Lotta biologica alla mosca degli ulivi

Per presentarsi, conoscersi e chiacchierare
Avatar utente
zedda
star3
Messaggi: 686
Iscritto il: 02/01/17, 12:41

Lotta biologica alla mosca degli ulivi

Messaggio di zedda » 29/03/2017, 10:46

Salve a tutti :)
Qualcuno ha prove pratiche sulla lotta biologica su questa stramaledetta mosca?

Ho letto molto su un parassita che durante la stagione dei raccolti è molto attivo su questa mosca, mentre l'inverno cerca altri insetti che fanno le galle per svernare dentro questi ultimi...
E quindi basterebbe favorire le condizioni a questo parassita, fornendogli le piante che ospitano il parassita galligeno della pianta...

Le piante di inula costano poco, 30 centesimi... basterebbe fare qualche filare e dimenticarsene, anche perche questa pianta rilascia delle sostanze che non fanno germinare i semi di altre piante...
Quindi si puo continuare a pulire il resto del terreno come se non fosse cambiato nulla...

Poi ho letto della lotta con attrattivi alimentari... ma va a finire che ti ritrovi ad attirare anche le mosche degli altri uliveti o sbaglio?

Grazie mille :)

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 33974
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Lotta biologica alla mosca degli ulivi

Messaggio di cicerchia80 » 01/04/2017, 22:07

@Artic1 se ci sei batti un colpo👻👻👻👻
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
Artic1
Ex-moderatore
Messaggi: 6421
Iscritto il: 03/06/15, 3:17

Lotta biologica alla mosca degli ulivi

Messaggio di Artic1 » 02/04/2017, 0:04

Presente.
Io lavoro professionalmente per APOL e mi occupo proprio di questo.
Servirebbero un po' di informazioni relative alla zona, quota, superficie, etc.
La mosca delle olive non entra nelle galle di altri insetti ma si impupa nel suolo o tra le pieghe della corteccia.

Le scelte per la lotta dipendono in gran parte dalle informaziini che ho chiesto prima e da scelte personali. ;)
- Quel giorno tutta l’esperienza della nostra vita diverrà parte di una più vasta conoscenza comune. Sarà il giorno, in cui ritorneremo a Gaia, per fare, ancora una volta, parte della vita e riempire con essa questo mondo -

#teamNoCO2
______________________

Avatar utente
jupo
star3
Messaggi: 259
Iscritto il: 18/09/16, 10:46

Lotta biologica alla mosca degli ulivi

Messaggio di jupo » 02/04/2017, 0:49

bel post mi piace e sono interessato anch'io, ho diversi appezzamenti per un totale di 600 ulivi ultimo raccolto utile circa 6/7 anni fà con una produzione di circa 900 litri di olio, poi il nulla. Nonostante concimazione e irrorazione delle piante non si riesce piu ad avere un buon raccolto. ques'anno la mosca ci ha fottuto tutto il raccolto e mi sto' organizzando con le trappole con la speranza di riuscirle a fregare :ymdevil: :ymdevil: :ymdevil: :ymdevil:
Adagio merlo .........che la fratta è lunga!!!!!

Avatar utente
Joo
star3
Messaggi: 4514
Iscritto il: 07/02/16, 20:21
Contatta:

Lotta biologica alla mosca degli ulivi

Messaggio di Joo » 02/04/2017, 1:13

Ragazzi, come materiale naturale, quindi biologico c'è il caolino, un minerale solubile venduto in polvere di colore bianco/giallino o anche rossastro se contiene ferro.
E' un rimedio molto efficace.
Si deve essere in due per scoprire la verità: uno che la esprima e un altro che la comprenda.
(Gibran)

Avatar utente
zedda
star3
Messaggi: 686
Iscritto il: 02/01/17, 12:41

Lotta biologica alla mosca degli ulivi

Messaggio di zedda » 02/04/2017, 10:07

È bello che sia riemerso questo post :)
Al massimo avrei continuato ad accumulare informazioni e consigli.
Io ho diversi appezzamenti:
1) pianeggiante quadrato di circa 60 ulivi su terreno compatto a circa 250m di quota, abbastanza ombroso in una valle tra piu colline, circondato da roundappatori incalliti...
2) di una ventina di ulivi, a circa 300m di quota esposto a ovest su una collina, su tre terrazzamenti a secco, terreno un po piu roccioso, esposto al sole da mattina a sera.
3) gigantesco, su terrazzamenti... non so quanti ulivi, non sono mai arrivato sulla vetta della collina a controllare, 280m di quota a salire, piu esposto a nord, terreno, boh...
4) 60 ulivi circa in pianura a livello del mare o poco piu, a 6/7 chilometri dal mare in linea d'aria...
tutto il territorio era una laguna quindi ci sono torrentelli piovani ed è abbastanza umido, il mio terreno è sotto i piedi di due colline che stanno subito dietro.. esposto a ovest se non sbaglio... terreno roccioso, c'è anche una grotta.
5)adiacente al quarto, non mi ricordo quanti ulivi penso una quarantina, terreno con pochissime pietre...

Come vedi ne sono talmente tanti che non gli ricordo nemmeno... forse ne ho saltato qualcuno...
Quello piu esteso è davvero inagibile... è tutto un rovo, e purtroppo è piu difficile da mantenere essendo sviluppato su terrazzamenti...

P.s. nel lazio vicino itri e fondi
Ultima modifica di zedda il 02/04/2017, 10:13, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
zedda
star3
Messaggi: 686
Iscritto il: 02/01/17, 12:41

Lotta biologica alla mosca degli ulivi

Messaggio di zedda » 02/04/2017, 10:10

Si l'avevo letto del caolino, ma deve essere dato ogni volta che piove giusto?

Avatar utente
Joo
star3
Messaggi: 4514
Iscritto il: 07/02/16, 20:21
Contatta:

Lotta biologica alla mosca degli ulivi

Messaggio di Joo » 02/04/2017, 12:47

zedda ha scritto:
02/04/2017, 10:10
Si l'avevo letto del caolino, ma deve essere dato ogni volta che piove giusto?
Non necessariamente.
Bisogna seguire il ciclo di riproduzione della mosca Bactrocera oleae ed intensificare i trattamenti in quel periodo. Ovviamente se piove lava la sostanza e bisogna ripetere il trattamento.
Si deve essere in due per scoprire la verità: uno che la esprima e un altro che la comprenda.
(Gibran)

Avatar utente
Artic1
Ex-moderatore
Messaggi: 6421
Iscritto il: 03/06/15, 3:17

Lotta biologica alla mosca degli ulivi

Messaggio di Artic1 » 02/04/2017, 19:43

Allora... Tutto dipende dalla vostro clima. Se siete in meridione con le botte di caldo estive siete un poco più tranquilli, se siete come me in Liguria il caldo vi aiuta solo alcune volte a contrastarla.
Metodi biologici efficaci sono proprio pochi.
Il caolino è un buon preventivo per le deposizioni ma deve essere dato estremamente bene e ridato ogni volta che la pioggia, l'umidità o il vento ne hanno ridotto l'efficacia.
Altri prodotti utili per la lotta larvicida sono a base di olio di neem ma costano un sacco.

Altrimenti usate il chimico. Nella mia zona con 3 trattamenti l'anno dati in modo estremamente mirato (sono un tecnico che fa monitoraggio per la mosca in provincia di Imperia) riuscite a portarvi a casa il prodotto.
Consiglio caldamente (per legge è un obbligo) un corso per il patentino dei fitofarmaci (io ne sono un docente) a tutti gli interessati alla lotta chimica ed a chi svolgerà lotta con fitofarmaci (anche se biologici).

Zedda ok per le info, ma.... di che Provincia d'Italia?
- Quel giorno tutta l’esperienza della nostra vita diverrà parte di una più vasta conoscenza comune. Sarà il giorno, in cui ritorneremo a Gaia, per fare, ancora una volta, parte della vita e riempire con essa questo mondo -

#teamNoCO2
______________________

Avatar utente
zedda
star3
Messaggi: 686
Iscritto il: 02/01/17, 12:41

Lotta biologica alla mosca degli ulivi

Messaggio di zedda » 02/04/2017, 23:11

i primi 3 a itri, gli altri due a fondi, in provincia di latina :)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti