso di unicorno.


Se finalmente qualche azienda ha iniziato a fare protocolli avanzati che possano essere sfruttati in parte o in toto non lo vedo come un insuccesso ma come il segno che abbiamo cambiato nel nostro piccolo il modo di pensare. Ciò non ci deve però far sentire appagati. Dobbiamo anzi a mio avviso continuare ad andare avanti e migliorarci. La macchina da scrivere é stata una grandissima invenzione ma se anziché un pc avessimo quella non potremmo scrivere qui ;)

Gli acquari sono sistemi, io li ho sempre visti così, puoi aumentarne la complessità o la semplicità a seconda di esigenze ed obiettivi. Prendiamo due esempi estremisti

Credo di poter dire che io e Vittorio siamo amici per la pelle... Ci sentiamo al di fuori di qui quasi quotidianamente e non solo per gli acquari.

Io il mio acquario col tempo lo sto portando al più semplice possibile, mi interessano i pesci le piante devono essere un contorno a loro.

Lui come si può capire dal profilo divorzierebbe per aver spazio per piantare un altra specie difficile o rara.

Coesistiamo e andiamo d'accordo, come mai? Perché entrambi ci sentiamo di appartenere a questo forum, un forum dove ci si chiede il "Perché" e non si segue il bugiardino come testo sacro di cui non dubitare :)
Questi utenti hanno ringraziato Shadow per il messaggio (totale 8):
Monica (28/01/2017, 7:35) • roby70 (28/01/2017, 9:28) • Gery (28/01/2017, 10:29) • Piper (28/01/2017, 12:03) • alessio0504 (28/01/2017, 13:03) • ersergio (28/01/2017, 20:03) • Michele09 (29/01/2017, 1:25) • Rob75 (09/02/2017, 20:10)
Bisogna accettare le critiche perchè sono il miglior modo di imparare

"Ji-Ta-Kyo-Ei" [Noi e gli altri insieme per progredire, Jigoro Kano]

Bloccato

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti