Oliver Knott e Tom Barr

Per presentarsi, conoscersi e chiacchierare
Rispondi
Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 32503
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: Oliver Knott e Tom Barr

Messaggio di cicerchia80 » 28/09/2016, 16:57

Sini ha scritto:Io... ci devo pensare.
tu te la giochi facile .......non hai CO2 e 20 piante da sfamare e non usi CO2 :)) ...e poi tu sei pigro
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
Luciano Pozzoni
star3
Messaggi: 16
Iscritto il: 27/09/16, 14:37

Re: Oliver Knott e Tom Barr

Messaggio di Luciano Pozzoni » 28/09/2016, 17:24

Peccato caro Rox (ma un firma sotto in basso no è?) che l'artista deve far girare il mercato con prodotti affini alla acquariofilia.
E se ci pensi, credo anche chiunque esegua un lavoro retribuito, se vuole mantenere il posto, ci pensi due volte a remare contro.... ergo non si sputa nel piatto dove si mangia.

Detto questo, credo che tu sia la persona più adatta ad abbracciare pienamente l'approccio di Tom. Ma nel suo complete e vedere I risultati de visu. Credo (sono abbastanza certo) che potresti stupirti di quello che accade.
provare per credere!

Per tutti
Non sono qui per convincere voi della bontà o meno della tipologia gestionale adottata, mi ha invitato uccellino per via di un coppia ed incolla di un mio diardio di bordo (usavo I formur per lo scopo) con su tanta di quella polvere da far paura...... che poi mi sembra che qui è come un pesce fuori dall'acqua.

Ripeto per la seconda volta, tutto dipende da quello che l'appassionato vuole ottenere.

non ho messo le date.
ma i fogli oramai ingialliti posti nel cassetto dell'uffico insieme alla confezione del compo sempreverde riportano:

4gr di micro chelati (compo).
3 gr di ferro III (cifo).
30 gr di Magnesio Solfato.
25 gr di Nitrato di Potassio.
5gr di bicarbonate di potassio.

seconda ricetta:
5 gr di micro chelati (compo).
3 gr di ferro III (cifo).
14 gr di Solfato di Potassio
6 gr di Nitrato di Potassio.
2 gr di bicarbonato di potassio

quanche goccia di HCl in entrambi i prodotti come consevante.

ma poi, sul suo blog (ancora oggi attivo) il grande e mitico Claudio, supportato da un fenomeno di nome Fabrizio, fecero quello che penso oggi sia la ricetta più largamente usata (o presa come base) come PMDD in italia e che usa il mikrom per la parte micro.

Avatar utente
Sini
Amministratore
Messaggi: 16344
Iscritto il: 12/03/15, 9:33

Re: Oliver Knott e Tom Barr

Messaggio di Sini » 28/09/2016, 18:08

Luciano Pozzoni ha scritto:e che usa il mikrom per la parte micro.
~x(

Ecco spiegati i cambi!!!
I pesci non si possono inserire prima di un mese (almeno) senza cambi d'acqua né lavaggi del filtro.

Prima di qualsiasi acquisto, chiedi sul forum!

Noi, un branco di morti di fame che potano con le unghie...

Avatar utente
cicerchia80
Amministratore
Messaggi: 32503
Iscritto il: 07/06/15, 8:12
Contatta:

Re: Oliver Knott e Tom Barr

Messaggio di cicerchia80 » 28/09/2016, 18:27

Luciano Pozzoni ha scritto:Peccato caro Rox (ma un firma sotto in basso no è?
fidati che ha i suoi buoni motivi per non mettere la sua anagrafe,il primo stalker sarei io ;)
Luciano Pozzoni ha scritto:Per tutti
Non sono qui per convincere voi della bontà o meno della tipologia gestionale adottata
a me sembra che ci guardi un pó dall'alto in basso invece :-??
Parlando di gestioni...
Luciano Pozzoni ha scritto:che poi mi sembra che qui è come un pesce fuori dall'acqua.
Guarda che non siamo estremisti affiliati....tuttavia in linea di massima i piú tendono a seguire la sfida di dare alla vasca quello che serve quando serve,ci fissiamo uno stop e cerchiamo di capire le piante cosa vogliono al momento
Luciano Pozzoni ha scritto:4gr di micro chelati (compo).
3 gr di ferro III (cifo).
30 gr di Magnesio Solfato.
25 gr di Nitrato di Potassio.
5gr di bicarbonate di potassio.

seconda ricetta:
5 gr di micro chelati (compo).
3 gr di ferro III (cifo).
14 gr di Solfato di Potassio
6 gr di Nitrato di Potassio.
2 gr di bicarbonato di potassio

quanche goccia di HCl in entrambi i prodotti come consevante.
Ecco...questo non lo diremo mai ad un neofita...tendiamo a fargli capire che se una pianta ha le foglie arricciate probabilmente vuole ferro...se la conducibilità non scende forse è meglio smettere con il potassio e via discorrendo...e perchè no....permettere a degli squattrinati di avere piú di una vasca,senza spendere in lampade specifiche skimmer,mega diffusori da CO2 ecc..ecc
Luciano Pozzoni ha scritto:ma poi, sul suo blog (ancora oggi attivo) il grande e mitico Claudio, supportato da un fenomeno di nome Fabrizio, fecero quello che penso oggi sia la ricetta più largamente usata (o presa come base) come PMDD in italia e che usa il mikrom per la parte micro.
ecco.....quí avrei da ridire,se se ne parla in un topic è molto semplice farsi 2 conti e vedere,senza cambi d'acqua quanto rame accumula quel prodotto...

Quando hai detto micro in casa avevo la saliva alla bocca...pensavo che i micro li facessi tu... e quella era una nuova sfida,capire che só....quanto boro serve alla mia vasca rispetto al manganese :D
'effetto Dunning-Kruger è una distorsione cognitiva a causa della quale individui poco esperti in un campo tendono a sopravvalutare le proprie abilità autovalutandosi, a torto, esperti in materia.

...è sempre solo per te

Avatar utente
Rox
Ex-moderatore
Messaggi: 20498
Iscritto il: 07/10/13, 0:03

Re: Oliver Knott e Tom Barr

Messaggio di Rox » 28/09/2016, 19:56

Ragazzi, se vi mettere a parlare dei PMDD, devo invitarvi a spostarvi da qui.
Per la fertilizzazione abbiamo una sezione apposta, e i topic non si pagano.

Per la firma, i miei amici mi chiamano "Rox" da più di trent'anni, non è un nome che uso per il forum.
Se uno preferisce iscriversi con nome e cognome, nessuna regola gli impedisce di farlo. Allo stesso modo, nessuno può contestare il mio desiderio di essere chiamato "Paperino", se fosse quello il nome con cui voglio apparire.

Ho letto e leggo un sacco di forum, ormai da qualche annetto, e non ho mai visto obblighi di sorta sul nickname.
Per contro, dappertutto è gradito un avatar, anche se non è obbligatorio. ;)
"Essentia non sunt multiplicanda praeter necessitatem"
(Rasoio di Occam)

Avatar utente
Sini
Amministratore
Messaggi: 16344
Iscritto il: 12/03/15, 9:33

Re: Oliver Knott e Tom Barr

Messaggio di Sini » 28/09/2016, 20:09

cicerchia80 ha scritto:
Sini ha scritto:Io... ci devo pensare.
tu te la giochi facile .......non hai CO2 e 20 piante da sfamare e non usi CO2 :)) ...e poi tu sei pigro
:D :D :D
I pesci non si possono inserire prima di un mese (almeno) senza cambi d'acqua né lavaggi del filtro.

Prima di qualsiasi acquisto, chiedi sul forum!

Noi, un branco di morti di fame che potano con le unghie...

Avatar utente
Luciano Pozzoni
star3
Messaggi: 16
Iscritto il: 27/09/16, 14:37

Re: Oliver Knott e Tom Barr

Messaggio di Luciano Pozzoni » 28/09/2016, 20:25

Va bè, continuo a far fatica a stare nel gruppo ed il problema sono certamente io. Molto probabilmente, non conoscendo nessuno di voi da sufficienti ore, trovo faticoso allinearmi.

Comunque, visto che sei/siete interessati ai micro, mi permetto di nominare il Kramerdrak che credo sia attualmente uno dei migliori.
Inoltre considerato che sono state divulgate le quantità, il confronto con il pmdd di vostra fattura è abbastanza veloce.
Inoltre aggiungo che la stessa azienda vende lo stesso anche in polvere con costi interessati se confrontati con il mercato.

Aggiungo e poi chiudo.

Avevate intuito molto bene. Stiamo lavorando ad un progetto davvero importante, progetto che se dovrebbe concretizzarsi potrebbe dare nuovo impulso al modo di gestire la parte nutrizionale e la prima conseguenza è stata la concimazione dissociata.

Con immutata stima.
Cordialmente saluto.
Luciano

Avatar utente
alessio0504
star3
Messaggi: 4823
Iscritto il: 14/12/15, 1:50

Re: Oliver Knott e Tom Barr

Messaggio di alessio0504 » 28/09/2016, 20:32

Comunque caro Luciano se ti va di scrivere due righe nella sezione "il mio acquario" sarei lieto di leggerti! Così facciamo in tempo a conoscerci meglio! ;)
Si viaggia non per cambiare luogo, ma idea.
(Hippolyte Adolphe Taine 1828-1893)

Avatar utente
MatteoR
Ex-moderatore
Messaggi: 2761
Iscritto il: 29/05/16, 10:18
Contatta:

Re: Oliver Knott e Tom Barr

Messaggio di MatteoR » 28/09/2016, 21:28

Luciano Pozzoni ha scritto:Con immutata stima.
Finchè si confonde estetica con ecologia purtroppo ogni tesi, a mio avviso, perde senso sia dalla parte dei naturalisti che dagli artisti.
Entrambe discipline rispettabilissime, ma chi le confonde, appunto, si confonde.
“Se gettassi su di un piatto della bilancia tutto ciò che ho imparato a comprendere in quelle ore di meditazione di fronte all'acquario, e sull'altro tutto ciò che ho ricavato dai libri, come rimarrebbe leggero il secondo!”
Konrad Lorenz

Avatar utente
Paky
Ex-moderatore
Messaggi: 5999
Iscritto il: 06/09/14, 18:48

Re: Oliver Knott e Tom Barr

Messaggio di Paky » 28/09/2016, 22:38

Ciao Luciano,
Inizio con il presentarmi, visto che non ami i soprannomi. Mi chiamo Pasquale e sono acquariofilo da meno di 2 anni, quindi assolutamente sconosciuto al mondo dell'acquariofilia ;)
Luciano Pozzoni ha scritto:Va bè, continuo a far fatica a stare nel gruppo ed il problema sono certamente io. Molto probabilmente, non conoscendo nessuno di voi da sufficienti ore, trovo faticoso allinearmi.
No, no, ti prego, non allinearti!! Siamo tutti interessati alle tue opinioni e alla tua esperienza!

È vero che qui predomina un certo modo di fare acquari, ma la cosa che ci interessa di più è sapere come funzionano tutti i meccanismi del sistema acquario. Proprio per questo, qui va per la maggiore il PMDD di Rox, perché non è un protocollo da usare leggendo le istruzioni, ma quasi un metodo educativo che porta l'acquariofilo a comprendere questo sistema complesso che è l'acquario.
Una volta imparato a conoscere piante, alghe, pesci, chimica, etc, uno può fissarsi gli obbiettivi che vuole (acquario da acquascaping, acquario a manutenzione nulla, etc), e a scegliere le tecniche giuste per arrivarci, consapevolmente.
Ovviamente non si può restare confinati nel pensare che il PMDD sia l'alfa e l'omega dell'acquariofilia! Ed è per questo che avere la tua esperienza qui lo ritengo molto interessante. Quindi, ti invito sinceramente a parlarci dei tuoi acquari (che sono uno più bello dell'altro) e a descriverci le tue tecniche (ad esempio perché fai i cambi "stagionali").
"Forse potrà suonare un po' pomposo, ma preferisco morire in piedi che vivere in ginocchio"
Charb

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Basturk e 4 ospiti